web-archive-it.com » IT » I » ILFONDODELWEB.IT

Total: 362

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Il mercato della m***a - Il Fondo del Web
    web che con pochi euro sottraggono clienti preziosi a chi il proprio lavoro lo sa realizzare con cura e che saprebbero valorizzare la fiducia del proprio cliente nonchè la sua immagine aziendale Purtroppo se da una parte questi avventurieri hanno vita facile e nascono come funghi dall altra questo approccio è favorito perchè viene chiesto per due ragioni fondamentali 1 La scarsa consapevolezza del mercato globale 2 La poca cultura del marketing Indubbiamente non è possibile sia per ragioni realizzative che per ragioni di costo chiedere una qualità a 100 ma non conoscere la media di mercato magari fissata su un ipotetico 70 permette di considerare valida anche una qualità a 50 che di fatto è del tutto scadente e controproducente Inoltre il legame con il passato fa in modo che le aziende si permettano di considerare il marketing sul web alla stessa stregua del marketing offline senza sapere di fatto che ormai è finito da tempo le brochures cartacee per esempio hanno un incidenza dello 0 5 A questi livelli la soluzione attuale può essere una soltanto affidarsi a professionisti competenti attenzione che non ho scritto società dando per scontato che una qualsivoglia società anche datata è da considerarsi a priori valida e stabilire delle strategie di marketing efficaci e durature nel tempo tramite figure di settore qualificate con idee fresche e vincenti Voi che dite Si può venirne fuori da questo mercato della m a Informazioni Marketing Web permalink About Daniele Ferla Sviluppatore di siti web ed e commerce Realizzatore di applicazioni web complesse e sistemi di gestione Progettista di strategie online attraverso social media e immagine creativa Esperto in ottimizzazione e motori di ricerca Professionista a capo di Desdinova See all posts by Daniele Ferla Post navigation Le imprese italiane e il web 2 0 Vendere servizi

    Original URL path: http://www.ilfondodelweb.it/il-mercato-della-ma/ (2016-02-18)
    Open archived version from archive


  • Vendere servizi, non prodotti - Il Fondo del Web
    dicono un posizionarsi decretano come fare la propria scalata al successo nel web In questo modo si continuerà a vendere prodotti Esistono società che fanno siti web legate al retaggio degli anni 90 Esistono agenzie che offrono invece servizi di marketing Il vero investimento da fare e far sentire il proprio cliente seguito durante il suo percorso di marketing Seguire un cliente significa studiare con lui capirlo aiutarlo indirizzarlo spronarlo rispondere alle sue domande assecondare le sue perplessità Si tratta prima di tutto di offrire consapevolezza al cliente e non creare quel muro di autorità e imposizione che spesso si crea dall alto della mera esperienza tecnica Quando la consapevolezza del cliente sarà raggiunta allora la vendita del solo prodotto sarà solo una conseguenza monetaria Solo così si riuscirà a vendere un servizio Il cliente capirà quanto valgono i soldi che spende per il servizio che offriamo e sarà anche disposto a pagarli a canone annuo oppure ad obiettivi Non lo sentiremo mai chiederci Mi fai lo sconto però perchè avrà capito che sarebbe lui a rimetterci Il futuro è fatto di servizi non di prodotti Il futuro è fatto di collaborazioni con professionisti non di assunzioni perchè costa meno Il futuro è fatto prima di tutto di ascolto non di mero sviluppo Il futuro è fatto di marketing sociale non di Pagina Fan Facebook Il futuro è non sarà Curiosità Informazioni Marketing Personal Branding Web permalink About Daniele Ferla Sviluppatore di siti web ed e commerce Realizzatore di applicazioni web complesse e sistemi di gestione Progettista di strategie online attraverso social media e immagine creativa Esperto in ottimizzazione e motori di ricerca Professionista a capo di Desdinova See all posts by Daniele Ferla Post navigation Il mercato della m a AddThis per BlogEngine NET 2 thoughts on Vendere servizi non prodotti Carol ha detto 27 gennaio 2011 alle 14 55 Ciao Dani ho letto tutto attentamente e sono d accordo con te anche e soprattutto perchè abbiamo sperimentato insieme che quello che dici è vero e funziona Il problema però è che questo approccio va insegnato e spesso ci troviamo di fronte ad aziende che sono convinte di non avere più niente da imparare e che quindi non ascoltano Questa è un po la situazione del mercato italiano e riuscirà ad emergere solo chi andrà in controendenza Rispondi Duff ha detto 27 gennaio 2011 alle 15 16 Ciao Carol grazie per il tuo prezioso intervento Purtroppo credo anche io che sia così c è bisogno di rischiare di mettersi in gioco di cercare una nuova via La realtà italiana è così perchè è molto legata al passato e ritiene che metodi di lavoro e di marketing passati siano utilizzabili anche oggi senza sapere che il mercato si è evoluto e quindi anche le sue richieste Credo che la non uscita dalla famosa crisi che ci ha investito sia proprio per questo motivo Diamo fiducia alle nuove realtà sproniamole capiamo le loro idee e investiamo nei loro progetti solo così

    Original URL path: http://www.ilfondodelweb.it/vendere-servizi-non-prodotti/?replytocom=101 (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Fallire vendendo solo SEO - Il Fondo del Web
    logo creare presentazioni e documenti Inoltre non è da dimenticare tutta il contesto offline riguardante l approccio con il pubblico magari anche attraverso convegni e manifestazioni Reputazione Uno dei punti fondamentali del SEM è il riuscire a costruire una reputazione si spera positiva all interno della comunità internet in modo da risultare autorevole funzionale super partes e quindi vincente Molti non hanno ancora capito quanto la reputazione offfline e quella online siano diverse ma devono necessariamente convergere Costruire una reputazione non è facile ne tantomeno veloce ci vuole dedizione e sopratutto tempo Diffusione social Non prendere in considerazione il contesto dei Social Networks oggi significa relegare il brand e la sua pubblicità alla semplice bella facciata dimenticandosi disastrosamente dei propri clienti Il rapporto con essi deve essere uno dei punti fondamentali e deve essere fatto attraverso gli strumenti che tutti quanti usiamo quotidianamente Facebook Twitter Email Blog etc Studi di mercato Lo studio di mercato è fondamentale per piazzare il brand ai massimi livelli Serve un attenta analisi delle richieste dei clienti cosa cercano cosa non trovano cosa vorrebbero trovare Inoltre serve una attenta analisi dei competitors che agiscono sullo stesso mercato studiandone i punti deboli e quelli di forza Capire il cliente per capire come porsi Search Engine Optimization SEO Attuare semplici azioni di inserimento dei testi in modo corretto titoli coerenti nomi di pagina e scelta di parole chiave è uno dei punti più semplici da attuare e anche uno dei più sfruttati appunto perchè semplice Venduto a caro prezzo ma usato impropriamente Oggi in cui il contesto online si è fatto più strutturato e complesso non basta Search Engine Advertising SEA Stabilire attività di gestione di compagne di link a pagamento su siti e portali che maggiormente consento di raggiungere gli obiettivi prefissati Monitoring Solo attuanto una attenta politica di controllo analisi e mantenimento è possibile attuare costantemente piccoli miglioramenti affinchè il target sia raggiunto non basta vendere il servizio e dimenticarsene sarà destinato a fallire nel giro di poco tempo Analizzando quanto detto nel contesto italiano però la realtà è ben diversa e molto distante da questo tipo di politica La realtà italiana infatti permette di vendere servizi SEO assolutamente improduttivi grazie al fatto che i piccoli clienti spesso non conoscono nemmeno il significato del termine ROI meno del 15 delle società italiane lo fa il restante non l ha mai fatto e come poterlo calcolare anche se in sostanza si tratterebbe semplicemente di analizzare i risultati economici ottenuti dall investimento iniziale Dicidiamoci quindi come collocarci se vendendo semplice SEO ad ignari clienti dell ultimora oppure offrendo attraverso lealtà a consapevolezza una serie di servizi di online advertising concreti Informazioni Marketing Web permalink About Daniele Ferla Sviluppatore di siti web ed e commerce Realizzatore di applicazioni web complesse e sistemi di gestione Progettista di strategie online attraverso social media e immagine creativa Esperto in ottimizzazione e motori di ricerca Professionista a capo di Desdinova See all posts by Daniele Ferla Post navigation Il sito web non

    Original URL path: http://www.ilfondodelweb.it/fallire-vendendo-solo-seo/ (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • La verità sulle agenzie web che propongono siti low cost - Il Fondo del Web
    al giusto prezzo per quel target Clienti che cercano siti web a 600 ce ne saranno sempre in quanto capire la vera potenzialistà del web non è così immediato come può sembrare clienti simili non hanno capito ancora quale sia la potenzialità del web ma solo che devono esserci e per questo sono disposti a pagare il meno possibile Rivolgersi a loro con prodotti low cost sono prodotti in quanto fini a se stessi non servizi significa aggredire un mercato fatto di acquirenti non istruiti sull argomento poco inclini ad investire e non ancora pronti al web nel 2013 ce ne sono ancora molti purtroppo Un cliente simile senza nulla togliere a loro ovviamente è quello stesso cliente che chiede uno sconto in fase di contrattazione e che non fa altro che sminuire la figura di un professionista già sminuita dall offerta low cost Il circolo vizioso o autogol continuerà a stringersi in una morsa costruita da continue richieste di prodotti al ribasso qualità sempre inferiore e acquirenti fermi che non producono idee ne valore aggiunto Inoltre costruisce la fama di quelli che costano poco allontanando clienti più interessanti ed autorevoli Purtroppo questa serie di scelte implica una paura il rischio aziendale Per pigrizia per cultura per poca predisposizione a rischiare e molta immobilità mentale gli imprenditori italiani del web preferiscono la via che nell immediato sembra la più semplice per combattere la crisi quando invece nel medio termine porta esattamente all opposto fino alla rottura e all inevitabile fallimento Un freno a mano tirato Un approccio low cost produce inoltre un altro effetto sulla produttività dell azienda ben più pericoloso lavorare su molti progetti simili diminuisce drasticamente se non addirittura azzera la possibilità di lavorare a progetti complessi e strutturati che implicitamente porterebbero esperienza e perchè no notorietà nel campo Adibire inoltre una persona addetta a questo significa altresì bloccare la sua crescita professionale prediligendo l aspetto puramente economico e di business fine a se stesso pratica del tutto scorretta nei confronti dei propri collaboratori dipendenti In tal senso è forse meglio proporre soluzioni automatiche che hanno vita propria ecco il perchè di servizi gratuiti del tutto leciti che non richiedono tempo di gestione ma sono autosufficienti ed utili a creare un bacino di utenti potenzialmente aggredibili più avanti nel tempo Soluzioni intermedie sono del tutto da sconsigliare sia per chi le acquista sia sopratutto per chi le offre La vana speranza C è da dire inoltre che agenzie che propongono siti low cost lo fanno anche e forse soprattutto per poter agganciare un potenziale cliente per altri servizi che loro stesse offrono come per esempio seo cartaceo etc Se da un lato a prima vista può essere una idea geniale nel breve e medio termine si rivela essere comunque una scelta assolutamente inutile in quanto clienti con poco budget a disposizione e che hanno scelto le agenzie solo in base al prezzo sono le stesse che non si fanno scrupoli a cercare altrove per i suddetti servizi e

    Original URL path: http://www.ilfondodelweb.it/la-verita-sulle-agenzie-web-che-propongono-siti-low-cost/ (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Facebook eliminerà il tuo profilo se lo usi per pubblicizzare la tua attività - Il Fondo del Web
    parlando di un network ben formato e molto usato Il numero di amici Un profilo personale con 3000 4000 oppure 4999 che è il limite massimo di amicizie richiedibili è molto più soggetto a controlli rispetto a un profilo personale che giustamente ha 200 amici Segnalazione e Blocco Ogni utente di Facebook può segnalare e quindi scatenerare il blocco del tuo profilo in ogni momento attraverso una semplice procedura accessibile dal menu presente in ogni profilo Come vedi dall immagine qui sotto è possibile segnalare un profilo personale perchè Rappresenta una azienda o una organizzazione Non sta a me dirti quanto il titolare dell azienda concorrente i suoi dipendenti e i loro amici si divertano a segnalare chi gli va scomodo ma penso che anche tu lo possa immaginare La resa dei conti Detto questo potresti obiettare Ma ho 3500 amici ho faticato mesi e mesi per averne un buon numero non posso cancellare il mio profilo La risposta che mi verrebbe da dirti è Si ti arrangi dovevi pensarci prima Ma invece la risposta che ti darò è Si ti arrangi dovevi pensarci prima con qualche punto esclamativo in più E tu Lo stai usando nel modo corretto il tuo profilo personale PS E chiaramente una provocazione c è un modo per poter trasformare profili personali in pagine fan utili al proprio business ma non è questo il post in cui ne parleremo se hai fretta invece clicca qui Curiosità Informazioni Marketing Web permalink About Daniele Ferla Sviluppatore di siti web ed e commerce Realizzatore di applicazioni web complesse e sistemi di gestione Progettista di strategie online attraverso social media e immagine creativa Esperto in ottimizzazione e motori di ricerca Professionista a capo di Desdinova See all posts by Daniele Ferla Post navigation Sul perchè di avere un e

    Original URL path: http://www.ilfondodelweb.it/Facebook-eliminera-il-tuo-profilo-se-lo-usi-per-pubblicizzare-la-tua-attivita/ (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Up-selling in un sito e-commerce - Il Fondo del Web
    presentare durante l acquisto di un determinato prodotto altri prodotti che potrebbero interessare a chi sta comprando in quanto associati in un modo o nell altro al prodotto principale Questa associazione non deve essere fatta in modo sprovveduto ma ben studiata mirata e soprauttto ampiamente testata sul campo Chiaramente le tecniche di up selling per un sito di vendita online sono ben diverse da quelle di un negozio in un centro commerciale in quanto non vi è comunicazione verbale tra l acquirente ed il venditore ma le possibilità di mostrare i prodotti alternativi i prodotti associati o le varianti di colore sono assolutamente alla portata di ogni piattaforma di vendita online Quando realizzate il vostro catalogo prodotti tenete quindi presente che ogni prodotto che state inserendo può essere associato ad un altro che ne invoglia all acquisto Aumenterete così la spesa media del carrello e avrete massimizzato l acquisto Marketing Web permalink About Daniele Ferla Sviluppatore di siti web ed e commerce Realizzatore di applicazioni web complesse e sistemi di gestione Progettista di strategie online attraverso social media e immagine creativa Esperto in ottimizzazione e motori di ricerca Professionista a capo di Desdinova See all posts by Daniele Ferla Post navigation Perchè il mio sito web ha poche visite Quando Content is NOT the king un caso di SEO bizzarro Lascia una risposta Annulla risposta L indirizzo email non verrà pubblicato I campi obbligatori sono contrassegnati Nome Email Sito web Commento Search for Download database Excel e MySql dei comuni geolocalizzati CAP e prefissi italiani Aggiornato a Febbraio 2016 Clicca e scarica gratis l eBook Pillole in salsa SEO Daniele Ferla Sviluppatore di siti web ed e commerce Realizzatore di applicazioni web complesse e sistemi di gestione Progettista di strategie online attraverso social media e immagine creativa Esperto in ottimizzazione

    Original URL path: http://www.ilfondodelweb.it/up-selling-in-un-sito-e-commerce/ (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Il web diviso in due - Il Fondo del Web
    offre consulenza web Offrire una consulenza significa prima di tutto proporre un servizio un servizio su misura del cliente Il cliente non è un altro dei prossimi clienti ma è il fulcro di una strategia che non parte dal consulente ma parte dal cliente stesso Il consulente non realizza solo siti web o pagine fan di Facebook il consulente è prima di tutto colui che traccia i passi di un percorso da percorrere con il cliente grazie al quale quest ultimo si sente partecipe e tenuto per mano Realizzare un sito web è solo un parte di questo servizio che include prima di tutto il capire le necessità del cliente potrebbe non aver bisogno del sito internet analizzare le strategie già attuate ed i punti deboli spiegare tutti gli strumenti a disposizione e consigliare quelli da usare rendersi disponibile come referente unico per il marketing e la pubblicità In questa categoria gli informatici con esperienza i consulenti web i collaboratori IT qualificati società di marketing specializzate Conclusioni E chiaro come i due approcci siano completamente diversi uno dall altro chi vende un prodotto fatto e finito e chi vende una strategia Dipende sempre dal target in gioco il cliente che può aver bisogno semplicemente di un sito web oppure di una spalla che segua tutto il percorso Non sta a me dire quanto nel primo caso il cliente sia semplicmente la fonte di un introito sporadico e magari di un malcontento nel secondo caso la fonte di una collaborazione duratura e proficua per entrambi E tu da che parti stai Chi vende siti web oppure chi offre consulenza Marketing Web permalink About Daniele Ferla Sviluppatore di siti web ed e commerce Realizzatore di applicazioni web complesse e sistemi di gestione Progettista di strategie online attraverso social media e immagine creativa

    Original URL path: http://www.ilfondodelweb.it/il-web-diviso-in-due/ (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Sul perchè di avere un sito web nel 2012 - Il Fondo del Web
    di te affinchè possa sentire fiducia Chiaramente è necessario essere leali e corretti in quello che si espone al pubblico e soprattutto serve essere disponibili e sempre cordiali Solo così si potrà accrescere la propria reputazione ed il proprio brand Controlla il tuo business Il web a differenza di qualsiasi altro strumento pubblicitario è monitorabile perfettamente Tramite strumenti di Web Analytics è possibile sapere chi sono i nostri potenziali clienti quante ricerche fanno su di noi cosa vogliono da dove provengono e come si muovono sul nostro sito internet Grazie a questi elementi è inoltre possibile calcolare perfettamente il Ritorno di Investimento ROI di una campagna o di una attività su internet cosa impossibile per esempio sulla spesa fatta per un cartellone pubblicitario messo in tangenziale Devi essere condivisibile Oggi le persone e quindi i tuoi potenziali clienti vivono sui social networks e li usano per condividere ciò che amano e ciò che odiano Facebook Twitter Youtube Pinterest LinkedIn sono solo alcuni dei più famosi social networks attivi In ogni caso le tue informazioni devono essere condivisibili e per farlo devono essere presenti sul web in modo facile e veloce Non avere un sito significa non essere consivisibile non essere condivisibile significa aver perso l opportunità di essere visti e referenziati Il tuo concorrente ce l ha Purtroppo è la verità Qualsiasi esso sia il tuo business ed il tuo target c è qualcun altro che vende il tuo stesso prodotto servizio che è online da parecchio tempo ed ha capito quanto il web sia importante Non chiederti quindi come fa a non sentire la crisi oppure perchè ha più clienti di te Chiediti cosa devi fare tu oggi Subito Informazioni Marketing Web permalink About Daniele Ferla Sviluppatore di siti web ed e commerce Realizzatore di applicazioni web complesse e

    Original URL path: http://www.ilfondodelweb.it/sul-perche-di-avere-un-sito-web-nel-2012/ (2016-02-18)
    Open archived version from archive



  •