web-archive-it.com » IT » L » LEGAMBIENTEFVG.IT

Total: 413

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Legambiente FVG - Onlus
    Su questo sito si usano i cookies Navigandolo li accetti Ho capito Approfondisci Invia ad un amico Chiudi finestra Email a Il tuo nome La tua email Oggetto Invia Annulla

    Original URL path: http://cms.legambientefvg.it/component/mailto/?tmpl=component&template=ja_purity_ii&link=2a314dba5ea36d8934ea9e7018a31236fd70e26c (2016-04-29)
    Open archived version from archive


  • Legambiente FVG - Onlus - 10 sfumature di verde - ciclo di escursioni
    questa ricorrenza centinaia di fedeli da tutti i paesi della Carnia salgono dal fondovalle recando le croci delle varie chiese inghirlandate con nastri colorati offerti dalle spose il giorno delle loro nozze per rendere omaggio alla Pieve matrice L antica Pieve di S Pietro autentico scrigno d arte sorge su un colle sopra Zuglio e offre uno splendido panorama Con un itinerario più breve rispetto a quello che sale da Zuglio ma ugualmente suggestivo raggiungeremo la località partendo dal paese di Sezza Alle 10 30 è previsto l inizio della cerimonia presso il Plan da vincule Dalle 12 avremo la possibilità di apprezzare la gastronomia locale e i famosi cjarsons di Fielis Rientrati a Sezza è previsto il trasferimento in auto verso Cazzaso Fusea e l ltopiano di Curiedi dove alle 14 30 inizierà la visita guidata del Biotopo delle Torbiere di Curiedi un area protetta istituita dalla Regione nel 1998 che propone in questo periodo la fioritura di numerose specie protette Saremo accompagnati dal dott Fabio Troiero La conclusione è prevista per le ore 16 30 RITROVO Tolmezzo ore 9 00 presso il parcheggio della Piscina Comunale via Val di Gorto LUOGO da Sezza a Zuglio e poi da Cazzaso a Fusea a Curiedi LIVELLO Escursionistico DURATA 3 ore 2 PRANZO AL SACCO SI DISLIVELLO 300m 50m GUIDA Fabio Troiero CONTATTO Marco Lepre 327 3505829 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots È necessario abilitare JavaScript per vederlo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots È necessario abilitare JavaScript per vederlo QUOTA DI PARTECIPAZIONE I minori di 12 anni partecipano gratuitamente 5 non soci 3 soci Questo indirizzo email è protetto dagli spambots È necessario abilitare JavaScript per vederlo PRENOTAZIONE MAGGIO DOMENICA 24 MAGGIO IL CONFINE TRINCERATO DESCRIZIONE Sul crinale inondato di sole i resti delle trincee della prima guerra mondiale La terza linea di difesa italiana contro l avanzata degli austro germanici del 1917 Facile passeggiata che si sviluppa sull altopiano del monte Kolovrat tra quota 956 m s l m del Passo Solarie in prossimità del Rifugio Solarie dove è possibile lasciare l auto e quota 1130 m del Monte Piatto Si seguono quindi i sentieri del museo all aperto passando dal Passo Zagradan quota 1042 m s l m al Monte Klabuk dove sono collocate le postazioni di difesa italiane perfettamente conservate e ristrutturate al vicino Monte Piatto dove sono ancora visibili postazioni di artiglieria e ruderi di alcuni edifici Al termine sarà possibile sostare presso il Rifugio Passo Solarie per rifocillarsi di prelibatezze locali dopo la bella camminata RITROVO Solarie ore 9 30 LUOGO Colovrat LIVELLO Facile DURATA 4 ore PRANZO AL SACCO SI RISTORO SI Rifugio Solarie DISLIVELLO 250 m GUIDA Stefania Gentili 3334374335 CONTATTO QUOTA DI PARTECIPAZIONE I minori di 12 anni partecipano gratuitamente 5 non soci 3 soci APRILE DOMENICA 26 APRILE SUI SENTIERI DEI PARTIGIANI DESCRIZIONE A 70 anni dalla Liberazione l escursione vuole ricordare i protagonisti che diedero vita alla straordinaria esperienza della Zona Libera della Carnia e coloro che li aiutarono nel duro e difficile inverno del 1944 45 Verranno così percorsi alcuni degli itinerari che dal fondovalle conducevano ad uno dei rifugi più sicuri dove oggi alcune famiglie dedite all agricoltura e all allevamento vivono tutto l anno non senza sopportare disagi dando un esempio di perfetta gestione del territorio sia estetica che etica APPROFONDIMENTO IN ALLEGATO RITROVO Raveo 9 30 parcheggio della zona artigianale all inizio del paese LUOGO Raveo Pani Feltrone LIVELLO turistico escursionistico DURATA breve 4 ore lungo 7 ore PRANZO AL SACCO SI RISTORO NO DISLIVELLO breve 580m lungo 780 m GUIDA Marco Lepre CONTATTO Marco Lepre 327 3505829 QUOTA DI PARTECIPAZIONE I minori di 12 anni partecipano gratuitamente 5 non soci 3 soci In caso di cattivo tempo l escursione verrà recuperata in data da destinarsi DOMENICA 10 MAGGIO PROFUMO DI NARCISI SUL MONTE CUARNAN DESCRIZIONE Il monte Cuarnan è uno dei primi rilievi montuosi che si incontrano arrivando dalla pianura dalla sua cima a 1372 m sul livello del mare si ammira uno splendido panorama che spazia dal Tricorno la montagna più alta delle Alpi Giulie alla linea di costa che nelle giornate limpide si vede scintillare verso sud al fiume Tagliamento e alle Prealpi Carniche e Giulie La particolarità dell escursione è data dalla magnifica fioritura di narcisi selvatici e asfodeli che abbelliscono e profumano i prati in quota nel mese di maggio RITROVO Piazza di Artegna 9 00 LUOGO Monte Cuarnan Prealpi Giulie LIVELLO Escursionistico DURATA 7 ore PRANZO AL SACCO SI DISLIVELLO 750 m GUIDA Anna Carpanelli 371 1225466 CONTATTO Sandro Di Bernardo 348 7046312 QUOTA DI PARTECIPAZIONE I minori di 12 anni partecipano gratuitamente 10 non soci 8 soci GIUGNO DOMENICA 7 GIUGNO NEL CUORE DELLE VALLI DESCRIZIONE Ci si addentra lungo le stradine in salita del paese di Topolò piccola frazione del comune di Grimacco adagiata su un ripido pendio L acciottolato collega tra loro suggestive costruzioni in pietra tipiche dell architettura locale piccole piazzette dai muri colorati e giardini che si aprono su un panorama a nido d aquila Ogni angolo del paese in estate si anima di artisti e avventori che seguono la manifestazione di arte e comunicazione Stazione Topolò Postaja Topolove conosciuta ormai a livello internazionale Si esce dalle case di pietra e si inizia la salita alla ricerca delle tracce degli antichi sentieri percorsi dagli abitanti del paese per salire agli orti terrazzati e ai pascoli Con l immaginazione si può cercare di cancellare il bosco misto e giovane che ricopre attualmente il versante del Monte S Martino e si può pensare di percorrere il sentiero tra prati e pascoli sfalciati in battuta di sole utilizzati per l allevamento e la pastorizia Lungo il sentiero la presenza degli imponenti guardiani degli attuali boschi i castagni lasciati crescere negli antichi pascoli per garantire ombra e castagne da raccogliere Ci si ritrova immersi in una delle poche splendide faggete della zona fino a raggiungere la cima del Monte S Martino 980 m s l m

    Original URL path: http://cms.legambientefvg.it/temi/campagne/1189-10-sfumature-di-verde.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Legambiente FVG - Onlus - Una rete volontaria per il paesaggio
    particolare coinvolgendo i Comuni sulla base di una convenzione e di un finanziamento nella raccolta di informazioni utili al Piano mettendo in rete a disposizione di tutti una piattaforma informatica progettata e gestita dall Università di Udine denominata Archivio partecipato che ha lo scopo di raccogliere tramite la diretta partecipazione dei cittadini informazioni relative al paesaggio locale Hanno stipulato la convenzione con la Regione 100 Comuni su 216 l adesione è volontaria ma tra questi non ci sono i Comuni dell area gemonese tranne Venzone che si è coordinato con i Comuni inclusi nel Parco delle Prealpi Giulie e Artegna che ha attivato varie iniziative in tema di Piano Paesaggistico con la popolazione e le associazioni locali Partecipare sarebbe stata un occasione importante per iniziare a costruire e diffondere interesse e sensibilità sul tema del paesaggio affinché l argomento non sia prerogativa degli addetti ai lavori anche per quanto riguarda il nostro territorio Per questo motivo un gruppo di associazioni del Gemonese ha ritenuto di impegnarsi a diffondere la conoscenza e l uso dello strumento dell Archivio partecipato e a favorire una discussione dal basso sul concetto di paesaggio e sulle opportunità di una sua tutela attiva Considerando che sono presenti nel Gemonese molte altre associazioni che hanno come interesse principale il territorio e la sua valorizzazione si intende verificare la possibilità di mettere in relazione le conoscenze e i saperi peculiari di ogni singola associazione coordinandoli in un progetto finalizzato a diffondere la conoscenza e l utilizzo dell Archivio partecipato affinché possa diventare effettivamente uno strumento partecipato interpretare e indirizzare le segnalazioni potenziandone il risultato e soprattutto la ricaduta positiva sul territorio locale avviare la costituzione di una rete volontaria che diventi attiva sul tema del paesaggio costituire un riferimento utile e credibile per le Amministrazioni comunali e per

    Original URL path: http://cms.legambientefvg.it/il-circolo-gemonese/1431-una-rete-volontaria-per-il-paesaggio.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Legambiente FVG - Onlus
    Su questo sito si usano i cookies Navigandolo li accetti Ho capito Approfondisci Invia ad un amico Chiudi finestra Email a Il tuo nome La tua email Oggetto Invia Annulla

    Original URL path: http://cms.legambientefvg.it/component/mailto/?tmpl=component&template=ja_purity_ii&link=48584815a69dd86168a09adc6a8079795965a4c0 (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Legambiente FVG - Onlus - Una bella, grossa, gatta da pelare
    parere positivo di VIA l opera quindi non viene autorizzata e si pone l obbligo di demolizione di quanto finora realizzato effettuare una procedura di VIA completa dell opera proposta senza sconti palesi od occulti motivati dalla sua parziale realizzazione e valutare oggi le caratteristiche dell opera stessa e le eventuali alternative con riferimento alle conoscenze ambientali e tecnologiche attuali e in particolare al quadro programmatico del 2015 2016 palesemente differente da quello del 2008 Legambiente FVG ritiene che logicamente e anche giuridicamente la strada da percorrere sia la seconda Per quanto riguarda la VIA del 2008 Legambiente FVG evidenziò come le alternative allora presentate da Terna fossero del tutto insufficienti sia per la carenza di valutazioni sulle caratteristiche di un possibile interramento sia perché già allora non venne considerata l opzione ZERO ovvero la possibilità di dare soluzioni diverse e integrate all esistente assetto delle reti e alla loro funzione 1 garantire stabilità alla fornitura del sistema di utenze regionali e 2 sostenere le crescenti o supposte tali importazioni di energia dalla Slovenia e attraverso essa da altri paesi dell est Europeo Tali carenze si ripresentano nel Quadro Programmatico del SIA del 2015 benché siano passati quasi 10 anni e siano mutate profondamente sia le condizioni dell assetto del mercato elettrico sia le tecnologie per la realizzazione di linee interrate in AAT in corrente continua proposte tra l altro dalla stessa Terna in almeno 2 progetti molto affini al progetto Redipuglia Udine Ovest l elettrodotto transfrontaliero sottomarino e interrato Divaccia Slo Salgareda Treviso da ben 1 000 MW di potenza e 500 kV di tensione in corrente continua l elettrodotto transfrontaliero tra Piemonte Piossasco e Francia Grande Ile lungo l autostrada della Val di Susa anch esso in c c AAT Si fa notare come il primo dei 2 progetti citati se realizzato risolverebbe da solo brillantemente ogni necessità di aumento dei flussi di import export destinati al resto d Italia Per quanto concerne lo sviluppo delle Fonti Energetiche Rinnovabili FER NON PROGRAMMABILI che tanto preoccupano Terna a leggere i vari Piani di Sviluppo finora non hanno provocato apprezzabili disfunzioni per gli Utenti della Regione Inoltre le ormai famose smart grids non sono menzionate e in effetti non sono di competenza di Terna quelle in bassa e media tensione ma sono cruciali per la gestione della produzione distribuita da FER prima che i transitori interessino il sistema nazionale in AT e AAT Persino Terna a fronte dei problemi sorti in meridione ha già iniziato a installare gruppi di accumulatori per la gestione dei transitori Pertanto Legambiente FVG propone come prima soluzione il revamping ammodernamento e potenziamento delle linee esistenti 132 e 220 kV e la realizzazione come già previsto della Divaccia Salgareda non ravvisando la necessità del nuovo collegamento aereo a 380 kV in doppia terna tra Redipuglia e Udine Ovest Qualora permanesse per i motivi più diversi la volontà di realizzare una nuova linea di trasporto elettrico ad alta capacità tra Redipuglia e Udine Ovest adesso vi sono

    Original URL path: http://cms.legambientefvg.it/temi/energia/1433-una-bella,-grossa,-gatta-da-pelare.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Legambiente FVG - Onlus
    Su questo sito si usano i cookies Navigandolo li accetti Ho capito Approfondisci Invia ad un amico Chiudi finestra Email a Il tuo nome La tua email Oggetto Invia Annulla

    Original URL path: http://cms.legambientefvg.it/component/mailto/?tmpl=component&template=ja_purity_ii&link=b374d55fa1450138580a27ddb93c152d56156bb5 (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Legambiente FVG - Onlus - Vota SÌ per fermare le trivelle
    banchetti informativi sul referendum che saranno collocati nelle zone centrali di Trieste a partire da venerdì 1 aprile Sabato 9 aprile pomeriggio inoltre si terrà in piazza della Borsa un concerto con la partecipazione di vari gruppi musicali triestini Diverse iniziative sono previste a Monfalcone Gorizia Udine Pordenone e in altre località della regione a cura delle associazioni aderenti al Comitato regionale Si vota soltanto domenica 17 aprile dalle 7 alle 23 muniti di tessera elettorale e di un documento di identità NOTA 11 APRILE 2016 Alla conferenza stampa dell 11 04 2014 erano presenti per il Comitato Legambiente FVG Sandro Cargnelutti Climazione Marisa Duca Italia Nostra Gabriele Cragnolini e LIPU Elisa Tomat per il Parlamento Serena Pellegrino Gianna Malisani Carlo Pegorer Walter Rizzetto per il Consiglio Regionale FVG Ilaria Dal Zovo Comunicato stampa 11 aprile 2016 ANCHE IN FRIULI VENEZIA GIULIA RAPPRESENTANTI DELLA SOCIETÀ CIVILE DELL ECONOMIA E DELLA POLITICA INVITANO A VOTARE SI AL REFERENDUM DEL 17 APRILE Oltre 30 associazioni ambientaliste sportive ricreative culturali si sono unite nel Comitato regionale FVG Vota Sì per fermare le trivelle ma ci sono anche la CIA Confederazione Italiana Agricoltori l AIAB Libera e si dichiarano per il Sì anche molti esponenti della politica sia della maggioranza sia dell opposizione Sandro Cargnelutti intervenendo lunedì 11 aprile alla conferenza stampa indetta a Udine per spiegare le ragioni del sì quale rappresentante del Comitato regionale ha ribadito che col nostro voto al referendum possiamo dare un segnale chiaro e inequivocabile sulla politica energetica che vogliamo Partecipare al referendum non significa solo voler porre un limite alla durata delle concessioni di ricerca ed estrazione di petrolio e gas entro le 12 miglia vuol dire indicare quale futuro desideriamo per i cittadini e i territori di questo Paese vuol dire spingere verso un futuro pulito libero dalle pastoie dell illegalità dei rischi e dell inquinamento che caratterizzano la filiera del petrolio E inoltre vuole dire valorizzare uno dei pochi strumenti di democrazia quale il voto referendario di cui i cittadini ancora dispongono Per tutti questi motivi invitiamo tutti i cittadini ad andare a votare e a votare Sì Affinché il nostro Paese prenda con decisione la strada che ci porti fuori delle vecchie fonti fossili innovi il nostro sistema produttivo combatta con coerenza l inquinamento e la febbre del Pianeta rispettando gli impegni che il Governo ha preso alla COP21 di Parigi a fine 2015 per dire SÌ all unico futuro che l Italia merita rinnovabile pulito e giusto Il SÌ chiede il ripristino della norma precedente alla Legge di Stabilità 2016 che già prevedeva una scadenza temporale per ogni concessione di petrolio e gas in mare entro le 12 miglia dalla costa Il sì vuole cancellare il privilegio portato dalla Legge di Stabilità 2016 nessuna concessione di un bene dello Stato può essere affidata a un privato senza limiti di tempo come prevede anche la normativa comunitaria Già da queste prime ragioni si evince quanto le scelte ambientali siano profondamente e strettamente intrecciate con

    Original URL path: http://cms.legambientefvg.it/temi/energia/1397-vota-s%C3%AC-per-fermare-le-trivelle.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Legambiente FVG - Onlus
    Su questo sito si usano i cookies Navigandolo li accetti Ho capito Approfondisci Invia ad un amico Chiudi finestra Email a Il tuo nome La tua email Oggetto Invia Annulla

    Original URL path: http://cms.legambientefvg.it/component/mailto/?tmpl=component&template=ja_purity_ii&link=390ba155345fa5569229b340fafbe6d2e71567f6 (2016-04-29)
    Open archived version from archive



  •