web-archive-it.com » IT » B » BULSARA.IT

Total: 193

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Social network: un aiuto in più per Parigi - Bulsara Advertising
    storia di questo servizio ad un disastro umano Il Facebook Safety Check ha così permesso a ben 4 1 milioni di utenti di comunicare ai propri contatti che stavano bene Subito dopo si è fatto avanti Google che tramite il servizio Google Hangouts ha reso completamente gratuiti i servizi di chiamata non solo verso Parigi ma per tutta la Francia Anche Skype si è attivato per garantire questa possibilità utile e concreta eliminando i costi per le chiamate nazionali ed internazionali verso i numeri fissi e mobili francesi I due colossi del mondo della comunicazione via web non sono stati gli unici a tagliare i prezzi Uber ha avuto il suo bel da fare durante tutta la notte di venerdì 13 e grazie alla disattivazione della tariffazione dinamica a Parigi il meccanismo su cui si fonda il servizio ossia il prezzo calcolato in base ai matching tra domanda e offerta nel momento in cui si fa la richiesta ha consentito a centinaia di persone di raggiungere in sicurezza e a basso costo le proprie abitazioni E proprio in tema di abitazioni è intervenuto anche Airbnb mettendo a disposizione gratuitamente gli alloggi per tutti coloro che non avevano la possibilità di tornare nelle rispettive case Last but not the least Twitter L uccellino azzurro attraverso l hashtag PorteOuverte ha attivato una vera e propria catena di solidarietà per aiutare i cittadini scampati agli attacchi nella ricerca di una sistemazione sicura Inoltre non bisogna dimenticare il supporto costante nelle ricerche delle persone scomparse grazie a rechercheParis e la possibilità per la polizia di diffondere le foto dei terroristi in modo da coinvolgere quanti più utenti possibili nella loro identificazione Insomma anche quando si allontanano dal loro uso ordinario i social e le app si possono rilevare strumenti utilissimi con l aggiunta di

    Original URL path: http://www.bulsara.it/social-network-aiuto-parigi/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive


  • Atene Archivi - Bulsara Advertising
    Rio de Janeiro a Gerusalemme il mondo si stringe intorno alla Francia no responses Search Articoli recenti Instagram come e perché fare pubblicità Come trasformare i tuoi utenti in amanti Logo payoff e claim facciamo chiarezza L idea vincente 6 regole per non sbagliare mai Pasqua le pubblicità più creative Archivi aprile 2016 marzo 2016 febbraio 2016 gennaio 2016 dicembre 2015 novembre 2015 ottobre 2015 settembre 2015 agosto 2015 luglio

    Original URL path: http://www.bulsara.it/tag/atene/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • gallerie fotografiche Archivi - Bulsara Advertising
    cioè nel programma e quindi pronte all utilizzo non appena ultimerete la configurazione sul vostro pc Installate piuttosto i plugin che trovate più utili ossia quei programmini suddivisi per categoria e con cui potrete ampliare il vostro WordPress grazie all aggiunta di determinate funzioni ad esempio il rilascio di un commento su un blog oppure la condivisione di un post sui social network sono funzioni possibili grazie all aggiunta sul sito WP in questione di determinati plugin Premesso ciò come agenzia di digital marketing ci siamo spesso trovati a dover fare i conti con migliaia di plugin disponibili tutti belli ed utili nella forma più che nella sostanza Sì perchè di plugin ne troverete tantissimi per ogni categoria di WordPress eppure solo pochi sono quelli davvero meritevoli di attenzioni e quindi di download Oggi ci concentriamo sulla sezione Gallerie Fotografiche e vi proponiamo i 5 migliori plugin gratis da scaricare per creare e gestire bellissime gallerie per le vostre immagini Easy Media Gallery Per qualcuno è il miglior plugin di WordPress per gallerie fotografiche ed anche noi lo troviamo veramente intuitivo nell utilizzo e soddisfacente nelle funzionalità Un comodo pannello di controllo v accompagnerà nei primi passi dovrete solo scegliere la tipologia di galleria e tutte le caratteristiche che più v aggradano versione premium disponibile Photo Gallery Si tratta di un plugin con un elenco di tool ed opzioni avanzate utili tra le altre cose a modificare le immagini fornire descrizioni dettagliate e organizzare le foto in album differenti versione premium disponibile Grand Flagallery Questo potente plugin ti consente di accedere a numerosissime funzionalità e di creare gallerie per immagini video ed anche note audio e playlist Mp3 personalizzate Ecco che quindi sarà possibile fare un giro in galleria ascoltando della sana musica non male vero disponibile solo la versione

    Original URL path: http://www.bulsara.it/tag/gallerie-fotografiche/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • Milano Archivi - Bulsara Advertising
    di questa portata un qualcosa che consigliamo di percorrere e ripercorrere almeno due volte Si tratta del luogo ideale in cui far vivere allo spettatore il suo viaggio all interno di Expo un corridoio lungo 1 5 km che ospita i padiglioni di tutti i Paesi partecipanti Architettonicamente parlando entrare ad Expo2015 offre un impatto visivo unico E spettacolare infatti godersi la vista di tutte queste suggestive strutture intrinseche di significato per le culture che vogliono rappresentare E dunque il caso di dire che l esperienza ad Expo2015 parte col botto ma è altrettanto vero che molti padiglioni al loro interno non rendono giustizia agli spettatori All interno degli spazi espositivi della Fiera infatti design ed allestimenti risultano poco coinvolgenti ed accattivanti fatta eccezione a nostro parere per almeno 5 padiglioni quello di Francia Austria Brasile Giappone e Italia Negli altri spendeteci del tempo se volete ma considerando che proprio il tempo è la vostra risorsa più preziosa ad ogni Expo scegliete con cura i Paesi che meritano di essere visitati specie se passerete all Esposizione una sola giornata Capitolo cibo Expo2015 ha come tema Nutrire il pianeta energia per la vita ma forse si potrebbero nutrire un po di più anche i visitatori Chi si reca all Esposizione di Milano con l idea di assaggiare le migliori specialità di ogni cultura appena preparate in realtà si sbaglia E forse questa è stata per noi e per la schiera degli insoddisfatti la delusione più grande I piatti disponibili all assaggio in qualunque padiglione sono limitati spesso costosi e cosa più contestabile non sempre preparati al momento Forse ci saremmo aspettati un esperienza culinaria più all altezza del nome che Expo porta dove dare la priorità al famoso assaggio street food docet avrebbe appagato più del semplice sedersi per gustare la propria portata Noi abbiamo potuto assaggiare qualche piatto sudcoreano e giapponese cucine alquanto particolari che detto tra noi non sono state nulla di eccezionale E di certo non te l aspetti all Esposizione Universale di Milano Come al solito è la cucina italiana a fare la differenza un autentica garanzia eccezion fatta per Eataly anch esso al di sotto delle aspettative come qualità in un contesto del genere Chiudiamo questo breve riassunto del nostro Expo2015 dando un parere sull attività di sponsoring e sulla star di Expo2015 l Albero della Vita Dello sponsoring abbiamo apprezzato la mancanza dei soliti gadget per i visitatori ed un organizzazione mirata ad evitare di far passare Expo2015 per un centro commerciale Ogni sponsor infatti ha il suo corner ma l assetto risulta assolutamente armonioso con l allestimento generale ben organizzato e non soffocante per il passante Non possiamo invece dire altrettanto per l Albero della Vita divenuto in mancanza di altre strutture distintive altra pecca della Fiera il simbolo di Expo2015 dal vivo il design può piacere e non piacere eppure diciamocelo la visibilità ricevuta sui social network aveva creato sul suo design aspettative poi non soddisfatte Idem per i suoi giochi d acqua

    Original URL path: http://www.bulsara.it/tag/milano/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • Da Rio a Gerusalemme il mondo si stringe intorno alla Francia
    Sydney Share Lascia un commento Annulla risposta Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato I campi obbligatori sono contrassegnati Commento Nome Email Sito web Search Articoli recenti Instagram come e perché fare pubblicità Come trasformare i tuoi utenti in amanti Logo payoff e claim facciamo chiarezza L idea vincente 6 regole per non sbagliare mai Pasqua le pubblicità più creative Archivi aprile 2016 marzo 2016 febbraio 2016 gennaio 2016 dicembre

    Original URL path: http://www.bulsara.it/rio-de-janeiro-gerusalemme-mondo-intorno-francia/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • tag Archivi - Bulsara Advertising
    in comune WOM Tag suggestion ormai se non sei taggato su Facebook non sei nessuno eppure questa funzione al momento dell uscita nel 2010 destò tante perplessità tra gli iscritti Motivo L idea di poter essere taggati da amici e quindi di essere sottoposti a riconoscimento facciale faceva pensare ad un invasione della privacy troppo evidente per passare inosservata Tutti sappiamo poi come è andata a finire su Facebook tuttora è impossibile proibire il tag personale da parte di amici eppure l utente si può difendere filtrandoli e nascondendo quelli che non vuole appaiano sul proprio profilo Meglio di niente Restyling della pagina personale è il dicembre 2010 quando Facebook introduce il primo importante restyling della piattaforma in grado di cambiare radicalmente la pagina personale di ogni iscritto ora condita da informazioni personali foto e tante nuove funzioni Anche in questo caso il popolo del web gradì a metà le novità introdotte da Zuckerberg accusato di favorire la circolazione di troppi dati personali e di aver stravolto graficamente ed in peggio la pagina di presentazione degli utenti Anche in questo caso però è bastata qualche settimana per far sbollire la rabbia ed oggi di certo non riusciamo neanche più ad immaginare un Facebook versione povera come alle origini Autoplay per i video risale all anno scorso la scelta di Facebook di impostare l autoplay per i video funzione tramite cui far partire automaticamente un qualunque contenuto video postato dagli amici Ora come ora nessuno fa più caso a questo aspetto eppure al momento della sua introduzione nelle opzioni di base della piattaforma gli utenti sono rimasti perplessi specie perchè la navigazione da mobile cresceva vertiginosamente ed era quindi ritenuto ingiusto dover consumare i giga mensili senza voler visionare obbligatoriamente un contenuto Come già detto l autoplay è ormai divenuto consuetudine su Facebook eppure l azienda s è comunque tutelata introducendo la possibilità di disabilitare questa funzione da smartphone anche in questo caso è arrivato il lieto fine Alert per i video violenti dopo aver emesso nel maggio 2013 il divieto di pubblicare video violenti sulla piattaforma Facebook s è reso protagonista di un chiacchierato dietrofront nel maggio dello stesso anno aprendo invece alla possibilità di condividere video offensivi senza alcun tipo di censura o restrizione in base all età La notizia ha prontamente causato tantissime lamentele portando quindi Facebook ad introdurre nel gennaio 2015 il cosiddetto alert per i video violenti ossia degli avvisi su quei video che mostrano contenuti in grado di scioccare sconvolgere o offendere gli utenti L alert compare sul video incriminato fino a quando questi non viene cliccato ma ciò basterà ad evitare la visione di questi contenuti da parte di minorenni Internet org si tratta del servizio di Facebook lanciato due anni fa e che mira a portare una connessione ad internet gratuita in tutti quei Paesi in via di sviluppo che non possono permettersela o non sanno cosa sia Nulla di più nobile se non fosse che Internet org rendeva fruibili contenuti agli utenti

    Original URL path: http://www.bulsara.it/tag/tag/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • Facebook evolution: le 5 novità più criticate
    eppure questa funzione al momento dell uscita nel 2010 destò tante perplessità tra gli iscritti Motivo L idea di poter essere taggati da amici e quindi di essere sottoposti a riconoscimento facciale faceva pensare ad un invasione della privacy troppo evidente per passare inosservata Tutti sappiamo poi come è andata a finire su Facebook tuttora è impossibile proibire il tag personale da parte di amici eppure l utente si può difendere filtrandoli e nascondendo quelli che non vuole appaiano sul proprio profilo Meglio di niente Restyling della pagina personale è il dicembre 2010 quando Facebook introduce il primo importante restyling della piattaforma in grado di cambiare radicalmente la pagina personale di ogni iscritto ora condita da informazioni personali foto e tante nuove funzioni Anche in questo caso il popolo del web gradì a metà le novità introdotte da Zuckerberg accusato di favorire la circolazione di troppi dati personali e di aver stravolto graficamente ed in peggio la pagina di presentazione degli utenti Anche in questo caso però è bastata qualche settimana per far sbollire la rabbia ed oggi di certo non riusciamo neanche più ad immaginare un Facebook versione povera come alle origini Autoplay per i video risale all anno scorso la scelta di Facebook di impostare l autoplay per i video funzione tramite cui far partire automaticamente un qualunque contenuto video postato dagli amici Ora come ora nessuno fa più caso a questo aspetto eppure al momento della sua introduzione nelle opzioni di base della piattaforma gli utenti sono rimasti perplessi specie perchè la navigazione da mobile cresceva vertiginosamente ed era quindi ritenuto ingiusto dover consumare i giga mensili senza voler visionare obbligatoriamente un contenuto Come già detto l autoplay è ormai divenuto consuetudine su Facebook eppure l azienda s è comunque tutelata introducendo la possibilità di disabilitare questa funzione da smartphone anche in questo caso è arrivato il lieto fine Alert per i video violenti dopo aver emesso nel maggio 2013 il divieto di pubblicare video violenti sulla piattaforma Facebook s è reso protagonista di un chiacchierato dietrofront nel maggio dello stesso anno aprendo invece alla possibilità di condividere video offensivi senza alcun tipo di censura o restrizione in base all età La notizia ha prontamente causato tantissime lamentele portando quindi Facebook ad introdurre nel gennaio 2015 il cosiddetto alert per i video violenti ossia degli avvisi su quei video che mostrano contenuti in grado di scioccare sconvolgere o offendere gli utenti L alert compare sul video incriminato fino a quando questi non viene cliccato ma ciò basterà ad evitare la visione di questi contenuti da parte di minorenni Internet org si tratta del servizio di Facebook lanciato due anni fa e che mira a portare una connessione ad internet gratuita in tutti quei Paesi in via di sviluppo che non possono permettersela o non sanno cosa sia Nulla di più nobile se non fosse che Internet org rendeva fruibili contenuti agli utenti in modo limitato in virtù del fatto che per questo servizio era prevista la presenza

    Original URL path: http://www.bulsara.it/facebook-evolution-le-5-novita-piu-criticate/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • Social network: i 4 fatti più criticati di sempre
    positivo per usare un eufemismo Vediamoli subito Justin Bieber ed il ritardo al concerto di Londra Justin Bieber è stato criticato sui social molte volte e per gli episodi più strani eppure il ritardo di oltre due ore al concerto della O2 Arena di Londra nel marzo 2013 rimarrà per i suoi fan quello più grave Infatti l inizio del concerto prima tappa del suo tour era previsto per le 20 30 ma il buon Justin s è presentato sul palco alle 22 40 Non è tardata ad arrivare la pioggia di critiche da parte dei presenti al concerto e considerata la bassa età media dei fan presenti a Londra circa 16 anni anche dei genitori arrabbiati per questo irrispettoso ed intollerabile ritardo che ha costretto i ragazzi a fare le ore piccole Ma non solo c è chi ha chiesto il rimborso del biglietto perché obbligato ad andar via in lacrime prima della fine del concerto per poter trovare la metro ancora aperta Nei giorni seguenti Justin Bieber ha utilizzato Twitter per scusarsi eppure i motivi di tale ritardo restano tuttora ignoti Che dire data la tenera età del cantante canadese nominato recentemente 5 uomo più odiato d America e del suo fandom perché non proporre tappe pomeridiane per i suoi concerti Mario Balotelli e la risposta alle critiche dopo la FIFA World Cup 2014 da italiani non abbiamo sicuramente un bel ricordo dei Mondiali di Calcio FIFA 2014 ma a far parlare sui social network non è stato solo il morso del cannibale Luis Suarez a Chiellini Nulla di sorprendente se conosci Mario Balotelli uno che i social li usa anche per istigare e soprattutto per rispondere alle critiche in modo spesso velenoso A questo proposito resterà nella storia dei social trend firmati Balo la risposta data sul suo profilo Twitter a tutti coloro che lo accusavano di scarso impegno invitandolo perfino a dimezzarsi lo stipendio La risposta integrale del calciatore la potete leggere qui sotto ma la frase I fratelli africani non mi avrebbero scaricato resta memorabile eccessivo vittimismo o almeno in questo caso risposta al veleno consona Arisa e le critiche al nuovo taglio di capelli questo episodio squisitamente made in Italy ha per protagonista la social victim Arisa ricoperta di critiche e forme di ironia non sempre sottili per il nuovo e drastico cambio di look sfoggiato sulle sue pagine social Il fatto risale a pochi mesi fa con l ex giudice di X Factor Italia che ha deciso di chiedere un parere ai suoi fan sul nuovo taglio di capelli corto da maschietto Le reazioni sui social network non si sono fatte attendere con la cantante che è stata apostrofata con commenti non troppo delicati e paragoni non proprio degni di lode il Pinguino o il Joker personaggi di Batman per esempio La cantante ha poi cercato di calmare le acque rispondendo a modo e con la sua solita ironia ma la mole di critiche ricevute è sicuramente epica specie considerando che si tratta

    Original URL path: http://www.bulsara.it/social-network-i-4-fatti-piu-criticati-di-sempre/ (2016-04-26)
    Open archived version from archive