web-archive-it.com » IT » B » BADANTIBRESCIA.IT

Total: 15

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Badanti Brescia - Le cose da fare
    presentazione di comunicazione sono previste sanzioni amministrative da 100 00 a 500 00 per ogni lavoratore Dopo l inserimento della comunicazione sarà possibile stampare una ricevuta sulla quale sono riportati tutti i dati inseriti e il numero attribuito dall Inps quale codice del rapporto di lavoro Nuove modalità per versamenti contributi Dal 1 aprile 2011 i contributi dovranno essere versati esclusivamente secondo le seguenti modalità Rivolgendosi ai soggetti aderenti al circuito reti amiche presso tabaccherie che aderiscono al circuito e che espongono il solo Servizi Inps sportelli bancari Unicredit in contanti o con addebito c c bancario per i correntisti tramite sito Internet Unicredit per i clienti titolari del servizio Banca on line online sul sito internet www inps it utilizzando la carta di credito utilizzando il bollettino MAV che verrà spedito da parte dell Inps Nel caso si rendesse necessaria una rettifica dell importo da versare per intervenute modifiche è possibile ottenere l immediata generazione di un altro MAV con importo conforme alle variazioni richieste collegandosi al sito Internet www inps it sezione servizi online tipologia utente cittadino pagamento contributi lavori domestici questa proceduta è in vigore dal 28 3 11 e consente anche la generazione e stampa di MAV relativi a trimestri precedenti Tutte le procedure sopra descritte saranno effettuate dal CALF per i propri iscritti Documenti necessari per assumere una persona Il datore di lavoro per instaurare un rapporto di lavoro corretto deve visionare e farsi rilasciare in fotocopia i seguenti documenti permesso di soggiorno se la persona è straniera Qualora fosse in rinnovo sono necessari i cedolini che comprovano l avvenuta richiesta di rinnovo tessera sanitaria carta identità o passaporto codice fiscale se esistente Retribuzione La Tredicesima mensilità ed il Trattamento di Fine Rapporto TFR o liquidazione vanno erogati alla scadenza prevista la tredicesima a Dicembre il TFR al momento della cessazione del rapporto di lavoro Sconsigliamo di erogare sia il TFR che la Tredicesima mensilmente insieme allo stipendio Ferie festività e permessi La lavoratrice ha diritto alle ferie un mese all anno le ferie devono essere godute e retribuite La lavoratrice ha diritto di godere cioè non deve lavorare di tutte le festività previste dal CCNL 1 gennaio 6 gennaio Lunedì di Pasqua 25 aprile 1 maggio 2 giugno 15 agosto 1 novembre 8 dicembre 25 e 26 dicembre più il Santo Patrono Se invece la lavoratrice in tali giornate lavora ha diritto alla retribuzione del giorno più la maggiorazione del 60 oltre alla festività Se le festività cadono in domenica vanno pagate in aggiunta alla retribuzione ordinaria del mese In caso di rapporto di lavoro con convivenza a tempo pieno la lavoratrice ha diritto al riposo domenicale 24 ore e ad un altra mezza giornata infrasettimanale 12 ore da concordarsi Qualora tali giornate fossero invece lavorate esse vanno retribuite con le maggiorazioni di straordinario previste dal Contratto In caso la lavoratrice abbia esaurito le proprie ferie maturate e il datore di lavoro conceda un periodo di permessi non retribuiti è utile che tale aspettativa

    Original URL path: http://www.badantibrescia.it/lecosedafare.asp (2016-04-30)
    Open archived version from archive


  • Badanti Brescia - La legge
    Ministri del 17 12 2004 Norme a tutela del lavoro domestico 25 KB Legge 339 del 2 aprile 1958 Finanziaria 2005 Deduzioni per oneri di famiglia 13 KB Estratto della circolare n 2 del 03 01 05 dell Agenzia delle Entrate Contratto collettivo nazionale valido fino dal 1 7 2013 2058 KB Contratti precedenti Contratto collettivo nazionale valido fino al 1 7 2013 1908 KB Contratto collettivo nazionale valido fino

    Original URL path: http://www.badantibrescia.it/lalegge.asp (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • Badanti Brescia - Accesso al servizio
    line della busta paga Il nostro servizio comprende adempimenti relativi all assunzione e al licenziamento elaborazione della busta paga mensile tenendo conto di tutte quelle variazioni che possono intervenire durante il mese come ad esempio ferie festivit agrave e malattia invio trimestrale del MAV per il versamento dei contributi Inps invio della 13a mensilità in occasione del Natale invio della certificazione riassuntiva dei redditi percepiti nell anno consulenze contrattuali Tariffe

    Original URL path: http://www.badantibrescia.it/labustapaga2.asp (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • Badanti Brescia - Domande e risposte
    tra le ore 20 00 e le 8 00 I contributi Inps vengono calcolati considerando lo stipendio mensile No i contributi Inps sono calcolati in base alle ore di lavoro effettive indipendentemente dallo stipendio percepito Se assumo una persona dichiarando meno ore mi costa meno di contributi SI ma se la realtà non corrisponde a quanto dichiarato si può incorrere in denunce successive da parte del Lavoratore tramite vertenza sindacale Cosa succede quando una lavoratrice resta assente per 2 o 3 mesi Prima della sua partenza bisogna stabilire quante ferie ha maturato se la lavoratrice chiede di restare assente per un periodo più lungo è bene farle fare una richiesta scritta con l evidenza del giorno di rientro al lavoro ed è bene che il datore di lavoro se d accordo metta per iscritto la sua concessione Tutto ciò è utile per tutelare il datore di lavoro in caso di non rientro da parte della lavoratrice nei tempi prestabiliti in tal caso infatti il datore di lavoro può avvalersi dell ultimo comma dell art 22 del CCNL le assenze non giustificate entro il terzo giorno ove non si verifichino cause di forza maggiore sono da considerarsi dimissioni del lavoratore Come bisogna comportarsi quando la lavoratrice richiede il pagamento mensile dei ratei di 13a e del TFR Contrattualmente la 13a va pagata in in occasione del Natale e il TFR lo dice anche la sigla stessa Trattamento di fine rapporto deve essere pagato a fine rapporto con la clausola che il CCNL prevede l erogazione dello stesso dietro richiesta del lavoratore per non più di una volta l anno nella misura massima del 70 Se si deroga a questi principi con accordi personali si può incorrere a future ulteriori richieste da parte della lavoratrice anche attraverso vertenze sindacali Quando un lavoratore

    Original URL path: http://www.badantibrescia.it/domande.asp (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • Badanti Brescia - Approfondimenti
    anziani gli atti del Convegno svoltosi a Brescia il 13 febbraio 2004 nell Auditorium della nuova sede Cisl Guida per le donne immigrate in italia 135 KB Una breve guida rivolta alle donne immigrate e alle loro famiglie che vivono in Italia Nasce dall esigenza di informarle soprattutto sulla tutela della maternità della famiglia e dei minori e di alcuni diritti come quello all assistenza sanitaria alla protezione sociale al

    Original URL path: http://www.badantibrescia.it/approfondimenti.asp (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • Badanti Brescia - Badanti senza copertura

    (No additional info available in detailed archive for this subpage)
    Original URL path: /home.asp?pagina=10 (2016-04-30)


  • Badanti Brescia - Badanti senza copertura
    vigente competenza 2005 pari a circa 80 milioni di euro In realtà la stima del fabbisogno è molto complessa dal momento che esso dipende sia dal numero di beneficiari della deduzione sia dalle caratteristiche reddituali e familiari di questi Stima del numero dei beneficiari della deduzione La relazione tecnica fa riferimento a stime non del numero di persone non autosufficienti ma del numero di badanti oggi occupate Si tratta di un approssimazione che implicitamente riconosce che la politica in esame è principalmente rivolta a chi la badante già ce l ha e non a chi ne avrebbe bisogno e non può permettersela Nel precedente contributo si era immaginato che il Governo avrebbe fatto coincidere la platea dei beneficiari della deduzione con la platea dei beneficiari dell indennità di accompagnamento In questo caso i si sarebbe presa in considerazione una misura del numero di persone in condizioni di bisogno non una misura della quota di bisogno già soddisfatta ii ci si sarebbe rivolti a persone giudicate non autosufficienti da una commissione multidisciplinare che applica regole di legge iii l intervento della Legge finanziaria si sarebbe potuto leggere come un correttivo rispetto a uno dei limiti dell indennità di accompagnamento non tenere conto della condizione economica del beneficiario Al contrario la circolare n 2 2005 dell Agenzia delle entrate stabilisce al proposito dell applicabilità della deduzione che sarà cura del medico attestare la condizione con una certificazione ad hoc Questa soluzione individua quindi una platea di beneficiari potenzialmente molto più ampia di quella già vasta circa un milione di persone dei beneficiari dell indennità di accompagnamento Il numero dei beneficiari sarà dato dal numero dei beneficiari di indennità di accompagnamento meno il numero di percettori di indennità accompagnamento che non possono comunque permettersi una badante più il numero di non percettori dell indennità di accompagnamento che otterranno una certificazione di non autosufficienza dal medico di medicina generale Valutazione della distribuzione dei beneficiari La stima del numero dei beneficiari non permette poi di determinare in modo univoco il fabbisogno complessivo poiché l ammontare del risparmio fiscale per ogni contribuente dipende dal suo livello di reddito e dalla composizione del nucleo familiare Ci sembra allora interessante presentare i risultati di alcune simulazioni della potenziale perdita di gettito per le casse dello Stato ottenute sulla base di ipotesi alternative circa il numero dei beneficiari e la loro distribuzione Alla luce dei criteri piuttosto generici per l attribuzione del beneficio già descritti che lasciano molti margini di incertezza sul numero dei potenziali interessati abbiamo considerato tre ipotesi alternative 1 i beneficiari della deduzione sono in numero uguale a quello dei percettori delle indennità di accompagnamento e sono distribuiti nella popolazione come questi cioè con probabilità crescenti all aumentare dell età 2 i beneficiari coincidono con i percettori delle pensioni di invalidità civile 3 infine abbiamo considerato il caso in cui a godere della deduzione non sia necessariamente solo l invalido ma possa essere anche un parente non coabitante 2 Spesso infatti si ricorre all aiuto di

    Original URL path: http://www.badantibrescia.it/approfondimenti/badantisenzacopertura.asp (2016-04-30)
    Open archived version from archive