web-archive-it.com » IT » A » ANBI.IT

Total: 946

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • DISSESTO IDROGEOLOGICO: #italiasicura VERSO LE NUOVE LINEE GUIDA
    indietro 28 07 2015 DISSESTO IDROGEOLOGICO italiasicura VERSO LE NUOVE LINEE GUIDA Prosegue a Palazzo Chigi il lavoro sulle nuove linee guida essenziali per le oltre 7000 opere previste dal piano nazionale di prevenzione e contrasto al dissesto idrogeologico Oggi presso la Struttura di Missione italiasicura si è svolta la riunione con tutti gli attori che stanno partecipando alla redazione di un documento finale e che sono impegnati quotidianamente nella lotta al dissesto idrogeologico dai Ministeri dell Ambiente e delle Infrastrutture con il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici alla Protezione Civile da Ispra all ANBI Associazione Consorzi Gestione Tutela Territorio ed Acque Irrigue dal Centro italiano per Riqualificazione Fluviale al Consiglio Nazionale Ricerche ecc Saranno vietati gli interventi di cementificazione e restringimento delle sponde fluviali o la copertura di fiumi e torrenti cioè interventi che hanno enormemente aumentato alluvioni ed allagamenti In coerenza con le prescrizioni che saranno emanate da tutte le autorità di bacino saranno possibili interventi strutturali come casse di espansione vasche di laminazione delle piene canali scolmatori oppure nuove opere previste dai contratti di fiume per riqualificare e rinaturalizzare i tratti fluviali C è da modificare una storia di cattiva progettazione spiega Mauro Grassi direttore di italiasicura che ci ha portato spesso a spendere lentamente e male le risorse impegnate Le nuove linee guida dovranno essere adottate per ogni opera lungo i nostri fiumi sui versanti e sulle coste con una valutazione accurata delle diverse alternative di intervento anche attraverso accurate analisi costi benefici così come sostiene l Unione Europea nella direttiva alluvioni Le nuove linee guida saranno un passo importante per una progettazione di qualità sostenuta con i 100 milioni del nuovo Fondo di rotazione per la progettazione previsto dalla delibera C I P E di Febbraio per la predisposizione del piano nazionale contro il dissesto

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/550-dissesto-idrogeologico-italiasicura-verso-le-nuove-linee-gui (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • TEMPORALI IN ARRIVO: STATO DI PREALLARME
    ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 28 07 2015 TEMPORALI IN ARRIVO STATO DI PREALLARME In riferimento alla situazione meteorologica attesa con la previsione di nuovi temporali che interesseranno buona parte del Veneto il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile Regionale del Veneto ha emesso un avviso di criticità idrogeologica valevole dalle ore 8 00 di domani 29 Luglio alle 14 00 del 30 Luglio Lo stato di preallarme

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/548-temporali-in-arrivo-stato-di-preallarme (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • ANBI: SICCITA’? ORA IL PERICOLO E’ L’ALLUVIONE
    rischio che il nostro Paese sta correndo di fronte al caldo torrido ed ai cambiamenti climatici che lo stanno tropicalizzando Paradossalmente nel momento in cui aumenta l allarme siccità con i livelli di fiumi e laghi in costante decrescita cresce il pericolo di alluvioni al registrarsi delle attese piogge Per essere utili infatti sono necessarie precipitazioni costanti e protratte nel tempo mentre un rovescio violento e localizzato cadrebbe su un terreno inaridito e quindi poco permeabile aumentando così l effetto ruscellamento che può avere conseguenze gravi per l equilibrio idrogeologico ad affermarlo è l Associazione Nazionale Consorzi Gestione Tutela Territorio ed Acque Irrigue ANBI Tale rischio prosegue il presidente ANBI Francesco Vincenzi è accentuato dall inarrestabile cementificazione che asfalta circa 55 ettari al giorno cioè tra i 6 e 7 metri quadrati al secondo per questo ribadiamo la necessità della sollecita approvazione della legge contro il consumo di suolo Oltre a ciò torniamo a chiedere un Piano Nazionale degli Invasi medio piccoli soprattutto nelle aree pianeggianti e collinari del Centro Nord molti dei quali già compresi nel nostro Piano per la Riduzione del Rischio Idrogeologico che prevede 3 335 interventi per un investimento di quasi 8 miliardi e mezzo da

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/552-anbi-siccita-ora-il-pericolo-e-l-alluvione (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • DOMANI, LUNEDI, GARGANO A UNO MATTINA
    ANBI Magazine Torna indietro 26 07 2015 DOMANI LUNEDI GARGANO A UNO MATTINA Saranno i temi della siccità e dell irrigazione in relazione all attualità ma anche a quanto emerso nella recente convention ANBI IL CIBO E IRRIGUO i protagonisti della conversazione con il direttore generale dell Associazione Nazionale Consorzi Gestione Tutela Territorio ed Acque Irrigue Massimo Gargano nella puntata di Uno Mattina in programma domani su RAI 1 Lo

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/546-domani-lunedi-gargano-a-uno-mattina (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • POSSIBILE MALTEMPO: APERTE ININTERROTTAMENTE SALE OPERATIVE REGIONALI  
    ANBI regionali Gestione attività Documenti Circolari Documenti vari Legislazione Nazionale sui consorzi di bonifica Regionale sui consorzi di bonifica Archivio News Eventi ANBI Eventi dal territorio ANBINFORMA Notiziario Comunicazione Rassegna stampa Filmati Foto Contatti Recapiti e mappa Weblink ANBINFORMA CAP 2020 ANBI Magazine Torna indietro 24 07 2015 POSSIBILE MALTEMPO APERTE ININTERROTTAMENTE SALE OPERATIVE REGIONALI In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale con la probabile manifestazione di eventi meteorologici di particolare rilevanza che potrebbero provocare danni alle cose e mettere a rischio l incolumità delle persone al fine di assicurare il miglior coordinamento tecnico operativo delle attività necessarie a fronteggiare tali eventuali situazioni di pericolo da oggi venerdì 24 luglio e fino a cessata emergenza la Protezione Civile della Regione del Veneto attiverà ininterrottamente la Sala Operativa del CoREM Comitato operativo regionale per l emergenza e la sala operativa del CFD Centro Funzionale Decentrato Si ricorda che per la segnalazione di emergenze è attivo 24 ore su 24 il numero verde di Protezione civile 800 99 00 09 Articoli correlati DOMANI GIOVEDI CONFERENZA STAMPA ANBI PSR 2014 2020 SI PARTE INSEDIATO L OSSERVATORIO SULLE RISORSE IDRICHE NEL BACINO PADANO I CONSORZI DI BONIFICA CHIEDONO DI USARE I LAGHI

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/544-possibile-maltempo-aperte-ininterrottamente-sale-operative-r (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • QUESTA SERA, “IL CIBO E’ IRRIGUO” SUL CIRCUITO RADIOFONICO AREA. DOMANI IN TV
    07 2015 QUESTA SERA IL CIBO E IRRIGUO SUL CIRCUITO RADIOFONICO AREA DOMANI IN TV Andrà in onda nei giornali radio delle ore 19 30 di stasera in onda sulle 92 emittenti del circuito nazionale AREA un servizio sulla convention IL CIBO E IRRIGUO organizzata tra Baveno e Milano da ANBI Domani sabato un servizio sarà invece proposto nei telegiornali dell analogo circuito televisivo 91 emittenti accreditate di oltre 3

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/542-questa-sera-il-cibo-e-irriguo-sul-circuito-radiofonico-area- (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • CALANO I LIVELLI DEL PO, BISOGNA RAZIONALIZZARE L’USO DELL’ACQUA
    ma si irriga ugualmente per quanto in maniera razionata In queste ore infatti il livello del Po a Boretto è sceso al di sotto dei 16 metri sul livello del mare in corrispondenza delle opere di derivazione irrigua creando alcune difficoltà di attingimento agli impianti di sollevamento a servizio dei territori reggiani e modenesi nonché della pianura mantovana per complessivi 210 000 ettari dei Consorzi di bonifica Emilia Centrale e Terre dei Gonzaga in Destra Po In particolare si irrigano mais prato stabile vigne pomodori da industria peri medicai melonaie e cocomeraie La portata del Po è scesa al di sotto dei 400 metri cubi al secondo portandosi ai valori minimi simili a quelli del 2006 e del 2007 Il 14 luglio a Parma presso la sede dell Autorità di Bacino del fiume Po è stato attivato il gruppo tecnico istituito dopo l evento siccitoso del 2003 al fine di monitorare i prelievi ed attuare adeguate misure per quanto possibile volontarie rilascio dai laghi riduzione dei prelievi al fine di consentire gli usi della risorsa idrica del Po dalla sorgente al mare L aggiornamento del gruppo tecnico e delle relative misure è previsto per martedì 21 luglio I 2 enti consortili attualmente derivano dal Po mediamente una quarantina di metri cubi al secondo Le irrigazioni in corso interessano all incirca oltre 1 500 appezzamenti nel solo comprensorio dell Emilia Centrale e ne saranno serviti altrettanti nei prossimi giorni Per quanto riguarda i nostri territori pur potendo irrigare spiega il direttore dell ente consorziale reggiano Domenico Turazza la distribuzione avviene mediante la turnazione tra gli agricoltori al fine di garantire tutte le richieste irrigue Agli utenti chiediamo la massima collaborazione ed il rispetto dei turni predisposti dai nostri tecnici dai guardiani idraulici e dugaroli in modo da utilizzare al meglio l

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/540-calano-i-livelli-del-po-bisogna-razionalizzare-l-uso-dell-ac (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • IRRIGAZIONE: ATTIVATI I PRIMI SISTEMI DI CONTROLLO GEOREFERENZIATI
    2 Alto Valdarno L ente consortile ha in gestione 3 distretti irrigui attivi e proprio in questi giorni sta definendo con l amministrazione provinciale di Siena la convenzione per la gestione del nuovo distretto irriguo di Montepulciano appena collaudato Grazie al lavoro svolto dall Alto Valdarno sull invaso di Montedoglio è garantita acqua di qualità a tutti gli agricoltori delle vallate Irrigazione 2 0 potrebbe essere definita così quella messa in atto dal Consorzio 2 Alto Valdarno per la conduzione di questi distretti irrigui ha infatti messo in piedi un importante sistema gestionale In tutto sono 374 gli ettari irrigati grazie alla gestione delle risorse idriche consortili che rendono possibile un agricoltura di qualità e soprattutto sostenibile in un territorio dove questo settore è fondamentale soprattutto per ortofrutticole e seminativi irrigui L ente è impegnato nello studio e nella progettazione di sistemi irrigui che non intacchino la risorsa acqua oggi tema di grande attualità spiega il presidente del Consorzio 2 Alto Valdarno Paolo Tamburini e creino un sistema virtuoso che miri ad un uso razionalizzato dell irrigazione Una novità importante è che dalla campagna di irrigazione 2015 sono attivi sistemi di telecontrollo che consentono di monitorare da remoto quindi smartphone tablet e pc il funzionamento della rete ed i prelievi irrigui nonché di comandare a distanza le valvole sezionatrici delle condotte principali questo è possibile grazie ad una serie di centraline sparse nei campi che rilevano umidità temperatura esterna e della terra nonchè altri dati utili a capire quanta necessità reale di acqua abbia quella data coltura in quel dato terreno in quella data situazione I tecnici consorziali così sono in grado di limitare od aprire l accesso all irrigazione all agricoltore che ne necessiti Siamo uno dei primi Consorzi a mettere in pratica questa tecnologia continua Tamburini Con l

    Original URL path: http://www.anbi.it/art/articoli/538-irrigazione-attivati-i-primi-sistemi-di-controllo-georeferen (2016-02-18)
    Open archived version from archive



  •