web-archive-it.com » IT » C » CLAUDIAPORCHIETTO.IT

Total: 376

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Quando manca il rispetto per se stessi si coprono le statue
    rispetto per se stessi per le proprie origini per la propria cultura non si può pretendere che un Paese si sviluppi e possa esportare la democrazia negli altri Osservo la copertura delle statue nei Musei Capitolini e non riesco a

    Original URL path: http://www.claudiaporchietto.it/print.php?type=evidenza&id=162 (2016-05-02)
    Open archived version from archive


  • Parigi, la profonda tristezza è per i nostri figli - ClaudiaPorchietto.it
    potesse essere esportata tout court nel mondo questa visione va rivista perchè la libertà non si esporta ma si deve conquistare Ed è proprio con questo spirito che mi sento di dire che se questi attentati più vicini geograficamente a noi ci permetteranno di ricordarci chi siamo e quali valori ci hanno formato allora saranno stati una pagina di storia drammatica ma importante Se così non fosse si aggiungeranno al lungo capitolo degli errori dai quali non si impara nulla Claudia Porchietto Tweet condividi ultimi articoli Altro che conti a posto e riduzione delle tasse Renzi sta demolendo le macerie dell Italia Non devo fare grande fatica per dimostrare che il liet motive di Renzi I conti dell Italia sono in regola e le tasse sono calate e Sulle Partite Iva Renzi mette in scena il Jobs Act e lo Statuto dei bluff Renzi ha affermato Un nuovo rispettato il JobsAct dei lavoratori autonomi Uno Statuto che per la prima volta parla a oltre due m Quando manca il rispetto per se stessi si coprono le statue Quando manca il rispetto per se stessi per le proprie origini per la propria cultura non si può pretendere che un Paese si

    Original URL path: http://www.claudiaporchietto.it/evidenza.php?id=160 (2016-05-02)
    Open archived version from archive

  • Basta morire di tasse! Stop agli spot una tantum di Renzi! Solo una riforma fiscale vera ci può salvare - ClaudiaPorchietto.it
    il carico fiscale per i contribuenti Eppure così non è Negli ultimi anni 20 anni le entrate tributarie pro capite sono aumentate del 76 altro che adeguamento all inflazione che si attesterebbe ad un 47 Una percentuale da capogiro che ci porta al terzo posto in Europa per pressione tributaria un podio che vede davanti a noi Finlandia e Belgio e quindi non i nostri diretti competitor cioè Germania Francia Inghilterra e Spagna In un contesto del genere si spererebbe che almeno il debito pubblico sia stato aggredito con forza negli ultimi 20 anni invece è cresciuto del 30 E pensare che francamente di voci di spesa tra straordinarie e ordinarie tante potrebbero essere riviste Si pensi ad esempio al ripiano dei conti dei debiti accumulati dal Monte Paschi di Siena 4miliardi di euro e dal quotidiano L Unità 107milioni di euro Ma l elenco è ben più lungo Insomma è incredibile come si possa continuare a far morire uno stato di troppe tasse senza che i cittadini si ribellino La manifestazione del centrodestra avvenuta a Bologna in questi giorni è positiva da questo punto di vista Non tanto perchè capace di ricompattare le forze della destra italiana quanto piuttosto perchè ha dato la possibilità di rivedere in piazza una parte del popolo dei moderati che storicamente ci hanno sempre votato La strada è ancora lunga per riconquistare i tanti che oggi utilizzano l astensione come strumento di protesta Ma se ripartiamo dalla proposta di una riforma fiscale vera insomma non le porcherie una tantum di Renzi possiamo farcela Claudia Porchietto Tweet condividi ultimi articoli Altro che conti a posto e riduzione delle tasse Renzi sta demolendo le macerie dell Italia Non devo fare grande fatica per dimostrare che il liet motive di Renzi I conti dell Italia sono in

    Original URL path: http://www.claudiaporchietto.it/evidenza.php?id=159 (2016-05-02)
    Open archived version from archive

  • Nuovo record negativo per l'Italia sul lavoro. Siamo fanalino di coda per inattivi con un 35,7% contro una media Ue pari al 16,8% - ClaudiaPorchietto.it
    sull occupazione e indirettamente sulla ripresa continuano ad essere discordanti in Italia così come sottolineato anche in questi giorni dall onorevole Pietro Ichino ad un convegno organizzato da GiGroup sul Jobs Act Sarebbe una sciocchezza legare l aumento rilevante degli occupati dei primi 8 mesi dell anno alla riforma del mercato del lavoro Nei primi 8 mesi dell anno gli occupati sono aumentati del 34 6 secondo i dati Inps a 1 16 milioni contro gli 865 491 dell analogo periodo del 2014 Dire che è merito di una riforma partita per 1 4 a marzo per 1 4 a giugno e per 1 2 in settembrecorrisponde a dire una sciocchezza dal punto di vista scientifico Gli effetti si vedranno solo se la riforma si consoliderà Anche su questo punto cioè l aumento dell occupazione bisognerebbe comprendere fino in fondo l effetto di due fattori da un lato il dopping fornito dal Quantitative Easing immesso da Draghi dagli effetti della riduzione del costo dei carburanti e dagli effetti dell Expo Tutti eventi la cui durata è a tempo e che quindi bisognerà verificare se non si tradurranno in una bolla di sapone appena finiranno di dispiegare i propri effetti E poi c è la questione degli incentivi alle assunzioni attraverso la decontribuzione temporanea anche in questo caso potrebbe tradursi in un boomerang per il Governo che avrebbe solo pagato assunzioni che in fin dei conti sarebbero avvenute nei prossimi due o tre anni lo stesso Insomma sul lavoro siamo di fronte ad un grande cantiere dove le misure sono solo spot invece di essere studiate per il medio e lungo termine Claudia Porchietto Tweet condividi ultimi articoli Altro che conti a posto e riduzione delle tasse Renzi sta demolendo le macerie dell Italia Non devo fare grande fatica per dimostrare

    Original URL path: http://www.claudiaporchietto.it/evidenza.php?id=158 (2016-05-02)
    Open archived version from archive

  • Il diritto alla salute non può essere in vendita - ClaudiaPorchietto.it
    che prevede il pagamento di 208 prestazioni che fino a ieri gli italiani non pagavano pare una scelta quantomeno discutibile In primo luogo nella modalità di scelta delle priorità Renzi infatti utilizzerà i soldi risparmiati con questo provvedimento circa 2 3 miliardi di euro non per finanziare la riduzione delle tasse come ha detto la stampa di sinistra bensì per ridurre la spending review sulle amministrazioni centrali Questo giochetto svelato dal Sole24Ore quotidiano che non mi pare di centrodestra e tutt altro che avverso al premier sì che mi fa dire che il diritto alla salute non può e non deve essere in vendita Non è normale che si metta mano prima a tagli di questa natura peraltro non condivisi con gli ordini professionali ma imposti per finanziare ancora gli sprechi dell amministrazione pubblica E se anche fosse stato vero come affermano in modo spregiativo l Unità e il Manifesto per la loro storica idiosincrasia verso la riduzione del carico fiscale che Renzi con questi soldi voleva coprire la riduzione delle tasse tale scelta non sarebbe che l ennesimo bluff dell imbonitore fiorentino Non si riducono le tasse prelevando i soldi necessari dallo stesso portafoglio che dice a parole di voler riempire Insomma da qualsiasi angolo si guardi la scelta di Renzi si comprende che siamo di fronte ad una scelta sbagliata Il problema delle prescrizioni facili è unna questione da affrontare sicuramente ma necessita di ulteriore spesa Quella cioè legata a fattori culturali e legali Culturali nel senso che è necessario investire su una informazione corretta verso i pazienti e dall altra legale visto che è necessario trovare una soluzione alla facilità con la quale i medici vengono denunciati A questo va aggiunta l importanza di ristudiare il sistema sanitario dando forza in particolare in termini di competenze ai

    Original URL path: http://www.claudiaporchietto.it/evidenza.php?id=157 (2016-05-02)
    Open archived version from archive

  • Renzi commissaria i medici italiani. E con il taglio degli esami medici a carico dello Stato fa un po' di spending review sulle spalle dei cittadini - ClaudiaPorchietto.it
    di aver prescritto un esame di troppo Ecco l ennesimo esempio di spending review alla Renzi scaricata solo ed esclusivamente sulle spalle dei cittadini Sia chiaro non è che non esistano sprechi nel giro delle analisi Ma un conto è aumentare i controlli un altro scaricare sui pazienti la spesa sanitaria e tramutare i medici in burocrati che applicano protocolli i quali considerano ogni paziente uguale agli altri Questa è la morte della medicina Claudia Porchietto Tweet condividi ultimi articoli Altro che conti a posto e riduzione delle tasse Renzi sta demolendo le macerie dell Italia Non devo fare grande fatica per dimostrare che il liet motive di Renzi I conti dell Italia sono in regola e le tasse sono calate e Sulle Partite Iva Renzi mette in scena il Jobs Act e lo Statuto dei bluff Renzi ha affermato Un nuovo rispettato il JobsAct dei lavoratori autonomi Uno Statuto che per la prima volta parla a oltre due m Quando manca il rispetto per se stessi si coprono le statue Quando manca il rispetto per se stessi per le proprie origini per la propria cultura non si può pretendere che un Paese si sviluppi e poss Vedi tutte le

    Original URL path: http://www.claudiaporchietto.it/evidenza.php?id=156 (2016-05-02)
    Open archived version from archive

  • La buona scuola di Renzi: 30mila insegnanti di sostegno mancano all'appello e manca il decreto per sbloccare i fondi per l'edilizia scolastica - ClaudiaPorchietto.it
    a Milano sono 1 818 i prof mancanti a Torino 142 su 181 a Genova 350 Insomma abbiamo decine di ragazzi disabili lasciati soli alla faccia della BuonaScuola Ma poi c è la questione dei fondi per l edilizia scolastica Ancora ieri Renzi ha parlato di 3 7 miliardi di euro stanziati Peccato che non sia stato predisposto dal Governo l apposito decreto e che i Comuni abbiano tempo solo più un mese per utilizzare i fondi Senza decreto non lo possono fare e quindi rischiano di perdere gli stanziamenti L ennesimo bluff di un grande giocatore delle tre carte peccato che per tutti i prestigiatori arriva il momento nel quale si scopre il trucco Claudia Porchietto Tweet condividi ultimi articoli Altro che conti a posto e riduzione delle tasse Renzi sta demolendo le macerie dell Italia Non devo fare grande fatica per dimostrare che il liet motive di Renzi I conti dell Italia sono in regola e le tasse sono calate e Sulle Partite Iva Renzi mette in scena il Jobs Act e lo Statuto dei bluff Renzi ha affermato Un nuovo rispettato il JobsAct dei lavoratori autonomi Uno Statuto che per la prima volta parla a oltre due

    Original URL path: http://www.claudiaporchietto.it/evidenza.php?id=155 (2016-05-02)
    Open archived version from archive

  • Claudia Porchietto - Regione Piemonte - Consigliere Regionale
    provvedimento che i territori ritengono fatto male Stiamo cercando di migliorarlo ma abbiamo capito che voi il dibattito democratico lo volete solo a vostro favore poveroPiemonte Che cosa manca al Patto elettorale di Renzi sulle tasse Una inezia una copertura di appena 45miliardi di euro lunedì 20 luglio 2015 Molti quotidiani si sono esercitati per comprendere se il Patto elettorale di Renzi sulle tasse sia o meno percorribile Entro al fine della legislatura infatti il premier ha promesso di togliere la tassa sulla prima casa ridurre l Ires l Irap e l Irpef Peccato che nel giro di pochi mesi dovrà sterilizzare una serie di clausole di salvaguardia che potrebbero tramutarsi in un vero e proprio salasso per gli italiani tanto da portare Unimpresa a dichiarare che a saldi inva Sulla povertà ennesimo autoincensamento del Governo mercoledì 15 luglio 2015 E veramente ridicolo sentire Renzi commentare i dati Istat sulla povertà L Italia ha oggettivamente svoltato ma c è ancora tanto da fare Se manteniamo il ritmo sulle riforme avremo dati di crescita significativi Peccato che l indice della povertà secondo questi dati sia rimasta stabile sui livelli record raggiunti fino allo scorso mese Nulla di più Sono oltre 4 i milioni di persone che vivono in condizioni di povertà assoluta Renzi ha fatto s i FIRME FALSE CONTINUA IL FESTIVAL DELLE SENTENZE AD PERSONAM giovedì 9 luglio 2015 Continuano le sentenze ad personam Chiamparino rimane in sella nonostante le firme false Firme di elettori vorrei ricordare e non di candidati come avvenne nella passata legislatura Non comprendere che in questo Paese una certa parte politica è messa sotto scacco dalla magistratura e dai corpi sociali spintaneamente governati dalle sinistre è tapparsi gli occhi con il prosciutto Una situazione che piega l opinione pubblica perchè racconta verità costruite ad arte e le Matteo Renzi però in fondo non è così male venerdì 3 luglio 2015 Devo dire che tutto sommato forse Renzi l ho sottovalutato A parte avere raso al suolo la scuola pubblica A parte non contare una mazza in Europa A parte le bugie A parte essersi inimicato in un colpo solo pensionati insegnanti lavoratori associazioni partigiane eccetera ovvero quello smisurato bacino elettorale che prima di lui avrebbe votato Pd a prescindere A parte avere clamorosamente sottovalutato la questione migranti A parte avere imposto una legge elettorale che doveva uccidere il M5S e che Lavoro e Sviluppo per oggi il nulla dalla Giunta Regionale La Sintesi dell intervento in Aula durante il Consiglio Straordinario Regionale martedì 26 maggio 2015 Presidente colleghi abbiamo bisogno di mettere al centro della nostra visione strategica due fattori il lavoratore e l impresa quale bene sociale Basta al Lavoro fine a se stesso Bisogna investire sui soggetti che sono protagonisti nel mondo produttivo non solo riempirsi la bocca di un diritto che sta scritto solo sulla Carta Costituzionale ma che non viene attuato La Regione da almeno dieci anni non trova forza trainante nel capoluogo cioè in Torino una città che ormai è

    Original URL path: http://www.claudiaporchietto.it/evidenza.php?page=2 (2016-05-02)
    Open archived version from archive