web-archive-it.com » IT » B » BULSARA.IT

Total: 193

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • viral Archivi - Bulsara Advertising
    Se lui non l avesse lasciata lei non avrebbe mai ottenuto tanto successo con la sua storia Nessuna passione familiare Devono essere stati anni difficili per lei quando da piccola non aveva nessun esempio musicale vivente o riprodotto in disco da ascoltare Tutti quei pomeriggi a piangere per un cd devono esserle rimasti così impressi che il binomio musica pianto è diventato l unica realtà Il caso di Adele è esploso all improvviso senza alcuna strategia di digital marketing Sono stati i fan i veri motori di tutto il clamore e questo ci fa capire come il web sia diventato uno strumento potentissimo capace di montare o smontare qualsiasi tipo di personaggio Quindi ironia o no noi stiamo dalla sua parte sperando di non dover attendere altri quattro anni per piangere ehm ascoltare una sua canzone La tua Email no responses 16 09 15 Marketing campagne sensibilizzazione marketing marketing virale social network viral Marketing Virale le 4 migliori campagne di sensibilizzazione sui social Il marketing virale spesso va di pari passo con la sensibilizzazione Da quando esistono i social network infatti quante volte vi è capitato di vedere in bacheca un hashtag un immagine oppure un video condiviso simultaneamente da molti dei vostri amici Credo parecchie e non si è trattato certo di una coincidenza o di un epidemia improvvisa piuttosto vi potreste essere trovati nel pieno del word of mouth generato da una campagna di sensibilizzazione Il Marketing virale è proprio questo generare un passaparola massiccio attorno ad una certa tematica commerciale e non come in questo caso e farla diffondere come fosse un virus destando curiosità e svelando il suo fine solo in un secondo momento Se siamo di fronte ad una problematica sociale quindi capirete quanto Facebook Twitter e gli altri social diventino armi potenti in grado di attirare l attenzione e smuovere gli animi Nel corso degli anni sono state tantissime le campagne di marketing virale lanciate sui social a scopo benefico ed in certi casi i risultati sono stati veramente sbalorditivi In altri invece non sono mancate critiche per quelle iniziative ritenute eccessive anche se c è da dirlo per scuotere gli animi e far muovere qualcosa un po eccessivi occorre esserlo è il tam tam della Rete che ce lo impone Che siano state criticate o meno noi abbiamo individuato 4 campagne di marketing virale che ci hanno colpito e che riteniamo geniali sia per come hanno provveduto al veicolo del messaggio che per i risultati ottenuti in termini di engagement e risposta degli utenti Ve le elenchiamo di seguito sperando non solo di farvi passare qualche minuto di svago ma anche di farvi riflettere sul significato celato dietro a ciascuna iniziativa IceBucketChallenge E una delle campagne virali più recenti ma siamo sicuri che la gente se la ricorderà per molti anni L Ice Bucket Challenge è l iniziativa benefica promossa dall ALS Association nell estate 2014 e finalizzata alla sensibilizzazione sulla SLA la sclerosi laterale amiotrofica Obiettivo della campagna è stato quello di

    Original URL path: http://www.bulsara.it/tag/viral/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • web Archivi - Bulsara Advertising
    Adele è esploso all improvviso senza alcuna strategia di digital marketing Sono stati i fan i veri motori di tutto il clamore e questo ci fa capire come il web sia diventato uno strumento potentissimo capace di montare o smontare qualsiasi tipo di personaggio Quindi ironia o no noi stiamo dalla sua parte sperando di non dover attendere altri quattro anni per piangere ehm ascoltare una sua canzone La tua Email no responses 25 11 15 Marketing cinema film forza Google jedi lato oscuro sith Star Wars web Star Wars la Forza si risveglia con Google Tanto tempo fa in una galassia lontana lontana frase introduttiva di tutti e sei i film di Star Wars è sicuramente una delle aperture più conosciute del mondo del cinema ma non solo L universo di Guerre Stellari si è mescolato così bene con la vita quotidiana che probabilmente tutti noi abbiamo fatto finta di giocare con una spada laser almeno una volta Per celebrare l uscita dell ultimo capitolo della saga creata da George Lucas Google maestro negli effetti speciali per rimanere in tema galattico ha fatto un regalo a tutti gli appassionati della Forza Digitando la celebre frase sulla barra di ricerca di Google infatti vi appariranno le notizie in vero stile Guerre Stellari scorrimento colore giallo e spazio stellato come sfondo Ma non è finita qui Big G ha dato anche la possibilità ai giovani aspiranti padawan di scegliere con chi schierarsi valorosi Jedi guardiani della Repubblica o feroci Sith assetati di vendetta Come Basta andare su Google com StarWars per diventare allievi della Light Force o della Dark Force Giusto per non dimenticare a quale lato della Forza appartenete Google ha quindi deciso di personalizzare le principali applicazioni in base alla vostra scelta ma niente paura potrete cambiare vocazione ogni volta che lo vorrete Aspettando Star Wars il risveglio della forza è possibile condividere la propria preferenza sui social attraverso ChooseYourSide e cercando di capire se il mondo si sia schierato dall uno o dall altro lato potersi preparare alla battaglia finale del 16 Dicembre 2016 Quindi schieratevi condividete e che la Forza sia con voi B La tua Email no responses 23 09 15 Social facebook social network web Social network i 4 fatti più criticati di sempre I social network non perdonano mai chi commette una gaffe chiedere ad Alice Sabatini per credere La nuova Miss Italia 2015 è in ordine cronologico l ultimo personaggio televisivo che ha visto polverizzarsi la sua nascente web reputation a causa dell ormai noto anzi famigerato intervento nel corso della finale di Miss Italia 2015 Quell esternazione sul sogno di rivivere l anno 1942 per poter provare l adrenalina sì proprio così della II Guerra Mondiale condita da un discutibile Tanto sono donna non avrei avuto l obbligo della leva militare non è proprio piaciuta alla Rete con i cattivissimi haters dei social network pronti a sentenziare ed a condannare le parole della 18enne più bella d Italia In questo post non ci soffermeremo ad esprimere un giudizio sulla vicenda Miss Italia 2015 ma ci teniamo a sottolineare ancora una volta quanto valga la dura regola dei social network chi sbaglia paga e chi paga il più delle volte sarà costretto a convivere con una pioggia di critiche per molto tempo Ironia sfottò parole pesanti apostrofi non proprio da Galateo la sentenza del social network può manifestarsi nei modi più disparati ma il risultato sarà sempre lo stesso La web reputation dell imputato tremerà e spetterà solo al buon senso di chi si becca la critica risolvere questa grana Come già accennato quello di Alice Sabatini è solo l ultimo episodio di una serie di casi scoppiati sui social network per via di una vicenda o di un esternazione fatta da un personaggio mediatico Ed abbiamo allora pensato di raccogliere i 4 fatti più criticati di sempre sui social network quelli che hanno scatenato il maggior numero di interazioni negative creando attorno all utente in questione un web sentiment tutt altro che positivo per usare un eufemismo Vediamoli subito Justin Bieber ed il ritardo al concerto di Londra Justin Bieber è stato criticato sui social molte volte e per gli episodi più strani eppure il ritardo di oltre due ore al concerto della O2 Arena di Londra nel marzo 2013 rimarrà per i suoi fan quello più grave Infatti l inizio del concerto prima tappa del suo tour era previsto per le 20 30 ma il buon Justin s è presentato sul palco alle 22 40 Non è tardata ad arrivare la pioggia di critiche da parte dei presenti al concerto e considerata la bassa età media dei fan presenti a Londra circa 16 anni anche dei genitori arrabbiati per questo irrispettoso ed intollerabile ritardo che ha costretto i ragazzi a fare le ore piccole Ma non solo c è chi ha chiesto il rimborso del biglietto perché obbligato ad andar via in lacrime prima della fine del concerto per poter trovare la metro ancora aperta Nei giorni seguenti Justin Bieber ha utilizzato Twitter per scusarsi eppure i motivi di tale ritardo restano tuttora ignoti Che dire data la tenera età del cantante canadese nominato recentemente 5 uomo più odiato d America e del suo fandom perché non proporre tappe pomeridiane per i suoi concerti Mario Balotelli e la risposta alle critiche dopo la FIFA World Cup 2014 da italiani non abbiamo sicuramente un bel ricordo dei Mondiali di Calcio FIFA 2014 ma a far parlare sui social network non è stato solo il morso del cannibale Luis Suarez a Chiellini Nulla di sorprendente se conosci Mario Balotelli uno che i social li usa anche per istigare e soprattutto per rispondere alle critiche in modo spesso velenoso A questo proposito resterà nella storia dei social trend firmati Balo la risposta data sul suo profilo Twitter a tutti coloro che lo accusavano di scarso impegno invitandolo perfino a dimezzarsi lo stipendio La risposta integrale del calciatore la potete leggere qui sotto ma la

    Original URL path: http://www.bulsara.it/tag/web/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • Il curioso caso di Italo Treno - Bulsara Advertising
    cause della crisi L ora x è scattata domenica 24 gennaio alle ore 12 00 quando alcuni utenti indignati hanno cominciato a twittare un malcontento generale ai danni dell azienda ferroviaria in seguito ad un codice sconto valido per i viaggi da e verso Roma in occasione del Family Day del 30 gennaio 2016 In pochissime ore è stato creato l hashtag boicottaitalo che è diventato immediatamente virale alimentando sempre di più le reazioni degli ormai ex sostenitori di Italo Le accuse principali Omofobia pessima strategia commerciale e un responsabile marketing a dir poco incompetente Il popolo del web si è talmente scatenato che le foto con le carte fedeltà tagliate a metà sono spuntate come i funghi aspettando le risposte ufficiali dell azienda che non sono tardate ad arrivare La risposta di Italo Ma come è stata gestita la crisi Per prima cosa è stata adottata la strategia della risposta plenaria è stato realizzato un solo post per rispondere a tutti i commenti invece di frammentare la spiegazione per ogni utente In secondo luogo il social media manager dell azienda si è rivolto a tutti dando del tu un chiaro segnale di avvicinamento ai fan della pagina Purtroppo il tone of voice è cambiato nel corso dei post arrivando ad apostrofare i follower con il termine Ragazzi incipit che non serve dirlo ha scatenato ulteriori reazioni Considerazioni finali Di sicuro la gestione della crisi non è stata esemplare ma c è da dire la campagna boicottaitalo si è generata quasi inaspettatamente per ragioni più o meno condivisibili Infatti come è stato spiegato nella pagina ufficiale Italo ha sempre offerto convenzioni per eventi e manifestazioni senza prendere posizione in merito come è successo per il Gay Pride di Padova nell estate del 2014 La bufera sicuramente si placherà in pochi

    Original URL path: http://www.bulsara.it/il-curioso-caso-di-italo-treno/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • Crisis management: i 4 casi più spinosi sui social
    perchè a noi piacciono le famiglie tradizionali pronunciata da Guido Barilla nel corso di un intervista radiofonica nel 2013 Queste parole hanno scatenato immediatamente un WOM massiccio su tutti i social network con l hashtag boicottabarilla che è divenuto virale in poche ore Come ha gestito la crisi Barilla A nostro avviso malissimo per il primo giorno infatti il brand ha preferito tacere sui suoi profili social ufficiali Risultato la protesta ha superato i confini italiani ed i fan sono letteralmente impazziti un vero invito a nozze per i competitor diretti del marchio italiano pronti ad annunciarsi gay friendly in men che non si dica Il comunicato stampa ufficiale di Barilla è poi arrivato ad oltre 24 ore di distanza dalle dichiarazioni incriminate una tempistica discutibile e che ha solo favorito una gigantesca mole di insulti e sfottò Crisis management sbagliato o strategia studiata a pennello Non è dato sapersi mentre sappiamo per certo che qualcuno non compra più pasta Barilla Caso Costa Crociere l orrore della Costa Concordia aleggia ancora tra tutti noi con quel disgraziato inchino del Giglio che nessuno purtroppo potrà mai dimenticare La tragedia ha segnato tutto il 2012 eppure pensiamo che Costa Crociere abbia affrontato con coraggio il crisis management che naturalmente è derivato dall episodio A poche ore dall accaduto ed in tempi ristrettissimi Costa Crociere ha utilizzato i social media come amplificatori per i tradizionali comunicati stampi di rito Nulla di eccezionale se non fosse che sul profilo Twitter dell azienda è stato immediatamente reso reperibile il numero verde aziendale utile per avere informazioni mentre su Youtube sono stati nascosti i video caricati sul canale ufficiale per far spazio alle dichiarazioni di cordoglio fatte in sede di conferenza stampa In ultimo sulla pagina ufficiale Facebook dell azienda sono state cambiate le immagini di copertina sostituendo le rappresentazioni di gioia tipiche di una crociera con la foto di un mare calmo segno di lutto Niente e nessuno potrà riportare indietro le vittime della Costa Concordia eppure è apprezzabile la gestione della crisi da parte di Costa Crociere specie considerando i tempi d azione così stretti Caso RTL 102 5 Anche la famosa radio italiana ha avuto il suo momento di crisi e possiamo dire che non ne è uscita da signora Il fatto risale al 2012 quando Rtl102 5 sponsorizzò sulla sua pagina ufficiale Facebook un prodotto GoldenPoint all epoca sotto tiro per la delocalizzazione del lavoro in Serbia ed il conseguente licenziamento di tantissimi operai soprattutto donne Ciò che però causò molta irritazione sui social non fu tanto la questione licenziamenti di connazionali quanto la censura da parte di RTL ai commenti negativi degli utenti alle foto in questione rimossi in continuazione Questa gestione di crisi è di norma altamente sconsigliata a qualunque brand mai zittire i social network è meglio affrontare la situazione in modo garbato e rispettoso Non è un caso che moltissimi fan abbiano cliccato sul temuto tasto Non mi piace più a poche ore dall accaduto una lezione che

    Original URL path: http://www.bulsara.it/crisis-management-i-4-casi-piu-spinosi-sui-social/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • adele Archivi - Bulsara Advertising
    Girls e alle Destiny s Child Basterebbe solo questa informazione per schierarsi dalla sua parte Insomma con un background musicale del genere meriterebbe un applauso solo per aver continuato a cantare Tradimenti su tradimenti Tutti gli uomini della sua vita padre fidanzati ex fidanzati bisessuali compresi l hanno piantata in asso E ci si chiede ancora perché canti di amori finiti Il suo ex le ha fatto causa Eh si perché dopo l uscita del suo primo album la sua dolce amara metà ha ben pensato di procedere per vie legali per ottenere parte dei proventi dei diritti delle canzoni Il motivo Se lui non l avesse lasciata lei non avrebbe mai ottenuto tanto successo con la sua storia Nessuna passione familiare Devono essere stati anni difficili per lei quando da piccola non aveva nessun esempio musicale vivente o riprodotto in disco da ascoltare Tutti quei pomeriggi a piangere per un cd devono esserle rimasti così impressi che il binomio musica pianto è diventato l unica realtà Il caso di Adele è esploso all improvviso senza alcuna strategia di digital marketing Sono stati i fan i veri motori di tutto il clamore e questo ci fa capire come il web

    Original URL path: http://www.bulsara.it/tag/adele/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • fan page Archivi - Bulsara Advertising
    canzone La tua Email no responses 08 09 15 Social facebook fan page marketing social network Facebook le 3 fan page più divertenti del momento Facebook è un ottimo strumento tramite cui aumentare la web reputation vendere prodotti online raggiungere nuovi potenziali clienti e ridere Infatti che siate professionisti del web o semplici utenti vi sarà capitato almeno una volta di vedere comparire in bacheca un immagine o una vignetta condivisa da un amico e che vi ha fatto ridere a crepapelle Ecco che quindi le fan page su Facebook possono diventare non solo la vostra migliore arma di social business ma anche un modo per creare engagement attorno ad un argomento o ad un personaggio in modo spiritoso e leggero seguendo la tanto amata logica del Ridiamoci su Il fatto che si parli di fan page Facebook divertenti non implica però che la loro creazione avvenga in modo più semplice rispetto alle fan page aziendali anzi creare engagement attorno alla propria comicità e generare passaparola su ciò di cui allegramente si parla richiede molto impegno dato che abbiamo a che fare con un social network con miliardi di iscritti pronti a postare qualunque genere di contenuti Capirete quindi che distinguersi e spiccare per comicità in mezzo a migliaia di fan page può diventare una professione a tutti gli effetti su Facebook e a dimostrazione di ciò vi basti sapere che il più delle volte dietro a queste pagine divertenti c è il lavoro di un intero team aspetto tutt altro che comico Ecco quindi il segreto di una fan page Facebook divertente crearla e gestirla con serietà e non è un paradosso individuando uno stile ed un format pensati ad hoc per la propria pagina ed in grado di rendervi immediatamente riconoscibili rispetto ad altre pagine competitor Se avete dunque voglia di creare e gestire una pagina Facebook comica non prendetela alla leggera le fan page divertenti più famose sono riuscite in alcuni casi ad avviare attorno al loro nome un autentico business il più delle volte coadiuvato da attività di merchandising Detto ciò ribadiamo che le fan page Facebook in grado di farti sganasciare di risate sono parecchie eppure noi ne abbiamo individuate tre di fronte cui è veramente difficile rimanere impassibili mettere Mi piace per credere Baby George ti disprezza Inutile negarlo la fan page sul principino più tenero di Gran Bretagna è il del momento George di Cambridge è il figlio primogenito di William e Kate d Inghilterra e da qualche mese è stata creata la pagina Facebook Baby George ti disprezza uno spazio divertentissimo che seguono in oltre 457 mila persone ed in cui il piccolo George è protagonista di vignette veramente simpatiche Infatti gli autori della pagina ritraggono il futuro erede in una serie di immagini personalizzate e lo fanno apparire come un bambino super ricco viziato e snob verso qualunque cosa o persona lo circondi atteggiamento che dà vita a battute veramente simpatiche Complimenti quindi agli autori ed al loro utilizzo della satira

    Original URL path: http://www.bulsara.it/tag/fan-page/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • hello Archivi - Bulsara Advertising
    Girls e alle Destiny s Child Basterebbe solo questa informazione per schierarsi dalla sua parte Insomma con un background musicale del genere meriterebbe un applauso solo per aver continuato a cantare Tradimenti su tradimenti Tutti gli uomini della sua vita padre fidanzati ex fidanzati bisessuali compresi l hanno piantata in asso E ci si chiede ancora perché canti di amori finiti Il suo ex le ha fatto causa Eh si perché dopo l uscita del suo primo album la sua dolce amara metà ha ben pensato di procedere per vie legali per ottenere parte dei proventi dei diritti delle canzoni Il motivo Se lui non l avesse lasciata lei non avrebbe mai ottenuto tanto successo con la sua storia Nessuna passione familiare Devono essere stati anni difficili per lei quando da piccola non aveva nessun esempio musicale vivente o riprodotto in disco da ascoltare Tutti quei pomeriggi a piangere per un cd devono esserle rimasti così impressi che il binomio musica pianto è diventato l unica realtà Il caso di Adele è esploso all improvviso senza alcuna strategia di digital marketing Sono stati i fan i veri motori di tutto il clamore e questo ci fa capire come il web

    Original URL path: http://www.bulsara.it/tag/hello/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • marketing virale Archivi - Bulsara Advertising
    Il Marketing virale è proprio questo generare un passaparola massiccio attorno ad una certa tematica commerciale e non come in questo caso e farla diffondere come fosse un virus destando curiosità e svelando il suo fine solo in un secondo momento Se siamo di fronte ad una problematica sociale quindi capirete quanto Facebook Twitter e gli altri social diventino armi potenti in grado di attirare l attenzione e smuovere gli animi Nel corso degli anni sono state tantissime le campagne di marketing virale lanciate sui social a scopo benefico ed in certi casi i risultati sono stati veramente sbalorditivi In altri invece non sono mancate critiche per quelle iniziative ritenute eccessive anche se c è da dirlo per scuotere gli animi e far muovere qualcosa un po eccessivi occorre esserlo è il tam tam della Rete che ce lo impone Che siano state criticate o meno noi abbiamo individuato 4 campagne di marketing virale che ci hanno colpito e che riteniamo geniali sia per come hanno provveduto al veicolo del messaggio che per i risultati ottenuti in termini di engagement e risposta degli utenti Ve le elenchiamo di seguito sperando non solo di farvi passare qualche minuto di svago ma anche di farvi riflettere sul significato celato dietro a ciascuna iniziativa IceBucketChallenge E una delle campagne virali più recenti ma siamo sicuri che la gente se la ricorderà per molti anni L Ice Bucket Challenge è l iniziativa benefica promossa dall ALS Association nell estate 2014 e finalizzata alla sensibilizzazione sulla SLA la sclerosi laterale amiotrofica Obiettivo della campagna è stato quello di sensibilizzare il mondo intero e cercare fondi per la prevenzione e la cura di questa patologia Come fare Semplice bisognava girare un video mentre ci si faceva buttare addosso un secchio di acqua gelata nominando contemporaneamente qualcun altro che avrebbe dovuto successivamente prender parte all iniziativa Vip politici sportivi e gente comune come potete vedere nel video qui sotto tutti ma proprio tutti hanno partecipato all Ice Bucket Challenge con l hashtag IceBucketChallenge che ha avuto milioni di condivisioni su tutti i social network Chapeau quindi ai suoi creatori una doccia gelata non ha mai fatto così bene Fatevedereletette Il titolo di questa campagna di marketing virale è sicuramente provocatorio un qualcosa di apparentemente poco serio che però celava una tematica tutt altro che goliardica la prevenzione del tumore al seno L iniziativa è stata resa virale sui social network da settembre dello scorso anno e tantissime donne hanno deciso spontaneamente di parteciparvi Come sensibilizzare sulla prevenzione del tumore al seno Scrivendo sulla parte alta del décolleté la parola prevenzione con un rossetto o magari una matita e postando poi la foto sui social network con hashtag FateVedereleTette Sebbene l iniziativa abbia visto la partecipazione di migliaia di volontarie la pagina Facebook ufficiale conta oltre 2000 Like non sono mancate le solite critiche alla campagna ritenuta sconcia e fuori luogo Tuttavia chi utilizza i social network in modo massiccio sarà d accordo con noi sono questi i

    Original URL path: http://www.bulsara.it/tag/marketing-virale/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive