web-archive-it.com » IT » A » ARGOVENEZIA.IT

Total: 328

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • San Marco di Castellabate
    e nella Laguna di Venezia Articoli Map Info News Multimedia Video Foto Gallery Servizi Download Newsletter Forum Contatti Login Link Venerdì Aprile 29 2016 San Marco di Castellabate Titolo articolo Autore Visite 1 Campo Scuola 1998 Argovenezia 3374 2 Campo Scuola 1999 Argovenezia 2649 3 L Ambiente Argovenezia 2715 4 Il Porto Argovenezia 2472 5 La banchina NORD Argovenezia 2712 6 La banchina OVEST Argovenezia 2793 7 Il Pilastro Argovenezia

    Original URL path: http://www.argovenezia.it/index.php?option=com_content&view=category&id=7&Itemid=78&font-size=larger (2016-04-29)
    Open archived version from archive


  • Relitto di Albenga
    di Albenga è il più famoso tra tutti quelli scoperti finora nel Mediterraneo occidentale perchè su di esso sono stati effettuati dal 1950 i primi lavori di recupero di anfore con l intervento della nave Artiglio e i primi rilievi sistematici dei resti di una nave oneraria romana destinata al trasporto delle merci Essa si ritrova ad un miglio dalla costa a 42 metri di profondità dinanzi all antica città di Albingaunum Albenga E stata oggetto di tredici campagne di scavo subacqueo che hanno consentito di documentare gradualmente gli elementi del carico e le caratteristiche costruttive dello scafo E stato pure accertato che si tratta della più grande nave da trasporto romana conosciuta a tutt oggi nel Mediterraneo con un carico superiore alle 10 000 anfore e quindi con una portata netta di 450 500 tonnellate Le anfore contenevano vino proveniente dalla Campania destinato ai mercati della Francia meridionale e della Spagna Insieme al vino veniva esportata la ceramica a vernice nera e altri tipi di vasellame Sono stati pure recuperati oggetti di uso personale dell equipaggio e della scorta armata di bordo elmi quest ultima necessaria per difendersi dai pirati che infestavano soprattutto le coste liguri Tutti gli elementi

    Original URL path: http://www.argovenezia.it/index.php?option=com_content&view=category&id=9&Itemid=79&font-size=smaller (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Relitto di Albenga
    di Albenga è il più famoso tra tutti quelli scoperti finora nel Mediterraneo occidentale perchè su di esso sono stati effettuati dal 1950 i primi lavori di recupero di anfore con l intervento della nave Artiglio e i primi rilievi sistematici dei resti di una nave oneraria romana destinata al trasporto delle merci Essa si ritrova ad un miglio dalla costa a 42 metri di profondità dinanzi all antica città di Albingaunum Albenga E stata oggetto di tredici campagne di scavo subacqueo che hanno consentito di documentare gradualmente gli elementi del carico e le caratteristiche costruttive dello scafo E stato pure accertato che si tratta della più grande nave da trasporto romana conosciuta a tutt oggi nel Mediterraneo con un carico superiore alle 10 000 anfore e quindi con una portata netta di 450 500 tonnellate Le anfore contenevano vino proveniente dalla Campania destinato ai mercati della Francia meridionale e della Spagna Insieme al vino veniva esportata la ceramica a vernice nera e altri tipi di vasellame Sono stati pure recuperati oggetti di uso personale dell equipaggio e della scorta armata di bordo elmi quest ultima necessaria per difendersi dai pirati che infestavano soprattutto le coste liguri Tutti gli elementi

    Original URL path: http://www.argovenezia.it/index.php?option=com_content&view=category&id=9&Itemid=79&font-size=larger (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Per l'isola Martana in progetto l’operazione “AMALASUNTA” - La proposta di Alessandro Fioravanti
    trova un antica strada L anno seguente progetta il Museo Territoriale del Lago di Bolsena che verrà realizzato nel 1991 Le scoperte di Fioravanti sono da Guinness dei Primati Dalle vestigia sommerse dei porto etrusco di Bisenzo all insediamento di Monte Senano il suo fiuto ha dato alla storia dei nostro paese nuove testimonianze Nel 1986 è di nuovo sui fondali dell isola Martana dove trova elementi per ridisegnare un porto di età medioevale Dei 1986 è pure l Operazione Setians dal nome dei dio etrusco dei vulcano che generò il lago di Bolsena Una ricerca multidisciplinare che ha dato grandi risultati Fra questi il sasso tagliato un opera pubblica etrusca tutt ora misteriosa che serviva per regolare il livello delle acque dei lago di Bolsena Ora Fioravanti vuole lanciare l operazione Amalasunta utilizzando metaldetector subacquei Il luogo dell operazione L isola di Martana Un passo all indietro nella storia e siamo all età dei Bronzo In quei tempi lontanissimi l isola era separata dalla terraferma da un breve braccio di acque largo circa 50 metri e profondo neppure un paio di metri spiega Fioravanti Fu facile gettare un terrapieno di pietrame per renderla accessibile Oggi il lago si è innalzato e in quei punto ci sono circa 7 metri di acqua Le costruzioni dell uomo evidentemente non sempre si rivelano azzeccate Fioravanti ce ne da una conferma Purtroppo dice il ricercatore di Bolsena negli anni Ottanta sulla terraferma antistante è stato costruito un grande molo per il porto di Marta che ha sconvolto il regime di circolazione delle correnti in modo tale che tutta la vasta zona si è ricoperta di uno strato di limo bianco finissimo di circa 10 20 centimetri di spessore che ha interessato tutto il fondale e la strada non si vede più da METAL

    Original URL path: http://www.argovenezia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=101:per-lisola-martana-in-progetto-loperazione-amalasunta-la-proposta-di-alessandro-fioravanti&catid=8:lago-di-bolsena&Itemid=35 (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • TESORI ARCHEOLOGICI SOMMERSI - “IL GRAN CARRO”: CRONACA DI UN RITROVAMENTO.
    erano presenti pali infissi sul fondale frammenti ceramici fibule oggetti domestici e altro Seguendo quei solchi a circa 150 mt dalla riva e a 5 mt di profondità c erano altri pali infissi nel fondale i quali fecero subito capire al Fioravanti che si trattava di un enorme villaggio palafitticolo Villanoviano così denominato in quanto a Villanova in provincia di Bologna vennero trovati i resti di una necropoli dell età del ferro Da quel momento in poi si susseguirono dei ritrovamenti di eccezionale valenza archeologica e storica che l ingegner Fioravanti ha portato a conoscenza del mondo intero Vediamo come Il villaggio Villanoviano del Gran Carro ha un area che si estende per circa 7 ettari ubicato a metà della costa del lago come abbiamo visto si tratta di un sito archeologico sommerso di epoca Villanoviana pre Etrusca dove in origine questo insediamento era abitato in prossimità della riva e successivamente per l innalzamento del livello delle acque fù spostato su palafitte Dai reperti trovati nell area in questione si è riscontrato che gli abitanti praticassero ogni tipo di attività che ne garantiva la sopravvivenza e il benessere comune dando già l idea di come fosse organizzata una piccola città Nel 1960 la Soprintendenza Archeologica dell Etruria Meridionale autorizza ad eseguire i primi rilevamenti topografici dei fondali circostanti il Gran Carro fino a 10 mt di profondità dove frammenti dei pali vengono sottoposti ad accertamenti chimici L annuncio pubblico del ritrovamento venne fatto nel 1962 ad Orvieto al convegno sugli studi Etruschi ed Italici dove venne presentata per l occasione anche una pubblicazione Nel 1965 si realizza una documentazione fotografica dettagliata dell area interessata e il Soprintendente dell epoca dott Mario Moretti autorizza l intervento dei sub della Pennsylvania University di Philadelphia USA per rimuovere i reperti più importanti sottraendoli dalla portata dei malintenzionati che potevano servirsene per traffici clandestini Da questo momento in poi le tecniche e le attrezzature per i rilievi si affidano all alta tecnologia adottando le più sofisticate metodologie di ricerca si eseguono scavi stratigrafici dei sedimenti a mano e con sorbone carotaggi tecnica di campionamento per ricerche minerarie nel sottosuolo con perforazioni di forma cilindrica per la complessità dello scavo e del fondale reso torbido dalla presenza di alghe e limo la Technisub di Genova mette a disposizione un elettro compressore per la ricarica delle bombole Tutti i reperti aspirati dalle sorbone vengono raccolti in sacchetti di plastica ed inviati agli Istituti di Geochimica Paleobotanica e Paleontologia dell Università di Roma Nel 1974 la scoperta del ritrovamento del cranio di un bue per merito del ricercatore subacqueo Massimo Lozzi e più tardi nel 1989 la scoperta in prossimità dell isola Bisentina di 2 piroghe monoxile ricavate cioè da un unico tronco di albero la prima della lunghezza di circa 9 mt e l altra di 13 confermano attività di pesca dei Villanoviani Una di esse attualmente è conservata a Capodimonte sotto trattamento di mantenimento e l altra giace ancora sotto il fondale protetta da uno

    Original URL path: http://www.argovenezia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=99:tesori-archeologici-sommersi-il-gran-carro-cronaca-di-un-ritrovamento&catid=8:lago-di-bolsena&Itemid=35 (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Video - da Vivere il Mare Channel
    Mare e nella Laguna di Venezia Ritrovamenti nel Mare e nella Laguna di Venezia Articoli Map Info News Multimedia Video Foto Gallery Servizi Download Newsletter Forum Contatti Login Link Venerdì Aprile 29 2016 Video da Vivere il Mare Channel Domenica 31 Ottobre 2010 08 46 Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Novembre 2010 09 57 Scritto da Argovenezia SEGUICI SU Prospezioni Subacquee In Primo Piano San Marco Castellabate Lago di Bolsena Relitto

    Original URL path: http://www.argovenezia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=100:video-da-vivere-il-mare-channel&catid=8:lago-di-bolsena&Itemid=35 (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Lago di Bolsena
    nel Mare e nella Laguna di Venezia Articoli Map Info News Multimedia Video Foto Gallery Servizi Download Newsletter Forum Contatti Login Link Venerdì Aprile 29 2016 Lago di Bolsena Titolo articolo Autore Visite 1 Per l isola Martana in progetto l operazione AMALASUNTA La proposta di Alessandro Fioravanti da METAL DETECTOR Maggio Giugno 2000 Anno V Numero 3 24 1738 2 TESORI ARCHEOLOGICI SOMMERSI IL GRAN CARRO CRONACA DI UN

    Original URL path: http://www.argovenezia.it/index.php?option=com_content&view=category&id=8&Itemid=80&font-size=smaller (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Lago di Bolsena
    nel Mare e nella Laguna di Venezia Articoli Map Info News Multimedia Video Foto Gallery Servizi Download Newsletter Forum Contatti Login Link Venerdì Aprile 29 2016 Lago di Bolsena Titolo articolo Autore Visite 1 Per l isola Martana in progetto l operazione AMALASUNTA La proposta di Alessandro Fioravanti da METAL DETECTOR Maggio Giugno 2000 Anno V Numero 3 24 1738 2 TESORI ARCHEOLOGICI SOMMERSI IL GRAN CARRO CRONACA DI UN

    Original URL path: http://www.argovenezia.it/index.php?option=com_content&view=category&id=8&Itemid=80&font-size=larger (2016-04-29)
    Open archived version from archive



  •