web-archive-it.com » IT » F » FALCONARAINLINEA.IT

Total: 70

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Castello dei Ferretti 5
    ancora esistente pur ridotto negli ultimi tempi per incuria dei proprietari allo stato di abbandono Si attribuisce all iniziativa di Francesco Ferretti uno dei più illustri personaggi della famiglia vissuto tra il 1525 e il 1593 la costruzione nel borgo di un casino con due logge e con giardino e di una cappella in onore di S Stefano patrono dell ordine cavalleresco La Villa di Monte Domini richiama nelle sue

    Original URL path: http://www.falconarainlinea.it/procastelferretti/storia5.htm (2016-04-26)
    Open archived version from archive


  • Castello dei Ferretti 6
    custodito da un Vicario e da un presidio Nel Seicento le strutture del Castello subirono profonde modifiche come si può rilevare da una rappresentazione sommaria dell edificio che a titolo simbolico è stata riprodotta in un quadro ove è tracciato l albero genealogico dei Ferretti Si deve notare a questo proposito che già fin dal Quattrocento il Casato era diviso in vari rami di cui il più antico e facoltoso era naturalmente quello che risiedeva nel castello Non meno considerevoli e abbienti erano i Ferretti a cui apparteneva il Palazzo del Guasco costruito all inizio del sec XVI e ora sede del Museo nazionale Questi avevano le loro proprietà nel castello e nel territorio di Varano In Ancona i Ferretti disponevano di altri palazzi Da quanto risulta nelle trasformazioni del Seicento il Castello perdette le sue caratteristiche di fortezza militare con la sopraelevazione di alcuni muri perimetrali all altezza delle torri dalla parte di nord ovest con la soppressione delle merlature e con la costruzione di alcune case e casette all interno per uso di abitazione e per altri servizi Conservò invece sostanzialmente la sua originaria fisionomia la parte di sud est con i due torrioni agli angoli e la

    Original URL path: http://www.falconarainlinea.it/procastelferretti/storia6.htm (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • Castello dei Ferretti 7
    Ottavio Bufalini nel 1768 si dice erroneamente che la Chiesa della Misericordia era stata eretta nel 1584 e che non era stata mai dipinta Invece dalle caratteristiche degli affreschi e dalle circostanze storiche appare evidente che la Chiesa fu costruita almeno all inizio del Quattrocento quando a seguito di un epidemia si incominciò a diffondere la devozione verso la Madonna della Misericordia Comunque l affresco dell altare maggiore fu certamente

    Original URL path: http://www.falconarainlinea.it/procastelferretti/storia7.htm (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • Castello dei Ferretti 8
    la più danneggiata e guasta Nella parete di sinistra è raffigurata una serie di Santi collocati sotto alcune edicole fra essi si nota un Religioso francescano forse il B Gabriele Ferretti una Madonna col Bambino un S Giovanni Battista un Vescovo in abiti pontificali ancora una Madonna col Bambino e S Sebastiano L affresco sembra eseguito per ultimo forse agli inizi del Cinquecento Alcune immagini richiamano la maniera di Luca

    Original URL path: http://www.falconarainlinea.it/procastelferretti/storia8.htm (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • Castello dei Ferretti 9
    nei suoi dintorni si era formato una specie di sobborgo ma gran parte della popolazione abitava in campagna che era divisa in diverse contrade quasi tutte proprietà della famiglia Ferretti Fino a pochi anni or sono una parte dell abitato nei pressi del castello era chiamato il borgo Secondo il catasto gregoriano del 1816 la Chiesa appare sita a destra nell interno del castello il borgo si sviluppa specie nel lato di nord ovest Nel Seicento il ramo di Castelferretti entrò in possesso del Palazzo presso S Domenico che precedentemente apparteneva ai Ferretti del ramo di Via Guasco perché nel 1616 fu venduto a Pantasilea Leopardi che si sposò con un Ferretti del ramo del castello da allora questi furono chiamati anche i Ferretti di S Domenico I Ferretti si distinsero sempre per la loro intensa attività nei vari campi come letterati cultori di storia di diritto ma specialmente come esperti e valorosi uomini d arme Perciò nel loro castello cercavano di dare vita alle manifestazioni culturali alla lavorazione dei campi agli scambi commerciali e ci tenevano anche ad avere il loro gruppo di armati per la difesa e la sicurezza della popolazione e delle loro proprietà Il castello conduceva

    Original URL path: http://www.falconarainlinea.it/procastelferretti/storia9.htm (2016-04-26)
    Open archived version from archive

  • Castello dei Ferretti 10
    costretto a consegnare agli improvvisati padroni oggetti di grande valore Dopo la restaurazione Raimondo fece del tutto per tornare in possesso dei suoi beni aggravandosi di debiti ma non ebbe più la giurisdizione sul castello che dal 1816 divenne comune appodiato di Falconara con amministrazione autonoma Alla morte del conte Raimondo Ferretti avvenuta nel 1838 il marchese Venanzio Torsiani di Montemarciano che ne aveva sposato la figlia Elisabetta assumendo il peso degli enormi debiti contratti dal suocero si aggiudicava il possesso della tenuta di Monte Domini della villa delle abitazioni del castello e del Palazzo di S Domenico in Ancona Molti possedimenti dopo la morte di Elisabetta nel 1840 furono ceduti ad altri proprietari i conti Ricotti acquistarono Monte Domini con parecchi fondi rustici i marchesi Nembrini una parte del castello con altri fondi rustici L ultimo erede per via femminile fu il conte Raimondo Mengoni Ferretti che aveva sposato Laura Martelli di origine toscana e possedeva una villa a pochi passi dal castello sulla via di Monte Domini oggi trasformata per volontà degli ultimi proprietari eredi del benemerito Sacerdote Mons Serafino Sartini in Asilo infantile Il Palazzo di S Domenico come si è detto è stato ceduto negli ultimi

    Original URL path: http://www.falconarainlinea.it/procastelferretti/storia10.htm (2016-04-26)
    Open archived version from archive