web-archive-it.com » IT » A » ANBI.IT

Total: 946

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • NUOVI VERTICI AL MONTANA DEL GARGANO
    NUOVI VERTICI AL MONTANA DEL GARGANO Eligio Giovanni Battista Terrenzio è il nuovo Presidente del Consorzio di bonifica montana del Gargano Lo ha eletto il Consiglio di Amministrazione dell ente insediatosi a seguito delle elezioni consortili tenutesi l 11 ottobre scorso 56 anni dottore agronomo Giovanni Terrenzio sarà affiancato dal vicepresidente Michele Palmieri e da altri sette consiglieri di cui cinque eletti e due nominati in rappresentanza dei Comuni consorziati e della Provincia di Foggia Nel suo intervento il neopresidente nel ringraziare per la fiducia accordata ha rivolto parole di apprezzamento al presidente uscente Giancarlo Frattarolo per il proficuo lavoro svolto Alla riunione di insediamento del Consiglio di Amministrazione del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano sono intervenuti i presidenti delle organizzazioni professionali agricole e l assessore alle risorse agroalimentari della Regione Puglia Leonardo Di Gioia il quale ha sottolineato con soddisfazione l unità di intenti del mondo agricolo che rappresenta un valore da tutelare e di grande valenza per l attuazione delle politiche di sviluppo del territorio con particolare riferimento al settore della bonifica montana inoltre l assessore ha affermato che vi sono interessanti potenzialità per nuovi investimenti nel settore della difesa idraulica e della valorizzazione della filiera del

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/766-nuovi-vertici-al-montana-del-gargano (2016-02-18)
    Open archived version from archive


  • INIZIA L’INVERNO, MA PER IL PO E’ ESTATE
    21 12 2015 INIZIA L INVERNO MA PER IL PO E ESTATE Inizia l inverno ma il fiume Po ha il livello idrometrico della scorsa estate inferiore di oltre 3 metri rispetto allo stesso periodo dello scorso anno per effetto di un autunno che dal punto di vista climatologico si classifica come il piu caldo di sempre con una temperatura combinata della terra e della superficie degli oceani superiore di 0 96 gradi alla media del XX secolo E quanto emerge da un analisi di Coldiretti su dati della National Oceanic and Atmospheric Administration Noaa che rileva le temperature nel mondo dal 1880 in tutti i continenti Un analisi che conferma l importanza dell accordo siglato alla recente Conferenza sul Clima in un anno che si appresta a conquistare il primo posto tra i piu caldi di sempre alla testa di una classifica che vede peraltro tutti e dieci gli anni piu caldi della storia successivi al 2000 afferma il presidente di Coldiretti Roberto Moncalvo A condizionare le abitudini sono le temperature elevate che si sono registrate in buona parte dell Europa con punte fino a 25 gradi nel nord della Spagna valori elevati sono stati toccati anche in molte località di Francia Gran Bretagna Germania e Scandinavia L anomalia precisa Coldiretti è evidente in Italia dove dopo un novembre con temperature massime di 2 5 gradi in piu della media a dicembre la colonnina di mercurio è stata superiore di 2 3 gradi nella prima decade Accanto a temperature elevate si registra anche un insolita mancanza di pioggia a dicembre in Italia è caduto il 91 di acqua in meno rispetto alla media del periodo dopo un mese di novembre con piogge praticamente dimezzate 49 e con punte di 80 al Nord L acqua è altresì necessaria per ristabilire

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/760-inizia-l-inverno-ma-per-il-po-e-estate (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • VINCENZI: “LE PIOGGE SONO UN FONDAMENTALE FATTORE DA PRESERVARE A SERVIZIO DEL VALORE TERRITORIO E DELL’ECONOMIA DELLA BELLEZZA”
    prospettiva pur essendo attualmente le criticità circoscritte a limitate porzione di territorio in Sardegna ad esempio Il fatto che la carenza di precipitazioni stia penalizzando l industria turistica montana mentre le campagne sono fortunatamente a riposo commenta Francesco Vincenzi presidente di ANBI non può esimerci da una riflessione su quanto si sta registrando indicando anche un aumento del rischio idrogeologico causato dall anomalo andamento meteo che inaridisce i terreni riducendone la capacità di assorbimento in caso di forti piogge La perdurante assenza di precipitazioni anche nevose è altresì preoccupante in prospettiva perchè non si stanno ricaricando le falde e si stanno abbassando i livelli dei bacini idrici Il paradosso è proprio questo alla vigilia del 2016 come gli sciamani siamo ancora costretti a sperare nella clemenza di Giove Pluvio sia nella quantità che nelle modalità delle piogge che auspichiamo venire Un recente studio di Prometeia ha indicato in 240 miliardi il valore dell economia della bellezza nel nostro Paese pari al 16 5 del Prodotto Interno Lordo Il termine bellezza prosegue il presidente di ANBI qui va inteso in senso lato dal patrimonio artistico alle buone pratiche ma di certo il territorio ne è fattore protagonista così come il made in Italy agroalimentare che per l 84 dipende dall irrigazione per la quale gli enti consortili distribuiscono annualmente circa 20 miliardi di metri cubi d acqua con fini anche ambientali e di tutela del paesaggio entrambi sono quindi elementi strettamente legati alla disponibilità nonché alla corretta gestione della risorsa idrica oggi in deficit di approvvigionamento I consorzi di bonifica grazie all utilizzo del sistema Irriframe hanno risparmiato in un anno 500 milioni di metri cubi d acqua ma in questo momento tornano alla mente le grandi quantità di pioggia che nei mesi scorsi invece di essere una risorsa da immagazzinare

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/758-vincenzi-le-piogge-sono-un-fondamentale-fattore-da-preservar (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • COLDIRETTI: E’ ALLARME SICCITA’
    sui consorzi di bonifica Regionale sui consorzi di bonifica Archivio News Eventi ANBI Eventi dal territorio ANBINFORMA Notiziario Comunicazione Rassegna stampa Filmati Foto Contatti Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 18 12 2015 COLDIRETTI E ALLARME SICCITA A dicembre livelli di smog alle stelle in molte città italiane a causa del 91 di pioggia rispetto alla media del periodo dopo un mese di novembre con precipitazioni praticamente dimezzate 49 ma con punte di 80 al Nord dove è allarme siccità è quanto emerge da un monitoraggio di Coldiretti sulla base dei dati Ucea nella prima decade del mese sono scarse peraltro le possibilità di un inversione di tendenza per la presenza di un ampia struttura di alta pressione che determina da giorni tempo stabile e senza pioggia L assenza di precipitazioni provoca la permanenza di impurità nell aria con l adozione di misure di salvaguardia nelle grandi città ma ingenera preoccupazione anche per la situazione dei principali bacini idrici e delle campagne perché manca la neve che rappresenta un importante scorta per le riserve idriche Articoli correlati DOMANI GIOVEDI CONFERENZA STAMPA ANBI PSR 2014 2020 SI PARTE INSEDIATO L OSSERVATORIO SULLE RISORSE IDRICHE NEL BACINO

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/750-coldiretti-e-allarme-siccita (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • STORICA SICCITA’ D’AUTUNNO: IL PO SOTTO DI 2 METRI
    stesso periodo dello scorso anno per effetto di una siccità record in un autunno del tutto anomalo dal punto di vista climatico E quanto emerge da un monitoraggio della Coldiretti al Ponte della Becca nel pavese dove il livello idrometrico del piu grande fiume italiano è praticamente come quello dell estate Dal Piemonte alla Lombardia dall Emilia Romagna al Veneto la situazione è preoccupante per il bacino idrico del fiume Po dove si produce il 35 della produzione agricola nazionale fortemente dipendente dalla disponibilità di acqua Nel triangolo d oro del riso tra Vercelli Pavia e Novara dove si concentra la maggiore produzione d Europa c è apprensione per la mancanza di pioggia ma il problema in prospettiva riguarda anche la coltivazione del mais necessario all alimentazione degli animali Si tratta di una realtà che è sintomatica delle difficoltà in cui si trova buona parte dell Italia se la siccita ha addirittura innalzato il rischio di incendi nelle zone boschive dell Alto Adige nella zona nord orientale della Sardegna lo stato di criticità è rilevato dallo stato delle riserve idriche nei serbatoi artificiali passando dalla fase di preallerta a quella di allerta L assenza di precipitazioni che sta caratterizzato l

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/744-storica-siccita-d-autunno-il-po-sotto-di-2-metri (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • FORUM COLDIRETTI E ANBI: “QUESTA E’ LA CALABRIA!”
    del sistema consortile su equilibrio dei bilanci catasto Piani di Classifica è stato annunciato che saranno approvati dalla Regione entro il prossimo gennaio trasparenza processo continuo di informatizzazione Il Presidente ANBI Francesco Vincenzi ha riconosciuto il lavoro dei consorzi di bonifica calabresi che sono diventati un modello di riferimento per il Sud L autogoverno ha affermato è essenziale per mantenere il costo dell acqua accessibile per gli agricoltori La sfida è sull utilizzo delle risorse della programmazione 2014 2020 sul Masterplan per il Sud e sul Piano Irriguo Nazionale I consorzi devono essere sempre un passo avanti pronti a raccogliere nuovi impegni e competenze nel solco della multifunzionalità Il vicepresidente della Regione Calabria Antonio Viscomi ha riconosciuto il ruolo di sussidiarietà dei consorzi e ha parlato di competizione tra territori innovazione coesione Nell ambito dei fondi comunitari ha rivendicato l importanza del P R A Piano Rafforzamento Amministrativo che approvato dalla giunta regionale è stato importante per la programmazione comunitaria Ha sottolineato l importanza della coprogettazione e della semplificazione Bisogna partire dalle misure individuare le strategie ed emanare i bandi ha affermato L interlocutore è l impresa che è fondamentale Pietro Molinaro presidente Coldiretti Calabria ha ribadito il grande ruolo dei consorzi di bonifica ed i passi avanti che sono stati fatti Crescono gli eventi meteorologici estremi l agricoltura è un attività economica che vive quotidianamente le conseguenze dei cambiamenti climatici ma è anche il settore più impegnato per contrastarne le conseguenze grazie alla manutenzione quotidiana del territorio I consorzi hanno operato in raccordo con le Istituzioni a favore delle comunità duramente colpite e lo hanno fatto con passione dedizione spirito di abnegazione consapevoli del proprio ruolo Siamo scesi in campo sporcata la maglietta e abbiamo vinto ha affermato Molinaro La desertificazione la cementificazione selvaggia i fiumi lasciati a se

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/746-forum-coldiretti-e-anbi-questa-e-la-calabria (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • I CONSORZI DI BONIFICA ALLA SFIDA DEL CLIMA
    sede del Consorzio di bonifica 4 Basso Valdarno sul tema dei cambiamenti climatici alla luce della recente conferenza di Parigi Cop 21 si è messo al centro della discussione il ruolo che i consorzi di bonifica possono svolgere nell adattamento dei territori ai cambiamenti in atto presenti il direttore generale ANBI Associazione Nazionale Consorzi Gestione Tutela Territorio e Acque Irrigue Massimo Gargano il presidente ANBI Toscana Marco Bottino e le organizzazioni professionali agricole Coldiretti CIA Unione Agricoltori Il presidente del Consorzio di bonifica 4 Basso Valdarno Marco Monaco ha sottolineato che Il consorzio ha per sua natura il compito primario del mantenimento e della cura di un territorio vasto rendendolo compatibile con le attività umane in un ottica di equilibrio e adattamento a condizioni sempre nuove Proprio per questo vuole ritagliarsi un ruolo da protagonista ponendosi grazie all accordo con GreenGea snc come promotore e attuatore di azioni per la mitigazione nonchè l adattamento al cambiamento climatico in accordo con i Comuni del comprensorio rafforzando le relazioni tra gli enti coinvolti mettendo a sistema le opere realizzate e da realizzare in un ottica di prevenzione Credo sempre più necessaria una pianificazione concordata con tutti i soggetti interessati e che possa garantire la sicurezza dell uomo nonchè la salvaguardia dell ambiente I Comuni hanno la possibilità di siglare un protocollo di intesa con il consorzio grazie al quale essere operativi sui temi della mitigazione e dell adattamento ai cambiamenti climatici Ha chiuso la sessione degli interventi Mauro Grassi direttore della Struttura di Missione italiasicura che ha illustrato le grandi novità in termini di coordinamento e efficacia delle azioni che la Struttura ha messo in campo Adesso i ministeri e gli enti di ricerca parlano la stessa lingua e questo è il primo passo per riuscire a mettere in pratica politiche efficaci

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/748-i-consorzi-di-bonifica-alla-sfida-del-clima (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • INAUGURATO IL MUSEO EMEROTECA VILLORESI
    EMEROTECA VILLORESI Nei giorni scorsi si è tenuta l inaugurazione del Museo Emeroteca Storica delle Acque Villoresi a Castano Primo in provincia di Milano Il presidente del Consorzio di bonifica Est Ticino Villoresi Alessandro Folli ed il Sindaco del Comune Giuseppe Pignatiello hanno tagliato il nastro confermando l appuntamento ad inizio 2016 per definire congiuntamente la gestione del nuovo polo culturale Entrambi hanno sottolineato l importanza della sinergia che si potrebbe creare dalla contemporanea fruizione del nuovo museo Villoresi e di quello cittadino che ospita la Via Crucis di Previati Il Presidente Folli ha guidato poi gli invitati alla visita delle sale destinate a museo e nell area archivio dove sono custodite le carte storiche consortili riordinate I presenti hanno potuto ammirare anche l opera del Previati nella vicina sede del Museo Civico cittadino Nel ringraziare quanti hanno contribuito a realizzare il progetto del Museo Emeroteca Folli ha ribadito il proprio impegno a trovare una proficua intesa con l Amministrazione Comunale castanese per rendere le due realtà culturali presenti nello stabile di via Corio facilmente accessibili al pubblico e in particolare a quello delle scuole Abbiamo lavorato per rendere possibile tutto ciò ma ora vogliamo guardare oltre ha dichiarato Ci

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/742-inaugurato-il-museo-emeroteca-villoresi (2016-02-18)
    Open archived version from archive