web-archive-it.com » IT » A » ANBI.IT

Total: 946

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • L'IMPIANTO IDROVORO DI S. MATTEO COMPIE 75 ANNI
    centrale termoelettrica dell Impianto che oggi fa parte dell ecomuseo di San Matteo Prima dell inizio della piece teatrale il presidente del Consorzio Guglielmo Belletti è intervenuto per sottolineare l importanza del manufatto che garantisce la salvaguardia idraulica di un territorio di 30 000 ettari ed al contempo permette l approvvigionamento di acqua durante la stagione irrigua Si tratta ha affermato di uno degli impianti maggiori in Europa che alla funzionalità unisce caratteristiche architettoniche di grande rilevanza tanto da essere inserito da ANBI Lombardia tra i siti proposti all UNESCO come Patrimonio Mondiale dell Umanità Vi è però la necessità di una continua opera di manutenzione e di ammodernamento e per questo chiedo a Regione Lombardia di supportare anche economicamente il Consorzio L assessore regionale all agricoltura Gianni Fava ha ribadito come ad oggi sul PSR Piano di Sviluppo Rurale 2014 2020 non ci siano fondi per i consorzi di bonifica ed al contempo non vi siano notizie sul piano nazionale P O N che comunque prevede risorse minime per la Lombardia ed il Nord in generale E una situazione quanto mai grave ha continuato per una regione come la nostra dove il rapporto con l acqua è uno degli elementi fondanti del suo sviluppo Se siamo la regione con maggior produttività c è un motivo in Lombardia siamo riusciti a fare di un problema come la troppa acqua una risorsa questa è una conquista sociale che deve essere mantenuta e sulla quale va sviluppata un operazione di sensibilizzazione culturale Il Presidente dell Associazione Nazionale Consorzi Gestione Tutela Territorio ed Acque Irrigue ANBI Francesco Vincenzi ha ringraziato l assessore Fava per il sostegno e per la forte presenza della Regione sui temi della Bonifica E importantissimo ha detto tra l altro conservare la memoria di manufatti idraulici segno della presenza

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/662-l-impianto-idrovoro-di-s-matteo-compie-75-anni (2016-02-18)
    Open archived version from archive


  • VINCENZI: “LA MANCATA MANUTENZIONE IDROGEOLOGICA AUMENTA I RISCHI E LE NECESSITA’ FINANZIARIE DEL TERRITORIO. I CONSORZI DI BONIFICA SONO PRONTI AD INTERVENIRE”
    I CONSORZI DI BONIFICA SONO PRONTI AD INTERVENIRE Ormai dobbiamo aggiornare i dati intervenire per riparare i danni costa 10 volte di più di quanto sarebbe necessario per prevenirli Dalle nostre elaborazioni si evidenzia che in assenza di interventi strutturali il fabbisogno per la salvaguardia idrogeologica è cresciuto tra il 2014 e il 2015 di quasi il 5 Ad affermarlo è Francesco Vincenzi Presidente dell Associazione Nazionale Consorzi Gestione Tutela Territorio ed Acque Irrigue ANBI intervenuto alla sessione finale di Blue Drop evento ospitato ad Expo Aquae Venezia In Italia l opinione pubblica ha scoperto colpevolmente in ritardo il dissesto idrogeologico ed ora non si può certo aspettare 20 anni per realizzare le opere idrauliche necessarie I Consorzi di bonifica hanno un patrimonio di quasi 3 500 progetti realizzati con fondi propri e perlopiù immediatamente cantierabili che vengono messi a disposizione del Paese attraverso il Piano per la Riduzione del Rischio Idrogeologico perché solo un territorio sicuro da alluvioni ed allagamenti può essere appetibile agli investimenti Serve inoltre la sollecita approvazione della legge contro il consumo indiscriminato di suolo perché in Italia si continuano a cementificare 668 ettari al giorno Noi conclude il Presidente ANBI la nostra parte come sempre

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/648-vincenzi-la-mancata-manutenzione-idrogeologica-aumenta-i-ris (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • MATTINATA CON BOMBA D’ACQUA
    in gestione continua l allerta meteo e resta alta l attenzione di tecnici ed operatori consortili Le principali criticità sono ancora concentrate nella zona del pistoiese dove già ieri si erano registrati livelli alti e qualche piccola criticità localizzata dovuta soprattutto al difficile smaltimento delle acque meteoriche dalle strade e dai fossetti adiacenti Nella mattinata dopo che nella tarda serata era cessata la pioggia e si era ristabilito lo scolo naturale dei principali corsi d acqua sui quali avevano lavorato le idrovore i tecnici consortili hanno acceso le pompe sul Fosso Senice nel comune di Quarrata per permetterne lo scolo e tenerne sotto controllo il livello Più tardi una bomba d acqua localizzata su Pistoia ha messo in difficoltà il sistema delle gore e in particolare la Gora delle Piastrelle nella zona di San Piero in Vincio dove sono state indirizzate due squadre di operatori consortili per verificare e tamponare alcune criticità locali Le prime piogge autunnali hanno visto il Consorzio impegnato fin da subito in situazioni critiche spesso derivanti non tanto dai corsi d acqua in gestione dove i livelli sono controllati e gestiti grazie agli impianti idrovori quanto piuttosto da un sistema di smaltimento delle acque meteoriche fragile

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/646-mattinata-con-bomba-d-acqua (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • AL VIA MAXICANTIERE CER
    Pederzoli proprio grazie a questo prolungamento dell asta del canale garantiremo l arrivo puntuale della risorsa idrica in un comprensorio siccitoso come quello di Rimini una novità strutturale che potrà finalmente fornire garanzie economiche certe a tutta la cittadinanza e in particolar modo alle imprese agricole Il ritmo con cui il cantiere è partito e sta procedendo ci rassicura sulle scadenze previste A tal proposito il laboratorio scientifico di ricerca del Canale Emiliano Romagnolo ha reso pubblici alcuni dati di sistema che confermano i molteplici benefici di tipo ambientale ed economico determinati proprio dalla realizzazione di questa opera strategica Nel comprensorio riminese infatti sono insediate aziende agricole perlopiù di piccole e medie dimensioni che vedono nella coltivazione di specie ortive da consumo fresco molto idro esigenti e da alto reddito la base indispensabile per la vitalità economica di impresa e per il reddito della famiglia coltivatrice In questo scenario commenta il direttore del Consorzio C E R Paolo Mannini la prospettiva di avere continuativamente la certezza di una risorsa idrica di buona qualità porterà un alto valore aggiunto al territorio Le stime effettuate dai laboratori di ricerca valutano che i 2 chilometri di canale porteranno acqua su oltre 600 ettari di colture irrigue con un incremento di Produzione Lorda Vendibile pari ad oltre 4 milioni di euro ai quali detraendo i costi vivi aziendali conseguenti all attività irrigua si giunge a stimare il beneficio monetario in circa 2 2 milioni di euro complessivi in un annata medio arida l prolungamento del canale sarà in parte interrato in parte a cielo aperto e la distribuzione provvisoria dell acqua sarà effettuata a gravità utilizzando la presenza della fitta rete di canali di scolo Sotto il profilo ambientale l apporto di acque superficiali in sostituzione di quelle da falda determina anche un deciso

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/644-al-via-maxicantiere-cer (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • VINCENZI: “MAGGIORI FINANZIAMENTI E CHIAREZZA SULLA TEMPISTICA DEGLI INTERVENTI AD ITALIASICURA”
    DEGLI INTERVENTI AD ITALIASICURA Abbiamo salutato con favore la nascita della Struttura di Missione italiasicura che ha il merito di avere individuato quasi 2 miliardi di euro non spesi nelle more dei bilanci pubblici Ma non basta non è sufficiente investire 600 milioni sulle grandi metropoli urbane se al più presto non si interviene a monte adeguando la rete idraulica minore alla violenza dei cambiamenti climatici che stavolta hanno duramente colpito la Francia cui va tutta la nostra solidarietà intervenire in prevenzione costa 10 volte meno che riparare i danni A tornare sulla questione è Francesco Vincenzi Presidente dell Associazione Nazionale Consorzi Gestione Tutela Territorio ed Acque Irrigue ANBI intervenuto ad Expo Milano in un convegno sulla funzione dei Consorzi di bonifica nella mitigazione del rischio idrogeologico in Liguria Prosegue Vincenzi Serve urgentemente un programma di manutenzione complessiva del territorio cui continuiamo a candidare il nostro Piano Nazionale per la Riduzione del Rischio Idrogeologico che nel 2015 segnala la necessità di oltre 3 330 interventi per lo più immediatamente cantierabili per un importo complessivo di circa 8 400 milioni di euro finanziabili con mutui quindicennali C è bisogno inoltre della legge contro il consumo indiscriminato del suolo causa prima della fragilità idrogeologica ma il dibattito sulla proposta è rallentato nei meandri parlamentari E ora insomma di cambiare l approccio in un Paese che per 6 mesi vive in emergenza alluvione e per altrettanti in emergenza siccità L acqua deve essere una risorsa non un problema secondo anche il messaggio che scaturisce da Expo Milano La fame nel mondo conclude il Presidente ANBI si può combattere solo con un uso razionale dell acqua che in agricoltura si utilizza e non si consuma come testimonia l uso multifunzionale che se ne fa Eppure in Europa meno di un quinto dei 27 Paesi

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/636-vincenzi-maggiori-finanziamenti-e-chiarezza-sulla-tempistica (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • I PROGETTI COMUNITARI AVVALORANO IL VALORE INTERNAZIONALE DELLA BONIFICA ITALIANA - INAUGURATE DUE MOSTRE GALLEGGIANTI
    Regione Lombardia che ha inaugurato le due mostre allestite su altrettante piattaforme galleggianti lungo l alzaia del Naviglio Grande a Milano nell ambito del forum Gli usi produttivi dell acqua per l agricoltura e il cibo previsto dal progetto comunitario INFOPAC E superfluo ribadire prosegue il fondamentale ruolo che la Regione Lombardia riconosce ai Consorzi di bonifica partner indispensabili nel contrastare le gravi conseguenze dei cambiamenti climatici Ne è testimonianza l appoggio che la Regione Lombardia ha deciso pressochè all unanimità alla candidatura del paesaggio della Bonifica a patrimonio UNESCO Proprio a sostegno di questa candidatura va letta la mostra La civiltà dell acqua in Lombardia in cui sono esposte opere fotografiche dei maestri Gabriele Basilico Gianni Berengo Gardin Vittore Fossati Mimmo Jodice Carlo Meazza Francesco Radino Claudio Sabatino i cui scatti hanno immortalato momenti di un territorio la cui vita è indissolubilmente legata alla gestione della risorsa idrica A questo aspetto è altresì dedicata l altra esposizione I Consorzi di bonifica e di irrigazione per la difesa idraulica del territorio l irrigazione delle campagne la salvaguardia dell ambiente dal taglio maggiormente didattico La location di questa iniziativa è quantomai significativa sottolinea Alessandro Folli presidente di ANBI Lombardia in rappresentanza anche dell Associazione Nazionale I Navigli milanesi non solo sono quotidianamente frequentati da decine di migliaia di persone che hanno così l opportunità di visitare le mostre ma sono tornati ad essere un cuore pulsante della città grazie al recupero ambientale realizzato da un Consorzio di bonifica l Est Ticino Villoresi l acqua trasparente e addirittura balneabile è l immagine più bella della nuova funzione di quelli che oggi sono a tutti gli effetti consorzi per la tutela del territorio e della acque irrigue Altro esempio è la vicina Darsena di Milano porto cittadino recuperato dal degrado ed oggi sede

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/640-i-progetti-comunitari-avvalorano-il-valore-internazionale-de (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • #ITALIASICURA: ecco l’elenco dei fatti per la prevenzione del rischio idrogeologico
    anni secondo il tiraggio economico e finanziario dei lavori ma sono disponibili già oggi e sostengono l avvio dei cantieri per 33 importanti opere cittadine Per la seconda tranche da 600 milioni si sta lavorando per ottenere l assegnazione entro l anno nella Legge di Stabilità o a valere sul Fondo di Sviluppo e Coesione Non è un annuncio ma è una prospettiva più volte discussa e sostenuta dal Governo e quindi con un alto grado di concretezza Non è un annuncio ma è un fatto che in tutta Italia e con riferimento ai vecchi stanziamenti del periodo 2000 2010 nel periodo di attività di Italiasicura istituita nel maggio 2014 sono stati avviati 642 cantieri per 1075 milioni anche grazie al modello di azione messo in campo dalla Struttura di Missione del Governo fatto di semplificazione della governance e delle procedure di controllo costante del territorio e di collaborazione con tutte le strutture e amministrazioni regionali competenti con il Presidente di Regione Commissario di Governo Quanto al piano nazionale che sarà finanziato con risorse del Fondo Sviluppo e Coesione con fondi dalla Legge di Stabilità con fondi europei e con fondi regionali non si perderanno fra mille rivoli e fra mille soggetti attuatori ma saranno tutti programmati in un unico piano e con un unico modello di governance e di monitoraggio ci stiamo lavorando seriamente e quotidianamente Stiamo puntando ad aggiungere ai 1300 milioni del piano stralcio già varato altri 7 miliardi per i prossimi cinque anni In tutto circa 8 3 miliardi che rappresentano all incirca la cifra programmata dai precedenti Governi in 15 anni sul dissesto idrogeologico Insomma uno sforzo di non poca importanza Un piano che prevedendo un occupazione diretta indiretta e indotta di circa 20 000 unità per miliardo è in grado di attivare circa 160

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/642-italiasicura-ecco-l-elenco-dei-fatti-per-la-prevenzione-del- (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • IN EXPO LA RIUNIONE TECNICA SUL PROGETTO UNESCO
    Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 05 10 2015 IN EXPO LA RIUNIONE TECNICA SUL PROGETTO UNESCO Il progetto Unesco La Civiltà dell acqua in Lombardia ha fatto tappa in Expo si è infatti svolta nel padiglione Coldiretti una riunione tecnica del gruppo di lavoro incaricato comitato di coordinamento e tecnico ultima di una serie di incontri necessari per definire i passaggi del lungo e complesso iter della candidatura all UNESCO per l inserimento di 19 rilevanti manufatti idraulici ed irrigui lombardi nel Patrimonio Mondiale Culturale e Naturale dell Umanità Nel corso della mattinata si è fatto il punto su quanto già svolto in riferimento al progetto definitivo da presentare con il sostegno di Regione Lombardia durante la seduta dello scorso 8 settembre infatti il Consiglio Regionale aveva approvato 52 voti favorevoli e 4 astenuti la mozione a sostegno dell iniziativa firmata da consiglieri regionali appartenenti ai diversi gruppi consiliari Durante la discussione è emersa l esigenza di mettere in evidenza il carattere integro originale e funzionale degli impianti e siti idraulici oggetto della candidatura Il complesso delle opere di bonifica costituisce un patrimonio europeo che è doveroso valorizzare l ingresso ufficiale dei più significativi manufatti idraulici e irrigui nella lista UNESCO non può che rappresentare un ideale riconoscimento a questo impegno ha dichiarato Alessandro Folli presidente di ANBI Lombardia nonché del Consorzio di bonifica Est Ticino Villoresi Il progetto ha aggiunto rientra a pieno titolo nelle iniziative per la cultura dell acqua tese a promuovere l uso sostenibile della risorsa e la salvaguardia territoriale messe in atto da ANBI e ANBI Lombardia assieme a Regione Lombardia Il progetto La Civiltà dell Acqua sarà raccontato in una serie di pannelli esposti su una delle piattaforme galleggianti presenti sul Naviglio Grande dal 5 all 11 ottobre prossimi nel contesto

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/638-in-expo-la-riunione-tecnica-sul-progetto-unesco (2016-02-18)
    Open archived version from archive



  •