web-archive-it.com » IT » A » ARCHEOLOGIASUBACQUEA.IT

Total: 345

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Ritrovamenti nel Mediterraneo - Archeologia Subacquea
    loro limpidezza testimonianza ineguagliata Dopo lo sviluppo ebbi la sconcertante sorpresa dalle stampe apparvero nella loro chiarezza quelle che inequivocabilmente erano mura strade e costruzioni di un antica città sommersa Erano i resti della antica città romana di Baia L articolo completo è disponibile qui http corrieredelmezzogiorno corriere it napoli notizie arte e cultura 2010 12 gennaio 2010 baia satellite riscopre teatro romano 1602276819530 shtml Libia Scoperta una città sommersa By Soprintendeza del Mare Eccezionale scoperta archeologica nelle acque della Cirenaica Una città sommersa Un gruppo di archeologi e tecnici italiani della Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana e dell Università Suor Orsola Benincasa di Napoli guidati da Sebastiano Tusa hanno effettuato un entusiasmante scoperta che oltre alla spettacolarità insita nei suoi contorni ambientali manifesta interesse scientifico di primaria importanza Leggi tutto UN BARCO INTACTO DEL SIGLO XVII EL LION WRECK By http www buceodonosti com antbuspre asp cod 2510 nombre 2510 nodo orden Falso sesion 1 Cañones mascarones de proa tres mástiles cofres morriones monedas mesas recipientes jarras vasos armas toda clase de piezas y otros utensilios de la época han permanecido en perfecto aislamiento a 43 metros de profundidad en el mismo sitio donde se hundió el galeón holandés hace más de 400 años Se trata de uno de los mayores descubrimientos marinos de todos los tiempos y un hallazgo cultural de incalculable valor Aunque en un principio se dijo que un grupo de la televisión nacional SVT mientras realizaba un reportaje sobre el archipiélago de Estocolmo y las navegaciones de recreo encontró el pecio la realidad es otra Tres submarinistas experimentados hallaron por casualidad ese barco que yacía en el fondo marino a la espera de ser rescatado mientras buscaban un cargador de acero que desapareció en aguas bálticas en los años 40 del siglo pasado En

    Original URL path: http://www.archeologiasubacquea.it/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=51&Itemid=117&limitstart=15 (2016-04-29)
    Open archived version from archive


  • Ritrovamenti nel Mediterraneo - Archeologia Subacquea
    dalla costa si trovi il relitto Abbiamo avvistato due o tre cannoni siamo passati sotto il relitto e siamo anche entrati un po all interno con una telecamera Pensiamo che si tratti proprio del Garibaldi ha dichiarato Drazen Goricki capo della spedizione La nave lunga 11 metri e larga 18 era dotata di una trentina di cannoni e di 4 tubi lanciasiluri Stando alla tv croata era stata inviata al largo di Dubrovnik per bombardare una linea ferroviaria dell impero austro ungarico che collegava Sarajevo oggi capitale della Bosnia a Herceg Novi oggi in Montenegro mlp cam bra Servizio TV http www tg2 rai it default asp id n 11637 id r 2 id c 16 Guardia Costiera recuperate anfore e cannoni al largo di Gallipoli By argouno La Guardia Costiera di Gallipoli ha comunicato che sono stati ritrovati da parte di alcuni sub un anfora e due cannoni appartenenti ad una nave probabilmente del XVI secolo La Guardia Costiera ha effettuato le operazioni di recupero in collaborazione con la Soprintendenza per i beni culturali e archeologici di Taranto Solo dopo il recupero dei reperti conclusosi nel pomeriggio di oggi e il trasferimento dei reperti nella Capitaneria di Porto di Gallipoli è stata data la notizia insieme all ordinanza di assoluto divieto di ogni attività di immersione e pesca nelle zona del ritrovamento L anfora ad un primo esame risulterebbe databile a pochi secoli dopo Cristo Fonte http www italiavela it articolo asp idarticolo guardia costiera recuperate anfore cannoni al largo di gallipoli feed 4076 PRESENTATO AL PUBBLICO IL VIDEO DEL RITROVAMENTO DEI RELITTI DI VENTOTENE By http www h24notizie com news p 2726 Sotto un cielo stellato di incredibile lucentezza nello scenario incantato del giardino comunale di Ventotene il 29 luglio scorso alla presenza del Sindaco Giuseppe Assenso il

    Original URL path: http://www.archeologiasubacquea.it/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=51&Itemid=117&limitstart=18 (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Ritrovamenti nel Mediterraneo - Archeologia Subacquea
    del Ministero dei Beni Culturali dott Marchetti e la Responsabile della Sovrintendenza dei Beni Archeologici del Lazio dott ssa Annalisa Zarattini hanno presentato al folto pubblico presente un CD con le riprese subacquee del ritrovamento di alcuni dei relitti scoperti non lontano dalla costa di Ventotene ad una profondità di circa 100 metri Leggi tutto TROVATE A VENTOTENE CINQUE NAVI ROMANE By Ansa ANSA ROMA Cinque navi di epoca romana I aC IV secolo d C ancora cariche di anfore e vasellame sono state ritrovate nel mare di Ventotene nell ambito di una campagna di archeologia subacquea condotta dalla soprintendenza per i beni archeologici del Lazio insieme con la fondazione americana Aurora Trust Ocean Exploration and Education Tru Leggi tutto Five Roman Era Shipwrecks Found Off Italy By Rossella Lorenzi Discovery News Last Updated 25 Luglio 2009 July 24 2009 A team of archaeologists has discovered a trove of five Roman era shipwrecks deep under the sea off a small Mediterranean island The find of well preserved ships made possible by sonar technology and the use of remotely operated vehicles includes cargo of largely intact clay vases and pots transporting wine olive oil fish sauce and other goods Leggi tutto

    Original URL path: http://www.archeologiasubacquea.it/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=51&Itemid=117&limitstart=21 (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Ritrovamenti nel Mediterraneo - Archeologia Subacquea
    e stato scoperto ieri casualmente nella zona del Palmento al largo di Marina di Ragusa dalla giovane sub di Marina di Carrara Barbara Ferrari in acqua per un esercitazione di archeologia subacquea organizzata dalla Uisp cui hanno preso parte quattro toscani di Marina di Carrara e Enrico Maestrelli membro della direzione regionale della Uisp Toscana Una volta che il busto romano e stato individuato gli archeologi si sono precipitati sul posto per effettuare esami approfonditi Il busto e stato prelevato dalle acque marine e trasportato al Museo di Camarina al quale e stato affidato Negli stessi fondali lo scorso anno era stato rinvenuto un relitto dell Antica Roma e si presume che nei prossimi periodi potrebbero verificarsi altre importanti e preziose scoperte Fonte http www repubblica it ultimora 24ore BUSTO ROMANO SCOPERTO DA SUB TOSCANA AL LARGO DI RAGUSA news dettaglio 3694939 Veliero da carico rinvenuto nelle acque di Castellammare del Golfo By argouno Il soprintendente Tusa Queste importanti scoperte sono il risultato di un lavoro costante Le opinioni dei lettori Un veliero da carico del 500 è stato rinvenuto nelle acque di Castellammare del Golfo TP Evidentemente le mareggiate invernali hanno rimosso grandi quantità di sabbia facendo emergere i resti del probabile veliero Su segnalazione di un collaboratore esterno Vito Sottile è stata effettuata prontamente una ricognizione guidata da Gaetano Lino della Soprintendenza del Mare coadiuvato da Franco Balistreri Leggi tutto Navi romane nelle acqua di Ventotene By Comunicato Stampa Last Updated 10 Luglio 2009 Si è conclusa il giorno 1 luglio 2009 la seconda campagna di ricerca nel mare di Ventotene condotta dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio e la Fondazione americana Aurora Trust Ocean Exploration and Education Trust Leggi tutto Altri articoli Filicudi ritrovate dai Carabinieri 5 anfore di epoca romana del I secolo d

    Original URL path: http://www.archeologiasubacquea.it/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=51&Itemid=117&limitstart=24 (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Ritrovamenti nel Mediterraneo - Archeologia Subacquea
    carabinieri siciliani ha scoperto nelle acque antistanti l isola di filicudi 5 anfore romane risalenti al primo secolo dopo cristo In località capo graziano i sommozzatori dei carabinieri hanno rinvenuto le anfore appartenenti ad un relitto naufragato a breve distanza dal punto di ritrovamento le anfore sono state caricate a bordo dela motovedetta gangi di milazzo Leggi tutto Tesori sommersi ritrovati dai carabinieri sub By http www algheronotizie it articoli php id articolo 10272 A Capo Mannu ad una profondità di circa 20 metri individuato un cospicuo giacimento archeologico di macine litiche e lingotti in piombo costituenti il carico di una nave oneraria romana del I secolo a c ALGHERO Durante la settimana in corso si sono svolti servizi coordinati a livello nazionale disposti dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale volti alla ricognizione e controllo dei siti archeologici sommersi Leggi tutto Anfore romane ritrovate in mare sequestrate dalla GdF By http www picusonline it scheda php id 19034 I responsabili del furto denunciati per omessa denuncia e impossessamento di beni di Stato Erano rimaste impigliate nelle reti di due pescherecci e riportate a riva per essere trafugate Leggi tutto Altri articoli Archeologia scoperto un galeone Il relitto è su un

    Original URL path: http://www.archeologiasubacquea.it/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=51&Itemid=117&limitstart=27 (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Ritrovamenti nel Mediterraneo - Archeologia Subacquea
    militari specializzati in immersioni si caleranno nello specchio marino davanti al lungomare Colombo per riportare in superficie il reperto dal peso di circa un quintale Nuova scoperta archeologica sui fondali marini tra la foce del fiume Centa e l isola Gallinara Il nucleo subacqueo regionale dei carabinieri ha trovato un ceppo d ancora di epoca romana a circa due chilometri dalla costa e a trenta metri di profondità Leggi tutto INDIVIDUATI I RESTI DEL CAMPANILE DI SAN MARCO By La Nuova Venezia Last Updated 19 Agosto 2007 La piramide di detriti di pietra giace sui fondali alla bocca di Porto di Punta Sabbioni Furono sepolti in mare nel 1902 dopo il crollo con un drappo funerario steso a coprirli I resti cinquecenteschi dello storico campanile di San Marco crollato il 14 Luglio 1902 riaffiorano dal fondo della laguna E una sorta di piramide a tronco di cono formata da detriti di centinaia di migliaia di mattoni del campanile gettati in acqua quella che è stata identificata recentemente nel corso di alcune immersioni subacquee nell area antistante la bocca di porto di Punta Sabbioni Un ritrovamento di cui anche la Soprintendenza Archeologica è al corrente Complicato costoso e forse inutile date

    Original URL path: http://www.archeologiasubacquea.it/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=51&Itemid=117&limitstart=99 (2016-04-29)
    Open archived version from archive


  • totalmente insabbiati I porti sono stati oggetto sinora di preliminari studi geofisici prospezioni gravimetriche magnetometriche e carotaggi e di indagini con il geo radar Le future più approfondite ricerche avranno lo scopo di delineare sia i processi di sviluppo e di trasformazione dei bacini portuali sia quelli naturali ed antropici che hanno interessato la fascia costiera Veduta del portico colonnato lungo il bacino portuale settentrionale Finanziamenti Sponsorizzazioni e Riconoscimenti Fondi di ricerca dei Grandi Scavi di Ateneo della Sapienza 1996 2011 Cofinanziamento del Ministero dell Istruzione Università e Ricerca 2001 2004 e 2009 Contributo per le Missioni all estero del Ministero degli Affari Esteri 1996 2011 Contributo della Comunità Europea 2003 2005 Contributo FIAT International KOÇ Foundation 1996 2002 Contributo della Antoine Makzume International Transport and Trading LTD CO Premio Eccellenza Ricerca Sapienza 2009 Veduta aerea di un tratto della costa del promontorio Sponsorship Il piano di sponsorizzazione del progetto di ricerca sulla città portuale di Elaiussa Sebaste prevede tre categorie di sponsor sulla base delle differenti quote di partecipazione e una quarta per sponsorship in kind a cui corrisponderanno vantaggi differenziati in termini di visibilità del proprio marchio Sponsor principale 30 000 00 Sponsor sostenitori da 7 000 00 a 15 000 00 Partner sostenitori da 2 000 00 a 6 000 00 Le società interessate a contribuire finanziariamente o mediante la fornitura di servizi materiali o attrezzature avranno tutti i benefit che una ricerca innovativa e di risonanza internazionale come quella di Elaiussa Sebaste può garantire Soprattutto in occasione dei XVII Giochi del Mediterraneo che nel 2013 si terranno nella vicina città di Mersin Elaiussa Sebaste è stata scelta dagli enti organizzatori quale centro di grande rilevanza turistico archeologica Benefit Riconoscimenti ufficiali agli sponsor e impiego del marchio aziendale in occasioni di eventi nazionali ed internazionali quali convegni e mostre pubblicazioni scientifiche articoli monografie guide e depliants divulgativi comunicati stampa interviste e sito web in fase di allestimento utilizzo del logo nella Casa Missione sulle attrezzature gli automezzi e le imbarcazioni durante le attività sul campo Contatti Prof ssa Eugenia Equini Schneider Direttore della Missione Archeologica italiana ad Elaiussa Sebaste Professore ordinario dell insegnamento di Archeologia delle Province Romane Dipartimento di Scienze dell Antichità Sapienza Università di Roma Piazzale Aldo Moro 5 00185 Roma Telefono 06 49913852 Fax 06 4453270 e mail Questo indirizzo e mail è protetto dallo spam bot Abilita Javascript per vederlo Foto satellitare della città con indicazione delle future aree di intervento 1 Porto settentrionale 2 Porto meridionale 3 Promontorio Obiettivi e finalità del progetto di studio sulla portualità di Elaiussa Sebaste Il progetto ha come obiettivo lo svolgimento di indagini archeologiche nei tratti interriti dei bacini portuali e di esplorazioni terrestri e subacquee lungo la costa L applicazione di tecnologie e di metodologie innovative in ambito geologico topografico e subacqueo consentirà di approfondire la conoscenza storica della morfologia costiera dei porti e degli approdi della città Potranno inoltre essere monitorati gli eventuali naufragi che hanno interessato il tratto di mare antistante il sito

    Original URL path: http://www.archeologiasubacquea.it/index.php?view=article&type=raw&catid=44&id=603%3Ascavi-e-ricerche-a-elaiussa-sebaste-turchia&tmpl=component&print=1&layout=default&page=&option=com_content&Itemid=33 (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • SCAVI E RICERCHE A ELAIUSSA SEBASTE (TURCHIA) - Archeologia Subacquea
    risultano oggi totalmente insabbiati I porti sono stati oggetto sinora di preliminari studi geofisici prospezioni gravimetriche magnetometriche e carotaggi e di indagini con il geo radar Le future più approfondite ricerche avranno lo scopo di delineare sia i processi di sviluppo e di trasformazione dei bacini portuali sia quelli naturali ed antropici che hanno interessato la fascia costiera Veduta del portico colonnato lungo il bacino portuale settentrionale Finanziamenti Sponsorizzazioni e Riconoscimenti Fondi di ricerca dei Grandi Scavi di Ateneo della Sapienza 1996 2011 Cofinanziamento del Ministero dell Istruzione Università e Ricerca 2001 2004 e 2009 Contributo per le Missioni all estero del Ministero degli Affari Esteri 1996 2011 Contributo della Comunità Europea 2003 2005 Contributo FIAT International KOÇ Foundation 1996 2002 Contributo della Antoine Makzume International Transport and Trading LTD CO Premio Eccellenza Ricerca Sapienza 2009 Veduta aerea di un tratto della costa del promontorio Sponsorship Il piano di sponsorizzazione del progetto di ricerca sulla città portuale di Elaiussa Sebaste prevede tre categorie di sponsor sulla base delle differenti quote di partecipazione e una quarta per sponsorship in kind a cui corrisponderanno vantaggi differenziati in termini di visibilità del proprio marchio Sponsor principale 30 000 00 Sponsor sostenitori da 7 000 00 a 15 000 00 Partner sostenitori da 2 000 00 a 6 000 00 Le società interessate a contribuire finanziariamente o mediante la fornitura di servizi materiali o attrezzature avranno tutti i benefit che una ricerca innovativa e di risonanza internazionale come quella di Elaiussa Sebaste può garantire Soprattutto in occasione dei XVII Giochi del Mediterraneo che nel 2013 si terranno nella vicina città di Mersin Elaiussa Sebaste è stata scelta dagli enti organizzatori quale centro di grande rilevanza turistico archeologica Benefit Riconoscimenti ufficiali agli sponsor e impiego del marchio aziendale in occasioni di eventi nazionali ed internazionali quali convegni e mostre pubblicazioni scientifiche articoli monografie guide e depliants divulgativi comunicati stampa interviste e sito web in fase di allestimento utilizzo del logo nella Casa Missione sulle attrezzature gli automezzi e le imbarcazioni durante le attività sul campo Contatti Prof ssa Eugenia Equini Schneider Direttore della Missione Archeologica italiana ad Elaiussa Sebaste Professore ordinario dell insegnamento di Archeologia delle Province Romane Dipartimento di Scienze dell Antichità Sapienza Università di Roma Piazzale Aldo Moro 5 00185 Roma Telefono 06 49913852 Fax 06 4453270 e mail Questo indirizzo e mail è protetto dallo spam bot Abilita Javascript per vederlo Foto satellitare della città con indicazione delle future aree di intervento 1 Porto settentrionale 2 Porto meridionale 3 Promontorio Obiettivi e finalità del progetto di studio sulla portualità di Elaiussa Sebaste Il progetto ha come obiettivo lo svolgimento di indagini archeologiche nei tratti interriti dei bacini portuali e di esplorazioni terrestri e subacquee lungo la costa L applicazione di tecnologie e di metodologie innovative in ambito geologico topografico e subacqueo consentirà di approfondire la conoscenza storica della morfologia costiera dei porti e degli approdi della città Potranno inoltre essere monitorati gli eventuali naufragi che hanno interessato il tratto di mare antistante

    Original URL path: http://www.archeologiasubacquea.it/index.php?option=com_content&task=view&id=603&Itemid=33 (2016-04-29)
    Open archived version from archive



  •