web-archive-it.com » IT » A » ANBI.IT

Total: 946

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • PRIMO D’APRILE: LO "SCHERZO SERIO" DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE BONIFICHE E IRRIGAZIONI PARLA VINCENZI? NO, LA CORTE DEI CONTI!
    fedelmente Vincenzi è la dilatazione dei tempi di attuazione degli interventi sia per la programmazione attivata nel decennio 1998 2008 sia per gli Accordi di Programma sottoscritti a partire dal 2010 In particolare per questi ultimi su un totale di 1621 interventi una parte significativa 207 risulta tuttora da avviare o dati non comunicati mentre risultano conclusi soltanto 317 interventi per 200 milioni di euro rispetto a un finanziamento complessivo pari a circa 2 1 miliardi di euro Il Presidente A N B I continua a fare proprie le parole della Corte dei Conti Appaiono evidenti criticità sistemiche un contesto decisionale ed operativo caratterizzato dal coinvolgimento di più soggetti pubblici spesso tra loro non dialoganti e o in contrapposizione a ciò deve aggiungersi un quadro continuamente mutevole di risorse finanziarie disponibili ed una programmazione che non si iscrive in un disegno strategico di opere strutturali ma risulta frammentata in una molteplicità di interventi I ritardi conclude Vincenzi assumendo fino in fondo il ruolo di megafono per le conclusioni dell importante organo amministrativo sono in parte anche conseguenza di un non efficiente sistema di controllo e monitoraggio che non ha prodotto i risultati attesi La frammentazione del sistema di rilevamento dei dati distribuito tra più banche dati in parte tra loro sovrapposte e non dialoganti determina spesso risultati incompleti e non attendibili In sintesi le raccomandazioni della Corte sono il superamento di una politica centrata sull emergenza la ridefinizione di una governance degli interventi maggiormente semplificata e trasparente la riorganizzazione del sistema di controllo e monitoraggio degli interventi la prosecuzione nell azione di impulso alla funzione di indirizzo e coordinamento del Presidente del Consiglio dei Ministri in materia del dissesto idrogeologico la valutazione in una logica comunque di compatibilità con il rispetto degli obiettivi di finanza pubblica di breve e medio

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/364-primo-d-aprile-lo-scherzo-serio-dell-associazione-nazionale- (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • UN PROGETTO DI CALIBRO EUROPEO
    della Costa e Bonifica Servizio tutela e risanamento della risorsa idrica Servizio beni architettonici e ambientali Servizio comunicazione educazione alla sostenibilità e strumenti di partecipazione della Regione Emilia Romagna delle Provincie di Reggio Emilia e Modena Servizio Tecnico di Bacino degli affluenti del Po Comuni di Gualtieri Carpi Novi di Modena ente di gestione dei parchi e della biodiversità dell Emilia Centrale Life Rinasce è un progetto approvato dalla Commissione Europea nel Luglio del 2014 e si propone di realizzare a scopo dimostrativo la riqualificazione idraulico ambientale di alcuni canali di bonifica emiliani spiega Marino Zani presidente del Consorzio di bonifica dell Emilia Centrale A Bologna con un convegno internazionale di apertura in calendario per l 8 Aprile nella sede della Regione Emilia Romagna sarà presentato alla comunità scientifica e al pubblico questa innovativa forma di progettazione partecipata che coinvolge le persone in maniera forte ci rivolgiamo sia agli enti che ai privati Il progetto aggiunge Aronne Ruffini dirigente e project manager dell ente consorziale scaturisce in applicazione di due importanti direttive europee la Direttiva Alluvioni 2007 60 CE e la Direttiva Quadro sulle Acque 2000 60 CE con l obiettivo di dimostrare che il concetto di riduzione del rischio alluvionale migliorando contemporaneamente lo stato ecologico dei corsi d acqua può essere applicato anche sul reticolo idrico artificiale Spiega Ruffini Nel dettaglio sui canali interessati verranno sperimentate tipologie d intervento adeguate alla condizione di alvei che soffrono di problematiche idrauliche e ambientali andamento rettilineo sezione geometrica trapezoidale non sono dotati di aree inondabili e le portate in eccesso determinate dall intenso incremento delle aree urbanizzate possono essere smaltite solamente tramite impianti idrovori una situazione a elevato rischio di esondazione A questo si aggiunge il problema di scarichi che riversano grandi quantità di sostanze inquinanti peggiorando la qualità dell acqua Gli

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/362-un-progetto-di-calibro-europeo (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • UN BELL’ESEMPIO: LA COMUNITA’ ADOTTA TRE CORSI D’ACQUA
    del territorio per favorire l adozione ed il monitoraggio dei corsi d acqua Il circolo CRO di Volegno frazione di Stazzema ha sottoscritto in questi giorni la convenzione proposta dall ente di bonifica prendendosi cura di tre importanti torrenti il Cardoso il Picignana ed il fosso di Pruno Questo accordo è molto particolare e diverso rispetto agli altri che abbiamo sottoscritto perché i volontari dell associazione non solo verificheranno le condizioni dei letti dei canali ma per la prima volta hanno scelto di adottare le briglie selettive opere idrauliche che il consorzio ha in gestione e che servono per intercettare i detriti di grande dimensione trasportati dai torrenti spiega il presidente consortile Ismaele Ridolfi Il consorzio periodicamente svuota le briglie ed averle sempre sotto controllo grazie all aiuto delle persone del posto ci consente di programmare al meglio gli interventi Le briglie oggetto del monitoraggio sono state realizzate dopo l alluvione del 1996 sono opere ingegneristiche molto importanti che hanno la funzione di trattenere il materiale grossolano trasportato dalla forza dell acqua Se non venisse bloccato tronchi legname e sassi si accumulerebbe principalmente a ridosso dei ponti ma anche nelle anse naturali lungo il fiume e limiterebbe lo scorrere dell acqua fino a provocare esondazioni Le briglie sono realizzate in cemento pietra o legname e vengono posizionate a cavallo del torrente la loro presenza genera effetti positivi su tutto il sistema fluviale evitando il deposito e il trasporto di materiale solido le briglie consentono di conservare il naturale equilibrio e le normali correnti del corso d acqua i depositi si accumulano solo in prossimità dell opera e consentono il normale ripascimento delle spiagge perché il fiume trasporterà a valle solo materiale di piccola taglia Abbiamo aderito con molto entusiasmo a questa iniziativa che ci aiuta ad avere un rapporto ancora

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/358-un-bell-esempio-la-comunita-adotta-tre-corsi-d-acqua (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • PIETRO MOLINARO: “DISSESTO IDROGEOLOGICO, FATTORE CHIAVE PER COMPETITIVITA’
    Comunicazione Rassegna stampa Filmati Foto Contatti Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 30 03 2015 PIETRO MOLINARO DISSESTO IDROGEOLOGICO FATTORE CHIAVE PER COMPETITIVITA PIETRO MOLINARO DISSESTO IDROGEOLOGICO FATTORE CHIAVE PER COMPETITIVITA La Calabria non può più attendere su fattori chiave di competitività e crescita di tutto il sistema economico Pietro Molinaro presidente Coldiretti Calabria ancora una volta rilancia sull avvio vero del piano di prevenzione per la messa in sicurezza del territorio poiché ad ogni minima allerta meteo registriamo un bollettino di guerra con paesi isolati strade non percorribili imprese agricole irraggiungibili Non spendere proficuamente le risorse che ci sono e andare in ordine sparso non serve a niente perché i costi degli interventi successivi sono enormemente superiori agli interventi preventivi come dimostrano tutti i dati La lotta al dissesto continua ha effetti visibili a cominciare da quelli sulle opportunità di crescita sono quindi urgenti politiche rapide per invertire la tendenza Per una regione agricola quale è la Calabria dobbiamo fare molto di più in meno tempo aumentando appeal impatto sull occupazione e sul Prodotto Interno Lordo siamo costretti a correre E purtroppo evidente che le cure che non ci sono aggravano i problemi Articoli

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/360-pietro-molinaro-dissesto-idrogeologico-fattore-chiave-per-co (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • BLOCCATI INVESTIMENTI PER ALMENO 300 MILIONI DI EURO
    MILIONI DI EURO MASSIMO GARGANO Direttore Generale ANBI Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni ALLA VIGILIA DI EXPO AFFOSSATO IL PIANO IRRIGUO NAZIONALE LA POLITICA SCELGA QUALE MODELLO DI SVILUPPO DARE AL PAESE Nel mentre stiamo a discutere fra esperti nelle stanze della politica si celebra la morte del Piano Irriguo Nazionale che prevedeva investimenti per almeno 300 milioni di euro i Piani di Sviluppo Rurale sono bloccati dalla condizionalità giacché l Italia sta disattendendo così si sostiene a Bruxelles quanto previsto dalla Direttiva Europea sulle Acque Ad evidenziarlo con forza è Massimo Gargano Direttore Generale dell Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni A N B I intervenendo a Roma ad un convegno dell Associazione Geotecnica Italiana Di fronte a tale evenienza rischia di prevalere rabbia e contestazione ancor di più in quanto oggi abbiamo un esempio da seguire ed è quello del contrasto al dissesto idrogeologico del Paese cui la Struttura di Missione italiasicura sta dando risposte La politica conclude Gargano deve avere chiaro quale modello di sviluppo dare al Paese perché è ancora troppo tentata dalla logica del cemento del divieto di balneazione dello stato di calamità in inverno per la troppa acqua ed in estate per la siccità E

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/354-bloccati-investimenti-per-almeno-300-milioni-di-euro (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • DOMENICA, IRRIFRAME A LINEA VERDE SU RAI UNO
    Contatti Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 27 03 2015 DOMENICA IRRIFRAME A LINEA VERDE SU RAI UNO DOMENICA IRRIFRAME A LINEA VERDE SU RAI UNO Il previsto servizio sul sistema esperto irriguo IRRIFRAME andrà in onda domenica 29 marzo nella popolare trasmissione Linea Verde in onda sulle frequenze di RaiUno a partire dalle ore 12 20 Ad illustrarne le caratteristiche sarà il Direttore Generale

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/356-domenica-irriframe-a-linea-verde-su-rai-uno (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • ACQUA ALTA E POMPE ACCESE
    ACCESE ACQUA ALTA E POMPE ACCESE È bastata una giornata di pioggia continua per far alzare subito il livello d acqua della falda e dei canali che attraversano la piana pratese Fin dalle prime luci della giornata il Consorzio di bonifica Medio Valdarno ha acceso le pompe dell impianto idrovoro di Castelletti nel comune di Signa a vantaggio di una vasta area circostante L impianto composto da 5 pompe idrovore per un totale massimo di sollevamento di 13 metri cubi al secondo viene infatti azionato in caso di condizioni meteo avverse per scaricare nel fiume Ombrone l acqua proveniente dal reticolo di bonifica che viene da Prato Signa e Campi Bisenzio Negli ultimi mesi l ente consorziale ha finanziato importanti lavori attualmente in via di conclusione per l ampliamento del sistema di pompaggio degli impianti elettrici e dei collegamenti meccanici Gli impianti consortili sono sempre attivi anche in condizioni meteo non particolarmente difficili come quelle dei giorni scorsi e questo ci deve stimolare a portare avanti i progetti già previsti per aumentare il grado di sicurezza dell intera area compresa fra Prato e Pistoia è il commento del presidente del Medio Valdarno Marco Bottino Martedì inaugureremo la nuova cassa di

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/352-acqua-alta-e-pompe-accese (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • A ROMA,GLI STATI GENERALI #acque pulite FRANCESCO VINCENZI : “L’APPLICAZIONE ITALIANA DELLA DIRETTIVA COMUNITARIA SULLE ACQUE RISCHIA DI PENALIZZARE, L’AGRICOLTURA DEL MADE IN ITALY”
    acque pulite FRANCESCO VINCENZI Presidente ANBI Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni L APPLICAZIONE ITALIANA DELLA DIRETTIVA COMUNITARIA SULLE ACQUE RISCHIA DI PENALIZZARE L AGRICOLTURA DEL MADE IN ITALY Nel riconoscerci pienamente nell affermazione ridare dignità a tutte le infrastrutture irrigue fatta da Erasmo D Angelis CapoStruttura di Missione italiasicura non posso esimermi dall evidenziare che l applicazione della Direttiva Quadro comunitaria sulle Acque a differenza di quanto avviene in altri Paesi europei in Italia corre il rischio di avere una interpretazione penalizzante gli investimenti il reddito delle imprese agricole i costi dei prodotti alimentari ed anche di determinare negativamente un equa gestione della risorsa acqua Chiediamo con forza un intervento risolutivo ai soggetti politici decisori Questo l appello lanciato da Francesco Vincenzi Presidente dell Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni A N B I a margine degli Stati Generali acquepulite tenutisi a Roma per iniziativa della Struttura di Missione presso la Presidenza del Consiglio alla presenza del Ministro dell Ambiente Galletti Se in materia idrica i problemi come indicato oggi si chiamano progettazione controlli e monitoraggio i Consorzi di bonifica ne sono soggetti virtuosi assolvendo quotidianamente tutte e tre le fasi Non solo conclude Vincenzi l Italia è soggetta ad infrazione

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/350-a-roma-gli-stati-generali-acque-pulite-francesco-vincenzi-l- (2016-02-18)
    Open archived version from archive



  •