web-archive-it.com » IT » A » ANBI.IT

Total: 946

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • NEL VENETO, RISCHIO IDROGEOLOGICO AUMENTATO DEL 37,5%
    AUMENTATO DEL 37 5 Negli ultimi 5 anni è aumentata del 37 5 la necessità di investimenti sul territorio veneto per renderlo idraulicamente sicuro questa la situazione attuale di un Veneto ancora fragile A dirlo è l Unione Veneta Bonifiche Giuseppe Romano presidente U V B Nel 2015 i progetti proposti per un territorio idraulicamente sicuro sono 685 traducibili in un investimento da 1 7 miliardi di euro negli ultimi 5 anni l aumento degli interventi necessari è stato del 37 5 Essi riguardano in prevalenza azioni che non rientrano nell ordinarietà cui si fa fronte con i contributi dei privati si tratta di manutenzioni straordinarie delle opere di bonifica di sistemazioni e regolazioni idrauliche di ripristino di fenomeni di dissesto idrogeologico Giuseppe Romano però rassicura In una situazione complessa che ci mette di fronte ad alluvioni ed allagamenti sempre più frequenti i consorzi di bonifica veneti hanno già inserito nel programma di italiasicura una lista di 105 progetti direttamente cantierabili per 217milioni di euro riguardano la laminazione delle piene nonchè il potenziamento degli impianti idrovori e delle opere idrauliche Francesco Vincenzi presidente A N B I Ad un piano di azioni per la riduzione del rischio idrogeologico deve unirsi un provvedimento legislativo destinato a risolvere il problema del consumo del suolo Manutenzione ed usi del territorio sono un binomio inscindibile cui è subordinata in gran parte la sicurezza territoriale del Paese Ad oggi è grande continua Vincenzi la necessità di arrivare a sviluppare una nuova legge che miri al contenimento del consumo del suolo nodo cruciale della nostra azione per la riduzione del rischio idraulico Romano sottolinea la necessità di rispettare nella progettazione urbanistica le norme che regolano i principi dell invarianza idraulica nella realizzazione degli interventi che incidono sulle trasformazioni del territorio Si tratta di norme già attive

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/268-nel-veneto-rischio-idrogeologico-aumentato-del-37-5 (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • AVVIO PROCEDURE APPALTO BACINO LAMINAZIONE “ANCONETTA”
    vari Legislazione Nazionale sui consorzi di bonifica Regionale sui consorzi di bonifica Archivio News Eventi ANBI Eventi dal territorio ANBINFORMA Notiziario Comunicazione Rassegna stampa Filmati Foto Contatti Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 11 02 2015 AVVIO PROCEDURE APPALTO BACINO LAMINAZIONE ANCONETTA AVVIO PROCEDURE APPALTO BACINO LAMINAZIONE ANCONETTA Sono state avviate le procedure di appalto e realizzazione del bacino di laminazione Anconetta sul fiume Agno Guà S Caterina nei comuni padovani di S Urbano e Vighizzolo d Este per un costo complessivo di 15 700 000 euro La relativa autorizzazione è stata data dalla giunta regionale del Veneto I bacini di laminazione sottolinea l assessore regionale all ambiente Maurizio Conte rappresentano le azioni strutturali prioritarie per l attuazione di una politica di difesa idraulica del territorio Il progetto per la cassa di espansione Anconetta ricade all interno del bacino Brenta Bacchiglione Gorzone e prevede la possibilità di invasare circa 4 5 milioni di metri cubi su una superficie di 135 ettari La durata dei lavori una volta appaltati è stimata in 18 mesi Articoli correlati DOMANI GIOVEDI CONFERENZA STAMPA ANBI PSR 2014 2020 SI PARTE INSEDIATO L OSSERVATORIO SULLE RISORSE IDRICHE NEL BACINO PADANO I

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/270-avvio-procedure-appalto-bacino-laminazione-anconetta (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • STUDENTI “COLLAUDATORI”
    d arrivo i lavori per la realizzazione della passerella ciclopedonale realizzata in località Chiappone di Piacenza dal locale Consorzio di bonifica in tempi ristrettissimi L intervento si inserisce all interno di un progetto più articolato di manutenzione del Canale Diversivo Ovest Per effettuarne al meglio il collaudo l incaricato Marco Maffi docente all Istituto Tecnico Statale Commerciale e per Geometri Alessio Tramello di Piacenza ha avuto l idea di far assistere ai lavori gli alunni della classe 4 C della scuola appartenenti alla sezione ad indirizzo sperimentale di tecnologie del legno nelle costruzioni Gli studenti hanno così potuto assistere alle numerose procedure previste dalla normativa vigente per la messa in sicurezza e dalle istruzioni tecniche per il collaudo statico del ponte Le operazioni hanno costituito una valida dimostrazione pratica della didattica già svolta in classe Nel dettaglio il collaudo è consistito nell effettuazione delle prove di carico sull impalcato del ponte al fine di misurare la deformazione della struttura e confrontarla con la deformazione teorica calcolata per questo tipo di collaudo sono state utilizzate ben 9 cisterne d acqua da 1000 chili ciascuna per un totale di circa 9 tonnellate di peso distribuite in nove punti diversi della struttura Il

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/264-studenti-collaudatori (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • DOMANI, MERCOLEDI’, GARGANO A “UNO MATTINA”
    mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 10 02 2015 DOMANI MERCOLEDI GARGANO A UNO MATTINA DOMANI MERCOLEDI GARGANO A UNO MATTINA Il sistema irriguo esperto Irriframe sarà protagonista dell intervista che il giornalista Franco Di Mare sosterrà domani con il direttore generale dell Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni A N B I Massimo Gargano nell ambito della popolare trasmissione Uno Mattina Lo spazio è in scaletta dalle

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/266-domani-mercoledi-gargano-a-uno-mattina (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • PIENA DEL FOGLIA, LA DIGA DI MERCATALE NON APRE! FALSO ALLARME LANCIATO IN INTERNET
    Circolari Documenti vari Legislazione Nazionale sui consorzi di bonifica Regionale sui consorzi di bonifica Archivio News Eventi ANBI Eventi dal territorio ANBINFORMA Notiziario Comunicazione Rassegna stampa Filmati Foto Contatti Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 09 02 2015 PIENA DEL FOGLIA LA DIGA DI MERCATALE NON APRE FALSO ALLARME LANCIATO IN INTERNET PIENA DEL FOGLIA LA DIGA DI MERCATALE NON APRE FALSO ALLARME LANCIATO IN INTERNET Mi preme comunicare ufficialmente che la notizia apparsa su alcuni gruppi Facebook relativa alla ipotetica apertura della diga di Mercatale è assolutamente falsa Anzi A dirlo è Claudio Netto amministratore del Consorzio di bonifica delle Marche che prosegue La diga ha trattenuto tra giovedì notte e venerdì mattina circa 2 milioni di metri cubi d acqua consentendo alla piena del fiume Foglia di smaltirsi regolarmente I precedenti rilasci sono già arrivati da tempo a Pesaro ed attualmente il fiume a monte ha ridotto considerevolmente la sua portata Il rilascio attuale è di 30 metri cubi al secondo per consentire all invaso di recuperare volume Articoli correlati DOMANI GIOVEDI CONFERENZA STAMPA ANBI PSR 2014 2020 SI PARTE INSEDIATO L OSSERVATORIO SULLE RISORSE IDRICHE NEL BACINO PADANO I CONSORZI DI BONIFICA

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/258-piena-del-foglia-la-diga-di-mercatale-non-apre-falso-allarme (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • EMERGENZA IDRAULICA: BURANA AL LAVORO 24 ORE SU 24
    pieno regime gli impianti Cipolletta a pieno regime e Moretta ad intermittenza secondo l afflusso di acqua La Botte Napoleonica nel frattempo scaricava circa 38 metri cubi al secondo ora continua a scaricarne una ventina Anche gli impianti idrovori di Bondeno Palata a servizio di oltre 15 700 ettari di terreni bolognesi fra Samoggia e Panaro e l impianto di scolo S Bianca a servizio di quasi 18 000 ettari ricadenti nella provincia di Modena e in piccola parte di quella ferrarese hanno scaricato a gravità milioni di metri cubi di acqua alla massima potenza nel fiume Panaro Bondeno è infatti il punto nevralgico di sfogo delle acque dell enorme catino di bassa pianura costituito dai terreni modenesi e mantovani da cui si avviano attraverso il ferrarese verso il mare Adriatico Bertozzi riprende Come abbiamo visto dalle notizie di questi giorni tutto il territorio ferrarese è stato congestionato faticando a ricevere le acque del bacino Burana Volano accanto a ciò l impianto Valpagliaro posto a valle della Botte Napoleonica non è ancora perfettamente funzionante dopo il danno subito nel 2010 per il cedimento della fondazione di sostegno Oggi la situazione è in miglioramento a parte qualche ristagno di acqua nelle zone più depresse abbiamo scongiurato allagamenti assicurando lo scolo del bacino di monte e dei territori ferraresi di valle Nel fine settimana appena trascorso si sono registrate infatti quote idriche eccezionali pari soltanto a quelle di maggio 1996 e che causarono l allagamento di buona parte del comprensorio di bassa pianura del Burana Grazie al lavoro del personale del Consorzio si è evitato il peggio Il Presidente dell ente consortile Francesco Vincenzi ribadisce la necessità a livello locale come su tutto il territorio italiano ad elevata criticità idrogeologica di interventi preventivi importanti ll Burana ha svolto un lavoro eccezionale calcolando

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/260-emergenza-idraulica-burana-al-lavoro-24-ore-su-24 (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • ANBI ANNUNCIA: “IRRIFRAME SARA’ TRA I PROTAGONISTI DI EXPO MILANO” VINCENZI E GARGANO AL TAVOLO DELLE IDEE DI EXPO 2015 VERSO LA CARTA DI MILANO
    ANBI ANNUNCIA IRRIFRAME SARA TRA I PROTAGONISTI DI EXPO MILANO VINCENZI E GARGANO AL TAVOLO DELLE IDEE DI EXPO 2015 VERSO LA CARTA DI MILANO Irriframe sistema irriguo esperto voluto dall Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni A N B I e realizzato dal Consorzio C E R sarà una delle eccellenze che rappresenterà l Italia al prossimo Expo Milano La conferma si è avuta dall Expo delle Idee cui sono intervenuti il Presidente Francesco Vincenzi ed il Direttore Generale A N B I Massimo Gargano Irriframe consente di fornire agli agricoltori utili indicazioni sul momento migliore e sul corretto volume per irrigare garantendo un risparmio idrico fino al 25 Tali indicazioni si basano su disponibilità idrica caratteristiche dell impianto consortile d irrigazione sistema irriguo aziendale condizioni climatiche umidità del suolo tipo di coltura e sua fase colturale Attualmente il sistema Irriframe per la cui estensione è operativo un Protocollo d Intesa MIPAAF Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali A N B I I N E A Istituto Nazionale Economia Agraria è già attivo su una superficie di circa 1 600 000 ettari circa il 48 della superficie consortile irrigabile di tutta Italia ricadenti nelle regioni Lombardia Veneto Friuli Venezia Giulia Emilia Romagna Toscana Umbria Lazio Abruzzo Puglia Basilicata e Calabria L uso razionale dell acqua irrigua consentito da Irriframe soddisfa in maniera certificata le prescrizioni dell Unione Europea legate alla buona gestione dell acqua in agricoltura misure P S R condizionalità disciplinari di produzione integrata Piani Tutela Acque Direttiva 2000 60 piani di conservazione dell acqua deroghe al prelievo deroghe allo spandimento di azoto di origine animale ecc le attese delle imprese agricole che da tale migliore uso dell acqua derivano economie nella fase produttiva e quindi un miglior reddito e una maggiore competitività nei mercati Ad Irriframe si

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/262-anbi-annuncia-irriframe-sara-tra-i-protagonisti-di-expo-mila (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • E’ VERA EMERGENZA
    decenni e da giovedì 5 Febbraio tutte le 25 casse di laminazione dell ente consortile stanno lavorando a pieno regime stoccando le acque di piena Complessivamente il sistema dei bacini della Renana può accogliere oltre 42 milioni di metri cubi di pioggia in attesa di farli defluire Nelle prossime ore l ondata di piena è attesa nel nodo idraulico di Saiarino ad Argenta dove sono già entrate in funzione le principali casse di sistema della Renana Campotto Bassarone e Vallesanta ampie 850 ettari Nelle ultime ore alla criticità del reticolo di pianura si è sommata la piena dei fiumi regionali in cui scaricano i canali di Bonifica ciò ha reso necessario l impiego di tutti gli impianti idrovori di sollevamento della Renana 26 impianti dotati di 61 pompe per consentire lo scarico dei canali Da giovedì stanno funzionando a pieno ritmo tutte queste strutture di sollevamento meccanico delle acque sia gli impianti idrovori principali Forcelli Bagnetto Due Luci Campotto Valle Santa Saiarino Correcchio Massarolo e Malalbergo sia gli impianti di sollevamenti minori presenti nella pianura Sono tutti attivi da 36 ore con il massimo impegno delle 61 pompe ed una potenza energetica impegnata pari a 13 208 kilowattora Oltre 70 gli addetti della Bonifica Renana impegnati stabilmente nella gestione dell emergenza alluvionale Ieri una situazione particolarmente critica si è verificata nei dintorni di Medicina dove già da giovedì il torrente regionale Gaiana è esondato riversando le proprie acque nel reticolo della Renana già saturo per le abbondanti acque di pianura dai propri bacini L impianto idrovoro Massarolo è stato quindi impegnato nel pompaggio di una portata d acqua superiore alle proprie capacità e ciò ha reso difficile mantenere asciutta l area interessata Nel medicinese per risolvere gli allagamenti di una area di circa 250 ettari e salvaguardare dal rischio di

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/256-e-vera-emergenza (2016-02-18)
    Open archived version from archive



  •