www.web-archive-it.com » IT » I » ICSEDEGLIANO.IT

Total: 512

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • IC Sedegliano | Scuola primaria di Flaibano | Programmazione didattica 11-12 - Geografia classe 5
    connessi e interdipendenti e che l intervento dell uomo su uno solo di questi elementi si ripercuote a catena su tutti gli altri Individuare problemi relativi alla tutela e valorizzazione del patrimonio naturale e culturale analizzando le soluzioni adottate e proponendo soluzioni idonee nel contesto vicino Conoscenze L Italia oggi la popolazione italiana i settori economici le istituzioni dello Stato L Italia delle regioni Valle d Aosta Piemonte Lombardia Trentino Alto Adige Attività Conoscere e comprendere la composizione della popolazione italiana in relazione a diversi parametri di riferimento cogliere la relazione fra i vari settori primario secondario e terziario conoscere le principali istituzioni dello Stato italiano comprendere il concetto di regione amministrativa Saper leggere una carta geografica interpretare dati organizzati in istogrammi e aerogrammi conoscere le caratteristiche fisiche e climatiche riconoscere le relazioni fra elementi geografici e insediamenti e vie di comunicazione riconoscere la relazione fra elementi geografici e settori economici conoscere le principali risorse conoscere alcuni aspetti del patrimonio culturale locale regionale conoscere alcune località di particolare valore naturalistico storico e artistico Competenze da verificare L alunno conosce le relazioni tra i diversi settori economici Sa leggere una carta geografica Localizza correttamente elementi geografici Unità di lavoro n 2 Tempi 2 bimestre Dicembre 2011 Gennaio 2012 Obiettivi di apprendimento Obiettivi n 1 2 3 4 5 6 7 8 Conoscenze L Italia delle regioni Friuli Venezia Giulia Veneto Liguria Emilia Romagna Attività Saper leggere una carta geografica interpretare dati organizzati in istogrammi e aerogrammi conoscere le caratteristiche fisiche e climatiche riconoscere le relazioni fra elementi geografici e insediamenti e vie di comunicazione riconoscere la relazione fra elementi geografici e settori economici conoscere le principali risorse conoscere alcuni aspetti del patrimonio culturale locale regionale conoscere alcune località di particolare valore naturalistico storico e artistico Competenze da verificare L alunno sa
    http://www.icsedegliano.it/sezioni/insegnanti/ProgDida/1112/PriFla/5/8geo.html (2012-10-17)


  • IC Sedegliano | Scuola primaria di Flaibano | Programmazione didattica 11-12 - Matematica classe 1
    differenze Confronti in base a caratteristiche date Attribuzione di codici simbolici Attribuzione di valore di verità ad affermazioni ascoltate Esercitazioni orali di ampliamento del lessico specifico Indicatori di competenza L alunno sa disegnare segmenti figure tabelle rispettando gli organizzatori spaziali ascoltati Confronta e verbalizza somiglianze e differenze Ordina in base alla proprietà suggerita torna su Secondo bimestre Dicembre 2011 Gennaio 2012 Obiettivi di apprendimento Contare oggetti o eventi con la voce e mentalmente in senso progressivo e regressivo Leggere e scrivere i numeri naturali confrontarli e ordinarli Conoscere lo spazio e le figure Conoscenze Confronto di quantità concetto di maggiore minore uguale Passaggio dall equipotenza al simbolo numerico Collocare oggetti rispetto a se stessi Conoscenza delle principali figure geometriche Attività Confrontare quantità usando la corrispondenza biunivoca Contare e associare quantità e numeri Scrittura di numeri entro il 10 prima solo in cifre poi anche in parola Ordinamento di numeri dal minore al maggiore e viceversa Esercitazioni per l uso dei simboli del confronto Descrivere posizioni utilizzando correttamente gli indicatori spaziali Osservare le figure geometriche e scoprire gli elementi principali lati angoli diagonali Scoprire simmetrie ricalcando e ritagliando Completamento di semplici puzzles Indicatori di competenza L alunno sa contare figure e scrivere il numero corrispondente alla quantità Legge e scrive i numeri fino al 10 Confronta e ordina i numeri Individua la posizione di caselle e incroci sul piano quadrettato torna su Terzo bimestre Febbraio Marzo 2012 Obiettivi di apprendimento Contare elementi sia in senso progressivo che regressivo Leggere e scrivere i numeri naturali confrontarli e ordinarli Eseguire addizioni Individuare e ordinare grandezze Rappresentare relazioni e dati con diagrammi schemi e tabelle Conoscenze Ampliamento numerico L addizione Le grandezze misurabili Le relazioni Attività Scrittura di numeri entro il 20 sia in cifre che in parole Confronto di numeri e loro ordinamento
    http://www.icsedegliano.it/sezioni/insegnanti/ProgDida/1112/PriFla/1/9mat.html (2012-10-17)

  • IC Sedegliano | Scuola primaria di Flaibano | Programmazione didattica 11-12 - Matematica classe 2
    domande 1 4 Verbalizzare e rappresentare la situazione problematica 1 5 Scegliere la strategia risolutiva che richieda un operazione di addizione o sottrazione 1 6 Scegliere la strategia risolutiva che richieda un operazione di moltiplicazione o divisione Geometria Conoscenze Abilità 1 Riconoscere le principali figure geometriche del piano e dello spazio 1 1 Costruire disegnare e denominare alcune fondamentali figure geometriche 2 Operare simmetrie di una figura 2 1 Iniziare a intuire e disegnare semplici simmetrie Misura Conoscenze Abilità 1 Confrontare grandezze e usare misure non convenzionali 1 1 Effettuare misurazioni dirette ed indirette di grandezze lunghezze tempo Pensiero razionale Conoscenze Abilità 1 Utilizzare il linguaggio con terminologie relative ai numeri figure e relazioni 1 1 Raccontare con parole appropriate le esperienze fatte 2 Trovare analogie e differenze in contesti diversi 2 1 In contesti vari individuare e descrivere relazioni significative e riconoscere analogie e differenze Dati e previsioni Conoscenze Abilità 1 Individuare alcuni elementi delle rilevazioni statistiche 1 1 Saper raccogliere classificare e rappresentare graficamente dati 2 Scoprire situazioni certe o incerte 2 2 Riconoscere in base alle informazioni in proprio possesso se una situazione è certa o incerta Competenze Conosce e utilizza i numeri naturali almeno entro il 100 Legge e scrive i numeri sia in cifre che in parola almeno entro il 100 Rappresenta i numeri naturali in base dieci Confronta e ordina i numeri usando i simboli Esegue addizioni e sottrazioni senza cambio Esegue addizioni e sottrazioni con il cambio Esegue semplici moltiplicazioni Esegue semplici divisioni Conosce e memorizza le tabelline Usa correttamente lo zero e l uno Usa tecniche di calcolo mentale Individua e analizza situazioni problematiche Legge il testo individua i dati utili e la le domande Verbalizza e rappresenta in modo opportuno il problema Individua la strategia risolutiva e l operazione adatta Riconosce disegna e denomina le principali figure geometriche Inizia a individuare e riconoscere semplici simmetrie Effettua semplici misurazioni di grandezze con misure non non convenzionali Racconta con termini appropriati le esperienze fatte Descrive relazioni e riconosce analogie e differenze Raccoglie dati e li sa classificare Rappresenta graficamente i dati raccolti Utilizza il diagramma di flusso Riconosce situazioni di certezza o di incertezza Contenuti Si intendono affrontare i seguenti contenuti attraverso situazioni concrete e storie fantastiche legate allo sfondo integratore i numeri naturali addizioni sottrazioni moltiplicazioni e divisioni situazioni problematiche concrete percorsi figure geometriche piane e solide lo spazio concreto e rappresentato mappe confronti tra grandezze diverse l orologio gli insiemi semplici indagini lettura di tabelle e grafici giochi matematici Si utilizzano materiali non strutturati dita matite palline piccoli giocattoli figurine oggetti conosciuti dai bambini e materiale strutturato regoli abachi blocchi logici Metodologia di matematica Si ritiene prioritario favorire nei bambini lo sviluppo sia di attitudini positive verso l ambito logico matematico sia della fiducia rispetto a se stessi e alle proprie capacità Ne consegue l intenzione di favorire un apprendimento attivo dinamico e coinvolgente volto alla valorizzazione dell iniziativa e della creatività dei bambini Nel primo e secondo anno della scuola
    http://www.icsedegliano.it/sezioni/insegnanti/ProgDida/1112/PriFla/2/9mat.html (2012-10-17)

  • IC Sedegliano | Scuola primaria di Flaibano | Programmazione didattica 11-12 - Matematica classe 3
    un ventaglio di proposte oppure costruendola direttamente Per gli allievi in difficoltà il lavoro verrà svolto con gradualità su testi di problemi molto semplici Successivamente gli allievi verranno guidati a evidenziare nel testo le parole che consentono di capire l operazione da utilizzare Le parole individuate verranno quindi scritte su un cartellone diviso in quattro settori uno per ogni operazione Dal testo alla soluzione Si lavorerà in maniera guidata alla soluzione di un problema aiutando gli allievi a costruirsi una procedura di risoluzione lettura del testo sottolineatura della domanda individuazione dei dati come quantità e descrizione degli stessi verbalizzazione del procedimento risolutivo costruzione del diagramma formulazione della risposta Si chiederà poi agli allievi di fare analogo percorso su altri problemi lavorando da soli o in coppia Problemi Si proporranno alcune esercitazioni sui problemi lavorando dapprima su problemi omogenei per tipo di operazione necessaria alla risoluzione e successivamente su problemi non contestualizzati Unità 6 Misure il metro A Obiettivi Obiettivi di apprendimento dalle Indicazioni per il Curricolo Relazioni misure dati e previsioni Misurare segmenti utilizzando sia il metro sia unità arbitrarie e collegando le pratiche di misura alle conoscenze sui numeri e sulle operazioni Obiettivi formativi per la disciplina Conoscenze Misure arbitrarie e misure convenzionali Il metro i suoi multipli e i suoi sottomultipli Abilità Effettuare misurazioni di grandezze ed esprimerle con unità di misura non convenzionali Conoscere le misure di lunghezza metro i suoi multipli e sottomultipli Risolvere problemi con le misure di lunghezza B Attività metodi soluzioni organizzative Misuriamo lo spazio intorno a noi Gli allievi realizzeranno misurazioni di vari oggetti e arredi presenti nell aula utilizzando unità di misura arbitrarie matite spanne passi Analogo lavoro verrà fatto per misurare capacità misurare la capacità di bottiglie e bacinelle mediante bicchieri o vasetti Confrontando le misure degli stessi oggetti ottenute dagli allievi si rileverà la discrepanza dei risultati e si potrà concludere che queste misure risultano imprecise in quanto le unità di misura non sono uniformi Misure convenzionali il metro La precedente serie di attività avrà portato alla comprensione della necessità di un unità di misura condivisa Si focalizzerà l attenzione sull unità di misura di lunghezza chiedendo agli allievi se la conoscono Dopo aver scritto alla lavagna le ipotesi degli allievi che probabilmente includeranno oltre al metro anche termini come centimetro chilometro e millimetro si preparerà un cartellone con la tabella dei multipli e dei sottomultipli del metro individuando il rapporto fra il metro e i suoi multipli e sottomultipli Per aiutare gli allievi a costruirsi un immagine mentale di queste lunghezze si realizzeranno in cortile o ai giardini delle misurazioni di lunghe distanze decametri ettometri chilometri e si farà riferimento a oggetti o parti del proprio corpo per le piccole distanze lunghezza in centimetri del proprio pollice larghezza in decimetri del portapenne Al tempo stesso si proporranno quesiti circa l unità di misura più adatta per misurare determinate distanze I bambini costruiranno con lo spago dei modelli di alcune di queste misure dai decametri ai centimetri consolidando il concetto che queste misure sono state costruite sulla base di un sistema decimale I modelli saranno appesi al cartellone precedentemente predisposto Si passerà quindi all esame dei simboli utilizzati per indicare in maniera abbreviata multipli e sottomultipli L attenzione si focalizzerà sui multipli facendo scoprire che vengono utilizzati gli stessi simboli di migliaia k m centinaia h m e decine da m Problemi I bambini svolgeranno problemi legati alla misura di oggetti e distanze riferiti anche a situazioni concrete di vita scolastica distanze percorse durante la gita quantità di nastro necessario Unità 7 misure litri chilogrammi tempo euro A Obiettivi Obiettivi di apprendimento dalle Indicazioni per il Curricolo Relazioni misure dati e previsioni Misurare segmenti utilizzando sia il metro sia unità arbitrarie e collegando le pratiche di misura alle conoscenze sui numeri e sulle operazioni Conoscenze Il litro i suoi multipli e i suoi sottomultipli Il chilogrammo i suoi multipli e i suoi sottomultipli L euro e i centesimi Abilità Conoscere le misure di peso Conoscere le misure di capacità Conoscere l euro e saperlo comporre Risolvere problemi con le misure di peso di capacità e con la moneta B Attività metodi soluzioni organizzative Quanto fatto per le misure di lunghezza verrà ora trasferito per analogie alle misure di peso e capacità Per le misure di capacità si farà notare l assenza di una misura corrispondente a mille litri e se ne cercherà la ragione con gli allievi Anche per queste unità si cercherà di costruire alcuni modelli mentali di riferimento che potranno essere degli oggetti reali la bottiglia per il litro la tanica da 10 litri per il decalitro un bicchiere piccolo per il decilitro Misure di peso Vista la maggior ampiezza e complessità delle unità di peso verrà dedicato più tempo alle attività relative Si effettueranno pesature di oggetti utilizzando la bilancia a due bracci e si ricercherà come nel linguaggio comune vengono indicate le misure di peso etto chilo Misurare il tempo Con un brainstorming si chiederà agli allievi di individuare tutte le unità di tempo che conoscono e la relazione fra una e l altra Si osserverà che non si tratta di multipli del 10 e che quindi il calcolo per il passaggio da un unità all altra risulta più complesso Anche in questo caso si lavorerà poi sul linguaggio comune utilizzato per indicare il tempo settimana quadrimestre secolo millennio Gli euro Si farà una breve introduzione sulla storia del denaro in particolare con riferimento al baratto e sull introduzione dell euro in Italia Con dei fac simili di monete si effettueranno con gli allievi giochi di cambio di calcolo del valore complessivo di una certa quantità di monete di composizione di un importo richiesto con monete di vario taglio Si aiuteranno anche gli allievi ad avere dei criteri di riferimento circa il valore degli oggetti quale può essere il costo di un chilo di pasta E di un orologio Di un televisore Gli allievi risolveranno infine problemi con gli euro di carattere concreto e legati
    http://www.icsedegliano.it/sezioni/insegnanti/ProgDida/1112/PriFla/3/9mat.html (2012-10-17)

  • IC Sedegliano | Scuola primaria di Flaibano | Programmazione didattica 11-12 - Matematica classe 4
    idee e opinioni di imparare a spiegare le proprie rappresentazioni mentali o le procedure seguite a confrontarle con quelle dei compagni per arricchire le proprie conoscenze o per scoprire strade alternative che potrebbe far sue Tutte le attività saranno considerate un momento di verifica delle conoscenze e degli apprendimenti Saranno individuati alcuni momenti specifici dedicati alle verifiche per abituare gradualmente i bambini alle inevitabili tensioni emotive che questo tipo di prova comporta Le osservazioni saranno registrate sul giornale dell insegnante attraverso le seguenti voci numeriche 10 PIENA COMPETENZA 9 COMPETENZA PIU CHE BUONA 8 BUON LIVELLO DI COMPETENZA 7 COMPETENZA DISCRETA 6 COMPETENZA SUFFICIENTE 5 COMPETENZA NON SUFFICIENTE torna su Unità di apprendimento 1 unità d apprendimento il Numero Obiettivi formativi Consolidare la consapevolezza del significato del valore posizionale delle cifre Consolidamento delle quattro operazioni e dei relativi algoritmi di calcolo Utilizzare le operazioni per risolvere situazioni problematiche Conoscenze Lettura scrittura scomposizione dei numeri naturali naturali entro 999 999 Algoritmi per l esecuzione di addizioni moltiplicazioni sottrazioni e divisioni Applica le proprietà delle quattro operazioni per eseguire calcoli mentali strategie risolutive per risolvere problemi Attività e contenuti La classe delle migliaia Le proprietà della addizione Le proprietà della moltiplicazione Le proprietà della sottrazione e della divisione Moltiplicare e dividere per 10 100 1000 I multipli e i divisori di un numero Il significato dello zero nelle quattro operazioni I numeri primi Competenze Comprende i numeri i modi di rappresentarli le relazioni e i sistemi numerici Comprende i significati delle operazioni e le tecniche relative Esegue calcoli orali Risolve problemi 2 unità d apprendimento Le frazioni Obiettivi formativi riconoscere e operare con le frazioni e distinguerle individuare modi diversi di rappresentazione dello stesso numero frazione decimale e numero decimale confrontare le frazioni più semplici utilizzando la linea dei numeri Conoscenze Come si scrivono e si rappresentano le frazioni Che cosa sono le frazioni decimali e come si rappresentano Come operano le frazioni su numeri e insiemi Attività e contenuti Il mondo delle frazioni dall idea di frazione alle frazioni decimali ai numeri decimali e al loro ordinamento i diversi modi di scrivere e utilizzare le frazioni La frazione di un numero Competenze Individua interi frazionati Calcola frazioni di quantità numeriche Confronta frazioni Riconosce e denomina frazioni decimali Calcola la frazione di un numero 3 unità d apprendimento Numeri decimali Obiettivi formativi Introdurre i numeri decimali Scritture diverse dello stesso numero frazione frazione decimale numero decimale Conoscenze Quali sono le unità fondamentali i multipli e i sottomultipli delle misure di lunghezza peso capacità Qual è il valore delle cifre delle misure assegnate Come si eseguono le equivalenze delle misure assegnate Attività e contenuti Le unità di misura con i multipli e sottomultipli di lunghezza capacità peso Equivalenze con misure di lunghezza capacità peso Competenze Conosce e usa correttamente le misure di lunghezza capacità peso Esegue equivalenze 4 unità d apprendimento Misurare Obiettivi formativi Identificare vari e diversi attributi misurabili di oggetti ed associarvi processi di misurazione sistemi ed unità di misura Conoscenze
    http://www.icsedegliano.it/sezioni/insegnanti/ProgDida/1112/PriFla/4/9mat.html (2012-10-17)

  • IC Sedegliano | Scuola primaria di Flaibano | Programmazione didattica 11-12 - Matematica classe 5
    2 bimestre Dicembre 2011 Gennaio 2012 Obiettivi di apprendimento conoscenze attività Numeri obiettivi di apprendimento conoscenze attività Leggere e scriver i numeri naturali in notazione decimale con la consapevolezza del valore che le cifre hanno a seconda della loro posizione confrontarli e ordinarli anche rappresentandoli sulla retta Contare oggetti o eventi con la voce e mentalmente in senso progressivo e regressivo e per salti di due tre Le quattro operazioni con i numeri interi e decimali Esercizi di consolidamento della conoscenza delle caratteristiche delle quattro operazioni Denominare termini e risultato Enunciare le proprietà presentate Verificare con la prova Indicare l operazione inversa e l elemento neutro Eseguire divisioni con due cifre al divisore Conoscere ed usare le proprietà della moltiplicazione Esercizi di consolidamento delle quattro operazioni con i numeri decimali Esercizi di calcolo mentale e veloce applicazione delle proprietà e strategie diverse Conoscere con sicurezza le tabelline della moltiplicazione dei numeri fino a 10 Eseguire le operazioni con i numeri naturali e verbalizzare le procedure di calcolo Le frazioni Classificare le frazioni in proprie improprie apparenti Riconoscere la frazione complementare di una frazione data Indicare e costruire frazioni equivalenti Confrontare e ordinare frazioni Spazio e figure obiettivi di apprendimento conoscenze attività Determinare il perimetro di una figura Determinare l area di rettangoli e triangoli e di altre figure per scomposizione Il perimetro e l area dei poligoni Esercizi per il calcolo del perimetro dei triangoli e dei quadrilateri uso della formula Esercizi per il calcolo dell area dei triangoli e dei quadrilateri uso della formula Relazioni misure dati e previsioni obiettivi di apprendimento conoscenze attività Rappresentare relazioni e dati e in situazioni significative utilizzare le rappresentazioni per ricavare informazioni formulare giudizi e prendere decisioni Riconoscere e descrivere regolarità in una sequenza di numeri o di figure Relazioni Cogliere e verbalizzare relazioni Riflettere sulle loro proprietà Esercizi per consolidare l uso dei connettivi logici Rappresentare problemi con tabelle e grafici che ne esprimono la struttura Risoluzione dei problemi Esecuzione di problemi con una domanda e due operazioni Uso di varie forme di rappresentazione Risoluzione di problemi usando anche le equivalenze Competenze da verificare L alunno utilizza ed esegue le quattro operazioni anche con i numeri decimali Opera con le frazioni in modo consapevole Calcola perimetro e area delle figure presentate triangoli e quadrilateri Risolve problemi con due operazioni Rappresenta la procedura di risoluzione in modo schematico torna su Unità di lavoro 3 Tempi 3 bimestre Febbraio Marzo 2012 Obiettivi di apprendimento conoscenze attività Numeri obiettivi di apprendimento conoscenze attività Leggere e scriver i numeri naturali in notazione decimale con la consapevolezza del valore che le cifre hanno a seconda della loro posizione confrontarli e ordinarli anche rappresentandoli sulla retta Contare oggetti o eventi con la voce e mentalmente in senso progressivo e regressivo e per salti di due tre Le quattro operazioni con i numeri interi e decimali Conoscere e usare le proprietà della divisione Esercizi per il riconoscimento e l uso dei criteri di divisibilità di un numero Esercizi per
    http://www.icsedegliano.it/sezioni/insegnanti/ProgDida/1112/PriFla/5/9mat.html (2012-10-17)

  • IC Sedegliano | Scuola primaria di Flaibano | Programmazione didattica 11-12 - Scienze e tecnologia classe 1
    Esplorare il mondo fatto dall uomo Conoscenze Lo schema corporeo I cinque sensi Il computer e le periferiche Attività Uso dello specchio dall osservazione alla descrizione del proprio corpo Ampliamento dei termini usati Rappresentazioni grafiche Esplorazione dell ambiente vissuto individuazione degli organi di senso Individuazione delle caratteristiche rilevabili Rappresentazioni grafiche Esplorazione dell aula multimediale Sistematizzazione della terminologia di base Primi approcci con il sistema operativo Indicatori di competenza L alunno sa denominare le parti principali del corpo Sa elencare i cinque sensi e i corrispondenti organi Sa usare il mouse torna su Secondo bimestre Dicembre 2011 Gennaio 2012 Obiettivi di apprendimento Conoscere l uomo i viventi e l ambiente Sperimentare con oggetti e materiali Esplorare il mondo fatto dall uomo Conoscenze I cinque sensi Gli oggetti l intero o le sue parti Desktop e icone Attività Descrizione di ambienti oggetti e situazioni Esercitazioni grafiche Osservazione e descrizione degli oggetti di uso comune Analisi delle parti principali di alcuni oggetti Analisi delle funzioni Partecipazione in gruppo ad attività nell aula multimediale Indicatori di competenza L alunno sa indicare le caratteristiche riconoscibili ed esplorabili grazie ad ogni senso Sa analizzare in forma più strutturata gli oggetti Sa indicare la funzione di oggetti di uso comune torna su Terzo bimestre Febbraio Marzo 2012 Obiettivi di apprendimento Sperimentare con oggetti e materiali Osservare e sperimentare sul campo Esplorare il mondo fatto dall uomo Conoscenze Oggetti e materiali Gli esseri viventi il ciclo vitale La tastiera Attività Analisi dei materiali che costituiscono gli oggetti Individuazione dei materiali più usati legno carta vetro metallo plastica Riflessione sulla relazione oggetti materiali rifiuti Letture ricerche visione di documentari Verbalizzare per organizzare le conoscenze Rappresentazioni grafiche Osservazione e verbalizzazione degli elementi della tastiera Esercitazioni grafiche Indicatori di competenza L alunno riconosce i materiali preponderanti in un oggetto Sa raggruppare
    http://www.icsedegliano.it/sezioni/insegnanti/ProgDida/1112/PriFla/1/10sci.html (2012-10-17)

  • IC Sedegliano | Scuola primaria di Flaibano | Programmazione didattica 11-12 - Scienze naturali e sperimentali classe 2
    matematica scienze naturali e sperimentali tecnologia religione cattolica laboratori Programmazione interdisciplinare Scienze Scienze Obiettivi formativi Osservare esplorare e misurare fenomeni naturali e artificiali Osservare e descrivere piante e animali Conoscere e operare con materiali naturali e artificiali Conoscenze e abilità Il numero Conoscenze Abilità 1 Definire in modo elementare l ambiente e la natura in rapporto all uomo 1 1 Conoscere e descrivere un ambiente esterno con un linguaggio appropriato 2 Osservare solidi liquidi e gas nell esperienza di ogni giorno 2 1 Conoscere i tre stati della materia e sperimentare alcune loro trasformazioni 3 Osservare l acqua elemento essenziale per la vita 3 1 Osservare e descrivere i passaggi di stato dell acqua 3 2 Osservare e descrivere il ciclo dell acqua nell ambiente naturale 3 3 Dire perché si deve rispettare e risparmiare l acqua 4 Osservare varietà di forme e trasformazioni nelle piante familiari all allievo 4 1 Riconoscere le parti nella struttura delle piante 5 Osservare varietà di forme e comportamenti negli animali 5 1 Osservare classificare e descrivere animali Competenze Osserva un ambiente rilevandone gli elementi che lo compongono Descrive un ambiente usando un linguaggio appropriato Conosce e sperimenta i tre stati della materia Osserva e descrive il ciclo dell acqua e i suoi passaggi di stato Descrive le pianti della pianta e del fiore Classifica gli animali in base ad un attributo Descrive alcuni animali conosciuti Contenuti I contenuti che si intendono proporre sono esseri viventi e non viventi solidi caratteristiche degli esseri viventi nascere nutrirsi e crescere riprodursi e morire liquidi e gas l acqua il ciclo delle stagioni oggetti di uso comune descrizione di alcuni vegetali e animali osservati api gli alimenti Metodologia Per quanto riguarda le scienze con gli alunni di seconda si intende continuare un processo già in atto attraverso
    http://www.icsedegliano.it/sezioni/insegnanti/ProgDida/1112/PriFla/2/10sci.html (2012-10-17)