web-archive-it.com » IT » D » DISABILIVISIVI.IT

Total: 997

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • ADV - Associazione Disabili Visivi Onlus
    ausili alla mobilità Requisiti di un linguaggio tattile Le attività Ausili Sport e turismo FREERUMBLE Volare Assistiti Le barriere Percettive Le barriere Percettive Barriere Le barriere Percettive Normativa 20 05 2010 Le barriere Percettive Recentemente si è cominciato a parlare clicca qui per aprire il dettaglio dell articolo y ni inf Le barriere Architettoniche Percettive Guida alle azioni legali nuovo libro edito da ADV Le barriere Architettoniche Percettive Guida alle

    Original URL path: http://www.disabilivisivi.it/default.php?mcat=bar&cod=per (2015-08-19)
    Open archived version from archive


  • ADV - Associazione Disabili Visivi Onlus
    Questa affermazione che potrebbe sembrare ovvia e irrilevante merita invece una attenta considerazione Da un lato infatti capita spesso che occasionali accompagnatori di non vedenti si sforzino di sollevare quasi di peso i loro assistiti nella salita o addirittura nella discesa di scale come se il problema fosse di natura muscolare e non semplicemente percettivo d altra parte si ritiene che dove siano presenti ampi spazi e non vi siano trabocchetti il cieco possa spostarsi da solo senza problemi trascurando il fatto che per lui un altro nodo centrale è quello dell orientamento e che proprio in uno spazio vasto e senza riferimenti il cieco non sa dove dirigersi Un altra osservazione ovvia ma importante è quella che essendo lo spostamento un concetto relativo esso implica due entità un soggetto che si sposta e un ambiente nel quale il soggetto si muove ne consegue la necessità di esaminare da un lato le capacità del soggetto e dall altro l idoneità specifica dell ambiente a favorire tale spostamento E d altronde intuitivo che non è lecito chiedere che l ambiente venga adattato alle esigenze di soggetti svantaggiati senza nel contempo agire per potenziare al massimo le loro capacità residue Sezione 4 Capacità soggettive i corsi di orientamento e mobilità Il concetto di mobilità soggettiva di un non vedente va rapportato alla sua capacità di effettuare spostamenti autonomi efficaci ed esenti da pericoli e da stress in tale affermazione il solo termine che merita un chiarimento è quello di efficacia che potrebbe tradursi in quello di ragionevole rapidità o tempestività dato che il movimento implica una relazione spazio temporale Tale capacità dipende sia da fattori organici e caratteriali scarsamente influenzabili o modificabili sia da competenze acquisibili mediante un opportuno training sia dall uso di strumenti appropriati sia infine dal miglioramento dell ambiente in cui il disabile visivo deve muoversi Lasciando agli psicologi il compito di motivare il non vedente ad una maggiore autonomia nei suoi movimenti spetta agli istruttori di orientamento e mobilità quello di affinare le sue capacità percettive mediante gli appositi corsi Questi sono fondamentali per acquisire delle competenze che consentono al cieco o all ipovedente di cogliere anche nel caos del traffico delle grandi città quegli indizi di vario genere uditivi olfattivi termici e cinestesici che gli indicano la strada da percorrere e gli suggeriscono il modo migliore per evitare ostacoli e pericoli Tutti questi indizi sono utilizzabili solo dal cieco che conosca già i luoghi in cui si muove e che possa quindi collegare a ciascuno di essi una particolare collocazione spaziale Ma gli unici che possono essere istituzionalizzati e predisposti proprio per fornire al disabile della vista informazioni utili per l orientamento e la riconoscibilità dei luoghi e delle fonti di pericolo Art 1 2 c D P R 503 1996 sono quelli tattili posti sul piano di calpestio e le mappe a rilievo rintracciabili mediante speciali codici inseriti nelle piste tattili Circa i corsi di Orientamento e Mobilità è importante che essi siano impartiti da docenti

    Original URL path: http://www.disabilivisivi.it/default.php?mcat=bar&cod=aut (2015-08-19)
    Open archived version from archive

  • ADV - Associazione Disabili Visivi Onlus
    diversa risonanza rilevata dal canale uditivo Il cane guida ben addestrato è in grado di far evitare anche gli ostacoli che possono urtare contro la parte superiore del corpo ma può agevolare l orientamento soltanto su percorsi conosciuti I bastoni elettronici o miniradar segnalano mediante vibrazioni o stimolazioni uditive gli ostacoli colpiti dagli ultrasuoni o dagli infrarossi da loro emessi il loro raggio d azione può variare da mezzo metro a 3 metri o addirittura a parecchie decine di metri in questo caso sono in grado di dare un contributo anche se modesto alle capacità di orientamento del cieco Per manifestare tutta la loro utilità si richiede un periodo non breve di paziente training e comunque se non sono accoppiati ad un bastone non rivelano ostacoli molto bassi e tanto meno i singoli scalini in discesa Una vera e propria controindicazione è poi rappresentata da quei miniradar come i cosiddetti occhiali sonori che impegnano totalmente il canale uditivo sottraendo così al cieco tutta una serie di informazioni ambientali preziose per la sua sicurezza e per l orientamento Inoltre tranne il caso di apparecchi dotati di emettitori che agiscono su tre livelli di altezza difficilmente i miniradar possono far evitare ostacoli posti all altezza del capo a meno di non effettuare un esplorazione sistematica anche in senso verticale cosa che tuttavia comporterebbe tempi lunghi e conseguentemente un eccessiva lentezza nella deambulazione Tali sistemi poi non sono in grado di assicurare al cieco la direzione corretta e la precisa posizione di punti di pericolo I sistemi basati su emissione di raggi infrarossi possono fornire informazioni suppletive ma non possono assolutammente sostituire i segnali tattili sul piano di calpestio molto più affidabili e utilizzabili senza bisogno di provvedersi di un apposito apparecchio cosa che non farebbero mai persone ipovedenti o anziane Lo stesso

    Original URL path: http://www.disabilivisivi.it/default.php?mcat=bar&cod=au3 (2015-08-19)
    Open archived version from archive

  • ADV - Associazione Disabili Visivi Onlus
    da seguire e l impiego di codici informativi di facile comprensione Non risponde a tali requisiti ad esempio una striscia di pavimento differenziato con una qualunque superficie anche se ben percepibile infatti un tale sentiero ci consente di comprendere la direzione da seguire attraverso un messaggio negativo se a un certo punto non senti piu sotto i piedi questo tipo di rugosita vuol dire che stai sbagliando direzione La conseguenza sara un incedere a zigzag che ci portera ogni tanto anche ad uscire per brevi tratti dal percorso stabilito Al contrario si ha un messaggio positivo quando la differenziazione contiene in se stessa l informazione direzionale come avviene quando essa consiste in canaletti paralleli al senso di marcia In questo caso infatti la marcia avverra seguendo una perfetta linea retta senza indugi e tentennamenti potendo anche inserire la punta del bastone bianco in uno dei canaletti e usarlo come un binario Questa facilitazione rende molto più agevole e veloce la marcia guidata A tali condizioni risponde pienamente il linguaggio denominato Linea di Orientamento Guida e Sicurezza LOGES recentemente aggiornato e migliorato con la denominazione di Loges Vet Evolution che consiste in un sentiero di 60 cm di larghezza in gomma speciale per interni o per esterni o in piastrelle di granito gres o di materiale lapideo che reca una serie di canaletti ben percepibili sotto i piedi con il senso cinestesico oltre che con quello tattile plantare e con il tatto manuale tramite il bastone bianco Naturalmente poiche comunque la corretta direzione viene indicata dalle scanalature del percorso guida tramite il senso tattile plantare il bastone potra anche essere utilizzato secondo la nota tecnica pendolare o con quella ad arco Su tale sentiero un non vedente puo camminare velocemente e in totale sicurezza dato che non rischia di deviare dal

    Original URL path: http://www.disabilivisivi.it/default.php?mcat=bar&cod=br (2015-08-19)
    Open archived version from archive

  • ADV - Associazione Disabili Visivi Onlus
    nuovi sbocchi professionali per i disabili visivi e individuazione delle modalità più idonee per la piena efficienza del lavoro svolto Conferenze e seminari per l aggiornamento tiflotecnico degli insegnanti di sostegno Conferenze e seminari per l aggiornamento tiflotecnico di oculisti e personale delle A S L Conferenze e seminari per i genitori di giovani disabili visivi Conferenze e seminari di aggiornamento per professionisti o tecnici di enti pubblici o privati in tema di eliminazione delle barriere architettoniche con particolare riferimento a quelle percettive per non vedenti ed ipovedenti Conferenze e seminari per la formazione e l aggiornamento di guide e istruttori per la guida di non vedenti nello svolgimento di attività sportive Segnala la pagina Stampa segnala la pagina Grazie per aver deciso di segnalare i contenuti pubblicati dall Associazione Disabili Visivi Ti ricordiamo che per segnalare un articolo dovrai inserire nell apposito form il tuo indirizzo e mail Questo verrà utilizzato esclusivamente per consentire alla persona che riceverà il messaggio di identificarti Non riceverai alcun tipo di Spam e non conserveremo il tuo indirizzo email nei nostri archivi indica il tuo nome indica l indirizzo e mail del destinatario scrivi se vuoi un tuo messaggio personale Controllo antispam Rispondi

    Original URL path: http://www.disabilivisivi.it/default.php?mcat=att&cod=libroparlato (2015-08-19)
    Open archived version from archive

  • ADV - Associazione Disabili Visivi Onlus
    vedenti e l informatica prossima ventura 1988 L editoria elettronica per la cultura lo studio e l informazione dei non vedenti 1989 Analisi tecnica e funzionale dei più recenti ausili per l autonomia dei non vedenti 1990 La conversione delle immagini in parole 1991 L approccio tattile dei ciechi alle immagini prospettive tecnologiche e limiti funzionali 1992 L integrazione scolastica dei disabili visivi 1993 Il supporto tecnologico avanzato nell ambito della programmazione educativa dei disabili visivi 1993 Il patrimonio artistico e il territorio per i disabili visivi 1994 Il volontariato per la promozione sociale e l istruzione dei minorati della vista attraverso le tecnologie avanzate 1994 Le attività sportive dei disabili visivi come mezzo di potenziamento psicofisico e di integrazione sociale 1995 I ciechi e la tecnologia 1895 1995 dalla radio alla telematica 1996 Cinema e rappresentazione sociale dell handicap 1997 Nautilus verso un museo tattile del fondo marino 1997 L attività subacquea fra sport divertimento e riabilitazione psicofisica Forum Dusseldorf 1997 Forum su Windows 1999 17 dicembre Winbook presentazione del primo manuale braille e su cassette con tavole a rilievo per l uso di windows da parte dei disabili visivi 2 4 Convegni e manifestazioni svolti nel nuovo secolo 2001 L altro lavoro verso un ampliamento delle opportunita occupazionali dei disabili visivi 2003 La mobilita autonoma dei disabili visivi e il cane guida 2005 Forum Nazionale Tecnologie elettroniche ed informatiche per una sempre maggiore autonomia dei minorati della vista 2007 Tecnologie assistive per l autonomia dei disabili visivi 2009 Accessibilità e fruibilità dello spazio fisico e virtuale 2011 Luci e ombre nell evoluzione degli ausili informatici per i disabili visivi Segnala la pagina Stampa segnala la pagina Grazie per aver deciso di segnalare i contenuti pubblicati dall Associazione Disabili Visivi Ti ricordiamo che per segnalare un articolo dovrai inserire

    Original URL path: http://www.disabilivisivi.it/default.php?mcat=att&cod=aeditoriali (2015-08-19)
    Open archived version from archive

  • ADV - Associazione Disabili Visivi Onlus
    visivi clicca qui per aprire il dettaglio dell articolo 15 04 2010 Vari tipi di ausili per la mobilità Non tutti gli ausili che aumentano l autonomia dei disabili visivi necessitano di tecnologie sofisticate clicca qui per aprire il dettaglio dell articolo 15 04 2010 Caratteristiche del linguaggio tattile LOGES Sistemi di guida a terra per disabili visivi clicca qui per aprire il dettaglio dell articolo 15 04 2010 Tentativi di introdurre altri linguaggi tattili Per dodici anni fin dal 1995 i segnali tattili LOGES sono stati installati in Italia in decine di migliaia di luoghi clicca qui per aprire il dettaglio dell articolo 15 04 2010 Sistemi informativi elettronici I miniradar che sono stati costruiti a partire dalla fine degli anni 70 clicca qui per aprire il dettaglio dell articolo 15 04 2010 L importanza dell autonomia nella mobilità E fondamentale soprattutto per i giovani acquisire la maggiore autonomia possibile nel settore della mobilità clicca qui per aprire il dettaglio dell articolo 15 04 2010 Le mappe tattili Le mappe tattili costituiscono un importante ausilio per l orientamento e la riconoscibilità dei luoghi clicca qui per aprire il dettaglio dell articolo 15 04 2010 I semafori acustici clicca qui

    Original URL path: http://www.disabilivisivi.it/default.php?mcat=att&cod=barriere (2015-08-19)
    Open archived version from archive

  • ADV - Associazione Disabili Visivi Onlus
    La Tiflotecnica La tiflotecnica si occupa delle innovazioni tecnologiche a favore dei disabili visivi negli ultimi anni ha compiuto passi da gigante e non è facile seguirne gli sviluppi se non dedicandovi una costante attenzione o chiedendo la consulenza di esperti come quelli presenti nei Poli tiflotecnici organizzati dall ADV E particolarmente importante rivolgersi all Associazione prima e non dopo gli acquisti di materiale informatico od elettronico in quanto riceviamo continue lamentele da parte di persone che non sono soddisfatte di ciò che hanno comprato spesso a prezzi superiori al valore di mercato degli oggetti Le tecnologie essenziali per l indipendenza dei disabili visivi sono quelle relative ai sistemi di scrittura e lettura elettronica e quelle per l orientamento la mobilità e l autonomia personale Segnala la pagina Stampa segnala la pagina Grazie per aver deciso di segnalare i contenuti pubblicati dall Associazione Disabili Visivi Ti ricordiamo che per segnalare un articolo dovrai inserire nell apposito form il tuo indirizzo e mail Questo verrà utilizzato esclusivamente per consentire alla persona che riceverà il messaggio di identificarti Non riceverai alcun tipo di Spam e non conserveremo il tuo indirizzo email nei nostri archivi indica il tuo nome indica l indirizzo e

    Original URL path: http://www.disabilivisivi.it/default.php?mcat=au2&cod=ausilii (2015-08-19)
    Open archived version from archive



  •