web-archive-it.com » IT » C » COLTERENZIO.IT

Total: 150

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Kontakt | Colterenzio
    News Events Auszeichnungen SCHRECKBICHL IT 00126870211 Kellerei Schreckbichl Gen Landw Ges Weinstraße 8 I 39057 Girlan BZ Tel 39 0471 664 246 Fax 39 0471 660 633 Wine Shop Tel 39 0471 66 44 67 ÖFFNUNGSZEITEN FRÜHLING MO FR 9

    Original URL path: http://www.colterenzio.it/unternehmen/kontakt.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive


  • Contatti | Colterenzio
    News News eventi Premi riconoscimenti SCHRECKBICHL IT 00126870211 Cantina Colterenzio Soc Agr Coop Strada del Vino 8 I 39057 Cornaiano BZ Tel 39 0471 664 246 Fax 39 0471 660 633 Wine Shop Tel 39 0471 66 44 67 ORARIO

    Original URL path: http://www.colterenzio.it/it/azienda/contatti.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Wine Shop | Colterenzio
    Die Botschafter Kontakt Wine Shop News News Events Auszeichnungen SCHRECKBICHL IT 00126870211 Wine Shop Im Direktverkaufsbereich werden unsere Weine während der Öffnungszeiten verkostet und verkauft Tel 39 0471 66 44 67 ÖFFNUNGSZEITEN FRÜHJAHR MO FR 9 00 12 30 Uhr

    Original URL path: http://www.colterenzio.it/unternehmen/wine-shop.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Wine Shop | Colterenzio
    Wine Shop News News eventi Premi riconoscimenti SCHRECKBICHL IT 00126870211 Wine Shop Nello spazio riservato alla vendita diretta è possibile degustare ed acquistare i nostri vini in orario di apertura negozio Tel 39 0471 66 44 67 ORARIO PRIMAVERILE LUN

    Original URL path: http://www.colterenzio.it/it/azienda/wine-shop.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • News & Events | Colterenzio
    Linie kann vor allem durch sein hervorragendes Preis Leistungsverhältnis punkten Dies bestätigte bereits in den vergangenen Jahren der Weinführer Berebene des Gambero Rosso der Weine unter 10 nach Preis Leistungsverhältnis bewertet und dem Altkirch mehrmals den Oscar qualità prezzo verliehen hat In diesem Jahr wurde der Wein zusätzlich mit dem Oscar regionale als Wein mit dem besten Preis Leistungsverhältnis Südtirols ausgezeichnet Auch in Zukunft will man in Schreckbichl verstärkt auf diese Leitsorte setzen und die bestens eingeführten Chardonnays Altkirch und Formigar sollen in Zukunft noch mehr in den Mittelpunkt rücken Deshalb hat man sich dafür entschieden den Pinay aus der Produktpalette zu nehmen Direktor Wolfgang Raifer erklärt die Entscheidung Sowohl der Altkirch als auch der Formigar erfreuen sich großer Nachfrage und wir sind überzeugt dass unsere Kunden die Sortimentsanpassung positiv aufnehmen und auch in Zukunft auf unsere Chardonnays setzen werden Zudem gibt es eine weitere Neuerung Der Jahrgang 2014 des Altkirchs wird teils mit Kork und teils mit Schraubverschluss ausgestattet sein In Schreckbichl ist man von der Qualität des Drehverschlusses überzeugt da man bereits seit Jahren die 0 375 LT Flasche des Altkirchs mit dieser Verschlussart ausstattet und durchwegs positive Rückmeldungen von Seiten der Kunden erhalten hat Zur Vervollständigung des Altkirch Angebotes wird zudem ab sofort neben der 0 375 LT Flasche und der 7 10 Flasche auch die Magnumflasche erhältlich sein Auf diese Weise rundet man die Produktpalette für den Chardonnay perfekt ab und kann den Kunden eine vielfältige Auswahl an Weinen Verschlussarten und Formaten anbieten Etiketten von Schreckbichl gewinnen Design Award Die neuen Weinetiketten der Kellerei Schreckbichl wurden bei der Red Dot Gala die am Freitag 24 Oktober 2014 in Berlin stattfand mit dem prestigereichen Red Dot ausgezeichnet Der Red Dot Design Award gehört zu den weltweit wichtigsten Designwettbewerben Seit Anfang des Jahres zeigen sich die Weine der Kellerei Schreckbichl im neuen Kleid Verantwortlich für das neue Erscheinungsbild sind Lioba Wackernell und Andrea Muheim vom Studio Granit Meran und Zürich und der Meraner Künstler Manfred Alois Mayr In enger Zusammenarbeit mit Kellereidirektor Wolfgang Raifer hat das Trio den Schreckbichler Weinen ein Design maßgeschneidert das mit besonders klarer Linie auffällt und besticht Wolfgang Raifer über die Zusammenarbeit Die Vorgaben waren ganz klar Wir wollten ein modernes aber auch zeitloses Design kreieren Das hieß für uns reduzieren aufs Wesentliche Gleichzeitig war es uns auch wichtig ein zentrales Element zu finden das die Weine aller Qualitätslinien miteinander verbindet Diese Rolle übernimmt nun der prägnante schwarze Turm der bereits 1985 als Logo von Schreckbichl in Erscheinung getreten ist Raifer zeigt sich mit dem Ergebnis sehr zufrieden Unsere Weinflaschen spiegeln nun unsere Philosophie und das innovative Konzept unserer Kellerei wider Die nun verliehene Auszeichnung einer hochkarätigen Fachjury sei eine weitere sehr erfreuliche Bestätigung für Schreckbichl Der Red Dot Design Award wird an Arbeiten verliehen die eine herausragende Designqualität haben Wolfgang Raifer Damit passt das Design der Flaschen noch besser zum Anspruch den wir selbst auch an deren Inhalt stellen Exzellente Weine verdienen exzellentes Design Die Etiketten der Kellerei Schreckbichl und auch alle Gewinnerprojekte der diesjährigen Red Dot Verleihung können vom 26 Oktober 2014 bis zum 11 Januar 2015 im Museum für Kommunikation in Berlin begutachtet werden Im Bild v l n r Martin Lemayr Kellermeister Kellerei Schreckbichl Wolfgang Raifer Direktor Kellerei Schreckbichl Lioba Wackernell Andrea Muheim beide Studio Granit Luis Raifer Manfred Alois Mayr Meran o WineFestival 2014 8 10 November 2014 Verkosten Sie unsere Weine auf der exklusivsten und elegantesten önogastronomischen Veranstaltung Europas prämierte Spitzenweine von 450 renommierten Winzern aus aller Welt Eine wahrhafte Genuss Kostbarkeit Detaillierte Infos unter www meranowinefestival com The Black Tower das Magazin für Freunde Kenner und Liebhaber Der schwarze Turm ist das unverwechselbare Symbol der Kellerei Schreckbichl Ab sofort wird er nicht mehr nur Etiketten und Verpackungen zieren sondern tritt auch ins Zentrum eines vollkommen neuen Produktes unserer neuen Firmenzeitschrift die im September 2014 erstmals erschienen ist Die Themen der ersten Ausgabe Im Herzen des Weinlandes Südtirol Das Weinbaugebiet zwischen Salurn und Etschtal Viele Hände und noch mehr Herzblut Das ist Schreckbichl Schraubenverschluss oder Korken Eigentlich ist es eine reine Geschmackssache Für viele Weinfreunde gehört der Korken aber zur Weinkultur dazu Handarbeit und High Tech Handarbeit ist im Weinberg erforderlich Dort sind die Mitglieder gefragt Der Keller ist das Reich von Martin Lemayr Eine ganz besondere Rarität Ein wertvoller und exzellenter Wein in spezieller Ausmachung kommt auf den Markt und wird für Überraschung sorgen Und vieles mehr The Black Tower erscheint 2x jährlich auf Deutsch und Italienisch und wird an Kunden und Interessenten versandt Für weitere Informationen und Anfragen zum Black Tower view pdf Spatium Pinot Blanc Europas Weißburgunder am 29 und 30 August 2014 in Eppan Südtirol Der Weißburgunder gibt unter Südtirols großen Weißweinen immer mehr den Ton an Bis vor wenigen Jahren noch Stiefkind der Südtiroler Weinwirtschaft hat es der sympathische Lokalmatador auf die vordersten Plätze geschafft Der Verein Vineum in Eppan Südtirols größte Weinbau und Weißburgunder Gemeinde schafft der traditionsreichen Rebsorte nunmehr in Zusammenarbeit mit dem Versuchszentrum Laimburg mit der Veranstaltung Spatium Pinot Blanc eine eigene Bühne Freitag der 29 August steht ganz im Zeichen des Fachpublikums Am Samstag 30 August sind alle Interessierten eingeladen mit einer internationalen Weißburgunder Verkostung sowie einem hochwertigen kulinarischen Angebot Weitere Informationen finden Sie unter http magazin eppan com de home spatium pinot blanc 9 109 html Kellerei Schreckbichl bei Architekturausstellung in Venedig Im Rahmen der Architekturbiennale 2014 in Venedig zeigen Südtiroler Bauhandwerksbetriebe derzeit eine Auwahl aus ihren Werken Dazu gehören auch als einzige Südtiroler Kellerei ein Bauprojekt und Weine der Kellerei Schreckbichl alpitecture meets Biennale ist eine Ausstellung Südtiroler Bauhandwerksbetriebe die während der Preview und Eröffnungstage der Architekturbiennale 2014 stattfindet vom 4 bis zum 8 Juni im venezianischen Palazzo Bollani gemeinsam mit einer Ausstellung von international renommierten Architekturbüros Gezeigt werden nur eigens angefertigte Modelle für die allen Ausstellungsteilnehmern die gleichen Voraussetzungen zur Verfügung standen Sie sollten ihre Werke auf kreative und originelle Weise aus Faltkartons nachbauen Das Architekten Team von bergmeisterwolf Brixen hat sich dazu entschlossen ein Projekt der Kellerei Schreckbichl nachzubauen und vorzustellen Wolfgang Raifer Geschäftsführer von

    Original URL path: http://www.colterenzio.it/news.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • News & eventi | Colterenzio
    le ultime novità la gamma degli Chardonnay passa da tre a due varietà mentre Weisshaus e Puiten d ora in poi matureranno più a lungo Cuvée speciale LR l ultima creazione di Colterenzio è appena apparsa sul mercato ed ha già entusiasmato critici e consumatori E molto altro ancora Volentieri inviamo anche tramite posta la nostra rivista Per maggiori informazioni e richieste view pdf Vinitaly 2015 continua il momento magico dei bianchi Cala oggi il sipario sulla 49 edizione di Vinitaly la prestigiosa rassegna enologica internazionale Anche quest anno tra i numerosi espositori non poteva mancare Cantina Colterenzio che torna a casa soddisfatta per la grande richiesta di vini bianchi aromatici e consapevole che Expo 2015 possa rappresentare un ottima opportunità per il settore vinicolo italiano Anche quest anno il salone del vino veronese è stato affollato da migliaia di espositori e amanti del nettare di Bacco I 77 produttori altoatesini presenti erano sistemati nel padiglione 6 ecco un primo bilancio di Cantina Colterenzio tracciato dal direttore Wolfgang Raifer Devo dire che gli stand delle cantine altoatesine hanno avuto un grande afflusso di pubblico attirato soprattutto dalla tradizionale qualità dei nostri bianchi che ci permette di distinguerci dalle altre regioni vinicole famose più che altro per i rossi Ad apprezzare particolarmente i nostri vini aromatici è il consumatore italiano come dimostra l ininterrotta richiesta che sta caratterizzando anche l anno in corso Le giornate veronesi hanno altresì confermato il momento magico che sta attraversando sul mercato italiano una particolare varietà di vino bianco La domanda di Gewürztraminer informa Raifer è più viva che mai Ho notato comunque che in Italia vanno forte pure il Sauvignon e il Moscato giallo Per quanto riguarda invece i rossi il direttore di Colterenzio ha potuto osservare a Vinitaly una tendenza già intravista alla ProWein di Düsseldorf La nostra varietà autoctona Lagrein riscuote sempre più apprezzamenti mentre il Pinot nero continua ad essere uno dei nostri rossi più gettonati sia in Italia che all estero Vinitaly è un appuntamento pressoché obbligato per le cantine italiane più prestigiose impegnate nella strenua conquista di fette di mercato nazionale Commenta Raifer Per i produttori il mercato interno rappresenta una sorta di biglietto da visita in quanto l Italia è una nazione che attira ogni anno milioni di turisti amanti di vino Nel 2014 abbiamo aumentato in maniera cospicua il nostro fatturato italiano e anche il 2015 è partito con buone prospettive A mio avviso questo fenomeno è dovuto anche agli investimenti fatti nel settore della comunicazione e credo che il nostro successo sia legato al giusto mix tra vini di alta qualità packaging ben fatto e comunicazione continua Un altro appuntamento atteso con interesse dal settore vinicolo è l Expo 2015 Per Raifer l esposizione universale milanese rappresenta una grande opportunità per l economia altoatesina Milioni di persone arriveranno in Italia per conoscere il Paese la gente ma anche i prodotti nazionali Sarà quindi fondamentale riuscire a esporre i propri prodotti in questa prestigiosa vetrina Per noi di Cantina Colterenzio l Expo rappresenta un occasione straordinaria per far conoscere i nostri vini ad un vastissimo pubblico internazionale ProWein 2015 successo di critica per i vini bianchi dell Alto Adige Anche quest anno il grande salone internazionale del vino ProWein ha richiamato nella cittadella fieristica di Düsseldorf migliaia di espositori da tutto il mondo Tra questi non poteva mancare Cantina Colterenzio che ha approfittato della prestigiosa vetrina tedesca per presentare gli ultimi vini e constatare con soddisfazione l apprezzamento verso i bianchi e le varietà autoctone dell Alto Adige Oltre 4 800 espositori in rappresentanza di cinque continenti tra cui 36 produttori altoatesini si sono dati appuntamento a Düsseldorf per l edizione 2015 di ProWein il salone del vino più importante a livello mondiale che da sabato 14 a martedì 17 marzo è stato visitato da decine di migliaia di operatori del settore Alla prestigiosa vetrina tedesca non ha voluto mancare Cantina Colterenzio che ha presentato i vini dell ultima annata Il direttore Wolfgang Raifer ProWein si è confermato un evento capace di attirare un enorme pubblico internazionale Trattandosi di una fiera riservata agli operatori del settore per noi rappresenta non solo un ottima occasione per incontrare i nostri attuali clienti e far conoscere loro le nostre ultime produzioni ma anche un eccellente opportunità per imbastire nuovi rapporti commerciali Secondo Raifer a Düsseldorf c era molta curiosità per l annata 2014 In effetti c è molta attesa per i nuovi vini Per noi il 2014 è stato un anno molto complicato per cui siamo ancora più contenti di poter offrire al pubblico dei vini interessanti e di pregio A convincere maggiormente sono i bianchi grazie ad una spiccata struttura acida e una bella freschezza I rossi invece hanno bisogno di una maturazione più lunga tuttavia ci aspettiamo dei vini molto fruttati Il carattere internazionale del pubblico della ProWein ha permesso come sempre di capire che aria tira a livello mondiale nel settore vinicolo Anche nel 2015 come da alcuni anni a questa parte vanno di gran moda i bianchi E questo non può che fare piacere all Alto Adige noto soprattutto per l eleganza la freschezza e la tipicità dei suoi vini bianchi commenta il direttore di Cantina Colterenzio che comunque sottolinea la crescente richiesta anche nei confronti delle varietà autoctone della nostra provincia Mi fa molto piacere che questi vini riscuotano sempre più interesse anche fuori dai confini nazionali Credo che questo successo sia dovuto all ottimo lavoro dei produttori altoatesini bravi non solo a creare vini di qualità ma anche a commercializzarli nella giusta maniera Le varietà autoctone rappresentano un ottima chance per l Alto Adige perché ci danno un quid di esclusività che dobbiamo assolutamente sfruttare Luciano di Lello www lucianodilello com Siamo lieti che il famoso giornalista enogastronomico Luciano di Lello ha assaggiato i nostri vini Ecco le ottime recensioni 93 LR 2011 92 Sauvignon Lafóa 2013 91 92 Cabernet Sauvignon Lafóa 2011 90 Chardonnay Formigar 2012 89 Merlot Cabernet Cornelius 2011 88 Pinot Nero St Daniel Riserva 2011 88 Pinot Bianco Weisshaus 2013 http www lucianodilello com produttori colterenzio Lo Chardonnay di Colterenzio premiato con l Oscar regionale Lo Chardonnay Altkirch di cantina Colterenzio è stato premiato dalla guida vinicola Berebene con l Oscar regionale ovvero come il vino con il miglior rapporto qualità prezzo dell Alto Adige Lo Chardonnay è fin dagli anni Ottanta uno dei vitigni di punta a Colterenzio e da sempre sia a livello nazionale che internazionale Colterenzio è riconosciuto come tra i migliori produttori di Chardonnay Lo Chardonnay Altkirch è apprezzato soprattutto per lo straordinario rapporto qualità prezzo già confermato negli anni scorsi dalla guida Berebene del Gambero Rosso L Altkirch è stato infatti da loro premiato numerose volte con l Oscar qualità prezzo Quest anno nell edizione 2015 la guida Berebene gli ha assegnato oltre al premio qualità prezzo anche l ambito Oscar regionale Lo Chardonnay Altkirch di Colterenzio è quindi il vino con il miglior rapporto qualità prezzo dell Alto Adige Nulla di strano quindi che a Colterenzio si sia deciso di puntare sempre più su questa varietà di punta concentrandosi però sui collaudatissimi e pluripremiati Altkirch e Formigar mentre lo Chardonnay Pinay andrà fuori produzione A spiegare le motivazioni di questa scelta è Wolfgang Raifer Con Altkirch e Formigar siamo già egregiamente rappresentati nel settore degli Chardonnay Entrambi i vini sono molto richiesti sul mercato e siamo convinti che i consumatori apprezzeranno la nostra decisione di puntare solo su di essi continuando a preferire gli Chardonnay con la torre nera sull etichetta Lo spirito innovativo di Colterenzio è confermato da un ulteriore novità stavolta di carattere tecnico le bottiglie di Altkirch dell annata 2014 saranno sigillate in parte con il tradizionale tappo in sughero e in parte con il più moderno tappo a vite A Colterenzio infatti sono fermamente convinti della bontà della chiusura a vite già utilizzata da alcuni anni per le bottiglie da 0 375 litri con riscontri positivi da parte della clientela E parlando di capacità di nuovo c è anche che lo Chardonnay Altkirch si potrà gustare oltre che nelle classiche bottiglie da 0 375 l e 7 10 pure in confezione Magnum Insomma da oggi in poi i clienti che amano lo Chardonnay targato Colterenzio possono scegliere tra vini tappi e formati diversi che però in comune hanno la cosa più importante la qualità Le etichette di Colterenzio si aggiudicano il Red Dot Design Award Prestigioso riconoscimento per le etichette di Cantina Colterenzio che nella serata di gala di venerdì 24 ottobre sono state premiate a Berlino con il Red Dot Design Award uno dei concorsi di design più importanti a livello mondiale Dall inizio di quest anno i vini prodotti da Cantina Colterenzio si presentano con un nuovo packaging la cui concezione grafica è stata affidata a Lioba Wackernell e Andrea Muheim dello Studio Granit Merano Zurigo ed all artista meranese Manfred Alois Mayr I tre creativi lavorando fianco a fianco ed in sintonia con il direttore della cantina Wolfgang Raifer hanno confezionato per i vini di Colterenzio un abito su misura che colpisce l occhio per le sue linee chiare ed essenziali A raccontare com è nato questo design d autore è Wolfgang Raifer Fin dall inizio abbiamo messo in chiaro una cosa il design doveva essere moderno ma al contempo destinato a durare nel tempo E per fare questo abbiamo puntato sull essenzialità e sulla ricerca di un unico elemento centrale che facesse da filo conduttore attraverso le varie linee dei nostri vini Questo elemento l abbiamo individuato nella silhouette della torre nera che già dal 1985 faceva parte del logo aziendale Raifer è molto soddisfatto del lavoro dei due grafici e dell artista Credo che adesso le etichette rispecchino in pieno la filosofia aziendale e l innovazione che caratterizza la nostra cantina La qualità del lavoro portato avanti da Colterenzio viene ora confermata dal riconoscimento assegnato da una prestigiosa giuria di esperti il Red Dot Design Award infatti è destinato esclusivamente a creazioni di design di altissima qualità Wolfgang Raifer Questo premio conferma la giustezza della nostra convinzione un vino eccellente merita un design altrettanto eccellente Le etichette di Cantina Colterenzio saranno esposte assieme a tutti gli altri progetti vincitori del Red Dot Design Award dal 26 ottobre 2014 all 11 gennaio 2015 nel Museo della Comunicazione di Berlino Nella foto da sinistra Martin Lemayr enologo di Cantina Colterenzio Wolfgang Raifer direttore di Cantina Colterenzio Lioba Wackernell e Andrea Muheim Studio Granit Luis Raifer Manfred Alois Mayr Meran o WineFestival 2014 8 10 Novembre 2014 Venite a degustare i nostri vini all evento enogastronomico più esclusivo ed elegante d Europa con 450 viticoltori rinomati provenienti dalle più famose aree vitivinicole del mondo Una vera e propria delizia Per ulteriori dettagli gentilmente consultare www meranowinefestival com The Black Tower la rivista rivolta ad intenditori amici e sostenitori di Colterenzio La torre nera inconfondibile simbolo della cantina Colterenzio da adesso in poi non sarà più solo l elemento centrale delle nostre etichette e del nostro packaging ma anche la testata della nostra nuova rivista aziendale Gli argomenti della prima edizione L alto Adige ha un cuore il nostro Vigneti a perdita d occhio tra Salorno e la Val d Adige E tanta gente che lavora con entusiasmo Tutto questo è Colterenzio Meglio il tappo a vite o ul sughero Alla fin fine è solo una questione di gusti Per molti appassionati però il sughero è espressione della vera cultura vinicola Tra lavoro a mano e high tech Il fattore umano è ancora pevalente nelle vigne dove i nostri soci sanno il fatto loro La cantina invecce è il regno di Martin Lemayr Una rarità molto particolare Sta arrivando sul mercato un vino tanto pregiato quanto eccellente dall aspetto particolare e destinato a stupire E molto altro The Black Tower è una rivista semestrale sarà pubblicata in lingua tedesca e italiana e verrà spedita a tutti i soci clienti e fan di Colterenzio Per maggiori informazioni e richieste view pdf Spatium Pinot Blanc I Pinot Bianco d Europa ad Appiano il 29 e 30 Agosto 2014 Tra i vini bianchi altoatesini di spicco il Pinot svolge sempre più un ruolo esemplare quello che fino a pochi anni fa era la Cenerentola dell economia vitivinicola della regione ha infatti conquistato i primi posti come una vera principessa Nel 2014 Appiano il maggiore comune altoatesino dedicato alla viticoltura e al Pinot Bianco in collaborazione con il Centro di sperimentazione Laimburg celebrerà questo tradizionale vitigno con un evento specifico la prima edizione dell evento Spatium Pinot Bianco Venerdì 29 agosto è interamente dedicato al pubblico di settore mentre sabato 30 agosto tutti gli interessati sono invitati a partecipare a una degustazione internazionale di Pinot Bianco accompagnata da un eccellente offerta gastronomica Per maggiori informazioni visita il sito http magazin eppan com it home spatium pinot blanc 9 109 html Cantina Colterenzio alla Biennale di Architettura di Venezia Ci sono anche le imprese di costruzione altoatesine e le loro opere alla 14 Mostra Internazionale di Architettura di Venezia E tra i progetti in esposizione ce n è uno riguardante Cantina Colterenzio unica cantina dell Alto Adige ad essere presente assieme ai suoi vini alla prestigiosa Biennale lagunare alpitecture meets Biennale è una mostra riservata alle imprese edili altoatesine ospitata nello storico Palazzo Bollani durante il vernissage e nei primi giorni di apertura della Biennale 2014 dal 4 all 8 giugno assieme ad un esposizione di studi di architettura di fama internazionale I modelli in mostra sono stati realizzati con le stesse modalità da tutti gli espositori ovvero dando libero sfogo alla creatività ma utilizzando esclusivamente cartone ondulato Lo studio di architettura bergmeisterwolf di Bressanone ha deciso di partecipare con un plastico riguardante Cantina Colterenzio A spiegare come sono andate le cose è Wolfgang Raifer direttore di Colterenzio Gli architetti sono venuti da noi proponendoci di esporre a Venezia il progetto riguardante il previsto ampliamento della cantina che abbraccia anche il Wine Shop e il parcheggio Va da sé che essendo l architettura una componente essenziale del nostro modo innovativo di concepire una cantina abbiamo accettato immediatamente Oltre al progetto architettonico durante le quattro serate di mostra gli ospiti selezionati giornalisti architetti e committenti avranno la possibilità di conoscere anche i vini di Colterenzio abbinati alle fini pietanze di una ditta altoatesina di catering Wolfgang Raifer non nasconde la sua soddisfazione Per noi è veramente un grande onore essere l unica cantina dell Alto Adige presente alla Biennale una vetrina prestigiosa che ci permetterà di far conoscere la nostra azienda e i nostri vini ad un pubblico molto interessente ed esigente E sono anche convinto che questa mostra rappresenti una straordinaria opportunità per far accendere nuovamente su Colterenzio i riflettori della grande architettura Photo Gallery Anche a Colterenzio è tempo di vendemmia 26 settembre 2013 Anche per la Cantina Colterenzio è arrivato il momento più atteso dell anno quello della vendemmia Davanti all azienda è tutto un frenetico via vai di agricoltori e di trattori con i cassoni ricolmi di uva Una raccolta che quest anno è iniziata con due settimane di ritardo rispetto al passato Il 2013 ce lo ricorderemo per essere stato ed essere ancora un anno di grandi soddisfazioni ma anche di intenso lavoro Quest anno la maturazione delle uve ha subito un andamento diverso da zona a zona obbligandoci a tenere sotto controllo ogni singola vigna per seguire lo stato di maturazione dei grappoli spiega Martin Lemayr enologo di Colterenzio Le eccezionali condizioni atmosferiche registrate quest anno hanno giocato un ruolo decisivo nella fase di crescita delle piante ad una primavera piovosa e fresca è seguita un estate con temperature sopra la media Le settimane decisive comunque rimangono quelle a ridosso della raccolta nelle quali sarebbe ideale avere nottate fresche e giornate calde Le temperature diurne della prima metà di settembre sono però state leggermente troppo fresche rendendo necessario rinviare di un paio di settimane la vendemmia Ad ogni modo i grappoli raccolti finora sono di eccellente qualità Il momento clou della vendemmia arriva adesso in ottobre il rinvio forzato ha provocato un accavallamento dei vari periodi di raccolta cosicché in cantina ora arrivano pressoché contemporaneamente tutte le varietà di uva Per fortuna possiamo contare su un team di collaboratori di grande esperienza pronti ad ogni evenienza Anche l uva Schiava quest anno sarà matura appena in ottobre cosa che non accadeva da parecchi anni afferma Wolfgang Raifer direttore di Cantina Colterenzio I responsabili di Colterenzio tuttavia non vogliono ancora esprimere un giudizio su quello che sarà il prodotto finale Di sicuro sarà un annata molto interessante per i bianchi che si preannunciano freschi e vibranti Per i rossi invece è ancora troppo presto per una previsione anche se Wolfgang Raifer ha delle buone sensazioni La maturazione e lo stato di salute delle uve sono eccezionali Adesso si tratta solo di aspettare e sperare in giornate ricche di sole e nottate fresche Se così fosse allora prepariamoci ad un annata straordinaria per i vini rossi La Cantina Colterenzio tra i migliori al mondo alla Biennale di Architettura di Venezia Fino al 25 novembre il padiglione italiano della 13ª Biennale internazionale di Architettura di Venezia curata da Luca Zevi presenta i migliori progetti di aziende italiane impegnate nel settore dell architettura sostenibile La Cantina Colterenzio di Cornaiano figura tra i selezionati grazie al teatro verde creato dallo studio di architetti bergmeisterwolf che ha conquistato la giuria per le variazioni della facciata su cui le forme geometriche spigolose e il freddo rivestimento in acciaio contrastano con il tradizionale scenario in rovere E ciononostante o proprio grazie a questo nasce il dialogo Abbiamo creato continuità tra produzione e immagine conferendo una nuova identità alla cantina il luogo di lavoro dà infatti vita a un fantasioso connubio con quello di relax e visita ha riferito Sarah Ennemoser Ha origine anche una simbiosi armoniosa tra architettura e fonti energetiche poiché i pannelli fotovoltaici installati sul tetto producono il 30 dell energia elettrica della cantina mentre il

    Original URL path: http://www.colterenzio.it/it/news.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Auszeichnungen | Colterenzio
    Cabernet Sauvignon Lafóa 2010 3 bicchieri drei Gläser Vini buoni d Italia 2014 Gewürztraminer Atisis 2011 Corona die Krone Bibenda 2014 Cabernet Sauvignon Lafóa 2010 5 grappoli fünf Weintrauben I Vini di Veronelli 2014 Sauvignon Lafóa 2011 Super Tre Stelle drei Super Sterne Chardonnay Formigar 2011 Super Tre Stelle drei Super Sterne FALSTAFF A Chardonnay Formigar 2011 92 100 Punkte Sauvignon Prail 2012 90 100 Punkte Weißburgunder Weisshaus 2012 89 100 Punkte Gewürztraminer Atisis 2011 89 100 Punkte Cabernet Sauvignon Lafóa 2010 91 100 Punkte Merlot Cabernet Cornelius 2009 90 100 Punkte Blauburgunder St Daniel Ris 2010 89 100 Punkte Moscato Rosa Rosatum 2009 88 100 Punkte Vernatsch Cup Kalterer See Auslese ist Vernatsch des Jahres 2013 Unsere Kalterer See Auslese 2012 wurde mit einem ersten Preis in der Kategorie Kalterer See ausgezeichnet In einer mehrstufigen Verkostung im vigilius mountain resort wählte eine Jury bestehend aus Önologen Sommelier und Fachjournalisten die Vernatsch des Jahres aus Aufgrund der verschiedenen Anbaugebiete haben die Vernatsch Weine unterschiedliche Ausprägungen Aus diesem Grund wurden die 89 Vernatsch Weine nach Anbaugebieten in fünf verschiedene Kategorien gruppiert getrennt verkostet und bewertet Unsere Kalterer See Auslese 2012 konnte die Jury überzeugen und ist nun Vernatsch des Jahres 2013 Cabernet Sauvignon Lafóa und Sauvignon Lafóa gehören zu den besten 100 Weinen Italiens Im italienischen Verlagshaus Class ist letztens der Weinführer La Guida delle Guide dei mille vini migliori d Italia 2013 erschienen Dabei werden die Bewertungen der bekanntesten italienischen Weinführer verglichen und dann die Liste der Top 1 000 erstellt In der diesjährigen Ausgabe wurden insgesamt vier Weine der Kellerei Schreckbichl ausgezeichnet Kategorie Top 100 9 Platz Sauvignon Lafóa 2010 43 Platz Cabernet Sauvignon Lafóa 2009 Der Sauvignon Lafóa ist somit der beste Weißwein Südtirols Der Cabernet Sauvignon Lafóa belegt im direkten Vergleich mit den anderen Südtiroler Rotweinen den ausgezeichneten zweiten Rang Kategorie Top 1 000 Gewürztraminer Atisis 2010 Class Note 9 von 10 Lagrein Sigis Mundus Cornell 2009 Class Note 9 von 10 FINE Das Weinmagazin 1 2013 Unser Blauburgunder Riserva St Daniel schneidet bei einer Verkostung organisiert vom Weinmagazin FINE ausgezeichnet ab Er erreichte von allen Weinen die höchste Punktezahl Es wurden 24 Südtiroler Blauburgunder der Jahrgänge 2009 2005 und 2002 verkostet Die Verkostung fand in drei Flights statt Unter den ersten sechs Weinen finden sich St Daniel DOC Riserva Kellerei Schreckbichl Gesamtpunktezahl 279 St Valentin DOC Kellerei St Michael Eppan Gesamtpunktezahl 278 Mazzon DOC Weingut Gottardi Gesamtpunktezahl 273 Barthenau Vigna S Urbano DOC Weingut J Hofstätter Gesamtpunktezahl 272 Trattmann Mazzon DOC Riserva Kellerei Girlan Gesamtpunktezahl 266 Matan DOC Riserva Weingut Pfitscher Gesamtpunktezahl 265 Ausschnitte aus dem Artikel Alpine Burgunder des FINE Magazins Der St Daniel Pinot Nero war nicht nur in allen drei Flights konstant gut sondern zumindest für FINE auch weit vorne Möglich dass er unter Südtiroler Kennern seit Jahren schon als Geheimtipp gilt Diese Probe ergab Die St Daniel Riserva gehört zu den delikatesten Blauburgundern Südtirols Wie kein anderer Wein dieser Probe bringt der St Daniel seine reife und intensive Frucht auf elegante fast

    Original URL path: http://www.colterenzio.it/news/auszeichnungen.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Premi & riconoscimenti | Colterenzio
    giallo Sand 2012 3 Stelle Moscato rosa Rosatum 2009 Vini d Italia Gambero Rosso 2014 3 bicchieri Cabernet Sauvignon Lafòa 2010 2 bicchieri Gewürztraminer Atisis 2011 2 bicchieri Sauvignon Lafóa 2011 I Vini di Veronelli 2014 93 Sauvignon Lafóa 2011 93 Chardonnay Formigar 2011 92 Cabernet Sauvignon Lafóa 2010 92 Merlot Cabernet Sauvignon Cornelius 2009 92 Pinot Nero Riserva Villa Nigra 2010 91 Gewürztraminer Atisis 2011 90 Pinot Nero Riserva St Daniel 2010 News wine guides 2014 Vini d Italia Gambero Rosso 2014 Cabernet Sauvignon Lafóa 2010 3 bicchieri Vini buoni d Italia 2014 Gewürztraminer Atisis 2011 Corona Bibenda 2014 Cabernet Sauvignon Lafóa 2010 5 grappoli I Vini di Veronelli 2014 Sauvignon Lafóa 2011 Super Tre Stelle Chardonnay Formigar 2011 Super Tre Stelle FALSTAFF A Chardonnay Formigar 2011 92 100 Punti Sauvignon Prail 2012 90 100 Punti Pinot Bianco Weisshaus 2012 89 100 Punti Gewürztraminer Atisis 2011 89 100 Punti Cabernet Sauvignon Lafóa 2010 91 100 Punti Merlot Cabernet Cornelius 2009 90 100 Punti Pinot Nero St Daniel Ris 2010 89 100 Punti Moscato Rosa Rosatum 2009 88 100 Punti Trofeo Schiava Lago di Caldaro scelto è Schiava dell anno 2013 Il nostro Lago di Caldaro 2012 scelto ha raggiunto un primo posto nella categoria Lago di Caldaro In varie degustazioni una selezionata giuria di enologi sommelier e giornalisti ha selezionato le Schiave dell anno tra 89 campioni A causa delle diverse aree di coltivazione i vini Schiava hanno caratteristiche diverse Per questo motivo i vini sono stati divisi per regione di coltivazione e sono stati degustati e valutati separatamente Il nostro Lago di Caldaro scelto 2012 ha convinto la giuria ed è adesso Schiava dell anno 2013 Cabernet Sauvignon Lafóa e Sauvignon Lafóa tra i 100 migliori vini d Italia La casa editrice Class ha realizzato La Guida delle Guide dei 1 000 vini migliori d Italia 2013 mettendo a confronto i giudizi delle più autorevoli guide vinicole e creando poi la lista dei 1 000 vini migliori d Italia In quest ultima edizione sono stati citati anche quattro vini della Cantina Colterenzio Categoria Top 100 Top 100 Vino Rossi posizione 43 Cabernet Sauvignon Lafóa 2009 Top 100 Vino Bianchi posizione 9 Sauvignon Lafóa 2010 Categoria Top 1 000 Gewürztraminer Atisis Cornell 2010 voto di Class 9 su 10 Lagrein Sigis Mundus Cornell 2009 voto di Class 9 su 10 Rivista FINE Das Weinmagazin Il Pinot Nero Riserva St Daniel ottiene un ottimo risultato in una degustazione organizzata dalla rivista tedesca FINE Ha raggiunto il punteggio più alto di tutti i vini Sono state degustate le annate 2009 2005 2002 di Pinot Nero proveniente da diverse cantine Altoatesine I vini che hanno raggiunto il punteggio più alto sono St Daniel DOC Riserva Cantina Produttori Colterenzio Punteggio totale 279 St Valentin DOC Cantina S Michele Appiano Punteggio totale 278 Mazzon DOC Tenuta Gottardi Punteggio totale 273 Barthenau Vigna S Urbano DOC Tenuta J Hofstätter Punteggio totale 272 Trattmann Mazzon DOC Riserva Cantina di Cornaiano Punteggio totale 266 Matan DOC Riserva

    Original URL path: http://www.colterenzio.it/it/news/premi-und-riconoscimenti.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive



  •