web-archive-it.com » IT » K » KIWIDO.IT

Total: 668

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Kiwido.it :: CineClandestino :: 6 FILM DI PAOLO GIOLI
    riprendendo a piene mani dai progenitori della sperimentazione Duchamp e Buñuel con dadaismo e surrealismo a fare breccia tra il corpus autoriale delle sue creature senza mai però appiattire la propria indole su qualsivoglia prammatica cinematografica I sei lavori che si possono reperire nel dvd sono i seguenti elencati qui in mero ordine cronologico Tracce su tracce 1969 Anonimatografo 1972 Figure instabili nella vegetazione 1973 Finestra davanti a un albero 1989 Farfallìo 1993 e Volto sorpreso al buio 1995 È ora probabilmente il caso di operare una piccola e pur incisiva precisazione il nome di Paolo Gioli continua a essere ricordato in principal modo per la sua straordinaria esperienza fotografica Le sue Polaroid le sue ardite sperimentazioni fotografiche hanno senza dubbio rivoluzionato il senso stesso dell arte meno riconosciuto nella maggior parte dei casi è il ruolo svolto all interno della macchina cinema Questi sei lavori rappresentativi di tecniche e sperimentazioni tra le più diverse rappresentano dunque un tassello di non poco conto all interno di un percorso critico che deve necessariamente restituire a Gioli quel che è di Gioli Per quanto anacronistico possa apparire con la sua ossessiva ricerca dell origine stessa del cinema sguardo rivolto in maniera incessante al passato ai primordi di un arte di cui con ogni probabilità si è perso il motivo scatenante lo stile di Gioli è il palesamento di una delle avventure autoriali tra le più coerenti degli ultimi decenni Dall impronta di Tracce su tracce negazione stessa dell impressione fotografica a vantaggio di un segno materiale tangibile che rivendichi l esistenza dell immateriale fino alle lastre vecchie di quarant anni dai quali si ricava Volto sorpreso al buio in un operazione che è per primo Gioli a definire impossibile non vi alcun modo di assistere a uno slittamento di senso a una

    Original URL path: http://kiwido.it/stampa/dettaglio.asp?id=100 (2016-02-18)
    Open archived version from archive


  • Kiwido.it :: CineClandestino :: PAOLO GIOLI. UN CINEMA DELL'IMPRONTA
    da pratiche altre la televisione senza dubbio ma non solo lo scontro frontale con un esperienza autoriale come quella portata avanti nel corso dei decenni con coerenza da Gioli non può che risultare deflagrante Il volume a cura di Sergio Toffetti e Annamaria Licciardello si articola al di là della succitata intervista grazie alla quale riusciamo a cogliere in filigrana l istinto poetico che guida la mano e lo sguardo del cineasta attraverso una serie di interventi saggistici volti a scandagliare l universo artistico generato da Gioli si passa così da un interessante riflessione di David Bordwell sul tema della verticalità nelle opere del sessantasettenne maestro di Sarzano sviluppo anomalo rispetto all orizzontalità classica a cui ci ha abituato la storia del cinema ad acute incursioni all interno della sua filmografia attuate tanto da Jean Michel Bouhours quanto da Bruno Di Marino Questo per rimarcare qualora ce ne fosse bisogno il riconoscimento internazionale di cui ha sempre potuto godere Paolo Gioli fra tutti gli avanguardisti italiani dell epoca senza dubbio fu quello in grado di colpire con più forza l immaginario dei critici e dei cinefili stranieri E proprio sul panorama dell avanguardia italiana si sofferma Annamaria Licciardello conducendoci per mano in un percorso a tappe che prevede l inserimento del nome di Gioli il quale dopo i primi studi se n era andato a vivere a New York all interno di un microcosmo come quello dell underground nostrano che vede avvicendarsi nomi di granitica importanza quali quelli di Alberto Grifi e Piero Bargellini artisti accomunabili a Gioli per la loro insopprimibile e pervicace volontà di scardinare l ovvio rielaborare le tecniche cinematografiche e rinnovarle magari svilendole ma senza mai rinnegarne l urgenza più strettamente materiale La materia che si fa teoria esattamente come insegnato da Gioli regista e pittore

    Original URL path: http://kiwido.it/stampa/dettaglio.asp?id=99 (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Kiwido.it :: Rapporto Confidenziale :: UN CINEMA DELL'IMPRONTA - IMPRINT CINEMA
    e fotogrammi di Paolo Gioli Testi di Sergio Toffetti Giacomo Daniele Fragapane David Bordwell Dominique Païni Elena Volpato Jean Michel Bouhours Bruno Di Marino Keith Sanborn Nico Stringa Annamaria Licciardello DVD 6 FILM DI PAOLO GIOLI Tracce di tracce 1969 Anonimatografo 1972 Figure instabili nella vegetazione 1973 Finestra davanti a un albero 1989 Farfallio 1993 Volto sorpreso al buio 1995 DVD EXTRA Anonimografie Galleria fotografica di Paolo Gioli Paolo Gioli intervista a Giacomo Daniele Fragapane ACQUISTA ONLINE lafeltrinelli it hfdistribuzione it cinemalibri it Il DVD VOLTO SORPRESO AL BUIO 1995 film interessantissimo e inquietante straordinario dal punto di vista del rapporto soprattutto tra cinema e fotografia in cui Gioli illumina delle lastre fotografiche con una luce molto radente per fare uscire la materia dell immagine ne fa uscire l emulsione i graffi sull emulsione e il segno del ritocco che trasforma questi volti in dei volti mostruosi che emergono dal buio riprendendoli poi fotogramma per fotogramma Questo lavorare sulla materia dell immagine sull emulsione ma anche sulla traccia sulla traccia grafica sulla traccia pittorica viene isolato al suo stato più puro nel film che apre e introduce il percorso TRACCE DI TRACCE 1969 in cui Gioli cancella dalla pellicola qualunque elemento referenziale rappresentativo Non c è più l immagine c è solo la traccia della traccia che può essere traccia fisica segno impronta nel senso più fotografico del termine Gioli sviluppa il tema delle origini dell origine dell immagine e dell origine del mezzo in una serie di film forse il più importante il più complesso di questi è FINESTRA DAVANTI A UN ALBERO 1989 film dedicato al pioniere della fotografia delle origini Fox Talbot dedicato e sviluppato a partire dai suoi materiali originali Gioli lavora da immagini pubblicate non dagli originali ma da fotografie il cui percorso finale è

    Original URL path: http://kiwido.it/stampa/dettaglio.asp?id=95 (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Kiwido.it :: e-zine :: PAOLO GIOLI UN CINEMA DELL'IMPRONTA
    quarant anni uno sperimentatore instancabile e solitario Maggiormente conosciuto per la sua attività fotografica sta ricevendo crescente attenzione anche per il suo cinema in modo particolare negli Stati Uniti I film presentati in questa occasione attraversano i quattro decenni dell attività dell artista dalla sua prima opera Commutazioni con mutazione 1969 fino alle ultime produzioni 2009 in un viaggio le cui tappe sono connesse da improvvisi ritorni e stratificazioni Un cinema difficile da collocare punto di intersezione di forme e discorsi sull immagine e un cinema molto personale vissuto e realizzato nella libertà di un laboratorio casalingo in cui come un moderno alchimista Gioli manomette le macchine da presa le ibrida le spinge oltre le loro programmate funzioni e possibilità in un rapporto fisico con la tecnica che innesta una forte dimensione performativa nell atto cinematografico La giornata prevede alle ore 19 00 un incontro con alcuni studiosi del cinema di Gioli Adriano Aprà Bruno Di Marino Giacomo Daniele Fragapane Enrico Ghezzi e Italo Moscati Durante l incontro sarà presentato il primo volume dvd interamente dedicato al suo cinema Paolo Gioli Un cinema dell impronta a cura di Sergio Toffetti e Annamaria Licciardello edito dal Centro Sperimentale di Cinematografia e

    Original URL path: http://kiwido.it/stampa/dettaglio.asp?id=86 (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Kiwido.it :: Report On Line :: PAOLO GIOLI, UN CINEMA DELL'IMPRONTA
    in modo particolare negli Stati Uniti I film presentati in questa occasione attraversano i quattro decenni dell attività dell artista dalla sua prima opera Commutazioni con mutazione 1969 fino alle ultime produzioni 2009 in un viaggio le cui tappe sono connesse da improvvisi ritorni e stratificazioni Un cinema difficile da collocare punto di intersezione di forme e discorsi sull immagine e un cinema molto personale vissuto e realizzato nella libertà

    Original URL path: http://kiwido.it/stampa/dettaglio.asp?id=80 (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Kiwido.it :: Sentieri Selvaggi :: PAOLO GIOLI UN CINEMA DELL'IMPRONTA
    quarant anni uno sperimentatore instancabile e solitario Maggiormente conosciuto per la sua attività fotografica sta ricevendo crescente attenzione anche per il suo cinema in modo particolare negli Stati Uniti I film presentati in questa occasione attraversano i quattro decenni dell attività dell artista dalla sua prima opera Commutazioni con mutazione 1969 fino alle ultime produzioni 2009 in un viaggio le cui tappe sono connesse da improvvisi ritorni e stratificazioni Un cinema difficile da collocare punto di intersezione di forme e discorsi sull immagine e un cinema molto personale vissuto e realizzato nella libertà di un laboratorio casalingo in cui come un moderno alchimista Gioli manomette le macchine da presa le ibrida le spinge oltre le loro programmate funzioni e possibilità in un rapporto fisico con la tecnica che innesta una forte dimensione performativa nell atto cinematografico La giornata prevede alle ore 19 00 un incontro con alcuni studiosi del cinema di Gioli Adriano Aprà Bruno Di Marino Giacomo Daniele Fragapane Enrico Ghezzi e Italo Moscati Durante l incontro sarà presentato il primo volume dvd interamente dedicato al suo cinema Paolo Gioli Un cinema dell impronta a cura di Sergio Toffetti e Annamaria Licciardello edito dal Centro Sperimentale di Cinematografia e

    Original URL path: http://kiwido.it/stampa/dettaglio.asp?id=96 (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Kiwido.it :: CineBlog.it di Italo Moscati :: PAOLO GIOLI: UN CINEMA FATTO CON LA TESTA
    la macchina cinema dalla pellicola che strapazza in mille modi diversi a suo talento alla macchina da presa e a ogni altro mezzo tecnico per il film che a Gioli tecnico non risulta anzi e lo porta in una magica inventiva dimensione di opera d arte Devo dire che mi sento molto coinvolto in questa iniziativa che mi ha riportato alla memoria tempi seconda parte degli anni Sessanta e anni Settanta e Ottanta in cui la ricerca era pane di tutti i giorni per tanti giovani a caccia non solo di novità ma di senso nella passione per il cinema e la ideazione di forme inedite Forme capaci di rendere la voglia di mangiare il tempo presente e preparare pasti d arte per il futuro L artista e non regista Gioli ha fatto piccoli film che fin dal titolo annunciano un ansia che si traduce in proposte di grande ambizione ma senza spocchia senza presunzione con grazia e misura Tracce di tracce Finestra davanti a un albero Farfallio Volto sorpreso al buio 1973 Sono film che non hanno trama e che non si possono descrivere come siamo abituati a fare per le pellicole che giocano il cinema solo sul tavolo

    Original URL path: http://kiwido.it/stampa/dettaglio.asp?id=79 (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Kiwido.it :: ArcPhoto :: PAOLO GIOLI. UN CINEMA DELL'IMPRONTA
    informazioni contatti STAMPA Download 09 11 27Arcphoto ArcPhoto PAOLO GIOLI UN CINEMA DELL IMPRONTA 27 11 2009 Il 29 novembre 2009 ore 1722 30 presso il cinema Trevi in Vicolo del Puttarello 25 Fontana di Trevi Roma la Cineteca Nazionale dedica una giornata a Paolo Gioli Fotografo cineasta e pittore Gioli è da quarant anni uno sperimentatore instancabile e solitario Maggiormente conosciuto per la sua attività fotografica sta ricevendo crescente attenzione anche per il suo cinema in modo particolare negli Stati Uniti I film presentati in questa occasione attraversano i quattro decenni dell attività dell artista dalla sua prima opera Commutazioni con mutazione 1969 fino alle ultime produzioni 2009 in un viaggio le cui tappe sono connesse da improvvisi ritorni e stratificazioni Un cinema difficile da collocare punto di intersezione di forme e discorsi sull immagine e un cinema molto personale vissuto e realizzato nella libertà di un laboratorio casalingo in cui come un moderno alchimista Gioli manomette le macchine da presa le ibrida le spinge oltre le loro programmate funzioni e possibilità in un rapporto fisico con la tecnica che innesta una forte dimensione performativa nell atto cinematografico La giornata prevede alle ore 19 un incontro con alcuni studiosi

    Original URL path: http://kiwido.it/stampa/dettaglio.asp?id=81 (2016-02-18)
    Open archived version from archive



  •