web-archive-it.com » IT » A » ANBI.IT

Total: 946

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • GRAZIOSO MANNO: “IL PROBLEMA DELLA FORESTAZIONE VA DEFINITO UNA VOLTA PER TUTTE”
    amarezza frustrazione senso di impotenza e non certamente gioia In questo modo Grazioso Manno presidente del Consorzio di bonifica Ionio Catanzarese commenta l incredibile storia di un operaio forestale che stamattina al colmo della disperazione si è recato negli uffici dell ente consortile insieme alla moglie e ai tre figli tutti in età scolastica L unico sostentamento di questa famiglia è rappresentato unicamente dallo stipendio che il capofamiglia percepisce in qualità di operaio idraulico forestale Il signore in questione continua Manno mi ha illustrato una situazione davvero drammatica non ha un centesimo di euro per assicurare i bisogni primari alla sua famiglia L operaio vede profondamente mortificata la sua dignità di cittadino di marito e di padre Come tutti i forestali da ben tre mesi non percepisce lo stipendio Ho avuto un lungo colloquio con lui e la sua famiglia dalla voce e dagli occhi è emersa una palpabile disperazione che peraltro accomuna moltissime persone nella nostra terra che vivono di un solo stipendio o cosa ancora più grave sono disoccupati e si vedono rubare la speranza per sè e per i propri figli Quello della forestazione accentua Manno è un problema che va definito una volta per tutte Mi

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/238-grazioso-manno-il-problema-della-forestazione-va-definito-un (2016-02-18)
    Open archived version from archive


  • ESONDANO SELE E SARNO
    indietro 02 02 2015 ESONDANO SELE E SARNO ESONDANO SELE E SARNO Un intero gregge di 200 pecore è stato travolto dall acqua nella zona di Pontebarizzo in provincia di Salerno per effetto dell esondazione del fiume Sele che ha allagato oltre cento ettari di terreno con allevamenti di pecore e bufale nonchè coltivazioni di foraggio necessario per l alimentazione degli animali E quanto emerge da un primo monitoraggio di Coldiretti sugli effetti dell ondata di maltempo che si è abbattuta sull Italia con bruschi abbassamenti di temperature e precipitazioni intense che hanno provocato esondazioni ed allagamenti nelle campagne dove sono finite sott acqua anche pregiate coltivazioni di ortaggi invernali La situazione è particolarmente grave in Campania dove è esondato anche il fiume Sarno mandando sott acqua coltivazioni in pieno campo cavolfiori verze carciofi ma anche primizie coltivate nelle serre A preoccupare è anche il brusco abbassamento delle temperature dopo che il 2014 si era chiuso posizionandosi al primo posto tra gli anni piu caldi degli ultimi due secoli in Italia a conferma dei cambiamenti climatici in atto che si manifestano anche con un maggiore rischio di gelate tardive Una situazione che minaccia anche la stabilità idrogeologica dell 82 dei

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/232-esondano-sele-e-sarno (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • MALTEMPO CALABRIA: #ITALIASICURA GIA’ AL LAVORO
    Organizzazione Consorzi Consorzi associati ANBI regionali Gestione attività Documenti Circolari Documenti vari Legislazione Nazionale sui consorzi di bonifica Regionale sui consorzi di bonifica Archivio News Eventi ANBI Eventi dal territorio ANBINFORMA Notiziario Comunicazione Rassegna stampa Filmati Foto Contatti Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 02 02 2015 MALTEMPO CALABRIA ITALIASICURA GIA AL LAVORO MALTEMPO CALABRIA ITALIASICURA GIA AL LAVORO Dopo le numerose segnalazioni di danni causati dal maltempo nelle ultime ore in Calabria la Struttura di Missione di Palazzo Chigi italiasicura contro il dissesto idrogeologico si è immediatamente attivata ed è stata convocata oggi la Regione Calabria per fare il punto sulle opere necessarie a ridurre il rischio che frane e alluvioni continuano a rappresentare Il Capostruttura Erasmo D Angelis ha inoltre convocato per mercoledì 4 Febbraio il sindaco di Petilia Policastro in provincia di Crotone per verificare lo stato di attuazione delle opere programmate in quell area per la riduzione del rischio idrogeologico dopo i danni registrati in questi giorni Articoli correlati DOMANI GIOVEDI CONFERENZA STAMPA ANBI PSR 2014 2020 SI PARTE INSEDIATO L OSSERVATORIO SULLE RISORSE IDRICHE NEL BACINO PADANO I CONSORZI DI BONIFICA CHIEDONO DI USARE I LAGHI COME RISERVE D ACQUA

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/234-maltempo-calabria-italiasicura-gia-al-lavoro (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • MONITORAGGIO DISSESTO IDROGEOLOGICO IN EMILIA ROMAGNA URBER: “SERVONO 894 INTERVENTI PER 1 MILIARDO E 100 MILIONI: +10% RISPETTO ALLO SCORSO ANNO”
    aumentando complessivamente di circa il 10 rispetto allo stesso periodo dell anno precedente A renderlo noto è l URBER Unione Regionale delle Bonifiche dell Emilia Romagna che il 5 febbraio prossimo presenterà al Governo nell ambito Di Manutenzione Italia Piano 2015 contro il Rischio Idrogeologico redatto da A N B I Associazione Nazionale Bonifiche Italiane l elenco dettagliato degli interventi che se realizzati in tempo utile contribuirebbero in modo sostanziale alla messa in sicurezza del territorio dai fenomeni di frane ed alluvioni che minacciano le comunità e le attività economiche emiliano romagnole Gli interventi complessivi che i consorzi di bonifica regionali evidenziano sono ben 894 per un importo che supera ormai di gran lunga il miliardo di euro attestandosi sulla cifra di un miliardo e cento milioni Le opere da realizzare riguardano le manutenzioni straordinarie di bonifica sistemazioni idrauliche adeguamento e potenziamento delle opere di scolo delle acque laminazione delle piene realizzazione delle casse di espansione fondamentali per la sicurezza anche dei centri urbani consolidamento frane e ripristino dei versanti montani realizzazione di briglie di contenimento del terreno La rapidità del cambiamento climatico alla radice delle violente precipitazioni cadute in tempi assai più ridotti ha fatto impennare il numero delle emergenze montane che hanno avuto conseguenze immediate e drammatiche a valle dove oggi contenere i flussi accerchiati da un urbanizzazione invasiva è diventato sempre più arduo lento e costoso Particolarmente significativo è il confronto che U R B E R propone con il recente passato e che nel dettaglio riguarda la comparazione con l anno 2010 in cui le necessità dell Emilia Romagna erano ferme a quota 564 046 000 euro per 652 interventi Oggi l ammontare complessivo ha fatto registrare un incremento pari al 40 un dato preoccupante che Governo ed A N B I hanno posto di recente

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/236-monitoraggio-dissesto-idrogeologico-in-emilia-romagna-urber- (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • DOMANI, ZIRATTU SU RAI RADIO1
    indietro 30 01 2015 DOMANI ZIRATTU SU RAI RADIO1 DOMANI ZIRATTU SU RAI RADIO1 Un intervista al presidente dell Unione Regionale Bonifiche Sardegna Pietro Zirattu è in scaletta nella puntata della trasmissione La Terra dall orto alla tavola prevista Sabato 31 Gennaio prossimo sulle frequenze di RAI Radio1 a partire dalle ore 11 35 La conversazione sul tema della siccità che sta colpendo l isola è prevista nella parte conclusiva

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/230-domani-zirattu-su-rai-radio1 (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • UVB IN REGIONE
    REGIONE UVB IN REGIONE I consorzi di bonifica sono creditori di circa 60 milioni dalla Regione Veneto per le opere in concessione lo afferma Andrea Crestani direttore dell Unione Veneta Bonifiche recentemente ascoltata dalla Commissione Bilancio del Consiglio Regionale del Veneto che ha chiamato tutte le organizzazioni della società veneta ad esprimere un parere sulla proposta di Legge di Stabilità e di bilancio regionale 2015 Crestani ricorda che una delle cause principali dell enorme credito accumulato è il fatto che gli enti consortili non hanno potuto beneficiare della procedura di pagamento dei debiti scaduti della Pubblica Amministrazione in quanto la Regione Veneto ha ritenuto di saldare solo i cosiddetti debiti commerciali legati ad aziende private fornitrici di beni e servizi escludendo le partite contabili dovute ai concessionari di opere pubbliche Per questo è stato chiesto al Consiglio Regionale di chiarire tali procedure e permettere ai consorzi di beneficiare delle somme residue pregresse Dobbiamo inoltre ricordare che i soldi sono già stati anticipati alle ditte per la realizzazione di importanti opere idrauliche necessarie al territorio ed oggi già completate aggiunge Crestani riconoscendo l impegno della giunta e dell assessorato all ambiente veneti che negli ultimi mesi del 2014 hanno implementato i capitoli di bilancio per interventi indifferibili somme urgenze ed investimenti strutturali chiede però alla Regione del Veneto a fronte del susseguirsi di eventi meteorologici estremi un maggiore impegno per far fronte agli incrementi dei costi energetici per il funzionamento degli impianti idraulici stimabili per il 2014 in circa 8 milioni di euro che si sommano ai 5 milioni del biennio precedente Infine Crestani ricorda l importanza di implementare le risorse destinate all area costiero lagunare per combattere gli effetti negativi della subsidenza rappresentando la disponibilità degli enti consortili veneti alla battaglia anche attraverso azioni congiunte con la Regione nelle sedi

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/228-uvb-in-regione (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • BONIFICA BELLICA SENZA ESITO
    bonifica Regionale sui consorzi di bonifica Archivio News Eventi ANBI Eventi dal territorio ANBINFORMA Notiziario Comunicazione Rassegna stampa Filmati Foto Contatti Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 28 01 2015 BONIFICA BELLICA SENZA ESITO BONIFICA BELLICA SENZA ESITO Il Consorzio di bonifica Tevere Nera sta effettuando significativi lavori sul fosso di Stroncone un importante corso d acqua nel centro della città di Terni in una zona densamente popolata Tali interventi sono realizzati per la salvaguardia da rischio idrogeologico Ai fini della sicurezza l ente consortile ha deciso di effettuare la bonifica bellica visto che alcuni anni orsono erano state rinvenute due bombe di aereo inesplose durante gli scavi per la realizzazione di alcune palazzine in prossimità del fosso Lo sminamento senza alcun esito è stato condotto dagli artificieri dell Esercito I lavori proseguono quindi con gli scavi per l allargamento dell alveo e con la realizzazione dei muri d ala in cemento armato rivestito in pietrame locale seguirà il rifacimento del ponte su via XX Settembre in un unica campata La fine lavori è prevista per Giugno 2015 Articoli correlati DOMANI GIOVEDI CONFERENZA STAMPA ANBI PSR 2014 2020 SI PARTE INSEDIATO L OSSERVATORIO SULLE RISORSE

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/226-bonifica-bellica-senza-esito (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • FRANA DI VIA RIMINI: AVVIATI I LAVORI
    Notiziario Comunicazione Rassegna stampa Filmati Foto Contatti Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 27 01 2015 FRANA DI VIA RIMINI AVVIATI I LAVORI FRANA DI VIA RIMINI AVVIATI I LAVORI E stato riaperto il cantiere di via Rimini a Milano L area era stata recintata con la messa in sicurezza della carreggiata a seguito del cedimento di un tratto spondale destro del naviglio Pavese occorso il 12 Novembre 2014 durante le intense e abbondanti piogge autunnali Il tratto interessato dall intervento è lungo oltre 63 metri mentre quasi 17 sono i metri relativi alla muratura crollata L intervento prevede la realizzazione di micropali che consolideranno il terreno al fine di scongiurare il crollo del manto stradale contiguo Il Consorzio di bonifica Est Ticino Villoresi interverrà grazie ad un finanziamento della Regione Lombardia L intervento dovrebbe concludersi agli inizi di Marzo I lavori sono stati però ritardati dal rinvenimento sull alzaia di alcuni cavi telefonici interrati non segnalati né concessionati Questi lavori rappresentano ricorda il presidente consortile Alessandro Folli un ulteriore testimonianza dell impegno dell ente consorziale che già durante l emergenza maltempo seppe dare prova di gestire in modo efficace situazioni complesse Articoli correlati DOMANI

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/224-frana-di-via-rimini-avviati-i-lavori (2016-02-18)
    Open archived version from archive