web-archive-it.com » IT » A » ANBI.IT

Total: 946

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • DOPO LA LOMBARDIA, E’ ALLARME IDRICO IN EMILIA ROMAGNA ED IN GRAN PARTE DEL PAESE
    grave carenza idrica A rilanciare l allarme dal territorio è stavolta Massimiliano Pederzoli Presidente di ANBI Emilia Romagna evidenziando come anche i livelli idrici dei grandi invasi della regione cioè le dighe di Molato Mignano e Ridracoli sono ai minimi storici di capacità Il paradosso aggiunge Francesco Vincenzi Presidente dell Associazione Nazionale dei Consorzi Gestione e Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue ANBI è che in questo momento solo il Canale Emiliano Romagnolo C E R deputato all irrigazione conserva disponibilità di acqua e quindi sta rifornendo i potabilizzatori di Ravenna Bassette Ravenna Standiana e Forlimpopoli Selbagnone soddisfacendo le esigenze di consumo di oltre 500 000 abitanti L uso umano è l ovvia priorità ma nella perdurante assenza di piogge e riserve di neve in montagna è opportuno determinare subito le compatibilità fra i diversi utilizzi idrici considerando che tra qualche giorno inizierà la richiesta d acqua dalle campagne dove ricorda il Presidente ANBI si produce il cibo indispensabile alla vita ed all economia agroalimentare del Paese L allarme dell Emilia Romagna segue quello già lanciato un paio di settimane fa dalla Regione Lombardia la cui cabina di regia già si riunisce con cadenza mensile Analoga scelta sta per essere intrapresa dalla Regione Veneto dove un primo confronto fra Istituzioni Consorzi di bonifica ed Organizzazioni Professionali Agricole è in calendario giovedì prossimo nell ambito di FierAgricola a Verona Altrettanta grande preoccupazione viene espressa in tutta la Sardegna ed in particolare nella Nurra dove la mobilitazione del Consorzio di bonifica e delle Organizzazioni Professionali Agricole ha già fatto sentire con forza la sua voce in un conflitto tra utenze che è già in atto Intanto i grandi laghi settentrionali rimangono abbondantemente sotto i livelli idrici medi stagionali con livelli di riempimento che vanno dall 11 8 del lago di Como

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/808-dopo-la-lombardia-e-allarme-idrico-in-emilia-romagna-ed-in-g (2016-02-18)
    Open archived version from archive


  • FALDE ACQUIFERE COMPLETAMENTE ALL’ASCIUTTO. ANBI EMILIA ROMAGNA: “SITUAZIONE GRAVE”
    fiume Po di quelle dei livelli drasticamente in calo dei maggiori laghi del Nord e della scarsa incidenza degli accumuli nevosi sull Appennino Le ultimissime analisi effettuate infatti dicono chiaramente che a livello regionale le falde sono completamente scariche e che i livelli raggiunti sono addirittura al di sotto di quasi un metro rispetto a quelli fatti registrati durante l estate 2015 una delle più roventi e siccitose a memoria d uomo Ora le criticità sono palesi quantità di acqua inconsistente riserve contenute in invasi quasi azzerate e a differenza delle annate maggiormente siccitose 2011 2012 si aggiunge anche la mancanza di neve in grado di alleviare parzialmente queste pesanti criticità I Consorzi di bonifica che trasportano la risorsa a tutta l agricoltura lanciano l allarme richiamando tutti i portatori d interesse a fare sistema mettendo al centro delle loro scelte questa priorità in caso contrario i prodotti tipici alla base del made in Italy agroalimentare potrebbero venire colpiti duramente già in primavera con conseguenti perdite sostanziali di rese Sotto il profilo della gestione dell emergenza idrica i Consorzi di bonifica emiliano romagnoli che approvvigionano di acqua un territorio a sud del Po e quindi penalizzato se comparato alle pianure delle regioni al di sopra del fiume hanno maturato in questi anni una lunga esperienza elaborando non solo sistemi di monitoraggio costante ma anche competenze sull utilizzo virtuoso della risorsa e risparmio idrico IRRINET IRRIFRAME Certo è che una situazione grave come quella che si sta via via delineando non offre spunti di particolare ottimismo ed a questo si aggiunge la paura che le piogge arrivino bruscamente per distruggere e non a dare sollievo alle colture Il presidente di ANBI Emilia Romagna Massimiliano Pederzoli non ha dubbi Le falde scariche come mai prima dimostrano che la situazione è di emergenza

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/806-falde-acquifere-completamente-all-asciutto-anbi-emilia-romag (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • OTTIMIZZATA L’EFFICIENZA DELL’IMPIANTO IRRIGUO NELLA VALLE DEL TENNA: INVESTITI OLTRE 8 MILIONI VINCENZI: “E’ LA NOSTRA CULTURA DEL FARE. PER QUESTO CHIEDIAMO IL RIAVVIO DEL PIANO IRRIGUO”
    CHIEDIAMO IL RIAVVIO DEL PIANO IRRIGUO La conclusione dei lavori di ammodernamento dell impianto irriguo nella Valle del Tenna nelle Marche avvalora la nostra richiesta ribadita recentemente al ministro Maurizio Martina di riavvio del Piano Irriguo Nazionale questa è la nostra cultura del fare Saluta così Francesco Vincenzi presidente dell Associazione Nazionale dei Consorzi di Gestione e Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue ANBI l opera realizzata dal Consorzio di bonifica Marche che a soli due mesi dal completamento della condotta in acciaio lunga oltre 6 chilometri nella valle dell Aso porta a termine un nuovo progetto strategico con un ulteriore condotta in pressione di altri 6 chilometri collegata ad una vasca capace di contenere 50 000 metri cubi d acqua fondi PSR 2007 2013 si è passati così dalla modalità a scorrimento alla distribuzione in pressione dove la risorsa idrica viene convogliata in tubazioni interrate ottimizzando il servizio irriguo Le opere realizzate interessano i comuni di Falerone Montegiorgio Fermo Magliano di Tenna Belmonte Piceno e Grottazzolina Tra i manufatti progettati domina proprio la vasca di regolazione e compenso in territorio di Falerone su una superficie di circa 12 000 metri quadri il manufatto funge da serbatoio ed è in grado di garantire nel caso di interruzione dell approvvigionamento idrico un autonomia nella distribuzione di acqua pari a circa 8 ore di consumo in un giorno di punta Singolare è l attraversamento aereo del fiume Tenna compiuto dall acquedotto irriguo prima di dissetare la campagna di Belmonte Piceno Senza disponibilità d acqua non c è agricoltura di qualità sottolinea il presidente ANBI e l 84 del made in Italy agroalimentare dipende proprio dalla possibilità d irrigazione Ricordarlo è quantomai importante alla vigilia di un periodo cruciale per l attività nei campi e che soprattutto nel Nord Italia si preannuncia

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/804-ottimizzata-l-efficienza-dell-impianto-irriguo-nella-valle-d (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • POSITIVO INCONTRO DEL MINISTRO MARTINA CON I VERTICI ANBI
    ANBI Magazine Torna indietro 27 01 2016 POSITIVO INCONTRO DEL MINISTRO MARTINA CON I VERTICI ANBI La necessità di sviluppare ogni iniziativa atta all accelerazione dell attuazione del Piano di Sviluppo Rurale in particolare per il riavvio del Piano Irriguo Nazionale è stata esternata dal Presidente Francesco Vincenzi e dal Direttore Generale ANBI Associazione Nazionale Consorzi Gestione Tutela Territorio ed Acque Irrigue Massimo Gargano nel corso dell incontro avuto a Roma con il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Maurizio Martina Nel corso del colloquio è stata anche sottolineata la necessità di grande attenzione verso il Mezzogiorno così come presente nello spirito del masterplan annunciato dal Governo e di cui è necessaria l urgente determinazione E stato un confronto positivo perché abbiamo trovato grande attenzione da parte del Ministro con il cui dicastero abbiamo un interlocuzione costante a servizio del territorio dell agricoltura e del made in Italy agroalimentare commenta il Presidente ANBI Vincenzi A fine Febbraio ricorderemo a Firenze i 50 anni dell alluvione con una due giorni dedicata all acqua come motore della green economy contiamo ci possa essere anche il Ministro per ragionare assieme sul futuro di una risorsa determinante non solo per la vita ma

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/800-positivo-incontro-del-ministro-martina-con-i-vertici-anbi (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • DOMANI, VENERDI’, I PANNELLI SOLARI GALLEGGIANTI A “TG LEONARDO” SU RAI 3
    ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 21 01 2016 DOMANI VENERDI I PANNELLI SOLARI GALLEGGIANTI A TG LEONARDO SU RAI 3 Il progetto Loto realizzato dal Consorzio di bonifica Romagna Occidentale grazie all innovativa tecnologia dei pannelli solari galleggianti è annunciato tra i protagonisti della puntata di domani della rubrica televisiva Tg Leonardo in onda dalle ore 14 50 sulle frequenze di RAI3 A realizzare il servizio è il

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/790-domani-venerdi-i-pannelli-solari-galleggianti-a-tg-leonardo- (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • ANBI: “L’ITALIA SETTENTRIONALE E’ IN GRAVE DEFICIT IDRICO E SI DEVE PREPARARE A MESI DI EMERGENZA”
    SALVAGUARDIAMO GLI ECOSISTEMI MA I TERMINI DEL MINIMO DEFLUSSO VITALE NON POSSONO ESSERE UN TABU L AGRICOLTURA INFATTI UTILIZZA MA NON CONSUMA L ACQUA RESTITUENDOLA INTEGRA ALL AMBIENTE E quanto mai opportuna l urgente attivazione del Tavolo di Concertazione nazionale sull emergenza idrica condiviso con il Ministero dell Ambiente A chiederlo è Francesco Vincenzi Presidente dell Associazione Nazionale dei Consorzi di Gestione e Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue ANBI I dati analizzati dall ANBI disegnano una situazione di grave criticità soprattutto nell Italia Occidentale dove le riserve idriche dei grandi bacini lacustri sono inferiori di oltre il 40 a quelle registrate nella più recente siccità quella del 2007 il lago Maggiore è al 16 5 della sua capacità ed il lago di Como è sceso addirittura sotto il 10 9 4 cioè 23 8 centimetri sotto lo zero idrometrico decisamente meno allarmante è la situazione negli invasi centro meridionali interessanti i Consorzi di bonifica dove i livelli si mantengono indicativamente sui livelli dello scorso anno Oltre al dato contingente nell Italia settentrionale segnali di perdurante siccità si registrano anche nel NordEst del Paese a preoccupare è soprattutto la prospettiva per l insufficiente presenza di manto nevoso che salvo radicali novità meteo non garantirà i consueti afflussi idrici nei prossimi mesi determinanti per i raccolti agricoli ed in particolare per quei prodotti di qualità da cui dipende l 84 del made in Italy agroalimentare Per questo ad iniziare dalla Regione Lombardia si stanno convocando riunioni in sede locale per affrontare tempestivamente un emergenza che pare inevitabile E una fase molto delicata di un confronto appena avviato ma ricco di problematiche giacchè molti sono gli interessi che gravitano sulla risorsa acqua Per questo va ricordato che la legge prevede la priorità dell uso agricolo cioè alimentare dopo quello umano cioè

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/794-anbi-l-italia-settentrionale-e-in-grave-deficit-idrico-e-si- (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • DOMANI, MERCOLEDI’, VINCENZI A “GEO” (RAI3)
    e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 20 01 2016 DOMANI MERCOLEDI VINCENZI A GEO RAI3 Sarà recuperata domani la prevista partecipazione del presidente ANBI Francesco Vincenzi alla seguita trasmissione televisiva Geo condotta da Sveva Sagramoòa ed Emanuele Biggi sulle frequenze di RAI3 Al centro dell intervista che inizierà dopo le ore 17 30 saranno la sicurezza idrogeologica ed alcuni semplici consigli su come prevenire i rischi

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/782-domani-mercoledi-vincenzi-a-geo-rai3 (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • NEL MONDO MAI COSI CALDO COME NEL 2015. IN ITALIA LE TEMPERATURE MASSIME PIU’ ALTE DEL DECENNIO
    media sulla superficie della terra e degli oceani superiore addirittura di 0 90 gradi celsius rispetto alla media del ventesimo secolo è quanto emerge da una analisi di Coldiretti sulla base della banca dati Noaa il National Climatic Data Centre che rileva le temperature dal 1880 Durante l anno ben 10 mesi su 12 tutti tranne gennaio ed aprile hanno contribuito a determinare il valore di temperatura record sul pianeta da 136 anni Nella top ten degli anni piu caldi della storia del Pianeta c è dunque in testa il 2015 che sorpassa il 2014 davanti al 2010 che è seguito dal 2005 e dal 1998 poi a pari merito dal 2013 e dal 2003 a seguire il 2002 il 2006 e il 2009 La tendenza al surriscaldamento è evidente anche in Italia con il 2015 che è stato l anno piu caldo dell ultimo decennio con temperature massime superiori di 1 3 gradi celsius alla media secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Ucea L agricoltura e l attivita economica che piu di tutte le altre vive quotidianamente le conseguenze dei cambiamenti climatici ma è anche il settore piu impegnato per contrastarli afferma il presidente Coldiretti Roberto Moncalvo nel sottolineare

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/792-nel-mondo-mai-cosi-caldo-come-nel-2015-in-italia-le-temperat (2016-02-18)
    Open archived version from archive



  •