web-archive-it.com » IT » B » BOLOGNA.IT

Total: 1858

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • TA.RI. scadenza il 30 novembre. La tassa resta legata alla superficie calpestabile | Iperbole
    delle unità immobiliari Questa innovazione rappresenta certamente un utile elemento di trasparenza e di miglioramento della significatività degli archivi catastali ma ha un influenza pressoché nulla sui prelievi fiscali La legge 147 del 2013 specifica infatti che l utilizzo delle superfici catastali per il calcolo della TARI decorrono dal 1 gennaio successivo alla data di emanazione di un apposito provvedimento del Direttore dell Agenzia delle Entrate previo accordo da sancire in sede di Conferenza Stato Città e autonomie locali In particolare nell ambito della cooperazione tra i Comuni e l Agenzia delle Entrate per la revisione del catasto devono essere attivate le procedure per l allineamento tra i dati catastali relativi alle unità immobiliari e i dati riguardanti la toponomastica e la numerazione civica di ciascun comune Soltanto quando questo processo sarà concluso la superficie assoggettabile a TARI sarà pari all 80 di quella catastale Dunque la semplice messa a disposizione della superficie catastale nelle visure non è sufficiente a determinare il cambio del criterio di calcolo della superficie imponibile Solo dal 1 gennaio successivo all accordo in sede di Conferenza Stato Città e all emanazione del decreto del Direttore dell Agenzia delle Entrate si potrà applicare la Tari sulla base dell 80 della superficie catastale indicata in visura Archivio news Agenda digitale Ambiente e verde Arte e cultura Attività produttive Bilancio Casa Cittadinanza attiva Consiglio comunale Cura e manutenzione Lavori pubblici Lavoro e orientamento Mobilità e strade Partecipazione e diritti Politiche di genere Promozione della città Relazioni internazionali Scuola e educazione Servizi sociali e salute Sicurezza e pronto intervento Sport Tasse e agevolazioni Urbanistica Governo metropolitano Sviluppo Economico Benessere Sociale Scuola e formazione Cultura Sostenibilità urbana Cura della città Innovazione civica Il Comune Sindaco e Giunta Consiglio Comunale Carta dei valori Uffici e sportelli Bilanci Anagrafe pubblica delle elette

    Original URL path: http://www.comune.bologna.it/news/tari-scadenza-il-30-novembre-la-tassa-resta-legata-alla-superficie-calpestabile (2016-02-10)
    Open archived version from archive


  • Bilancio di previsione 2016-18 | Iperbole
    anche su questo ma a fine mandato diminuiremo il debito di 150 milioni di euro significa più risorse per i servizi e non per interessi passivi significa pensare alle nostre giovani generazioni Significa in concreto che ogni cittadino residente a Bologna avrà una riduzione del debito di 700 euro a persona Facciamo questo anche riducendo le spese di altri 11 4 milioni di euro e garantendo in questo mandato 250 milioni di euro di investimenti diretti del Comune sulla città Per effetto di tutte queste misure nel 2016 e negli anni successivi le famiglie bolognesi godranno di uno sgravio fiscale di quasi 58 milioni di euro rispetto a quanto previsto per queste entrate nel bilancio 2015 con un risparmio medio annuo per ogni nucleo familiare bolognese che si avvicina ai 300 euro Per accentuare l equità del prelievo il Comune conferma inoltre l intensificazione dell azione di contrasto all evasione elusione e la piena applicazione della nuova normativa ISEE Prosegue per tutto il triennio 2016 2018 l importante azione di contenimento e qualificazione della spesa che a conclusione del mandato 2011 2016 colloca la nostra Amministrazione in posizioni di eccellenza nel panorama nazionale e garantisce anche per gli anni futuri la solidità degli equilibri di bilancio La spesa si riduce di oltre 11 4 milioni di euro nel 2016 e tale tendenza prosegue anche negli anni successivi In coerenza con questi vincoli di bilancio viene comunque assicurata una dotazione di risorse tale da garantire la migliore efficacia ed efficienza nel perseguimento degli obiettivi prioritari stabiliti dalla Giunta che si possono così sintetizzare la manutenzione ordinaria della città con particolare attenzione alle esigenze della viabilità stradale e del verde pubblico il finanziamento dei servizi in campo educativo scolastico e socio assistenziale gestiti centralmente o delegati ai Quartieri il finanziamento dei servizi

    Original URL path: http://www.comune.bologna.it/news/bilancio-di-previsione-2016-18 (2016-02-10)
    Open archived version from archive

  • I redditi 2013 dichiarati dalle cittadine e dai cittadini di Bologna. Alcune disuguaglianze fra generazioni, generi, nazionalità e territori | Iperbole
    le donne tale percentuale scende addirittura all 1 4 I divari di reddito fra generazioni I redditi mediani dichiarati per il 2013 dai contribuenti bolognesi aumentano al crescere dell età fino ai 59 anni in corrispondenza della fase finale del percorso lavorativo dai 60 anni in poi i redditi via via diminuiscono visto il livello mediamente più basso dei redditi da pensione in particolare per le persone più anziane Se l analisi viene condotta a livello di genere appare evidente come in tutte le classi di età i valori mediani femminili siano inferiori a quelli maschili In termini relativi il divario è però molto più contenuto tra gli adulti piuttosto che tra gli anziani Le tendenze di medio periodo Confrontando i dati del 2013 con quelli del 2002 opportunamente rivalutati per tener conto dell inflazione che nello stesso periodo è risultata pari al 22 appare evidente in primo luogo che il reddito mediano ha subito nel complesso un leggero incremento 2 3 Analizzando però le singole classi di età si evince che solo le persone con più di 55 anni nel 2013 hanno dichiarato redditi il cui valore al netto degli effetti dell inflazione risulta più elevato di quello percepito dai loro coetanei nel 2002 In conseguenza di ciò aumenta la quota di reddito imponibile attribuibile ai meno giovani nel 2013 i contribuenti con più di 60 anni sono il 40 3 del totale e dichiarano il 42 6 dell ammontare complessivo dei redditi mentre nel 2002 erano il 39 7 e dichiaravano il 36 del reddito totale La variabilità dei redditi sul territorio Oltre al divario di genere si rilevano a Bologna anche marcate differenze territoriali La polarizzazione appare chiarissima consultando le numerose mappe presenti nello studio ed evidenzia che i redditi più elevati si registrano nella zona Colli quasi 43 700 euro di reddito medio e 24 200 di reddito mediano dichiarati nelle quattro zone che compongono il centro storico cittadino a Murri e a Costa Saragozza In queste sette zone della città nel 2013 risiede il 29 4 dei contribuenti che ha dichiarato il 38 2 del totale dei redditi La crisi economica non sembra aver modificato più di tanto questa concentrazione di ricchezza anche nel 2002 infatti la quota dei redditi dichiarati dai contribuenti che vivono in queste sette zone era del tutto simile 39 4 i valori più bassi si raggiungono nella periferia ovest e nord con il minimo registrato nelle zone Bolognina e San Donato entrambe con meno di 18 000 euro di reddito mediano dichiarato nel 2013 In tutte le zone della città i redditi mediani dichiarati dagli uomini superano nettamente quelli delle donne I divari più accentuati si registrano nelle zone Colli e Murri I redditi degli stranieri Lo studio consente anche un approfondimento sulla cittadinanza dei contribuenti In particolare i contribuenti residenti stranieri nel 2013 sono stati a Bologna 26 531 pari al 9 4 del totale Il loro reddito imponibile relativo all addizionale comunale all Irpef ammontava complessivamente a 265

    Original URL path: http://www.comune.bologna.it/news/i-redditi-2013-dichiarati-dalle-cittadine-e-dai-cittadini-di-bologna-alcune-disuguaglianze-fra (2016-02-10)
    Open archived version from archive

  • Sgravi fiscali e tariffari per oltre 10 milioni di euro | Iperbole
    anno le aliquote IMU sui canoni concordati e sui contratti di comodato fra parenti di primo grado dal 10 6 al 7 6 per mille riportandole così sui valori del 2014 L impegno viene mantenuto realizzando così uno sgravio fiscale a favore delle famiglie bolognesi valutato complessivamente in 6 milioni di euro Per ciascuno degli alloggi locati a canone concordato o concessi in comodato gratuito a parenti di primo grado questa riduzione delle aliquote comporterà mediamente un risparmio di 350 euro E importante sottolineare che questo impegno viene confermato pur in presenza di un rifinanziamento parziale da parte dello Stato del Fondo straordinario che scende a livello nazionale da 625 milioni di euro nel 2014 a circa 470 milioni nel 2015 al netto della quota relativa alla compensazione IMU per i Comuni montani La quota di tale fondo attribuita al Comune di Bologna dovrebbe quindi diminuire da 7 1 milioni di euro nel 2014 a circa 5 milioni nel 2015 UN NUOVO SISTEMA TARIFFARIO PER LA REFEZIONE SCOLASTICA CON UN RISPARMIO PER LE FAMIGLIE DI 3 5 MILIONI DI EURO Nei mesi scorsi il Comune ha scelto di affidare il servizio refezione scolastica nel quinquennio 2015 2020 attraverso una gara d appalto Il 6 luglio il servizio è stato aggiudicato in via definita all ATI costituita da Gemeaz Elior e Camst che ha proposto un ribasso del 14 68 rispetto alla base d asta L esito della gara consente di ridurre i costi sostenuti dalle famiglie La scelta è di destinare l intero risparmio di 3 5 milioni di euro agli utenti del servizio che pagheranno in media 175 euro in meno ogni anno Non si avrà quindi solo l abbassamento della tariffa massima ma tutte le famiglie beneficeranno del minor costo del servizio grazie alla ridefinizione verso il basso

    Original URL path: http://www.comune.bologna.it/news/sgravi-fiscali-e-tariffari-oltre-10-milioni-di-euro (2016-02-10)
    Open archived version from archive

  • "Investire nel cambiamento sociale", report del Fondo Anticrisi comunale curato da ActionAid e IRS | Iperbole
    famiglie circa 1 200 persone Per gli altri interventi lo stato di attuazione risultava comunque molto avanzato con previsione di copertura totale della spesa entro la fine del 2014 a dimostrazione della reale rispondenza al bisogno della cittadinanza Inoltre si evidenzia una virtuosa collaborazione fra Amministrazione comunale e organizzazioni del privato sociale Il Fondo ha finanziato anche sperimentazioni al di fuori dall ordinaria programmazione sociale e che hanno un grande valore di contenimento del disagio sociale poiché sono capaci di intercettare un utenza che solitamente sfugge a progetti centralizzati di maggiori dimensioni come ad esempio la Nuova Social Card In alcuni casi queste misure come il progetto NO TAG per la rimozione del vandalismo grafico dai muri della città grazie al successo ottenuto sono state inserite nella normale programmazione comunale consentendo di ampliarne le attività e il numero di beneficiari Parallelamente il rapporto mette in luce anche la necessità di un maggiore investimento da parte del Comune in azioni di regia monitoraggio e riconduzione di tutte le misure di contrasto alla povertà e alla disoccupazione a un disegno complessivo con l obiettivo di ridurre le duplicazioni e ridondanze che ancora permangono a causa della frammentazione del sistema Il Rapporto illustra quanto sia indispensabile investire in sistemi di monitoraggio strutturati e multi dimensionali delle politiche sociali sia per capire meglio chi sono i nuovi poveri sia per far convergere su di essi interventi sociali mirati ed efficaci con particolare riguardo a quella fascia di popolazione che rimane esclusa dai percorsi standard di assistenza sociale e di inserimento lavorativo Analizzare le esigenze di questa nuova fascia di utenza e valutare gli effetti degli interventi sociali ad essa dedicati è ancora più indispensabile in un contesto nazionale che impone politiche economiche di contenimento e revisione della spesa con conseguenti tagli ai trasferimenti e

    Original URL path: http://www.comune.bologna.it/news/investire-nel-cambiamento-sociale-report-del-fondo-anticrisi-comunale-curato-da-actionaid-e-irs (2016-02-10)
    Open archived version from archive

  • Bilancio consuntivo 2014, in arrivo 6 milioni in più per la manutenzione | Iperbole
    destinata come lo scorso anno al finanziamento di una quota di manutenzione straordinaria Con l approvazione del bilancio 2015 il Consiglio Comunale ha condiviso l impostazione proposta dalla Giunta di un bilancio dinamico commenta il Sindaco Virginio Merola Di fatto questo ci permette di rafforzare la nostra interlocuzione con il Governo nazionale per ridurre l impatto negativo sui cittadini dei tagli Con la stessa ottica presentiamo oggi il consuntivo 2014 e la destinazione dell avanzo Una manovra che dà spazio agli investimenti per la città in particolare sulla manutenzione Le nostre sono state scelte difficili ma il mio impegno è di tenere aperto il confronto sui conti del Comune cercando di ottenere dal Governo nazionale delle risposte La riduzione delle spese va bene ma non si può andare avanti solo di quello soprattutto se vogliamo mantenere i servizi con particolare attenzione al welfare e alla scuola Mai come ora il nostro Paese ha bisogno di investimenti pubblici per ripartire e rafforzare la ripresa Non ci può essere sviluppo se laceriamo la nostra comunità Documenti scaricabili Bilancio Consuntivo 2014 pdf Archivio news Agenda digitale Ambiente e verde Arte e cultura Attività produttive Bilancio Casa Cittadinanza attiva Consiglio comunale Cura e manutenzione Lavori pubblici Lavoro e orientamento Mobilità e strade Partecipazione e diritti Politiche di genere Promozione della città Relazioni internazionali Scuola e educazione Servizi sociali e salute Sicurezza e pronto intervento Sport Tasse e agevolazioni Urbanistica Governo metropolitano Sviluppo Economico Benessere Sociale Scuola e formazione Cultura Sostenibilità urbana Cura della città Innovazione civica Il Comune Sindaco e Giunta Consiglio Comunale Carta dei valori Uffici e sportelli Bilanci Anagrafe pubblica delle elette e degli eletti Albo Pretorio online Concorsi e avvisi Bandi di gara Amministrazione trasparente Società ed enti partecipati Polizia Municipale Il tuo Quartiere Borgo Panigale Navile Porto Reno San Donato

    Original URL path: http://www.comune.bologna.it/news/bilancio-consuntivo-2014-arrivo-6-milioni-pi-la-manutenzione (2016-02-10)
    Open archived version from archive

  • Il Consiglio comunale approva il Bilancio preventivo 2015 | Iperbole
    milioni per la riduzione di Consumi specifici e altre spese e 10 3 milioni per minori accantonamenti al FCDE a cui viene accantonato il 55 degli importi invece che il 100 le entrate aumentano di 31 4 milioni di cui 15 6 milioni di entrate tributarie addizionale Irpef IMU Tari spiega ancora la vicesindaco Resta il fatto che i cittadini e le imprese bolognesi versano un ammontare complessivo di IMU ben superiore a quella che resta sul territorio locale e ciò perché l IMU sugli immobili di Categoria D fino ad aliquota del 7 6 per mille viene incassata direttamente dallo Stato Ulteriori 57 8 milioni circa sono trattenuti alla fonte sempre dallo Stato per alimentare il Fondo di solidarietà comunale dal quale Bologna riceve solo 18 2 milioni lasciando così quasi 40 milioni a beneficio di altri Comuni aggiunge Giannini Quando la giunta si è insediata il Comune di Bologna riceveva 99 milioni di Fondo sperimentale di riequilibrio e c era ancora anche la compartecipazione IVA adesso il saldo netto tra quanto il Comune dà al Fondo e quanto riceve è negativo per quasi 40 milioni Siamo in una sorta di federalismo rovesciato in cui il Comune funge da collettore di imposte per lo Stato o per le necessità di riequilibrio sul territorio nazionale Per cambiare in corso d anno il Bilancio il Comune di Bologna conferma il suo impegno ed è sempre attivo nel confronto con il Governo non solo per rivendicare almeno i 625 milioni di euro che lo scorso anno erano stati stanziati a fronte del tetto posto dallo Stato all aliquota TASI 3 3 per mille inclusivo dell addizionale dello 0 8 per mille destinato a detrazioni ma anche per fare proposte su come procedere verso un sistema federale ordinato e coerente che premi e

    Original URL path: http://www.comune.bologna.it/news/il-consiglio-comunale-approva-il-bilancio-preventivo-2015 (2016-02-10)
    Open archived version from archive

  • Tutte le notizie - Bilancio | Iperbole
    Pagamenti della Pubblica Amministrazione Bologna sesta città più veloce d Italia nel saldare servizi e acquisti 17 Luglio 2014 Bilancio ambientale 2014 Meno polveri sottili più raccolta differenziata riforestazione e rigenerazione urbana smaltimento dell amianto questi gli obiettivi al 2016 20 Giugno 2014 TASI nessun allarme errori Tornano le agevolazioni per gli immobili di interesse storico artistico 19 Giugno 2014 Via libera al Bilancio 2014 L amministrazione comunale ha destinato 15 6 milioni per il fondo anticrisi 13 Giugno 2014 Bilancio 2014 firmato accordo tra Amministrazione e sindacati confederali Fondo anticrisi per un valore di 15 6 milioni di euro Firmato l accordo con i sindacati confederali 29 Aprile 2014 Bilancio consuntivo 2013 10 9 milioni di avanzo investiti per la cura della città Il Comune investe i 10 9 milioni di euro dell avanzo di bilancio 2013 in manutenzione straordinaria e riqualificazione 18 Aprile 2014 Esenzioni TASI Firmato accordo con i sindacati per rendere più equa la tassa e agevolare le famiglie numerose 31 Marzo 2014 Bilancio di previsione 2014 2016 la presentazione al Consiglio comunale La vicesindaco Silvia Giannini ha presentato al Consiglio comunale la proposta per il triennio 2014 2016 Pagine prima precedente 1 2 3 4 prossima ultima Archivio news Agenda digitale Ambiente e verde Arte e cultura Attività produttive Bilancio Casa Cittadinanza attiva Consiglio comunale Cura e manutenzione Lavori pubblici Lavoro e orientamento Mobilità e strade Partecipazione e diritti Politiche di genere Promozione della città Relazioni internazionali Scuola e educazione Servizi sociali e salute Sicurezza e pronto intervento Sport Tasse e agevolazioni Urbanistica Il Comune Sindaco e Giunta Consiglio Comunale Carta dei valori Uffici e sportelli Bilanci Anagrafe pubblica delle elette e degli eletti Albo Pretorio online Concorsi e avvisi Bandi di gara Amministrazione trasparente Società ed enti partecipati Polizia Municipale Il tuo Quartiere Borgo

    Original URL path: http://www.comune.bologna.it/news/categorie/bilancio?page=1 (2016-02-10)
    Open archived version from archive



  •