web-archive-it.com » IT » A » ANBI.IT

Total: 946

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • EXPERIA CONFERMA CHE IL PUBBLICO PREMIA I DOCUMENTARI SUL PROPRIO TERRITORIO. DOMANI SI REPLICA
    06 11 2015 EXPERIA CONFERMA CHE IL PUBBLICO PREMIA I DOCUMENTARI SUL PROPRIO TERRITORIO DOMANI SI REPLICA Ha superato i 200 000 ascoltatori sfiorando il 5 di share la riprogrammazione dei documentari della serie Experia Viaggio in Italia nell anno dell Expo prodotti da RAI Expo nella fascia oraria 7 00 8 00 dei week end Domani sabato alle ore 7 00 andrà in onda Sole sale Sele Le bonifiche

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/692-experia-conferma-che-il-pubblico-premia-i-documentari-sul-pr (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • SCOLMATORE LIMENELLA FOSSETTA: AVANZANO VELOCI I LAVORI
    Magazine Torna indietro 06 11 2015 SCOLMATORE LIMENELLA FOSSETTA AVANZANO VELOCI I LAVORI Un altro step raggiunto per la realizzazione dello scolmatore di piena Limenella Fossetta sono state installate le tre elettropompe del nuovo impianto idrovoro costruito al termine di una lunga condotta l impianto consentirà di scaricare le acque nel fiume Brenta preservando la zona di Padova Nord dagli allagamenti La costruzione procede con celerità ed efficienza I lavori nel complesso sono ormai all 80 e con la posa delle pompe il manufatto idrovoro è quasi completo afferma il presidente del Consorzio di bonifica Bacchiglione Paolo Ferraresso Lo scolmatore di piena Limenella Fossetta è una grande opera per la sicurezza idraulica storia di capacità e di uomini Fondamentale per la difesa idraulica della città l opera finanziata da Stato Regione Veneto Comune di Padova e Consorzio di bonifica per un totale di 18 500 000 euro il cofinanziamento del Consorzio è di 3 500 000 euro consiste in una condotta sotterranea di cemento armato di grandi dimensioni larga 4 metri alta 2 metri e 70 centimetri lunga 2 chilometri per sversare le acque nel fiume Brenta Lo scolmatore permetterà di sottrarre al Limenella in piena una portata di 4

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/694-scolmatore-limenella-fossetta-avanzano-veloci-i-lavori (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • GARGANO: “LA TOSCANA E’ ESEMPIO DI BELLEZZA, MA ANCHE DELLE CONTRADDIZIONI DEL TERRITORIO ITALIANO”
    ANCHE DELLE CONTRADDIZIONI DEL TERRITORIO ITALIANO La Toscana è una regione che paga un forte tributo al convergere di due realtà eccessivo consumo del suolo soprattutto nella fascia costiera e cambiamenti climatici che proprio su tale territorio trovano condizioni favorevoli all estremizzazione di quegli eventi meteo testimoniati dalle cronache dei mesi recenti A ricordarlo è Massimo Gargano direttore generale dell Associazione Nazionale Consorzi Gestione Tutela Territorio ed Acque Irrigue ANBI intervenuto al convegno La sicurezza genera bellezza svoltosi a Monsagrati per iniziativa di ANBI Toscana Proprio in un territorio così fragile però i consorzi di bonifica hanno l orgoglio di avere utilizzato tutte le risorse comunitarie che hanno avuto a disposizione prosegue il direttore generale ANBI contribuendo a creare occupazione ed a preservare quella bellezza paesaggistica apprezzata e conosciuta dal mondo L immediata cantierabilità dei nostri progetti ha permesso il recupero di importanti risorse dal Piano di Sviluppo Rurale per questo in tutta Italia dobbiamo avviare un serrato confronto con le Regioni nel merito delle scelte della programmazione PSR 2014 2020 Il Piano ANBI 2015 per la Riduzione del Rischio Idrogeologico in Toscana conclude Gargano prevede 422 interventi per un importo complessivo di circa 567 milioni di euro e dopo

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/696-gargano-la-toscana-e-esempio-di-bellezza-ma-anche-delle-cont (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • ALLUVIONE IONIO REGGINO: 27 MILIONI DI DANNI A PRODUZIONE, STRUTTURE E STRADE RURALI
    vari Legislazione Nazionale sui consorzi di bonifica Regionale sui consorzi di bonifica Archivio News Eventi ANBI Eventi dal territorio ANBINFORMA Notiziario Comunicazione Rassegna stampa Filmati Foto Contatti Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 06 11 2015 ALLUVIONE IONIO REGGINO 27 MILIONI DI DANNI A PRODUZIONE STRUTTURE E STRADE RURALI All agricoltura dello Ionio Reggino il violento nubifragio costa circa 27 milioni di euro questo quanto stimato da Coldiretti Calabria dopo una ricognizione nella zona interessata è un primo bilancio stimato a pochi giorni dai tragici eventi L ondata di maltempo che si è abbattuta sulla provincia di Reggio Calabria dal 30 ottobre al 2 novembre 2015 in particolare nella fascia ionica ha davvero lasciato un brutto segno danni alle colture in primis il bergamotto alle strutture agricole alle sistemazioni agrarie terrazzamenti muri di contenimento canali di scolo alla viabilità interpoderale e poderale esondazioni di corsi d acqua con conseguente allagamento delle campagne compromesse le principali vie di accesso ai centri abitati Un grave contraccolpo secondo Coldiretti si potrà avere anche sul fronte occupazionale Articoli correlati DOMANI GIOVEDI CONFERENZA STAMPA ANBI PSR 2014 2020 SI PARTE INSEDIATO L OSSERVATORIO SULLE RISORSE IDRICHE NEL BACINO PADANO I

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/698-alluvione-ionio-reggino-27-milioni-di-danni-a-produzione-str (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • VINCENZI: "BISOGNA CAMBIARE LE SCELTE URBANISTICHE SBAGLIATE"
    Rassegna stampa Filmati Foto Contatti Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 05 11 2015 VINCENZI BISOGNA CAMBIARE LE SCELTE URBANISTICHE SBAGLIATE Bisogna avere il coraggio di mettere in discussione e cambiare le scelte urbanistiche che permettendo un indiscriminata cementificazione hanno accentuato la fragilità idrogeologica del territorio italiano A sollecitarlo è Francesco Vincenzi presidente dell Associazione Nazionale Consorzi Gestione Tutela Territorio ed Acque Irrigue ANBI a Rimini in occasione degli Stati Generali della Green Economy Prosegue Oggi serve una programmazione integrata capace di armonizzare esigenze ambientali e rispetto dei tempi perché l estremizzazione degli eventi meteo non aspetta e siamo in drammatico ritardo testimoniato dal costante accrescersi del fabbisogno di sicurezza idrogeologica del Paese La rete idraulica minore ha bisogno di manutenzione straordinaria per questo chiediamo al Governo dopo gli interventi nelle aree metropolitane di iniziare a stanziare le risorse necessarie per adeguare i 180 000 chilometri di corsi d acqua gestiti dai Consorzi di bonifica ai cambiamenti climatici ed alle trasformazioni territoriali analogamente è necessario intervenire sulle aree montane dove si è fortemente ridotto il presidio territoriale garantito dagli agricoltori Perché se la montagna è sana la pianura è più sicura conclude il presidente ANBI

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/690-vincenzi-bisogna-cambiare-le-scelte-urbanistiche-sbagliate (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • ZAIA FIRMA ACCORDI DI PROGRAMMA PER DIFESA IDROGEOLOGICA
    la parte veneta si riferisce a Interventi sulla rete idraulica del bacino Lusore in comune di Venezia importo 61 858 573 19 Realizzazione di un invaso sul torrente Astico nei comuni di Sandrigo e Breganze nel vicentino importo 31 275 000 00 Realizzazione di un opera di invaso sul Torrente Orolo in comune di Costabissara ed Isola Vicentina importo 11 000 000 00 Il Presidente del Consiglio dei Ministri con proprio decreto del 27 maggio 2014 aveva istituito la Struttura di Missione italiasicura contro il dissesto idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche indicando come obiettivi di provvedere alla semplificazione della governance e delle procedure di attuare un controllo costante del territorio di collaborare con tutte le strutture regionali per dare attuazione agli interventi di difesa idrogeologica La strategia individuata è stata quella di ammettere a finanziamento interventi immediatamente cantierabili Ringrazio il ministro Galletti per il lavoro svolto commenta il presidente Zaia perché è un buon segnale da parte del Governo non risolutivo ma importante per dare avvio ad altri cantieri oltre ai 925 che in Veneto sono già stati aperti Questi accordi cadono in un momento in cui torna viva la memoria dell alluvione del 2010 ma anche di tanti altri successivi eventi calamitosi che hanno martoriato il territorio della nostra regione Mi è piaciuto il passaggio del ministro aggiunge Zaia sulla farraginosità burocratica che affligge le procedure per questi interventi In Veneto abbiamo ancora cantieri aperti dopo cinque anni dalla grande alluvione Lo ripeto da tempo che occorre dare poteri speciali ai commissari nominati per le emergenze e prevedere corsie preferenziali per i finanziamenti in materia di difesa idrogeologica Chiedo quindi al Governo l introduzione di una norma incisiva in questa direzione Ma insieme alle norma afferma ancora Zaia è importante che si intervenga per modificare l

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/688-zaia-firma-accordi-di-programma-per-difesa-idrogeologica (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • GLI AVVOCATI ITALIANI ASSUMONO LA “CARTA DI MILANO”
    mancato accesso all acqua pulita ritiene necessaria una corretta gestione delle risorse idriche impegna tutti ad evitare lo spreco di acqua in tutte le attività quotidiane domestiche e produttive impegna a considerare il rapporto tra energia acqua aria e cibo in modo complessivo e dinamico ponendo l accento sulla loro fondamentale relazione in modo da poter gestire queste risorse umane all interno di una prospettiva strategica e di lungo periodo in grado di contrastare il cambiamento climatico RIBADITO l impegno dell Avvocatura a tutelare il diritto di ogni individuo a fruire dell acqua quale bene essenziale alla sua nutrizione ed allo sviluppo della società nella quale vive ed opera a fare quanto in suo potere per salvaguardare il territorio e la sua salubrità nel rispetto del diritto fondamentale alla salute a coltivare un programma che negli anni futuri integri le funzioni delle Istituzioni coinvolte collaborando con esse nella ricerca di soluzione ai sempre più pressanti problemi posti dalla gestione di questa insostituibile risorsa DICHIARANO di condividere con entusiasmo le iniziative degli Ordini Forensi Italiani nell ambito delle manifestazioni Expo 2015 e di far propri i contenuti della Carta di Milano richiamando in particolare la necessità che l Avvocatura tutta nell ambito della sua naturale ed istituzionale missione persegua l intento di giungere ad un corretto equilibrio fra sostenibilità ambientale ed equità INVOCANO l emanazione di regole giuridiche semplici e chiare che non consentano ambiguità nel perseguimento di scelte politiche dirette a garantire un uso sicuro della risorsa idrica e che contemperino sostenibilità ambientale ed equità SI IMPEGNANO a difendere ogni diritto comunque connesso con la tutela dell acqua proponendosi come tramite tra cittadini e Istituzioni al fine di promuovere una legalità che pur attenta alle esigenze del mondo economico e della fruizione generale non lasci il passo a squilibri riduca

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/684-gli-avvocati-italiani-assumono-la-carta-di-milano (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • GALLETTI: “SONO PREOCCUPATO PER IL DISSESTO IDROGEOLOGICO DELL’ITALIA. LE RISORSE STANNO ARRIVANDO, MA DOBBIAMO MIGLIORARE LA CAPACITA’ DI SPESA”
    ANBI Magazine Torna indietro 03 11 2015 GALLETTI SONO PREOCCUPATO PER IL DISSESTO IDROGEOLOGICO DELL ITALIA LE RISORSE STANNO ARRIVANDO MA DOBBIAMO MIGLIORARE LA CAPACITA DI SPESA Sono molto preoccupato per il dissesto idrogeologico del nostro Paese lo dichiara il Ministro dell Ambiente Gian Luca Galletti intervenendo alla seduta di apertura degli Stati Generali sulla Green Economy in corso di svolgimento a Rimini nell ambito di Ecomondo Le cause evidenti sono due prosegue il ministro Per anni non è stata svolta un adeguata manutenzione idraulica del territorio e tale carenza è oggi accentuata dai cambiamenti climatici che fanno sì che in Calabria sia caduta in un giorno la pioggia mediamente attesa in un anno Questo governo sottolinea Galletti è intervenuto soprattutto per sburocratizzare le procedure nominando commissari ad hoc i presidenti delle Regioni Di una cosa però dobbiamo essere coscienti semplificare concedendo poteri straordinari limita controlli e trasparenza Con altrettanta sincerità dobbiamo dire che il primo problema non è la mancanza di risorse bensì l incapacità di spenderle Entro breve conclude Galletti dopo i finanziamenti per le grandi aree metropolitane stanzieremo fondi per gli interventi contro le frane in montagna Un ultima annotazione mai più condoni edilizi perché la cementificazione

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/686-galletti-sono-preoccupato-per-il-dissesto-idrogeologico-dell (2016-02-18)
    Open archived version from archive