web-archive-it.com » IT » M » MERALSPA.IT

Total: 388

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Meral Spa :: Sistemi per serramenti in alluminio :: - Giornata della collera: la protesta del mondo dell'edilizia
    ha rivolto un ultimo appello alla classe politica perché trasformi le istanze del settore in concrete e rapide azioni e provvedimenti legislativi A La Giornata della Collera sono intervenuti diversi esponenti del mondo politico e istituzionale Umberto Ambrosoli Nichi Vendola Carlo Dell Aringa Gian Luca Galletti Maurizio Lupi Oscar Giannino Roberto Maroni Giuliano Pisapia Guido Podestà e in collegamento telefonico il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi Occorre far ripartire il settore per far ripartire il Paese e quindi bisogna liberare le risorse disponibili bloccate da una burocrazia soffocante e da regole disincentivanti come il Patto di stabilità interno valorizzare la qualità italiana del prodotto edilizio accentuandone il valore di sostenibilità ambientale attrarre investimenti privati ridefinendo politiche fiscali che oggi deprimono l investimento immobiliare rispetto a quello mobiliare e colpiscono maggiormente i processi di trasformazione e rigenerazione urbana ridare equità ai contratti dando certezza ai tempi di pagamento riportare le banche al loro storico ruolo di partner degli operatori e delle famiglie definire una moderna politica industriale basata su credibilità trasparenza garanzie reali qualificazione merito professionalità I numeri della crisi La crisi economico finanziaria sta trascinando il settore delle costruzioni un industria motore dell intero sistema economico nella recessione più grave dal dopoguerra Sono necessarie una politica industriale nel medio lungo periodo e misure strutturali in grado di invertire le tendenze in atto con risposte alla domanda abitativa infrastrutturale e di qualità urbana per stimolare la crescita duratura del Paese Tra il 2008 e il 2012 il settore ha perso il 26 in termini reali di produzione ovvero 43 miliardi di euro Dalla fine del 2009 40 000 imprese hanno chiuso e moltissime sono sull orlo della chiusura o del fallimento Nel 2012 gli investimenti in costruzioni registrano una flessione del 7 6 in termini reali e a fine 2013 il settore delle costruzioni avrà perso in 6 anni circa il 30 degli investimenti Soffrono tutti i comparti dalla produzione di nuove abitazioni che in questi sei anni dal 2008 al 2013 avrà perso il 54 2 all edilizia non residenziale privata che segna già una riduzione del 31 6 alle opere pubbliche che registrano una caduta del 42 9 Gli effetti sulle imprese e sull occupazione sono pesantissimi le costruzioni hanno perso dall inizio della crisi a oggi 360 000 posti di lavoro La perdita occupazionale supera i 550 000 se si considerano anche i settori collegati senza tener conto degli studi professionali costretti a ridurre i collaboratori Perché Milano E stata scelta Milano perché ospiterà l Esposizione Universale del 2015 e sarà quindi la vetrina del nostro Paese in tutto il mondo perché qui ha sede la maggior parte delle imprese della filiera delle costruzioni e degli studi professionali perché qui è concentrato il più alto numero di lavoratori delle costruzioni perché in questo territorio è il motore economico del Paese Milano città da sempre motore e avanguardia del Paese può e deve un esempio positivo e virtuoso di capacità di visione strategica di cultura della trasformazione della qualificazione

    Original URL path: http://www.meralspa.it/item/303-giornata-della-collera-la-protesta-del-mondo-dell-edilizia (2016-04-29)
    Open archived version from archive


  • Meral Spa :: Sistemi per serramenti in alluminio :: - Certificazione Energetica: ancora lontani dall'assimilazione
    91 CE Che vi sia un notevole ritardo nel far assimilare e comprendere ai cittadini italiani l importanza di tale adempimento obbligatorio dal 1 gennaio 2012 nei casi di vendita o di affitto lo dimostra anche un analisi di Immobiliare it ad un anno dall entrata in vigore della norma solo il 53 degli annunci di vendita e appena il 37 di quelli in affitto è in regola L attestato di classificazione energetica Ace è uno strumento di trasparenza per il consumatore perché offre la possibilità di conoscere prima ancora di acquistare l immobile quanto incideranno i consumi energetici nella gestione dell immobile Ma sembrerebbe che sono in pochi a saperlo E poi manca una concreta sanzione in caso di mancanza dell attestato Come abbiamo detto sopra e come emerge anche dall indagine per evitare i costi della perizia si ricorreva ad un autocertificazione in classe G con l intento di classificare realmente l immobile solo all atto del rogito Questo è espressione di una forte resistenza da parte dei proprietari che scoraggiati dai lunghi tempi di vendita sono disposti a spendere solo dopo aver trovato l acquirente afferma Carlo Giordano amministratore delegato di Immobiliare it Sugli oltre 60 000 annunci in mano ai privati presi in considerazione nell analisi solo l 11 ha una certificazione valida La percentuale sale al 46 per gli annunci gestiti da agenzie immobiliari indipendenti al 58 per quelli gestiti da intermediari affiliati a grandi gruppi dotati di sistemi di certificazione dalle sedi centrali e addirittura al 97 per quelli proposti direttamente dai costruttori per i quali però la certificazione energetica è un obbligo fin dalla fase progettuale L Ace viene redatto a seguito dell analisi degli indici di prestazione energetica del sistema di raffrescamento di riscaldamento e di produzione di acqua dell immobile in breve un edificio classificato in buona classe energetica A A e B avrà elevata efficienza energetica e consumi più bassi uno in classe G sarà molto più energivoro e comporta quindi costi di gestione più alti La certificazione è la chiave anche per superare lo stato di arretratezza energetica dei nostri edifici che è testimoniato dal fatto che considerando solamente gli immobili provvisti di Ace appena il 30 si trova nelle tre migliori classi energetiche Dall analisi di Immobiliare it si nota come la percentuale di annunci con certificazione valida sia molto diversa da Nord a Sud Il Trentino Alto Adige può vantare ben l 80 di unità immobiliari certificate a seguire si trovano il Veneto 62 la Valle d Aosta 58 e la Lombardia 57 agli ultimi posti di questa classifica la Puglia 24 la Sicilia 23 e la Basilicata dove hanno un documento valido di attestazione dei consumi appena il 19 delle proposte Se guardiamo alla domanda continua Carlo Giordano si notano alcune incongruenze Il 24 di cerca un immobile in vendita o affitto lo fa filtrando gli annunci in base alla classe energetica ma spesso le attese non sono corrispondenti alla realtà italiana Il 59 dei potenziali

    Original URL path: http://www.meralspa.it/item/300-certificazione-energetica-ancora-lontani-dall-assimilazione (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Meral Spa :: Sistemi per serramenti in alluminio :: - Manutenzione Edifici Pubblici: 15 bandi regionali per 380 milioni
    manutentivi sugli immobili in uso alle Amministrazioni dello Stato 15 bandi di gara regionali per 280 milioni di euro Pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale Serie Speciale V n 7 del 16 gennaio 2013 i bandi sono riferiti agli ambiti territoriali di ciascuna Direzione Regionale dell Agenzia del Demanio per un totale di 15 bandi suddivisi in 63 lotti per 383 operatori Il valore complessivo dei bandi è pari a 280 milioni e 798 mila euro i valori dei singoli bandi si basano su una parametrizzazione con interventi manutentivi realizzati nell ultimo anno Il termine concesso agli interessati per presentare la candidatura e inviare le offerte è fissato alle ore 12 00 del 25 febbraio 2013 presso le sedi delle competenti Direzioni Regionali Manutenzione di oltre 30 mila edifici pubblici È prevista la manutenzione di 30 427 immobili pubblici di cui 23 505 sono di proprietà pubblica e 6 922 di proprietà privata ma concessi in locazione passiva alla PA Gli interventi previsti Gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria previsti nel Piano comprendono circa 40 voci tra le quali per esempio indagini sulla struttura degli edifici opere di protezione termica e acustica consolidamenti scavi intonaci controsoffitti demolizioni bonifiche opere murarie impermeabilizzazioni fonte casaeclima com Letto 956 volte Tweet Etichettato sotto edilizia ristrutturazioni efficienza energetica Articoli correlati da tag Prestazioni energetiche degli edifici e Ape alcune Regioni hanno già legiferato Detrazioni 65 anche per gli edifici non strumentali all attività aziendale Costruzioni sale l indice di fiducia delle aziende Altro in questa categoria Detrazioni del 50 anche per il fotovoltaico 26 azioni per lo sviluppo delle rinnovabili Torna in alto Area Riservata Nome utente Password Ricordami Password dimenticata Nome utente dimenticato Registrati Rimani in contatto Grazie per esserti registrato Controlla la tua posta in arrivo e conferma la registrazione alla newsletter Indirizzo

    Original URL path: http://www.meralspa.it/item/297-manutenzione-edifici-pubblici-15-bandi-regionali-per-380-milioni (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Meral Spa :: Sistemi per serramenti in alluminio :: - Risparmio energetico e incentivi elementi chiave per gli investimenti in edilizia
    ne riconoscono il ritorno finanziario dichiara Dave Myers presidente di Johnson controls divisione building efficiency L elemento fondamentale nel settore del real estate commerciale una volta era la posizione oggi si tratta di efficienza e posizione Secondo Myers quasi il 75 degli edifici commerciali in Europa sono stati costruiti oltre 20 anni fa ed hanno bisogno di miglioramenti dal punto di vista energetico Proprietari e gestori aggiunge guardano alla politica per abbattere i costi delle riqualificazioni con incentivi e rimborsi In testa alla classifica degli investimenti troviamo i Paesi in sviluppo l 81 in Cina e il 74 in India prevedono di aumentare i propri investimenti in efficienza energetica o in rinnovabili Per l Europa solo il 39 ha in progetto maggiori investimenti per i prossimi 12 mesi Gli interventi più diffusi in efficienza energetica in edilizia sono quelli dedicati all illuminazione agli impianti e ai controlli di riscaldamento e condizionamento e all efficienza idrica Le tecnologie che avranno maggiore diffusione nel mercato nei prossimi 10 anni dovrebbero essere quelle legate all illuminazione 29 al fotovoltaico 25 e materiali da costruzione innovativi 23 L interesse per l efficienza energetica in Europa si afferma nello studio è salito del 15 rispetto all anno precedente Per il 79 la gestione dell energia è molto o estremamente importante per le loro imprese erano il 61 nel 2011 Il Paese maggiormente interessato è il Regno Unito Fonte ansa it Letto 883 volte Tweet Etichettato sotto risparmio energetico edilizia green economy Articoli correlati da tag Prestazioni energetiche degli edifici e Ape alcune Regioni hanno già legiferato Rinnovabili tra 5 anni rappresenteranno la principale fonte di crescita di energia Aumentano i Comuni che installano fotovoltaico I dati nel rapporto Legambiente Comuni Rinnovabili Altro in questa categoria GBC al convegno sui protocolli di sostenibilità presso UNISA Meral

    Original URL path: http://www.meralspa.it/item/213-risparmio-energetico-e-incentivi-elementi-chiave-per-gli-investimenti-in-edilizia (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Meral Spa :: Sistemi per serramenti in alluminio :: - Maniglioni antipanico: entro il 18 febbraio sostituire i non marcati CE
    relative all installazione ed alla manutenzione dei dispositivi per l apertura delle porte installate lungo le vie d esodo relativamente alla sicurezza in caso d incendio Gazzetta Ufficiale Serie Gen n 271 del 18 11 2004 definisce i criteri da seguire per la scelta dei dispositivi di apertura manuale delle porte installate lungo le vie di esodo nelle attività soggette al controllo dei Vigili del Fuoco ai fini del rilascio del CPI Certificato Prevenzione Incendi quando ne sia prevista l installazione I dispositivi devono essere conformi alle norme UNI EN 179 o UNI EN 1125 o ad altre equivalenti Dunque i dispositivi non muniti di marcatura CE già installati nelle attività sopra citate sono sostituiti a cura del titolare in caso di rottura del dispositivo o sostituzione della porta o modifiche dell attività che comportino un alterazione peggiorativa delle vie di esodo o entrosei anni dalla data di entrata in vigore del succitato D M In definitiva entro il 18 febbraio 2013 tutti i maniglioni antipanico dovranno essere marcati CE Letto 823 volte Tweet Etichettato sotto edilizia ristrutturazioni Marcatura CE Articoli correlati da tag Prestazioni energetiche degli edifici e Ape alcune Regioni hanno già legiferato Costruzioni sale l indice di fiducia delle aziende Piccoli Condomini detrazioni solo con codice fiscale Altro in questa categoria Conto Energia Termico pronti i nuovi incentivi L UE spinge per armonizzare gli incentivi alle rinnovabili Torna in alto Area Riservata Nome utente Password Ricordami Password dimenticata Nome utente dimenticato Registrati Rimani in contatto Grazie per esserti registrato Controlla la tua posta in arrivo e conferma la registrazione alla newsletter Indirizzo email Questa email è già presente nella nostra newsletter Nome Categoria Progettista Serramentista Altro Registrati Meral Channel Menu Home Azienda Profilo Prodotti Meral Solare Ecoincentivi 65 Leed ESCo Contatti Area Riservata Privacy Mappa del sito

    Original URL path: http://www.meralspa.it/item/207-maniglioni-antipanico-entro-il-18-febbraio-sostituire-i-non-marcati-ce (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Meral Spa :: Sistemi per serramenti in alluminio :: - Biocasa 82: presentato il primo caso studio GBC Home
    USGBC Il percorso di verifica e attestazione del Caso Studio promosso da GBC Italia è stato seguito per la committenza da WELLDOM Consulting che ha coinvolto lo studio ARPLAN e gli organismi di ispezione Bureau Veritas e ICMQ La realizzazione dell edificio è stata eseguita da WELLDOM Construction come main contractor sotto la Direzione dei Lavori dell arch Rosario Picciotto dello studio ARPLAN È stata un esperienza che ha fatto crescere il know how dell azienda e tutto il team di lavoro che ha reso possibile la realizzazione di questo progetto sostiene Giovanni Fabris di Welldom Questo caso studio è il risultato di una committenza lungimirante che crede nell innovazione e nella sostenibilità e dell eccellenza di un team di lavoro che ha saputo confrontarsi con un linguaggio internazionale adattandolo al contesto locale afferma Mario Zoccatelli Presidente di GBC Italia A conclusione dei lavori Biocasa 82 ha raggiunto i risultati desiderati il recupero dei materiali e gli alti standard di sostenibilità sono stati raggiunti senza compromessi Il 99 dei rifiuti da demolizione ed il 74 dei rifiuti da costruzione sono stati avviati al riciclo Il 55 del fabbisogno energetico di progetto è stato coperto da fotovoltaico ed è stato ottenuto il 61 di risparmio idrico per l impianto di irrigazione Sono stati impiegati solo materiali ecologici a loro volta certificati Il 95 dei materiali utilizzati è completamente riciclabile mentre il 100 di corpi illuminanti sono ad altissima efficienza LED e CFLs Il 100 delle acque per usi interni ed irrigui vengono captate dalle acque piovane Tra le molte scelte previste dal protocollo americano si distinguono l impiego di serramenti ad altissimo isolamento termico per l efficienza energetica gli impianti di ventilazione idraulici di aspirazione e geotermici votati al risparmio al rispetto all efficienza Biocasa 82 rappresenta un esempio di buone

    Original URL path: http://www.meralspa.it/item/205-biocasa-82-presentato-il-primo-caso-studio-gbc-home (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Meral Spa :: Sistemi per serramenti in alluminio :: - Legge di Stabilità: l'aliquota ridotta applicabile alla manutenzione e recupero edilizio resta al 10%.
    di euro ma il mancato aumento dell aliquota Iva al 10 dal luglio 2013 fa sfumare 1 16 miliardi Un ulteriore miliardo di euro di mancato introito per lo Stato deriva dall eliminazione della retroattività del taglio delle detrazioni Come già precisato le detrazioni per ristrutturazioni e riqualificazione energetica erano comunque escluse dai tagli retroattivi leggi tutto Restano quindi a disposizione del Tesoro circa 2 1 miliardi che secondo i tecnici sarebbero sufficienti per tagliare di un punto il cuneo fiscale Ires e Irpef non Irap come stimato dalla relazione tecnica alla Manovra Nei prossimi giorni si deciderà a quali misure destinare queste risorse QUANDO SI APPLICA L IVA AGEVOLATA AL 10 In ambito edile l aliquota Iva ridotta al 10 si applica alle prestazioni di servizi relativi ad interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria realizzati su immobili residenziali Le cessioni di beni invece sono assoggettate all aliquota Iva al 10 solo se la fornitura è posta in essere nell ambito del contratto di appalto Tuttavia qualora l appaltatore fornisca beni di valore significativo l aliquota ridotta si applica ai beni soltanto fino a concorrenza del valore della prestazione al netto del valore dei beni stessi Tale limite di valore si calcola sottraendo il valore dei beni significativi dall importo complessivo della prestazione rappresentato dall intero corrispettivo dovuto dal committente I beni significativi sono individuati dal Decreto 29 dicembre 1999 e sono ascensori e montacarichi infissi esterni e interni caldaie videocitofoni apparecchiature di condizionamento e riciclo dell aria sanitari e rubinetteria da bagni impianti di sicurezza Non si può applicare l Iva agevolata al 10 ai materiali o ai beni forniti da un soggetto diverso da quello che esegue i lavori ai materiali o ai beni acquistati direttamente dal committente alle prestazioni professionali anche se effettuate nell ambito degli interventi finalizzati al recupero edilizio alle prestazioni di servizi resi in esecuzione di subappalti alla ditta esecutrice dei lavori In tal caso la ditta subappaltatrice deve fatturare con Iva al 21 alla ditta principale che successivamente fatturerà la prestazione al committente con l Iva al 10 se ricorrono i presupposti per farlo È sempre prevista senza scadenza l applicazione dell aliquota Iva del 10 per tutti gli altri interventi di recupero edilizio prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto o d opera relativi a interventi di restauro risanamento conservativo ristrutturazione acquisto di beni con esclusione di materie prime e semilavorati forniti per la realizzazione degli stessi interventi di restauro risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia individuate dall articolo 3 lettere c e d del Testo Unico Edilizia Dpr 380 2001 L aliquota Iva del 10 si applica inoltre alle forniture dei beni finiti vale a dire quei beni che benché incorporati nella costruzione conservano la propria individualità ad esempio porte infissi esterni sanitari caldaie eccetera L agevolazione spetta sia quando l acquisto è fatto direttamente dal committente dei lavori sia quando ad acquistare i beni è la ditta o il prestatore d opera che li esegue fonte edilportale com Letto

    Original URL path: http://www.meralspa.it/item/203-legge-di-stabilita-l-aliquota-ridotta-applicabile-alla-manutenzione-e-recupero-edilizio-resta-al-10 (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Meral Spa :: Sistemi per serramenti in alluminio :: - Edilizia: più 4% nel 2012 per gli investimenti a livello mondiale
    l equilibrio geografico del settore sempre più spostato verso oriente DIVISIONE EQUA Secondo il rapporto nel 2011 nel settore costruzioni sono stati investiti 5 6 mila miliardi di euro 11 del valore del Pil mondiale equamente distribuiti tra edilizia residenziale 33 7 opere infrastrutturali 34 e non residenziale 32 4 Per quanto riguarda il 2012 la crescita più significativa degli investimenti mondiali in costruzioni riguarderà le infrastrutture con un 4 8 contro il 3 6 dell edilizia residenziale e il 3 8 del non residenziale BOOM DEL MERCATO ASIATICO Per quanto riguarda invece lo scenario geografico il mercato asiatico con oltre 2 400 miliardi di euro nel 2011 44 del totale ovvero mille miliardi in più del mercato europeo Russia compresa rappresenta il primo mercato mondiale In particolare sono Cina e India ad alimentare questa crescita dato che negli ultimi 10 anni in termini di Costruzioni e di Prodotto Interno Lordo sono aumentati del 445 e del 196 il primo del 190 e del 121 il secondo Secondo il Cresme infine i tassi di crescita delle costruzioni in Asia oltre il 7 verranno mantenuti almeno fino al 2016 mentre i mercati occidentali come Irlanda Spagna Grecia o Stati Uniti faranno fatica anche a tornare ai livelli di inizio anni 2000 Fonte Casa Clima com Letto 890 volte Tweet Etichettato sotto edilizia Articoli correlati da tag Prestazioni energetiche degli edifici e Ape alcune Regioni hanno già legiferato Costruzioni sale l indice di fiducia delle aziende Piccoli Condomini detrazioni solo con codice fiscale Altro in questa categoria Clini conferma il sostegno del governo all edilizia sostenibile Nuova direttiva europea sull efficienza energetica Torna in alto Area Riservata Nome utente Password Ricordami Password dimenticata Nome utente dimenticato Registrati Rimani in contatto Grazie per esserti registrato Controlla la tua posta in arrivo e conferma

    Original URL path: http://www.meralspa.it/item/193-edilizia-piu-4-nel-2012-per-gli-investimenti-a-livello-mondiale (2016-04-29)
    Open archived version from archive



  •