web-archive-it.com » IT » F » FEDERCICLISMO.IT

Total: 507

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Riunione di insediamento della Corte Sportiva d'Appello - FCI
    1 del 23 marzo 2015 Corte Sportiva d Appello Il giorno 12 Marzo 2015 si sono riuniti a Roma presso i locali della sede federale i componenti della Corte Sportiva d Appello per il prevista riunione di insediamento La seduta è iniziata alle ore 11 30 presenti i Signori Paolo PADOIN Presidente Francesco CONTI Componente Alessandro MARRONE Componente Samuel LORENZETTO Componente supplente Luca MENICHETTI Componente supplente Franco FANTINI FCI Segretario Presenti a inizio riunione il Presidente della FCI Renato DI ROCCO il Segretario Generale M Cristina GABRIOTTI e il vice Segretario Paolo PAVONI che hanno portato il saluto della FCI e l augurio di un proficuo lavoro La seduta è proseguita con l intervento del Presidente PADOIN il quale dopo una breve premessa ha dato la parola a tutti i componenti per una reciproca presentazione e per conoscere la disponibilità di ciascuno in vista delle prossime convocazioni Relativamente alle modalità di lavoro della Corte si è concordato che data la novità dell organismo appena istituito e in mancanza dunque di precedenti specifici tali modalità verranno perfezionate in corso d opera ferme restando ovviamente le procedure previste dalla normativa federale Si è deciso che per ciascun ricorso pervenuto la segreteria trasmetterà a tutti i componenti la relativa documentazione La composizione del collegio giudicante nelle singole riunioni verrà decisa volta per volta in relazione alla disponibilità dei singoli componenti e ad una opportuna rotazione degli stessi Vista la nuova articolazione funzionale della giustizia sportiva in ambito federale si è valutata l opportunità di programmare una riunione con i Giudici Sportivi regionali e nazionale in vista di una armonizzazione delle relative procedure Si decide unanimemente di rimandare tale progetto ad un momento successivo quando che la Corte avrà maturato una sufficiente esperienza specifica in materia Il Presidente Dott Paolo PADOIN Ultime Notizie Maglia Azzurra 10 Agosto Ago 2015 16 58 an hour ago CDM TRIALS a Vocklabruck Povolo è 10 Alessio e l altro azzurro Bertola alla fine 22 non riescono ad accedere alla finale Benito Ros nella cat 20 e il giovane Jack Carthy nella cat 26 si aggiudicano la prova MTB Trials 10 Agosto Ago 2015 16 50 an hour ago Fruet e Bulleri vincono il 6 XC di Ferragosto Dei Tos mette il sigillo sulla Veneto Cup In 300 bikers a Rasai di Seren del Grappa Strada 10 Agosto Ago 2015 16 42 an hour ago JUNIORES sulle strade del Passatore ciclone Savini Una gara juniores legata al nome di Alfredo Martini che ispirò Davide Cassani e le società Pol Zannoni Ceretolese e Fosco Bessi per istituire queste corsa Strada 10 Agosto Ago 2015 16 39 an hour ago ALLIEVI nel GP Chianti vince Galardini L umbro ha lasciato tutti a 13 Km dal traguardo riuscendo a conservare un minimo vantaggio all arrivo nei confronti dell ottimo empolese Magli e del compagno di squadra Asllani Strada 10 Agosto Ago 2015 16 36 an hour ago ESORDIENTI Dati e Crescioli vincono per distacco In 170 complessivamente i partecipanti a questo Memorial

    Original URL path: http://www.federciclismo.it/it/press_release/riunione-di-insediamento-della-corte-sportiva-dappello/0fcd0090-3f18-4dca-87da-1b05e2d3abcd/ (2015-08-10)
    Open archived version from archive

  • 1^ sezione - Pronunce - FCI
    in ordine al merito dei fatti oggetto del presente Reclamo non è circostanza in contestazione che la condanna subita dal sig Garofalo Domenico per doping in data 20 marzo 1999 sia stata riportata dallo stesso prima dell entrata in vigore della Legge 14 dicembre 2000 n 376 CHE parimenti è ben noto all organo giudicante il contenuto del comunicato della Consulta Nazionale Ciclismo del 23 ottobre 2014 che precisa come la decorrenza dell applicazione del requisito etico di tesseramento nella cat Cicloamatori a partire dalle sanzioni superiori a sei mesi irrogate dalla giustizia sportiva e o ordinaria abbia inizio dalla data di promulgazione della Legge 14 dicembre 2000 n 376 CHE peraltro la Federazione Ciclistica Italiana non ha ritenuto di dover recepire il contenuto del comunicato di cui sopra CHE parimenti sono bene note a questo organo giudicante le decisioni di segno opposto rispetto al contenuto del comunicato della Consulta Nazionale ex pluribus la Decisione n 2 della Corte Federale della Federazione Ciclistica Italiana C U n 1 del 10 marzo 2014 la Decisione n 15 del 30 maggio 2014 dell Alta Corte di Giustizia Sportiva nonché l ordinanza del TAR del Lazio del 4 maggio 2015 provvedimenti che hanno statuito la legittimità della disposizione regolamentare che impedisce il tesseramento per i soggetti già sanzionati disciplinarmente per fatti di doping con pene superiori a 6 mesi anche se sanzionati prima dell entrata in vigore della Legge n 376 del 2000 CHE in questa situazione di oggettiva incertezza e non univoca applicazione del c d requisito etico non è compito di questo organo giudicante arrivare ad una sorta di interpretazione autentica della norma essendo questa facoltà riservata ad altri organi istituzionali CHE alla luce di quanto sino ad ora esposto questo organo giudicante ritiene di dover aderire in relazione ai fatti sui quali è stata chiamata a decidere sulla base del Reclamo del Sig Garofalo Domenico all indirizzo giurisprudenziale pacifico e costante seguito nell ambito della Federazione Ciclistica Italiana che considera applicabile il c d requisito etico anche a condanne per doping antecedenti l entrata in vigore della Legge 14 dicembre 2000 n 376 P Q M La Corte Federale d Appello I sezione rigetta il Reclamo proposto dal Sig Garofalo Domenico e dispone l incameramento della tassa d accesso alla giustizia RG 7 15 RICORRENTE SPINONI ROBERTO AVVERSO IL COMUNICATO N 3 DEL 18 05 15 EMESSO DAL TRIBUNALE FEDERALE VISTO il reclamo del Sig Spinoni Roberto avverso il comunicato n 3 del 18 05 2015 pubblicato in data 03 06 2015 del Tribunale Federale I sezione NOMINATO relatore l Avv Claudio Cesare Iacovoni che espone i termini della vicenda processuale SONO PRESENTI per l Ufficio della Procura Federale l Avv Marco Calvani nonché il Segretario Sig Alessandro Bezzi NON E PRESENTE il reclamante CONCLUSIONI L UPF nella persona dell Avv Marco Calvani conclude chiedendo in via preliminare che venga dichiarato inammissibile l atto di gravame in quanto giuridicamente non può essere considerato quale reclamo unico mezzo di gravame contro le decisione del Tribunale Federale previsto dal Regolamento di Giustizia della FCI chiede inoltre nel merito che venga respinto il gravame proposto dal Sig Spinoni in quanto la decisione del Tribunale Federale è avvenuta nel rispetto dei termini indicati dall art 46 co 1 del Regolamento Federale considerato che l insediamento del Tribunale Federale è avvenuto solamente in data 30 03 15 La Corte Federale d Appello all esito della camera di consiglio osserva quanto segue PREMESSO CHE a seguito di deferimento del 09 01 2015 disposto dalla Procura Federale nei confronti del Sig Spinoni Roberto per la violazione dell art 28 del Regolamento Tecnico Commissari di Gara C N G G per la violazione dell art 7 delle Norme Relative al Funzionamento Interno della Commissione Nazionale Commissari di Gara e per la violazione dell art 1 comma 1 del Regolamento di Giustizia e Disciplina della FCI il Tribunale Federale I sezione con provvedimento di cui al comunicato ufficiale n 3 del 18 05 2015 pubblicato in data 03 06 2015 ritenuti fondati gli addebiti comminava al Sig Spinoni Roberto la sanzione della censura con ammenda di Euro 1 000 00 CHE in data 20 06 2015 il Sig Spinoni Roberto tramite trasmissione per posta certificata presentava alla Corte Federale d Appello FCI una memoria istanza difensiva rectius reclamo ai sensi dell art 45 comma 1 RGD FCI nella quale chiedeva che venisse dichiarata l inefficacia del procedimento disciplinare a suo carico ai sensi e per gli effetti dell art 46 comma 6 del Regolamento di Giustizia sulla base dell avvenuta estinzione del procedimento disciplinare di primo grado dovuta al mancato rispetto del termine previsto dall art 46 comma 1 del Regolamento di Giustizia Il termine per la pronuncia della decisione di primo grado è di 90 giorni dalla data di esercizio dell azione disciplinare procedimento che pertanto per il reclamante avrebbe dovuto essere definito dall organo di giustizia di prime cure entro la data del 09 04 2015 90 giorni dalla data del deferimento avvenuto in data 09 01 2015 CHE in relazione al merito dei fatti oggetto del deferimento e del procedimento disciplinare di primo grado a suo carico il Sig Spinoni Roberto non riteneva di muovere nella propria memoria istanza alcuna censura CHE solamente in data sabato 4 luglio 2015 alle ore 19 48 il Signor Spinoni inviava all indirizzo di posta certificata della Corte Federale d Appello una mail chiedendo tra l altro alla spettabile Corte Federale d Appello l aggiornamento della discussione nel merito ad altra seduta con la concessione di un breve termine per poter produrre la memoria difensiva CONSIDERATO CHE preliminarmente al mezzo di impugnazione proposto dal Sig Spinoni Roberto può essere riconosciuta la natura di reclamo di cui all art 45 co 1 del Regolamento in quanto per esso non è stata prevista alcuna forma e o contenuto particolare a pena di inammissibilità pertanto l istanza memoria presentata dal Sig Spinoni pur non contenendo il nomen iuris reclamo è idonea a costituire

    Original URL path: http://www.federciclismo.it/it/press_release/1-sezione-pronunce/f14270a2-ff76-431a-99ae-e929b2cee503/ (2015-08-10)
    Open archived version from archive

  • 1^ Sezione - Pronunce - FCI
    le decisioni della Corte federale d appello o del Collegio di Garanzia dello Sport ai sensi e per gli effetti di cui alla richiamata disposizione regolamentare domestica di settore CHE in data 06 05 2015 il Sig Rametta presentava reclamo ai sensi dell art 45 comma 1 RGD FCI chiedendo sulla base di tutte le argomentazioni già evidenziate nel ricorso per la revisione processuale 1 previa riapertura del dibattimento la revoca della decisione adottata nel comunicato n 8 del 01 12 2014 2 in subordine la sospensione del presente procedimento in attesa della definizione di quello penale in precedenza indicato relativo ai fatti denunciati nella querela sporta dal Sig Rametta presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Udine CONSIDERATO CHE il rimedio del reclamo ex art 45 comma 1 RGD FCI così denominato nell atto dell Avv Scorpo è il mezzo esclusivo per impugnare le decisioni del Tribunale federale dinanzi alla Corte federale d appello CHE l a decisione impugnata con il reclamo dal Sig Rametta si è esclusivamente limitata senza entrare nel merito del ricorso per la revisione del procedimento a dichiararlo inammissibile in quanto la revisione è strumento processuale previsto dal RGD FCI esclusivamente avverso le decisioni della Corte federale d appello per le quali sia scaduto il termine per il ricorso dell incolpato al Collegio di Garanzia dello Sport ovvero contro le decisioni di quest ultimo qualora il ricorso non sia stato accolto RITENUTO CHE pertanto il thema decidendum deferito alla Corte federale d appello sulla base del reclamo proposto dal Sig Rametta non può che riguardare esclusivamente il profilo della legittimità o meno della sola dichiarazione di inammissibilità dell istanza di revisione da parte del Tribunale federale il quale si è limitato a dichiararla senza entrare nel merito dei fatti oggetto del procedimento Pertanto allo stato questa Corte federale d appello non può che respingere il presente reclamo in quanto la decisione del giudice di prime cure è assolutamente conforme alle norme che regolano la materia art 70 RGD FCI e dunque immune da vizi LA CORTE FEDRALE D APPELLO PQM Rigetta il reclamo proposto dal Sig Rametta Stefano e dispone l incameramento della tassa d accesso alla giustizia RG 5 15 RICORRENTE MICHELE MASCHERONI AVVERSO LA DECIONE DI PRIMO GRADO 19 14 TRIBUNALE FEDRALE VISTO il reclamo del Sig Mascheroni Michele avverso il comunicato n 2 del 20 04 2015 del Tribunale federale sez I NOMINATO relatore l Avv Norma Gimondi che espone i termini della vicenda processuale E PRESENTE per l Ufficio Procura Federale l Avv Giorgio De Arcangelis e l Avv Severino De Amore nonché il segretario della Procura Sig Alessandro Bezzi NESSUNO E PRESENTE per il reclamante seppur ritualmente convocato CONCLUSIONI L Avv Battistini difensore del Sig Mascheroni con memoria del 05 06 2015 inviata a mezzo pec ribadiva le proprie conclusioni chiedendo la riforma dell impugnata decisione di cui al comunicato ufficiale n 2 del 20 04 2105 del Tribunale federale insistendo per il proscioglimento del Sig Mascheroni dagli addebiti

    Original URL path: http://www.federciclismo.it/it/press_release/1-sezione-pronunce/888ac038-74a3-4460-be2b-4cd1328f6013/ (2015-08-10)
    Open archived version from archive

  • 1^ Sezione - Pronunce - FCI
    in via congiunta eccependo preliminarmente da un lato la tardività dell atto di impugnazione poiché formulato in violazione dell art 15 comma 2 Regolamento di Giustizia e Disciplina F C I vigente all epoca dei fatti dall altro l estinzione del procedimento per essere asseritamente spirato il termine di 30 trenta giorni decorrente dalla presentazione dell atto introduttivo entro il quale il giudizio di secondo grado avrebbe dovuto necessariamente concludersi ai sensi e per gli effetti di cui all art 15 comma 12 del predetto corpus normativo regolamentare applicabile ratione temporis CHE gli appellati in punto di merito hanno argomentato insistendo ai fini dell esenzione da qualsivoglia profilo di responsabilità individuato a loro carico CHE ai fini della discussione del giudizio di appello é stata fissata la riunione del 9 aprile 2015 ore 14 00 alla quale hanno presenziato in rappresentanza degli appellati tra essi era presente personalmente anche il Sig Citracca l Avv Sara Ciuffi legale di fiducia designato mentre per l U P F l Avv Giorgio De Arcangelis e l Avv Marco Calvani nonché il Segretario Sig Alessandro Bezzi CHE nel corso della richiamata riunione le parti si sono riportate alle rispettive conclusioni anche se l U P F ha riformulato le proprie con particolare riferimento alla posizione del Sig Monsalve CHE al riguardo nello specifico l U P F operando una formale ed espressa rinuncia al relativo motivo di gravame si é in concreto associato a quanto preliminarmente eccepito dalla difesa degli appellati in ordine alla carenza di giurisdizione dei giudici sportivi domestici di settore ma soltanto in relazione alla posizione del Sig Monsalve e non anche in relazione a quelle del Sig Citracca e della società sportiva Yellow Fluo Pro Cycling Team S r l CHE all esito della riunione de qua il Collegio giudicante preso atto della riformulazione delle conclusioni da parte dell U P F nel senso anzidetto e ritenendo in ogni caso di dover acquisire ulteriore documentazione ai fini istruttori con ordinanza formulata in pari data ritualmente comunicata alle parti processuali a mezzo pec il 13 04 2015 ha disposto la sospensione del giudizio di appello già in itinere e nel contempo ha rigettato le due eccezioni preliminari sollevate dai predetti odierni appellati fissando un ulteriore riunione per il giorno 11 giugno 2015 ore 11 00 ai fini della prosecuzione del procedimento CONSIDERATO CHE con riferimento alle richiamate due eccezioni preliminari formulate dal difensore di fiducia degli odierni appellati il Collegio si é già pronunciato decretandone l integrale rigetto mediante ordinanza ad hoc alla quale pertanto si fa integrale e completo riferimento CHE pertanto in punto di merito non dovendosi in questa sede esaminare la posizione del Sig Monsalve a seguito della intervenuta riformulazione delle conclusioni nei suoi riguardi da parte dell U P F come ampiamente esposto in premessa il Collegio deve necessariamente procedere all esame delle posizioni afferenti rispettivamente al Sig Citracca e alla società sportiva Yellow Fluo Pro Cycling Team S r l rispetto alle quali questo stesso Collegio

    Original URL path: http://www.federciclismo.it/it/press_release/1-sezione-pronunce/f57a10c2-21ee-41d0-a27f-c169f4ddb2bd/ (2015-08-10)
    Open archived version from archive

  • 1^ sezione - Pronunce - FCI
    la seguente pronuncia RG N 3 15 RICORRENTE SIG FRANCESCO PIZZO AVVERSO DECISIONE CDFN 18 09 COMUNICATO N 5 del 02 02 15 la Corte Federale d Appello RITENUTO Che la richiesta di revisione così come formulata dal Sig Francesco Pizzo risulta inammissibile in quanto presentata in violazione dell art 70 del Regolamento di Giustizia Sportiva per mancanza dei relativi presupposti in particolare il provvedimento di cui si è richiesta la revisione risulta emanato dalla CDFN provvedimento n 18 del 24 11 09 e non dalla Corte Federale d Appello al tempo Commissione di Appello Federale né dal Collegio di Garanzia dello Sport come richiesto dal disposto normativo citato CONSIDERATO Che anche a voler riqualificare l istanza nelle forme della riabilitazione di cui all art 71 del Regolamento di Giustizia Sportiva cosi come richiesto dall Ufficio di Procura Federale la stessa appare parimenti inammissibile e comunque infondata per difetto dei relativi requisiti e presupposti ed invero quanto al requisito di cui alla lettera A primo comma dell art 71 Regolamento Giustizia Sportiva ai sensi dell art 12 co 3 dei Principi Fondamentali degli Statuti delle FSN DSA approvato con deliberazione del Consiglio nazionale n 1523 del 28 10 14 nonché ai sensi dell art 4 co 10 dello Statuto Federale attualmente in vigore e art 1 co 13 del Regolamento di Giustizia Sportiva da ritenersi norma sopravvenuta più favorevole al condannato rispetto all art 25 dei principi fondamentali degli statuti delle FSN DSA e delle ass Benemerite deliberate dal Consiglio Nazionale del Coni in data 23 03 2004 il termine di dieci anni alla cui scadenza decorrerebbe l ulteriore termine di tre anni per la proposizione dell istanza di cui alla lettera A co 1 dell art 71 citato non risulta ancora maturato circostanza quest ultima che rende superflua la verifica della ricorrenza degli ulteriori requisiti di cui allo stesso articolo PQM La Corte Federale d Appello dichiara inammissibile l istanza di revisione presentata dal Sig Francesco Pizzo Motivazione contestuale Dispone altresì l incameramento della tassa d accesso alla giustizia Il Presidente Avv Antonio Villani pubblicato in data 25 05 2015 Ultime Notizie Maglia Azzurra 10 Agosto Ago 2015 16 58 an hour ago CDM TRIALS a Vocklabruck Povolo è 10 Alessio e l altro azzurro Bertola alla fine 22 non riescono ad accedere alla finale Benito Ros nella cat 20 e il giovane Jack Carthy nella cat 26 si aggiudicano la prova MTB Trials 10 Agosto Ago 2015 16 50 an hour ago Fruet e Bulleri vincono il 6 XC di Ferragosto Dei Tos mette il sigillo sulla Veneto Cup In 300 bikers a Rasai di Seren del Grappa Strada 10 Agosto Ago 2015 16 42 an hour ago JUNIORES sulle strade del Passatore ciclone Savini Una gara juniores legata al nome di Alfredo Martini che ispirò Davide Cassani e le società Pol Zannoni Ceretolese e Fosco Bessi per istituire queste corsa Strada 10 Agosto Ago 2015 16 39 an hour ago ALLIEVI nel GP Chianti vince Galardini L

    Original URL path: http://www.federciclismo.it/it/press_release/1-sezione-pronunce/a1b15bc1-5e9e-4498-81b0-1388b59fb2fd/ (2015-08-10)
    Open archived version from archive

  • 1^ sezione - Pronunce - FCI
    14 COMUNICATO N 9 Nominato relatore il Presidente Avv Claudio Cesare Iacovoni il quale illustra i fatti esposti nel ricorso e rileva una possibile causa di inammissibilità del ricorso alla luce dell avvenuto deposito oltre il termine perentorio di 15 giorni lavorativi dalla pubblicazione della decisione di primo grado così come previsto e stabilito dall art 45 2 co del regolamento di giustizia sportiva fci E presente per la procura l Avv Giorgio De Arcangelis il quale insiste per la dichiarazione di inammissibilità del ricorso rectius reclamo e in via subordinata per il rigetto del ricorso E presente personalmente il ricorrente che insiste per l accoglimento del ricorso la CFA preliminarmente PREMESSO Che lo stralcio del comunicato n 9 contenente il provvedimento decisorio di primo grado è stato inviato dalla Fci in data 22 12 14 ed è stato ricevuto dal Sig Pizzingrilli in data 05 01 15 come risulta dalla ricevuta di ritorno della lettera racc ta a lui indirizzata ed in atti e come dallo stesso confermato nello stesso ricorso CONSIDERATO Che la data apposta sul ricorso risulta essere il 25 01 15 che il ricorso risulta essere stato inviato alla Fci con lettera racc ta in data 31 01 15 e ricevuta da quest ultima in data 04 02 15 Che pertanto il ricorso risulta essere stato presentato ictu oculi dal Sig Pizzingrilli ben oltre il termine di 15 gg lavorativi dalla pubblicazione e o comunicazione della decisione così come stabilito dall art 45 2 co del Regolamento di giustizia sportiva federale fci applicabile nella fattispecie RITENUTO Che ai sensi dell art 13 del Regolamento in questione tutti i termini qui previsti sono perentori Deve essere infine evidenziata come ulteriore causa di improcedibilità del ricorso il mancato versamento da parte del Sig Pizzingrilli del contributo previsto per l accesso ai servizi di giustizia contributo che deve essere sempre allegato all atto introduttivo del procedimento ai sensi dell art 11 4 co del Regolamento di giustizia sportiva federale PQM La CFA dichiara inammissibile ed improcedibile il ricorso presentato dal Sig Giovanni Pizzingrilli confermando pertanto la decisione assunta in primo grado dalla CDFN Si dispone altresì l incameramento nei confronti del Sig Pizzingrilli della tassa d accesso alla giustizia Il Presidente F F Corte Federale d appello sez I Avv Claudio Cesare Iacovoni data di pubblicazione online 14 04 2015 Documento Comunicato N 1 del 9 aprile 2015 Ultime Notizie Maglia Azzurra 10 Agosto Ago 2015 16 58 an hour ago CDM TRIALS a Vocklabruck Povolo è 10 Alessio e l altro azzurro Bertola alla fine 22 non riescono ad accedere alla finale Benito Ros nella cat 20 e il giovane Jack Carthy nella cat 26 si aggiudicano la prova MTB Trials 10 Agosto Ago 2015 16 50 an hour ago Fruet e Bulleri vincono il 6 XC di Ferragosto Dei Tos mette il sigillo sulla Veneto Cup In 300 bikers a Rasai di Seren del Grappa Strada 10 Agosto Ago 2015 16 42 an hour ago JUNIORES sulle

    Original URL path: http://www.federciclismo.it/it/press_release/1-sezione-pronunce/4918b0e1-4cc1-4baf-9b72-41489a39dd6b/ (2015-08-10)
    Open archived version from archive

  • 2^ sezione - Decisione n. 1 / 2015 - FCI
    fornito al soggetto ricorrente una inesatta indicazione al riguardo così come espressamente e spontaneamente ammesso nella comunicazione a mezzo PEC del 27 Maggio 2015 trattasi di questioni che esulano dall ambito decisionale di questo Collegio andando ad investire aspetti ad es l eventuale errore scusabile di esclusiva competenza dei Giudici di merito B Va affrontata ora la seconda problematica giuridica ed esegetica sottoposta all attenzione di questa Corte vale a dire quale sanzione disciplinare applicare ad un atleta juniores che dopo una gara si sia presentato fuori tempo massimo al controllo rapporti La prefata condotta in particolare sembrerebbe regolata e disciplinata da due plessi normativi in apparente contrasto tra di loro da un lato il Regolamento Tecnico Attività Agonistica Strada che all Allegato 5 Prospetto Infrazioni e Sanzioni contiene l art 2 29 Partecipazione a gara con rapporto irregolare Esclusione dall ordine di arrivo ed un mese di sospensione dall altro le Norme Attuative in cui è inserito l art 11 0 Modalità di effettuazione del controllo rapporti Sanzioni Dopo la gara mancata presentazione al controllo rapporti o rapporto non corretto corridore esclusione dall ordine di arrivo e 2 mesi di squalifica Preliminarmente va chiarito che la differente terminologia adoperata per definire la tipologia sanzionatoria sospensione e squalifica non assume alcun rilievo ai fini del contendere trattandosi della medesima punizione così come statuito dall art 148 lettera g del Regolamento Tecnico Con riguardo invece al quantum sanzionatorio da applicarsi a carico del corridore inadempiente uno o due mesi è fondamentale il criterio adottato per la risoluzione di tale problematica ove ad esempio si optasse per un approccio di tipo gerarchico in relazione alle fonti in esame è evidente che dovrebbe reputarsi prevalente il Regolamento Tecnico con conseguente sanzione per il corridore di un mese di sospensione Senonchè laddove si analizzino e si confrontino sul piano logico sistematico le due disposizioni in questione appare certamente preferibile ricorrere ad altro e più appropriato criterio quello cioè di specialità In effetti appare innegabile come i comportamenti regolamentati dall art 11 0 delle Norme Attuative che qui interessano si pongano in un rapporto di specialità rispetto alla normativa generale di cui all art 2 29 il che non solo giustifica la diversa misura sanzionatoria prevista dalla prima disposizione due mesi in confronto alla seconda un mese ma quel che più conta induce a reputare prevalente nel caso su cui qui si discute la squalifica più severa Detto approccio interpretativo del resto trova un supporto preziosissimo ed anzi determinante nell art 30 delle Norme Attuative il quale così recita Per quanto non espressamente previsto nelle presenti Norme Attuative vige il RTAA della FCI Dal richiamato disposto emerge evidente la natura meramente residuale del Regolamento Tecnico Attività Agonistica e quindi anche dell art 2 29 rispetto alle Norme Attuative ivi compreso l art 11 00 per le modalità di effettuazione del controllo rapporti Per cui la sanzione da applicarsi al corridore nel caso oggi in discussione non può che essere la squalifica per due mesi De

    Original URL path: http://www.federciclismo.it/it/press_release/2-sezione-decisione-n-1--2015/2bd6a8b3-1f74-4eaf-ad49-c2d23b01fa91/ (2015-08-10)
    Open archived version from archive

  • Omologazione Gare - FCI
    della gara GARA NR 1190 67205 C I TEAM RELAY CC RR MEMORIAL CRABA Classe Nazionale Svoltasi il 13 06 2015 Corridori Esordienti M F Allievi M F Società Organizzatrice L Arcobaleno Carraro Team ASD 20J0315 Si omologa il risultato della gara GARA NR 1190 bis 67140 2 COPPA ITALIA GIOVANILE MTB XCO Classe Nazionale Svoltasi il 13 14 06 2015 Corridori Allievi M F Esordienti M F Società Organizzatrice L Arcobaleno Carraro Team ASD 20J0315 Si omologa il risultato della gara GARA NR 1200 67127 TERLAGO ENDURO Classe Nazionale Svoltasi il 13 14 06 2015 Corridori Allievi M F Esordienti M F Elite M F U23 M F Junior M F Elite Sport M F Master M F tutte Enti della Consulta Società Organizzatrice Rideway ASD 20N1230 Si omologa il risultato della gara GARA NR 1210 67251 7 PROVA CIRCUITO ITALIANO BMX Classe Nazionale Svoltasi il 13 14 06 2015 Corridori BMX Esordienti M F Allievi M F Junior M F Open F Elite M Master Junior Elite Sport M F 17 29 Master M F 30 CRUISER Esordienti M F Allievi M F Master UNICA Società Organizzatrice ASD Team BMX Verona 03M1392 Si omologa il risultato della gara GARA NR 1210 bis 79124 8 PROVA CIRCUITO ITALIANO BMX Classe Nazionale Svoltasi il 13 14 06 2015 Corridori BMX Esordienti M F Allievi M F Junior M F Open F Elite M Master Junior Elite Sport M F 17 29 Master M F 30 CRUISER Esordienti M F Allievi M F Master UNICA Società Organizzatrice ASD Team BMX Verona 03M1392 Si omologa il risultato della gara SETTORE AMATORIALE GARA NR 990 67160 G F DEL CENTENARIO SUI LUOGHI E NEL RICORDO DELLA GRANDE GUERRA Classe Nazionale Svoltasi il 31 05 2015 Corridori Tutte FCI Enti riconosciuti dal CONI Società Organizzatrice ASD G S Olang 03U0396 Si omologa il risultato della gara GARA NR 1000 67166 16 GIRO DELLE MINIERE Classe Nazionale Svoltasi il 31 05 2015 Corridori Tutte FCI Enti riconosciuti dal CONI Società Organizzatrice S C Monteponi ASD 18D0362 Si omologa il risultato della gara GARA NR 1110 67176 9 GRAN FONDO EDDY MARCKX Classe Internazionale Svoltasi il 07 06 2015 Corridori Tutte FCI Enti riconosciuti dal CONI Società Organizzatrice ASD Alè 03Q2626 Si omologa il risultato della gara GARA NR 1120 67211 33 MEDIOFONDO CICLOTURISTICA LE 100 GOBBE Classe Nazionale Svoltasi il 07 06 2015 Corridori Tutte FCI Enti riconosciuti dal CONI Società Organizzatrice G S AMSPO ASD 02T0214 Si omologa il risultato della gara GARA NR 1220 67178 CAMPIONATO ITALIANO STRADA AMATORIALE Classe Nazionale Svoltasi il 13 14 06 2015 Corridori Tutte FCI Enti riconosciuti dal CONI Società Organizzatrice Pedale Bellonese ASD 13K0024 Si omologa il risultato della gara GARA NR 1235 79731 G F COOPERATORI TERRE DI LAMBRUSCO Classe Nazionale Svoltasi il 14 06 2015 Corridori Tutte FCI Enti riconosciuti dal CONI Società Organizzatrice ASD Cooperatori 07F0103 Si omologa il risultato della gara SETTORE PARALIMPICO GARA NR 1070 77320 UCI WORLD CUP ROAD PARACYCLING Classe

    Original URL path: http://www.federciclismo.it/it/press_release/omologazione-gare/d5a1a637-d056-4b98-9070-9cdaf85ba001/ (2015-08-10)
    Open archived version from archive