web-archive-it.com » IT » A » ANNASPISSU.IT

Total: 12

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Anna Spissu
    guarda il booktrailer con la voce di Claudio Marconi scrivi a Anna

    Original URL path: http://www.annaspissu.it/ (2016-02-10)
    Open archived version from archive


  • Anna Spissu
    per aria in un mulinello di vento e nuvole chiare in quell ora del mattino che sveglia gli uccelli e spalanca le rose Però quando vieni tu possiedi un fiato magico o forse sono io che respiro e l aria ritorna e il cielo si piega e allora apparecchio il tempio Questo libro è la storia di un viaggio dentro al sentimento dell amore Parole vibranti potenti ed essenziali ci accompagnano attraverso le terre segrete del desiderio e della passione Nel vortice di un sentimento che è capace di toccare la perfezione ma è destinato ad essere imperfettibile Oggi come mille anni fa e come da sempre Da quando sulla terraci sono un uomo e una donna che si amano Due esemplari allegorie costituiscono la sostanza della raccolta poetica di Anna Spissu l una all altra contrapposta come le due forme supreme dell esistenza che hanno bisogno di concretarsi nei due modi opposti dei sensi e dell anima del deserto e del mare Le allegorie si moltiplicano poi in altre immagini le mura le strade la casa le chiese come gli spazi abitabili dell amore fino al testo conclusivo La tavola imbandita splendida rappresentazione dell avidità e dell aspirazione alla totalità dell amore allora per pieno appagamento Ne è alternanza ugualmente mirabile L amore imperfettibile Sono versi meravigliosi Dalla Prefazione di Giorgio Bàrberi Squarotti Un altra poesia della raccolta L amore imperfettibile Dove sono dove siamo in questa notte d amore In questa camera sperduta nella nebbia di pianura così tante volte da confonderti hai contato ogni mio dito e ogni vertebra della mia schiena perché niente è più temibile di quello che è perfetto Se mi tieni forte la mano potremmo anche volare perché mi hai detto di essere un angelo e ridendo ho saputo di essermi impigliata tra

    Original URL path: http://www.annaspissu.it/amore.html (2016-02-10)
    Open archived version from archive

  • Anna Spissu
    uomo basso e muscoloso Dice qualcosa sottovoce mormora ma tutti sanno qual è il senso di quelle parole Le hanno sentite molte volte le conoscono a memoria Cominciamo Sapete bene cosa dovete fare casa per casa Poi si volta verso un uomo La sua pelle è più chiara di quella degli altri i capelli sono quasi biondi gli occhi azzurri E non ha la spada né un arma E un rinnegato Tu resta qui Non ti azzardare a sparire oppure non risparmierò la tua famiglia Il rinnegato non risponde Ha la mente vuota La sua casa è là in un punto preciso dentro al buio un po fuori Rapallo all inizio della strada che porta a Santa Margherita Chiude gli occhi e la immagina tutta la vede come se avesse aperto la porta e dentro ci fosse la luce Sa che Dragut non è uomo da avere riguardi E per questo che ha mentito Non c è nessuna casa con le imposte di legno dipinte di azzurro nella seconda via a sinistra risalendo la spiaggia di Avenaggi Ha visto tante cose il rinnegato ed è certo che se Dragut trovasse veramente sua moglie la squarterebbe come un animale sotto i suoi occhi dopo averla regalata uno per uno ai suoi uomini Lo farebbe solo per vederlo soffrire per scoprire quale può essere l ultimo gradino della dignità di un uomo Il rinnegato ha visto che cos è il piacere del male Non capisce L unica cosa che riesce a fare è difendersi come può farlo una lucertola quando si mimetizza col verde dell erba Lui ha pensato di confondersi col nero della notte e il buio dell acqua Si tufferà in quel momento in cui gli schiavi al remo cominceranno a sperare che gli abitanti di Rapallo li uccidano i pirati Ci saranno urla anche a bordo delle galere grida degli aguzzini e colpi di frusta Vicino alla costa le barche si dividono in tre gruppi Uno si dirige a Porta Saline il secondo alla Marina delle Barche e l ultimo alla spiaggia di Avenaggi Accerchiano la città La prima cosa che si sente è il rumore dei passi degli uomini scesi dalle imbarcazioni Nel silenzio ricorda il brontolare lontano di un tuono I cani si sono svegliati e abbaiano Uomini armati bussano con forza alle porte delle case Dicono in italiano Apri non avere paura Alcuni entrano dalle finestre che sono rimaste aperte I pirati I pirati ci stanno attaccando Nascondetevi Via sotto al letto In cantina tutti giù Diamogli addosso Chiudiamo tutto Gesù A morte a morte Non facciamoci prendere Combattiamo Maria santissima Colpi di scimitarra squassano le porte delle case Grida voci concitate e poi altre urla lamenti suoni a voce alta che rompono il buio I pirati combattono e uccidono Iniziano il saccheggio prendono tutto quello che trovano Portano via i primi prigionieri li legano tra loro con delle corde Corrono alla spiaggia li trascinano Anche Fruttuoso Bacigalupo si è svegliato Dormiva con la sua famiglia

    Original URL path: http://www.annaspissu.it/pirata.html (2016-02-10)
    Open archived version from archive

  • Anna Spissu
    vita insomma È una poesia come sintesi immediata illuminazione tramite immagini di un sentimento o di un pensiero sempre aderente alla realtà Con un linguaggio scarno ed essenziale che punta diritto ai problemi e alle ragioni del cuore Un altra poesia della raccolta Era oggi la guerra C erano anche prima Non è una novità Sulle pagine dei giornali per esempio erano gli smeralderos della Colombia Facce di disperati piante carnivore occhi di fumo nero vita senza essere null altro che carne da fatica orrore per noi che si guarda morte ripugnante di lombrichi Poi c è che sono lontani altro pianeta film da dimenticare buio pesto quiete del sonno Oggi ho pensato alle vacanze estive alla mia terra mi piace tornare ci penso spesso al mare a mia madre a quanto non sa di assomigliare a una vertigine di ginestre più passano gli anni più nella mia coscienza è una bambina Di nuovo quel fiume di gente di fango di paura di borse strette e coperte arrotolate Anche tu hai una casa è calda e confortevole mi ricordo ti lamentavi perché l affitto era caro Mi piace che allevi tartarughe e piante rampicanti Hanno i loro misteri ma sono

    Original URL path: http://www.annaspissu.it/rumore.html (2016-02-10)
    Open archived version from archive

  • Anna Spissu
    imparato a scrivere e da allora non ho più smesso La poesia ha accompagnato tutta la mia vita e credo che continueremo a farci compagnia io e lei per il resto dei miei giorni Scrivere è la mia grande passione Ho tante storie da raccontare per questo ho scritto anche molti racconti e li ho pubblicati su antologie e riviste E scrivendo scrivendo sono arrivata ai romanzi Per primo è

    Original URL path: http://www.annaspissu.it/bio.html (2016-02-10)
    Open archived version from archive

  • Anna Spissu
    ti lasciano dentro un senso di pienezza pazzesco consolatorio indispensabile necessario Donne Magazine Parole vibranti potenti ed essenziali nel vortice di un sentimento che è capace di toccare la perfezione ma è destinato ad essere imperfettibile Oggi come mille anni fa e come da sempre Da quando sulla terra ci sono un uomo e una donna che si amano Vai alla scheda del libro IL RUMORE DEL TUONO Piero Manni

    Original URL path: http://www.annaspissu.it/poesia.html (2016-02-10)
    Open archived version from archive

  • Anna Spissu
    feroce spietato e astuto come pochi comincia a correre di bocca in bocca come una maledizione L intera Cristianità lo cerca per i suoi crimini ma un uomo più di tutti gli dà la caccia è l Ammiraglio genovese Andrea Doria A lui e alla sua famiglia spetterà di inseguirlo e combatterlo in un susseguirsi di avventure mozzafiato narrate in prima persona dai protagonisti Dragut e l Ammiraglio ma anche

    Original URL path: http://www.annaspissu.it/narrativa.html (2016-02-10)
    Open archived version from archive

  • Anna Spissu
    leggi alcune poesie clicca qui

    Original URL path: http://www.annaspissu.it/comingsoon.html (2016-02-10)
    Open archived version from archive



  •