web-archive-it.com » IT » A » ANBI.IT

Total: 946

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • #ITALIASICURA: “NEL PIANO NAZIONALE CONTRO IL RISCHIO IDROGEOLOGICO, SPAZIO AD OPERE PER LA SICUREZZA DEI BENI CULTURALI”
    PIANO NAZIONALE CONTRO IL RISCHIO IDROGEOLOGICO SPAZIO AD OPERE PER LA SICUREZZA DEI BENI CULTURALI ITALIASICURA NEL PIANO NAZIONALE CONTRO IL RISCHIO IDROGEOLOGICO SPAZIO AD OPERE PER LA SICUREZZA DEI BENI CULTURALI Sono numeri che non lasciano spazio ad alcuna valutazione diversa dall urgenza e dall importanza di mettere in sicurezza il maggior numero di opere d arte possibile tra quelle che ad oggi corrono il rischio di essere rovinate se non distrutte da una frana o da un evento alluvionale la radiografia del rischio che corrono i beni culturali italiani fatta dall Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale I S P R A 14 000 beni culturali esposti a rischio frane e 28 483 ad alluvioni entra a pieno titolo nel lavoro di redazione del piano nazionale contro il dissesto idrogeologico che vede la Struttura di Missione di Palazzo Chigi italiasicura impegnata al fianco del Ministero dell Ambiente delle regioni e di tutte le amministrazioni pubbliche competenti in materia Quello dell ISPRA è la fotografia di una situazione che abbiamo il dovere di cambiare per evitare che il nostro patrimonio culturale architettonico e artistico vada perduto o gravemente danneggiato così Erasmo D Angelis coordinatore italiasicura al termine della presentazione del rapporto continua Quello della difesa dei beni culturali un tema che già avevamo messo in agenda e su cui abbiamo raggiunto un primo importante risultato con la realizzazione di opere strutturali che eviteranno ad un area archeologica di straordinaria importanza come la Piana di Sibari di finire nuovamente sommersa dal fango del fiume Crati quasi nell indifferenza generale Inseriremo i dati raccolti dall ISPRA nella pianificazione che stiamo realizzando e cominceremo dal piano per le città metropolitane che il Comitato Interministeriale Programmazione Economica C I P E ha finanziato con 700 milioni di euro finalmente risorse certe

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/314-italiasicura-nel-piano-nazionale-contro-il-rischio-idrogeolo (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • NO ALLE TRIVELLAZIONI
    Consorzi associati ANBI regionali Gestione attività Documenti Circolari Documenti vari Legislazione Nazionale sui consorzi di bonifica Regionale sui consorzi di bonifica Archivio News Eventi ANBI Eventi dal territorio ANBINFORMA Notiziario Comunicazione Rassegna stampa Filmati Foto Contatti Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 03 03 2015 NO ALLE TRIVELLAZIONI NO ALLE TRIVELLAZIONI La ripresa delle ricerche esplorative e di possibili sfruttamenti di idrocarburi nel perimetro del comprensorio del Consorzio di bonifica Pianura di Ferrara preoccupano per l impatto che queste attività possono avere in un territorio caratterizzato da una storica forte subsidenza sia di carattere naturale che antropica in seguito all ingente estrazione di gas avvenuta negli anni 50 e continuata per lungo tempo con il conseguente aggravamento delle situazioni di rischio idraulico tipiche di un territorio posto sotto il livello del mare L ente consortile Pianura di Ferrara esprime pertanto la propria contrarietà evidenziando che la subsidenza presente nella province ferrarese e rodigina ha tuttora pesanti effetti sull onerosità della gestione e s Articoli correlati DOMANI GIOVEDI CONFERENZA STAMPA ANBI PSR 2014 2020 SI PARTE INSEDIATO L OSSERVATORIO SULLE RISORSE IDRICHE NEL BACINO PADANO I CONSORZI DI BONIFICA CHIEDONO DI USARE I LAGHI COME RISERVE

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/312-no-alle-trivellazioni (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • LA CASSAZIONE RESPINGE RICORSO ATER
    Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 02 03 2015 LA CASSAZIONE RESPINGE RICORSO ATER LA CASSAZIONE RESPINGE RICORSO ATER La Corte Suprema di Cassazione ha respinto il ricorso proposto dall ATER Azienda Territoriale Edilizia Residenziale in precedenza I E R P di Terni avverso l operato del Consorzio di bonifica Tevere Nera e che chiedeva che fosse accertata l illegittimità dell imposizione del contributo consortile in relazione ad alcuni immobili ad uso abitativo ubicati in città sostenendo che gli immobili non trarrebbero alcun vantaggio dalle opere consorziali in quanto non direttamente interessati L ente consortile aveva obiettato che gli immobili erano all interno del Piano di Classifica approvato dalla Regione Umbria e che tutte le opere di sistemazione idraulica nonchè di manutenzione dei corsi d acqua erano state eseguite per prevenire danni provenienti da eventi alluvionali in una situazione di rischio idraulico La sentenza ha dato ragione piena al Consorzio di bonifica Tevere Nera La motivazione è di estremo interesse perchè correla la sussistenza del beneficio alla realizzazione delle opere idrauliche ed alle attività connesse Tale decisione è assai importante confermando l indirizzo della Suprema Corte in ordine alla legittimità del contributo e dell operato

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/308-la-cassazione-respinge-ricorso-ater (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • “MANUTENZIONE ITALIA: CONSORZI DI BONIFICA IN AZIONE PER #ITALIASICURA” PIANO 2015 PER LA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO
    dal territorio ANBINFORMA Notiziario Comunicazione Rassegna stampa Filmati Foto Contatti Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 02 03 2015 MANUTENZIONE ITALIA CONSORZI DI BONIFICA IN AZIONE PER ITALIASICURA PIANO 2015 PER LA RIDUZIONE DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO www governo it Pagina del sito del Governo con link video presentazione MANUTENZIONE ITALIA CONSORZI DI BONIFICA IN AZIONE PER ITALIASICURA Pianopluriennale2015 Presentazione Articoli correlati DOMANI GIOVEDI CONFERENZA STAMPA

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/310-manutenzione-italia-consorzi-di-bonifica-in-azione-per-itali (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • DISSESTO IDROGEOLOGICO: APPROVATI PROGETTI IMMEDIATAMENTE CANTIERABILI PER 20 MILIONI
    mitigazione del rischio idraulico e salvaguardia ambientale sul fosso Ceraso in agro di Squillace la ristrutturazione dell impianto irriguo Munita in agro di Guardavalle ed infine la progettazione per l ammodernamento dell impianto irriguo Ancinale e del torrente Alaca nel comune di Satriano Puntuali e specifiche opere continua Manno che rappresentano il cuore pulsante dell attività del Consorzio che vuole continuare ad offrire un contributo prezioso giacchè conosce il territorio il relativo regime idraulico e le esigenze di regolazione delle acque Sono progetti che sono stati concertati con le amministrazioni comunali in uno spirito di collaborazione istituzionale Voglio ricordare prosegue che ben 52 amministrazioni comunali e 19 associazioni con atti ufficiali hanno dato il sostegno all attività consortile Voglio far notare evidenzia il presidente che in questi giorni pur in presenza di condizioni climatiche sfavorevoli contrariamente a quanto accaduto in altre parti del territorio calabrese nel catanzarese grazie all attività di prevenzione attuata anche dal Consorzio non si è registrata nessuna situazione di criticità L ufficio tecnico consortile sta lavorando per renderlo cantierabile l intero parco progetti che ammonta a quasi 30 milioni di euro Dopo quasi cinquanta anni di regionalismo continua Manno noto con soddisfazione che il presidente della Regione Calabria Oliverio già dalle prime mosse vuole cambiare verso agli interventi di difesa e sistemazione idrogeologica Lo ha fatto sia nelle dichiarazioni programmatiche rese al Consiglio Regionale che in modo operativo e concreto con l istituzione presso la Presidenza quindi sotto il suo personale controllo dell UOA difesa del suolo sistemazione idrogeologica Gli interventi per prevenire il rischio idraulico sono un banco di prova importante per il Governo regionale che ne sono certo ha aperto una fase nuova e saprà trovare un giusto equilibrio tra velocità di spesa qualità ed importanza dei progetti da finanziare soggetti che devono attuarli

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/306-dissesto-idrogeologico-approvati-progetti-immediatamente-can (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Lombardia - Il divano nel canale idrico
    Foto Contatti Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 26 02 2015 Lombardia Il divano nel canale idrico LOMBARDIA IL DIVANO NEL CANALE Abbandonare un divano o rifiuti in un canale oltre che segno di stupidità può essere molto pericoloso Speriamo che nel futuro di queste persone possa evolvere un nuovo senso civico È perentorio il Consorzio di bonifica Territori del Mincio con sede a Mantova in merito all avvistamento di diversi rifiuti non biodegradabili e di grandi dimensioni materassi e addirittura un divano nell alveo di un corso d acqua gestito dall ente consortile La corretta gestione dei corsi d acqua di scolo o irrigui prosegue la nota spetta sicuramente in primo luogo all ente consorziale ma con esso i cittadini sono chiamati ad esercitare un comune senso di educazione ambientale Ci appelliamo quindi al senso civico degli abitanti di Mantova e non solo affinchè episodi sgradevoli come quello verificatosi pochi giorni fa non si ripetano L abbandono dei rifiuti in particolare negli alvei è una questione più grave di quello che si pensa gli scarti dislocati nei corsi d acqua determinano infatti rilevanti rischi idraulici connessi al deflusso delle acque soprattutto in caso di

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/138-lombardia-il-divano-nel-canale-idrico (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • SCONGIURATO IL PERICOLO DI ALLAGAMENTI GRAZIE ALLA PULIZIA PREVENTIVA
    pianura sommati ai 50 caduti nel territorio collinare e montano si sono rivelati critici poiché riversatisi su terreni già intrisi dalle nevicate e dalle acque di pioggia dei giorni precedenti creando una cortina d acqua estremamente pericolosa da gestire su tutta la rete di canali e fiumi della zona in Destra Panaro spiega il direttore del Consorzio della bonifica Burana Cinalberto Bertozzi L onda d urto avrebbe potuto esondare e allagare il territorio se non avessimo deciso in sintonia con la Regione Emilia Romagna che ha finanziato l intervento di garantire la migliore funzionalità idraulica con lo sfalcio della vegetazione infestante in previsione dell incombente stagione invernale Calcolando che il torrente Samoggia in località Budrie ha toccato la quota limite di 1 50 metri dalla sommità arginale ora che la piena è in diminuzione possiamo dire che il peggio è scongiurato e abbiamo avuto ragione di essere previdenti Il Consorzio della bonifica Burana ha svolto il lavoro di sfalcio su un corpo idrico naturale il torrente Samoggia non di propria competenza e anticipando totalmente le spese ritenendo che i tempi burocratici avrebbero messo a repentaglio la sicurezza del territorio E questo è stato assieme alla stretta collaborazione con la Regione Emilia Romagna l ago della bilancia che ha fatto la differenza tra un territorio in piena e un territorio allagato con tutti i danni che ne sarebbero derivati Nei giorni scorsi i guardiani del consorzio accanto al personale della Regione e della Protezione Civile hanno potuto transitare e controllare lo stato delle arginature la presenza di eventuali falle e fontanazzi solo grazie al lavoro fatto dalla Burana in autunno Prima del diserbo le arginature erano rese completamente inaccessibili dalla vegetazione infestante I tecnici e i guardiani della Burana sono rimasti attivi durante tutto il periodo di transito della piena e

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/304-scongiurato-il-pericolo-di-allagamenti-grazie-alla-pulizia-p (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • EVITATA EMERGENZA IDRAULICA GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE FRA CONSORZI
    anche in un altra regione è quanto afferma Marino Zani presidente del Consorzio di bonifica dell Emilia Centrale che a fronte di una piovosità inaspettata e dell allerta della Protezione Civile sul proprio comprensorio tra Modena e Reggio Emilia ha potuto indirizzare le acque di scolo a Chiavica della Spinelli in comune di San Benedetto Po nel cavo del limitrofo Consorzio di bonifica Terre dei Gonzaga in Destra Po dove invece i livelli idrici erano assai più bassi Nel ringraziare i colleghi mantovani aggiunge Zani rilevo che quanto attuato è la concreta attivazione del Piano Interregionale di Protezione Civile per far fronte al rischio idraulico promosso dall Autorità di Bacino Trenta persone sono al lavoro già dalla notte afferma il direttore consorziale Domenico Turazza Tutto questo perché come di recente è piovuto su terreni già saturi d acqua La perturbazione di ieri e della nottata trascorsa ci sta impegnando a regime Sono caduti un quarantina di millimetri di pioggia su tutto il comprensorio di pianura che potremmo paragonare a un catino chiuso circondato da argini dal quale è possibile evacuare le acque solo con le idrovore La situazione di piena che si è generata nella nostra rete idraulica è impegnativa proprio in relazione al fatto che lo stato del terreno è già molto imbibito dalle nevicate e dalle piogge dei giorni passati Nella notte i tecnici consortili aggiunge Paola Zanetti dirigente del settore piene del Consorzio di bonifica dell Emilia Centrale hanno attivato le idrovore di Boretto del Torrione e di Mondine mentre quella di San Siro è stata attivata nella prima mattinata di oggi Tutte le casse di espansione sono state invasate e sono stati attivati pure gli impianti irrigui per lo stoccaggio della acque di scolo In sostanza sono state tempestivamente messe in campo tutte le manovre che

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/300-evitata-emergenza-idraulica-grazie-alla-collaborazione-fra-c (2016-02-18)
    Open archived version from archive