web-archive-it.com » IT » H » HOMERUS.IT

Total: 151

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Ci sono anch'io ARTICOLI Vela Campionato Mondiale Vela Per non Vedenti
    al Bar Centro li di fronte dove c è un cinese che parla bresciano ma che fa dei panini decenti usciamo dal bar con i biglietti in tasca e i panini in mado e in mezzo ad un vento gelido mangiamo e aspettiamo il nostro autobus per Toscolano l autobus arriva e noi saliamo ancora con i nostri panini in mano e l autista con marcato accento siciliano ci dice che non si mangia sull autobus praticamente un siciliano tedesco allora scendiamo e finiamo i nostri panini fuori nell attesa che l autobus parta Arriviamo alla fermata in piazza a Fasano dove ci hanno comunicato di scendere e attendiamo qualcuno arriva il vecio ovvero Patucelli alla guida di un furgone dell Anffas della quale saremo ospiti Arriviamo alla struttura ospitante scuderie ristrutturate della villa Zanardelli il posto è bellissimo mi piace un sacco e finalmente rivediamo i nostri amici che a me fa sempre un casino piacere rincontrare Non so se questo riesco a trasmetterlo di persona ma è veramente così ogni volta che dobbiamo affrontare un lungo viaggio è sempre la solita storia è talmente stressante il tempo perso nel viaggio che ogni volta avrei voglia di rinunciare poi ritrovo voi e dimentico le fatiche del viaggio e mi ritorna il buonumore mi sento contento di avervi come amici anche se al di fuori dell ambiente di homerus poi magari ci sentiamo molto di rado ma ogni volta che vi rincontro è come riprendere dall ultima volta che ci siamo incontrati e il tempo trascorso nel mezzo è come se non contasse Quel tenerone del mio amico Dan mi ha pure fatto la sorpresa di trovare il letto già pronto sei un tesoro E sabato mattina ed è di rigore la classica coda ai bagni per docce e bisogni vari poi colazione e si parte con il furgone pulmino per il circolo velico di Toscolano e il buon Dio mi fa una sorpresa mi manda Federica Ok il mio regalo l ho avuto d ora in poi può accadere di tutto ma la mia testa ormai è su un altro pianeta Finalmente si salpa io e Danilo saliamo sul gommone con gli arbitri Federico Osti e Marcello attendiamo il nostro turno la seconda e la terza gara siamo tesi ed emozionati faremo le solite figuracce E ovvio Ok il primo match contro Anna Gamba e Luigi versa a nostro favore vittoria un po raffazzonata ma ci accontentiamo alla grande è il turno di scontrarci con i nostri più acerrimi nemici Silvia Parente e Alessandro Malipiero il secondo di gran lunga il più odiato Purtroppo abbiamo la peggio ma cosa vuoi farci noi siamo velisti per caso ancora dobbiamo trovare la nostra dimensione il vento che già era poco scarseggia ancora di più e si fa una sosta per il pranzo si sbarca e si va in pizzeria io prendo insalata macedonia birra l insalata più insalatina che insalatona 12 euro è un furto A tavola sono seduto a fianco

    Original URL path: http://www.homerus.it/Vela-non-vedenti/tappa2009.html (2015-08-19)
    Open archived version from archive


  • Match-race in pillole ARTICOLI Vela Campionato Mondiale Vela Per non Vedenti
    2000 Il Presidente Ciampi Carlo Azeglio Ciampi Il Primo Campionato Il Primo Articolo HOMERUS ASSOCIAZIONE ONLUS IL PROGETTO HOMERUS BASI NAUTICHE PROGETTO CHIRONE TERRASANTA LE REPUBBLICHE MARINARE LE COLONNE D ERCOLE Vela ARTICOLI Match race in pillole Match race in pillole L esperienza và condivisa le regole applicate a fatti concreti rimangono e formano il bagaglio di conoscenza che ognuno di noi si porta dietro e che gli servirà per il futuro Vorrei con queste righe lanciare una rubrica che consiste nel condividere alcune esperienze di match race fatte nel corso di manifestazioni ove l arbitraggio è condotto da professionisti validi e riconosciuti in particolare alcuni fotogrammi con l obiettivo di estendere queste esperienze anche a chi non era in barca o era addirittura a casa Ad alcuni queste esperienze e regole sembreranno ovvie ma vi assicuro che quando si è in barca durante un match la prospettiva è molto diversa e la mente non è sempre lucida quindi più cose si imparano meglio è Tre pillole dall esperienza di Bilancino 1 Anche quando siete mure a dritta e non evitate la collisione rischiate una bandiera nera che significa avere perso il match inoltre si rischia di essere anche eliminati dalla manifestazione Questo accade se c è una collisione con danni e in assenza di manovre atte ad evitarla quindi il consiglio è di eseguire una manovra preventiva es una virata e poi far alzare la bandiera di protesta La bandiera nera ce la siamo presa io e Silvia 2 Una penalità deve essere eseguita in modo continuativo senza interruzioni altrimenti non è valida Se ad esempio siete di bolina e poggiate strambate ma non orzate subito non è valida Anche questo fatto è successo a me e Silvia a Bilancino e per questo abbiamo dovuto ripetere un 270 3

    Original URL path: http://www.homerus.it/Vela-non-vedenti/matchraceinpillole.html (2015-08-19)
    Open archived version from archive

  • I Cavalieri del vento ARTICOLI Vela Campionato Mondiale Vela Per non Vedenti
    siano i non vedenti a stabilire se la barca sta seguendo la proper course la rotta corretta se le vele sono a segno se è il momento di virare oppure no Spiego ad Alessandro che Leo è lì proprio per rendersi conto di persona di che cosa riescono a fare i non vedenti con una barca a vela e colgo l occasione per chiedere a che punto sono le procedure per l accesso della vela Homerus alle manifestazioni internazionali importanti come Olimpiadi o Paralimpiadi E una strada lunga Mi risponde sospirando Le Nazioni che aderiscono al metodo Homerus sono Israele Svizzera Australia Nuova Zelanda Stati Uniti Gran Bretagna Francia Spagna e naturalmente Italia Ma se hai notato il nome è Para limpiadi e non Para olimpiadi La manifestazione non è sotto i cinque cerchi olimpici il CIO non ha concesso il simbolo ed il nome olimpico all altro comitato che ha vita sponsors e federazioni proprie Non è una questione facile l ideale sarebbe se alle Olimpiadi ci fosse una classe particolare come ci sono le specialità uomini e donne riservata a questi atleti Lasciamo la hall dell albergo Gli atleti si sono già portati sul bacino di gara presso la base del Circolo Nautico del Mugello e noi li raggiungiamo Le acque dell invaso artificiale sono ferme Sui colli circostanti rimbalza il brontolìo lontano di un tuono c è appena una capricciosa e salterina bava di vento ma nella base nautica si avverte un gran fermento C è appena il tempo per conoscere il presidente del Circolo Luigi Mercatali Oggi a pranzo siete nostri ospiti ci urla mentre scappa all ennesima riunione con gli Umpires e con gli Observers c è da ultimare il round robin e da approntare le semifinali semprechè il vento abbia intenzione di collaborare Dalle informazioni che ho raccolto uno dei grandi fautori di questa manifestazione ben riuscita è lui Oltre a lui non vanno dimenticati i soci del circolo ed alcuni angeli in incognito le socie e le mogli dei soci del circolo sovrane incontrastate della cambusa a disposizione di tutti e premurose hostess dell evento Mentre Leo viene ingaggiato come observers sul gommone c è un solo posto disponibile e per una volta quello che deve apprendere è lui Faccio un giro per la base nautica Effettivamente hanno fatto un bel lavoro sistemando il piazzale il molo con la ringhiera ed i percorsi accessibili Insomma ci si accorge che alla base del lavoro messo in opera c è l ascolto delle esigenze di coloro che poi fruiscono delle strutture realizzate senza traccia della sindrome dell esperto che sa tutto e non ha bisogno di confrontarsi con nessuno tanto diffusa fra coloro che lavorano con i diversamente abili Poiché il vento continua a non dare segni di sé spuntano le carte e gli aneddoti sulle precedenti giornate di gara Esce fuori la storia di un timoniere killer anzi una timoniera di cui l etica mi impedisce di rivelare il nome che avrebbe speronato la

    Original URL path: http://www.homerus.it/Vela-non-vedenti/cavalierivento.html (2015-08-19)
    Open archived version from archive

  • Bilancino 2008 ARTICOLI Vela Campionato Mondiale Vela Per non Vedenti
    permanenza e poi si parte A veleggiare penserete voi ma no che dite a mangiare I tavoli si riempiono immediatamente di tutte le leccornie della cucina toscana e vi assicuro che sono molte e questo si ripeterà ogni giorno Ma poi arriva anche il momento di cimentarci con i J24 barche veloci col vento ma con un boma molto basso E qui iniziamo noi atleti di Homerus a diventare protagonisti Con grandi performance di tecnica match races No prendendo grandi bomate in testa Antony è quello che ha la peggio prima che alcuni soci del circolo si scapicollino a saccheggiare di caschetti tutti i negozi della zona Si ricomincia senza gravi danni e con un bel vento teso e regolare Finalmente facciamo vedere qualche bel match combattuto Tutto sembra girare a nostro favore in fondo Homerus ha dei velisti niente male E tardi la luce sta scemando siamo tutti abbastanza stanchi ma c è tempo per un ultimo match prima di una lauta cena e del meritato riposo Si parte barca blu subito in testa ma con poco vantaggio Bella bolina della barca gialla che recupera immediatamente lo svantaggio e si arriva al primo incrocio Si vede che ci sarà da combattere ma le mura indicano che avrà la precedenza Secondo incrocio questa volta le mura sono invertite e c è un po di incertezza le due barche continuano a studiarsi c è tensione nell aria le barche sono sempre piu vicine All improvviso urla di tutti quelli a bordo soprattutto gli observer e poi il botto tremendo ed inesorabile degno dei piu accaniti arrembaggi dei pirati La barca gialla salta letteralmente sulla blu distruggendole la randa Nonostante il diritto di precedenza e per l assalto definito assassino la barca gialla si becca una bella bandiera nera che non lascia spazio a repliche e giustificazioni Chi siano gli equipaggi protagonisti di questa scena tratta dallo squalo due dovrete scoprirlo chiedendo al vento Posso però aiutarvi dicendo che uno ha poi vinto i campionati Si torna tutti in albergo un po abbacchiati ma soprattutto dispiaciuti di aver danneggiato le barche a questo circolo pieno di persone simpatiche e volenterose Che proprio con la loro energia si mettono subito all opera per ripararle e farcele trovare in perfetto stato la mattina seguente I due giorni successivi si passano facendo pochi match causa le forti perturbazioni molte partite a carte e molti calcoli di chi saranno i quattro finalisti L equipaggio toscano manco a dirlo è il favorito e infatti vince tutti i Match di qualificazione Gigi ed Elisa i favoriti da sempre senza grandi colpi di scena arrivano secondi e per gli altri due posti se la giocano in molti Alla fine passano Silvia ed Alessandro come terzi e Anna ed Enrico si prendono l ultimo posto disponibile Sabato pomeriggio dopo l ennesimo acquazzone finalmente arrivano sole e vento e possono iniziare semifinali che si disputano con un match secco e finali al meglio delle tre gare La prima semifinale e tra

    Original URL path: http://www.homerus.it/Vela-non-vedenti/bilancino2008.html (2015-08-19)
    Open archived version from archive

  • Transbenaco 2002 ARTICOLI Vela Campionato Mondiale Vela Per non Vedenti
    stare 2 giorni assieme con gli amici fuori dalla routine era una cosa di per sé bella trovarsi poi nell ambiente a confrontarsi con altre barche ci eccitava di più Il clima sempre scherzoso tranquillo ha sempre condotto la regata con un misto di agonismo secco e puro come la distribuzione dei pesi per il miglior rendimento della barca Questa dualità si è vista molto bene nel 2 giorno quando assieme ai momenti di tranquillità ove si cantava dopo aver aperto un ottima bottiglia di vino genuino del padre di Claudio si tornava all agonismo più puro ingaggiandosi prima dell arrivo con altre barche Oppure alla partenza ancora mezzi addormentati dalla notte insonne ci si trovava subito a lanciare lo spinnacher in maniera precisa Si può dire che la cosa fondamentale per l equipaggio è d imparare a comunicare bene perché anche per noi ragazzi non vedenti esiste sempre una comunicazione non puramente verbale ma fatta di espressioni di suoni di assensi o dissensi non verbalizzati e questo fa capire all uno le possibilità dell altro Difatti il primo giorno eravamo completamente spaiati ed è servito per rodarci assieme Penso che un vedente che supplisce la comunicazione non verbale con lo sguardo degli occhi rimanga stupito come anche senza questo tipo di comunicazione ci si possa capire lo stesso e forse in maniera anche più profonda E così il secondo giorno sembrava che fossimo assieme da una vita Si passava dai comandi ancor più precisi e comprensibili del tattico al perfezionamento di Diego a sistemare il tangone a al fondamentale aiuto di Loredana a reggere le scotte dello spinnacher mentre si strambava oltre che guidarmi con precisione quando Claudio era all albero impegnato a passare il tangone da una parte all altra La serata è stata una delle emozioni più forti Il ritrovarsi tutti quanti prima al Circolo Nautico di Riva e poi a cena ci univa non più come agonisti uno contro l altro ma tutti vicini uniti da una stessa passione sincera e naturalistica che ci proiettava in discorsi monotematici più grandi di noi di barche di attrezzature e di equipaggi Si spaziava dalle piccole gare alle ultime novità della coppa America Inoltre ogni caratteristica personale veniva sempre accentuata e presa di scherno scherzosamente da altri e chissà perché in queste situazioni viene così bene Io mi sono accorto di conoscere parecchie persone dell ambiente ed è stata una occasione per salutare dei vecchi amici Abbiamo deciso di dormire in barca poiché era troppo facile dormire in un ostello e non sarebbe sembrata un avventura La notte non siamo riusciti ad addormentarci presto perché come 4 amici che si ritrovano dopo tanto tempo avevamo sempre qualcosa da raccontarci E dopo un lungo dialogo si manifesta il carattere della persona Così Diego e Claudio uomini forti che apprezzano la natura in tutti i suoi aspetti hanno deciso d insegnare a me e a Loredana come si vive dormendo fuori all aperto tra le vele sotto le stelle Stavano dando

    Original URL path: http://www.homerus.it/Vela-non-vedenti/transbenaco.html (2015-08-19)
    Open archived version from archive

  • Il porto di Bogliaco ARTICOLI Vela Campionato Mondiale Vela Per non Vedenti
    Amici Centopeople 2007 Velalonga Cuba 2005 Educazione al coraggio Bogliaco si vela Soldini e Gaoso bendati Giovanni battuto dai ragazzi I Campionato anglo italano Sydney 2000 Il Presidente Ciampi Carlo Azeglio Ciampi Il Primo Campionato Il Primo Articolo HOMERUS ASSOCIAZIONE ONLUS IL PROGETTO HOMERUS BASI NAUTICHE PROGETTO CHIRONE TERRASANTA LE REPUBBLICHE MARINARE LE COLONNE D ERCOLE Vela ARTICOLI Il porto di Bogliaco Il porto di Bogliaco Settembre 2009 mi trovavo a Bogliaco frazione di Gargnano sul lago di Garda nella costa bresciana Non era un caso se mi trovavo la il motivo era perché ogni anno il Cavazza organizza un corso di vela Io ero con Francesco e Giulio due miei amici non vedenti e insieme a loro durante la settimana ci siamo divertiti tantissimo sia in barca ma soprattutto nei momenti liberi con mamma Cavazza Ma purtroppo la sera mentre Giulio e Francesco parlavano io dormivo di sana pianta perché ero molto stanco dopo le 5 6 ore di navigazione giornaliera Però durante la navigazione una buona parte di me si stancava fisicamente per guardare il meraviglioso paese di Bogliaco che si affaccia dolcemente sul lago di Garda con tre porti di cui uno comunale il secondo quello più a sud si chiama porto 2000 infine l ultimo quello più a nord un piccolo porticciolo chiamato porto Homerus Porto Homerus a dire la verità per una settimana è stato il mio porto perché Homerus è un circolo di vela e i soci lo hanno definito La vela autonoma per non vedenti e ipovedenti Allora tutti i giorni uscivamo in barca ed era proprio li che potevo sognare infinitamente vedendo il paesaggio Il paesaggio visto dal lago sembrava formato da tanti occhi che guardavano stupiti un immenso lago di oro ma la cosa più bella è che gli occhi eravamo

    Original URL path: http://www.homerus.it/Vela-non-vedenti/portobogliaco.html (2015-08-19)
    Open archived version from archive

  • Il Libro di Homerus ARTICOLI Vela Campionato Mondiale Vela Per non Vedenti
    dai ragazzi I Campionato anglo italano Sydney 2000 Il Presidente Ciampi Carlo Azeglio Ciampi Il Primo Campionato Il Primo Articolo HOMERUS ASSOCIAZIONE ONLUS IL PROGETTO HOMERUS BASI NAUTICHE PROGETTO CHIRONE TERRASANTA LE REPUBBLICHE MARINARE LE COLONNE D ERCOLE Vela ARTICOLI Il Libro di Homerus HOMERUS PROJECT LA VELA AUTONOMA PER NON VEDENTI 23 01 2007 09 30 libreria mare di carta di Venezia scorro gli scaffali mi attira una copertina a dir poco appariscente non guardo da subito il titolo vedo delle barche stilizzate su di un mare stilizzato che ti impalla gli occhi come mie abitudine sfoglio le prime e le ultime pagine la nuova odissea homerus attraversa le colonne d Ercole la nascita del logo di homerus avventure visita del presidente della repubblica arrivo alla pagina 136 Patafluens una storia nella storia a lato pagina inquadro meglio il logo di homerus project e vedo sotto LA VELA AUTONOMA PER NON VEDENTI Sono rimasto perplesso riguardo la copertina e sta proprio scritto così il pensiero è andato subito a un bel libero letto tanto tempo fa gli eroi della vela dai grandi solitari ai big di coppa america l autore finiva così quel libro il libro era dedicato agli eroi della vela scomparsi in mare e non ma sopratutto ai marinai e sono i più che non hanno mai voluto o potuto raccontare le loro imprese Ebbene in quel momento avevo tra le mani un libro che raccontava l esperienza di altri eroi della vela D istinto lo ho comperato e credetemi vale 10 volte tanto un qualsiasi manuale di tattica e strategia di regata vale 100 volte i racconti dei navigatori solitari vale 1000 volte i libri di foto di barche d epoca o di famosi fari della britannia Questo libro vale molto perchè dopo averlo letto ti

    Original URL path: http://www.homerus.it/Vela-non-vedenti/librohomerus.html (2015-08-19)
    Open archived version from archive

  • Ufficio Eroi ARTICOLI Vela Campionato Mondiale Vela Per non Vedenti
    vai di ciclisti della domenica di palestrati dal volto umano e aspiranti soubrette La risposta l ho trovata ieri leggendo ufficio eroi una esilarante e tragicomica rappresentazione dei nuovi stili formativi in uso presso le multinazionali che investono sull experiental learning mandando i loro manager maschi e femmine ai corsi outdoor per scalare una parete o gettarsi nel vuoto tutto è possibile se ci sono i colleghi a sostenerci in ogni senso E l outdoor che migliora l autostima e le relazioni Anche a beneficio dell azienda ma va Questo è il titolo e questo mi racconta l articolo di Roberto Rocca Rey il giornalista di Repubblica che ha indagato questo fenomeno Nell articolo si afferma anche esistono centinaia di esercizi outdoor Finalizzati al superamento di una specifica difficoltà che può manifestarsi ogni giorno in azienda dall incapacità di decidere a quella di comunicare da quella di gestire una crisi a quella di lavorare in gruppo Quali sono Semplice la prova della scala la prova del palo la prova della torre e molte altre tutte più o meno finalizzate a mettere alla prova il coraggio dei protagonisti Ve lo ricordate uomini duri di Pozzetto e Montesano i due provinciali fantozzianamente impegnati a darsi coraggio Proprio quella roba lì Niente di nuovo quindi Qui però la finzione scenica è superata nella realtà da vere e proprie iniziazioni tipo salire sulla scala alta quasi due metri e gettarsi all indietro confidando nei colleghi e nelle loro mani protese pronte a salvarvi Dicono serva a vincere la paura dell ignoto in azienda innovazione e cambiamento e la ritrovata fiducia nel team vi risparmio gli altri esempi il ridicolo comunque trionfa e altre simili amenità Se già non state ridendo sentite il seguito a queste prove potrete essere sottoposti in qualità di manager presso una multinazionale della formazione che affitta a tutte le aziende del mondo il villaggetto soleggiato tra i boschi di carrubi in un ameno angolo di Spagna Dall Italia sono già arrivati ti pareva tra gli altri manager Fiat Opel Angelini Merloni si proprio lui Aventis etc etc insieme a giapponesi vuoi che manchino quelli cinesi la nuova via tailandesi sudafricani insomma siamo in bella compagnia Morale Ve la racconto io Oggi per essere al passo con i tempi se aspiri ad una brillante carriera e vuoi farti strada nel mondo di chi conta devi plasmare il tuo corpo essere avvenente non basta devi anche educarti al coraggio superare i tuoi limiti frequentare i nuovi santuari del rischio programmato e calcolato frequentare lo sport estremo per imparare a vivere nella giungla della quotidianità Ma dico io è mai possibile che i gonzi pronti a bersi qualsiasi ricetta di vita dilaghino E mai possibile che attempati signori e signore con qualche chilo di troppo trovino motivazione a frequentare simili ambienti Certo una vacanza a spese della multinazionale non è la fatica di ogni giorno dei forzati delle palestre il gran capitale si sa non bada a spese e pur di garantirsi il

    Original URL path: http://www.homerus.it/Vela-non-vedenti/ufficioeroi.html (2015-08-19)
    Open archived version from archive



  •