web-archive-it.com » IT » M » MONASTEROVIRTUALE.IT

Total: 429

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Filemone - Monastero Virtuale: Un'oasi di spiritualità cattolica nell'immenso mare del web
    Cristo piena libertà di comandarti ciò che devi fare 9 preferisco pregarti in nome della carità così qual io sono Paolo vecchio e ora anche prigioniero per Cristo Gesù 10 ti prego dunque per il mio figlio che ho generato in catene 11 Onesimo quello che un giorno ti fu inutile ma ora è utile a te e a me 12 Te l ho rimandato lui il mio cuore 13 Avrei voluto trattenerlo presso di me perché mi servisse in vece tua nelle catene che porto per il vangelo 14 Ma non ho voluto far nulla senza il tuo parere perché il bene che farai non sapesse di costrizione ma fosse spontaneo 15 Forse per questo è stato separato da te per un momento perché tu lo riavessi per sempre 16 non più però come schiavo ma molto più che schiavo come un fratello carissimo in primo luogo a me ma quanto più a te sia come uomo sia come fratello nel Signore 17 Se dunque tu mi consideri come amico accoglilo come me stesso 18 E se in qualche cosa ti ha offeso o ti è debitore metti tutto sul mio conto 19 Lo scrivo di mio pugno io Paolo pagherò io stesso Per non dirti che anche tu mi sei debitore e proprio di te stesso 20 Sì fratello Che io possa ottenere da te questo favore nel Signore dà questo sollievo al mio cuore in Cristo 21 Ti scrivo fiducioso nella tua docilità sapendo che farai anche più di quanto ti chiedo Raccomandazioni Saluti 22 Al tempo stesso preparami un alloggio perché spero grazie alle vostre preghiere di esservi restituito 23 Ti saluta Epafra mio compagno di prigionia per Cristo Gesù 24 con Marco Aristarco Dema e Luca miei collaboratori 25 La grazia del Signore Gesù Cristo

    Original URL path: http://www.monasterovirtuale.it/la-sacra-bibbia/filemone.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Efesini - Monastero Virtuale: Un'oasi di spiritualità cattolica nell'immenso mare del web
    vangelo 7 del quale sono divenuto ministro per il dono della grazia di Dio a me concessa in virtù dell efficacia della sua potenza 8 A me che sono l infimo fra tutti i santi è stata concessa questa grazia di annunziare ai Gentili le imperscrutabili ricchezze di Cristo 9 e di far risplendere agli occhi di tutti qual è l adempimento del mistero nascosto da secoli nella mente di Dio creatore dell universo 10 perché sia manifestata ora nel cielo per mezzo della Chiesa ai Principati e alle Potestà la multiforme sapienza di Dio 11 secondo il disegno eterno che ha attuato in Cristo Gesù nostro Signore 12 il quale ci dà il coraggio di avvicinarci in piena fiducia a Dio per la fede in lui 13 Vi prego quindi di non perdervi d animo per le mie tribolazioni per voi sono gloria vostra Preghiera di Paolo 14 Per questo dico io piego le ginocchia davanti al Padre 15 dal quale ogni paternità nei cieli e sulla terra prende nome 16 perché vi conceda secondo la ricchezza della sua gloria di essere potentemente rafforzati dal suo Spirito nell uomo interiore 17 Che il Cristo abiti per la fede nei vostri cuori e così radicati e fondati nella carità 18 siate in grado di comprendere con tutti i santi quale sia l ampiezza la lunghezza l altezza e la profondità 19 e conoscere l amore di Cristo che sorpassa ogni conoscenza perché siate ricolmi di tutta la pienezza di Dio 20 A colui che in tutto ha potere di fare molto più di quanto possiamo domandare o pensare secondo la potenza che gia opera in noi 21 a lui la gloria nella Chiesa e in Cristo Gesù per tutte le generazioni nei secoli dei secoli Amen Efesini Capitolo 4 II PARENESI Appello all unità 1 Vi esorto dunque io il prigioniero nel Signore a comportarvi in maniera degna della vocazione che avete ricevuto 2 con ogni umiltà mansuetudine e pazienza sopportandovi a vicenda con amore 3 cercando di conservare l unità dello spirito per mezzo del vincolo della pace 4 Un solo corpo un solo spirito come una sola è la speranza alla quale siete stati chiamati quella della vostra vocazione 5 un solo Signore una sola fede un solo battesimo 6 Un solo Dio Padre di tutti che è al di sopra di tutti agisce per mezzo di tutti ed è presente in tutti 7 A ciascuno di noi tuttavia è stata data la grazia secondo la misura del dono di Cristo 8 Per questo sta scritto Ascendendo in cielo ha portato con sé prigionieri ha distribuito doni agli uomini 9 Ma che significa la parola ascese se non che prima era disceso quaggiù sulla terra 10 Colui che discese è lo stesso che anche ascese al di sopra di tutti i cieli per riempire tutte le cose 11 E lui che ha stabilito alcuni come apostoli altri come profeti altri come evangelisti altri come pastori e maestri 12 per rendere idonei i fratelli a compiere il ministero al fine di edificare il corpo di Cristo 13 finché arriviamo tutti all unità della fede e della conoscenza del Figlio di Dio allo stato di uomo perfetto nella misura che conviene alla piena maturità di Cristo 14 Questo affinchè non siamo più come fanciulli sballottati dalle onde e portati qua e là da qualsiasi vento di dottrina secondo l inganno degli uomini con quella loro astuzia che tende a trarre nell errore 15 Al contrario vivendo secondo la verità nella carità cerchiamo di crescere in ogni cosa verso di lui che è il capo Cristo 16 dal quale tutto il corpo ben compaginato e connesso mediante la collaborazione di ogni giuntura secondo l energia propria di ogni membro riceve forza per crescere in modo da edificare se stesso nella carità La vita nuova nel Cristo 17 Vi dico dunque e vi scongiuro nel Signore non comportatevi più come i pagani nella vanità della loro mente 18 accecati nei loro pensieri estranei alla vita di Dio a causa dell ignoranza che è in loro e per la durezza del loro cuore 19 Diventati così insensibili si sono abbandonati alla dissolutezza commettendo ogni sorta di impurità con avidità insaziabile 20 Ma voi non così avete imparato a conoscere Cristo 21 se proprio gli avete dato ascolto e in lui siete stati istruiti secondo la verità che è in Gesù 22 per la quale dovete deporre l uomo vecchio con la condotta di prima l uomo che si corrompe dietro le passioni ingannatrici 23 e dovete rinnovarvi nello spirito della vostra mente 24 e rivestire l uomo nuovo creato secondo Dio nella giustizia e nella santità vera 25 Perciò bando alla menzogna dite ciascuno la verità al proprio prossimo perché siamo membra gli uni degli altri 26 Nell ira non peccate non tramonti il sole sopra la vostra ira 27 e non date occasione al diavolo 28 Chi è avvezzo a rubare non rubi più anzi si dia da fare lavorando onestamente con le proprie mani per farne parte a chi si trova in necessità 29 Nessuna parola cattiva esca più dalla vostra bocca ma piuttosto parole buone che possano servire per la necessaria edificazione giovando a quelli che ascoltano 30 E non vogliate rattristare lo Spirito Santo di Dio col quale foste segnati per il giorno della redenzione 31 Scompaia da voi ogni asprezza sdegno ira clamore e maldicenza con ogni sorta di malignità 32 Siate invece benevoli gli uni verso gli altri misericordiosi perdonandovi a vicenda come Dio ha perdonato a voi in Cristo Efesini Capitolo 5 1 Fatevi dunque imitatori di Dio quali figli carissimi 2 e camminate nella carità nel modo che anche Cristo vi ha amato e ha dato se stesso per noi offrendosi a Dio in sacrificio di soave odore 3 Quanto alla fornicazione e a ogni specie di impurità o cupidigia neppure se ne parli tra voi come si addice a santi 4 lo stesso si

    Original URL path: http://www.monasterovirtuale.it/la-sacra-bibbia/efesini.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Timoteo 1 - Monastero Virtuale: Un'oasi di spiritualità cattolica nell'immenso mare del web
    e sostegno della verità 16 Dobbiamo confessare che grande è il mistero della pietà Egli si manifestò nella carne fu giustificato nello Spirito apparve agli angeli fu annunziato ai pagani fu creduto nel mondo fu assunto nella gloria Timoteo 1 Capitolo 4 I falsi dottori 1 Lo Spirito dichiara apertamente che negli ultimi tempi alcuni si allontaneranno dalla fede dando retta a spiriti menzogneri e a dottrine diaboliche 2 sedotti dall ipocrisia di impostori gia bollati a fuoco nella loro coscienza 3 Costoro vieteranno il matrimonio imporranno di astenersi da alcuni cibi che Dio ha creato per essere mangiati con rendimento di grazie dai fedeli e da quanti conoscono la verità 4 Infatti tutto ciò che è stato creato da Dio è buono e nulla è da scartarsi quando lo si prende con rendimento di grazie 5 perché esso viene santificato dalla parola di Dio e dalla preghiera 6 Proponendo queste cose ai fratelli sarai un buon ministro di Cristo Gesù nutrito come sei dalle parole della fede e della buona dottrina che hai seguito 7 Rifiuta invece le favole profane roba da vecchierelle 8 Esèrcitati nella pietà perché l esercizio fisico è utile a poco mentre la pietà è utile a tutto portando con sé la promessa della vita presente come di quella futura 9 Certo questa parola è degna di fede 10 Noi infatti ci affatichiamo e combattiamo perché abbiamo posto la nostra speranza nel Dio vivente che è il salvatore di tutti gli uomini ma soprattutto di quelli che credono 11 Questo tu devi proclamare e insegnare 12 Nessuno disprezzi la tua giovane età ma sii esempio ai fedeli nelle parole nel comportamento nella carità nella fede nella purezza 13 Fino al mio arrivo dèdicati alla lettura all esortazione e all insegnamento 14 Non trascurare il dono spirituale che è in te e che ti è stato conferito per indicazioni di profeti con l imposizione delle mani da parte del collegio dei presbiteri 15 Abbi premura di queste cose dèdicati ad esse interamente perché tutti vedano il tuo progresso 16 Vigila su te stesso e sul tuo insegnamento e sii perseverante così facendo salverai te stesso e coloro che ti ascoltano Timoteo 1 Capitolo 5 I fedeli in generale 1 Non essere aspro nel riprendere un anziano ma esortalo come fosse tuo padre i più giovani come fratelli 2 le donne anziane come madri e le più giovani come sorelle in tutta purezza Le vedove 3 Onora le vedove quelle che sono veramente vedove 4 ma se una vedova ha figli o nipoti questi imparino prima a praticare la pietà verso quelli della propria famiglia e a rendere il contraccambio ai loro genitori poiché è gradito a Dio 5 Quella poi veramente vedova e che sia rimasta sola ha riposto la speranza in Dio e si consacra all orazione e alla preghiera giorno e notte 6 al contrario quella che si dà ai piaceri anche se vive è gia morta 7 Proprio questo raccomanda perché siano irreprensibili

    Original URL path: http://www.monasterovirtuale.it/la-sacra-bibbia/timoteo-1.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Timoteo 2 - Monastero Virtuale: Un'oasi di spiritualità cattolica nell'immenso mare del web
    scongiurandoli davanti a Dio di evitare le vane discussioni che non giovano a nulla se non alla perdizione di chi le ascolta 15 Sfòrzati di presentarti davanti a Dio come un uomo degno di approvazione un lavoratore che non ha di che vergognarsi uno scrupoloso dispensatore della parola della verità 16 Evita le chiacchiere profane perché esse tendono a far crescere sempre più nell empietà 17 la parola di costoro infatti si propagherà come una cancrena Fra questi ci sono Imenèo e Filèto 18 i quali hanno deviato dalla verità sostenendo che la risurrezione è gia avvenuta e così sconvolgono la fede di alcuni 19 Tuttavia il fondamento gettato da Dio sta saldo e porta questo sigillo Il Signore conosce i suoi e ancora Si allontani dall iniquità chiunque invoca il nome del Signore 20 In una casa grande però non vi sono soltanto vasi d oro e d argento ma anche di legno e di coccio alcuni sono destinati ad usi nobili altri per usi più spregevoli 21 Chi si manterrà puro astenendosi da tali cose sarà un vaso nobile santificato utile al padrone pronto per ogni opera buona 22 Fuggi le passioni giovanili cerca la giustizia la fede la carità la pace insieme a quelli che invocano il Signore con cuore puro 23 Evita inoltre le discussioni sciocche e non educative sapendo che generano contese 24 Un servo del Signore non dev essere litigioso ma mite con tutti atto a insegnare paziente nelle offese subite 25 dolce nel riprendere gli oppositori nella speranza che Dio voglia loro concedere di convertirsi perché riconoscano la verità 26 e ritornino in sé sfuggendo al laccio del diavolo che li ha presi nella rete perché facessero la sua volontà Timoteo 2 Capitolo 3 Fare attenzione ai pericoli degli ultimi tempi 1 Devi anche sapere che negli ultimi tempi verranno momenti difficili 2 Gli uomini saranno egoisti amanti del denaro vanitosi orgogliosi bestemmiatori ribelli ai genitori ingrati senza religione 3 senza amore sleali maldicenti intemperanti intrattabili nemici del bene 4 traditori sfrontati accecati dall orgoglio attaccati ai piaceri più che a Dio 5 con la parvenza della pietà mentre ne hanno rinnegata la forza interiore Guardati bene da costoro 6 Al loro numero appartengono certi tali che entrano nelle case e accalappiano donnicciole cariche di peccati mosse da passioni di ogni genere 7 che stanno sempre lì ad imparare senza riuscire mai a giungere alla conoscenza della verità 8 Sull esempio di Iannes e di Iambres che si opposero a Mosè anche costoro si oppongono alla verità uomini dalla mente corrotta e riprovati in materia di fede 9 Costoro però non progrediranno oltre perché la loro stoltezza sarà manifestata a tutti come avvenne per quelli 10 Tu invece mi hai seguito da vicino nell insegnamento nella condotta nei propositi nella fede nella magnanimità nell amore del prossimo nella pazienza 11 nelle persecuzioni nelle sofferenze come quelle che incontrai ad Antiochia a Icònio e a Listri Tu sai bene quali persecuzioni ho sofferto Eppure

    Original URL path: http://www.monasterovirtuale.it/la-sacra-bibbia/timoteo-2.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Tito - Monastero Virtuale: Un'oasi di spiritualità cattolica nell'immenso mare del web
    che rifiutano la verità 15 Tutto è puro per i puri ma per i contaminati e gli infedeli nulla è puro sono contaminate la loro mente e la loro coscienza 16 Dichiarano di conoscere Dio ma lo rinnegano con i fatti abominevoli come sono ribelli e incapaci di qualsiasi opera buona Tito Capitolo 2 Doveri particolari 1 Tu però insegna ciò che è secondo la sana dottrina 2 i vecchi siano sobri dignitosi assennati saldi nella fede nell amore e nella pazienza 3 Ugualmente le donne anziane si comportino in maniera degna dei credenti non siano maldicenti né schiave di molto vino sappiano piuttosto insegnare il bene 4 per formare le giovani all amore del marito e dei figli 5 ad essere prudenti caste dedite alla famiglia buone sottomesse ai propri mariti perché la parola di Dio non debba diventare oggetto di biasimo 6 Esorta ancora i più giovani a essere assennati 7 offrendo te stesso come esempio in tutto di buona condotta con purezza di dottrina dignità 8 linguaggio sano e irreprensibile perché il nostro avversario resti confuso non avendo nulla di male da dire sul conto nostro 9 Esorta gli schiavi a esser sottomessi in tutto ai loro padroni li accontentino e non li contraddicano 10 non rubino ma dimostrino fedeltà assoluta per fare onore in tutto alla dottrina di Dio nostro salvatore Fondamento dogmatico di queste esigenze 11 E apparsa infatti la grazia di Dio apportatrice di salvezza per tutti gli uomini 12 che ci insegna a rinnegare l empietà e i desideri mondani e a vivere con sobrietà giustizia e pietà in questo mondo 13 nell attesa della beata speranza e della manifestazione della gloria del nostro grande Dio e salvatore Gesù Cristo 14 il quale ha dato se stesso per noi per riscattarci da ogni iniquità e formarsi un popolo puro che gli appartenga zelante nelle opere buone 15 Questo devi insegnare raccomandare e rimproverare con tutta autorità Nessuno osi disprezzarti Tito Capitolo 3 Doveri generali dei fedeli 1 Ricorda loro di esser sottomessi ai magistrati e alle autorità di obbedire di essere pronti per ogni opera buona 2 di non parlar male di nessuno di evitare le contese di esser mansueti mostrando ogni dolcezza verso tutti gli uomini 3 Anche noi un tempo eravamo insensati disobbedienti traviati schiavi di ogni sorta di passioni e di piaceri vivendo nella malvagità e nell invidia degni di odio e odiandoci a vicenda 4 Quando però si sono manifestati la bontà di Dio salvatore nostro e il suo amore per gli uomini 5 egli ci ha salvati non in virtù di opere di giustizia da noi compiute ma per sua misericordia mediante un lavacro di rigenerazione e di rinnovamento nello Spirito Santo 6 effuso da lui su di noi abbondantemente per mezzo di Gesù Cristo salvatore nostro 7 perché giustificati dalla sua grazia diventassimo eredi secondo la speranza della vita eterna Consigli particolari a Tito 8 Questa parola è degna di fede e perciò voglio che tu insista

    Original URL path: http://www.monasterovirtuale.it/la-sacra-bibbia/tito.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Ebrei - Monastero Virtuale: Un'oasi di spiritualità cattolica nell'immenso mare del web
    arsa dal fuoco Parole di speranza e di incoraggiamento 9 Quanto a voi però carissimi anche se parliamo così siamo certi che sono in voi cose migliori e che portano alla salvezza 10 Dio infatti non è ingiusto da dimenticare il vostro lavoro e la carità che avete dimostrato verso il suo nome con i servizi che avete reso e rendete tuttora ai santi 11 Soltanto desideriamo che ciascuno di voi dimostri il medesimo zelo perché la sua speranza abbia compimento sino alla fine 12 e perché non diventiate pigri ma piuttosto imitatori di coloro che con la fede e la perseveranza divengono eredi delle promesse 13 Quando infatti Dio fece la promessa ad Abramo non potendo giurare per uno superiore a sé giurò per se stesso 14 dicendo Ti benedirò e ti moltiplicherò molto 15 Così avendo perseverato Abramo conseguì la promessa 16 Gli uomini infatti giurano per qualcuno maggiore di loro e per loro il giuramento è una garanzia che pone fine ad ogni controversia 17 Perciò Dio volendo mostrare più chiaramente agli eredi della promessa l irrevocabilità della sua decisione intervenne con un giuramento 18 perché grazie a due atti irrevocabili nei quali è impossibile che Dio mentisca noi che abbiamo cercato rifugio in lui avessimo un grande incoraggiamento nell afferrarci saldamente alla speranza che ci è posta davanti 19 In essa infatti noi abbiamo come un àncora della nostra vita sicura e salda la quale penetra fin nell interno del velo del santuario 20 dove Gesù è entrato per noi come precursore essendo divenuto sommo sacerdote per sempre alla maniera di Melchìsedek Ebrei Capitolo 7 1 LA SUPERIORITA DEL CRISTO SUI SACERDOTI LEVITICI Melchisedek 1 Questo Melchìsedek infatti re di Salem sacerdote del Dio Altissimo andò incontro ad Abramo mentre ritornava dalla sconfitta dei re e lo benedisse 2 a lui Abramo diede la decima di ogni cosa anzitutto il suo nome tradotto significa re di giustizia è inoltre anche re di Salem cioè re di pace 3 Egli è senza padre senza madre senza genealogia senza principio di giorni né fine di vita fatto simile al Figlio di Dio e rimane sacerdote in eterno Melchisedek ha ricevuto la decima da Abramo 4 Considerate pertanto quanto sia grande costui al quale Abramo il patriarca diede la decima del suo bottino 5 In verità anche quelli dei figli di Levi che assumono il sacerdozio hanno il mandato di riscuotere secondo la legge la decima dal popolo cioè dai loro fratelli essi pure discendenti da Abramo 6 Egli invece che non era della loro stirpe prese la decima da Abramo e benedisse colui che era depositario della promessa 7 Ora senza dubbio è l inferiore che è benedetto dal superiore 8 Inoltre qui riscuotono le decime uomini mortali là invece le riscuote uno di cui si attesta che vive 9 Anzi si può dire che lo stesso Levi che pur riceve le decime ha versato la sua decima in Abramo 10 egli si trovava infatti ancora nei lombi del suo antenato quando gli venne incontro Melchìsedek Dal sacerdozio levitico al sacerdozio secondo l ordine di Melchisedek 11 Or dunque se la perfezione fosse stata possibile per mezzo del sacerdozio levitico sotto di esso il popolo ha ricevuto la legge che bisogno c era che sorgesse un altro sacerdote alla maniera di Melchìsedek e non invece alla maniera di Aronne 12 Infatti mutato il sacerdozio avviene necessariamente anche un mutamento della legge 13 Questo si dice di chi è appartenuto a un altra tribù della quale nessuno mai fu addetto all altare 14 E noto infatti che il Signore nostro è germogliato da Giuda e di questa tribù Mosè non disse nulla riguardo al sacerdozio L abrogazione della legge antica 15 Ciò risulta ancor più evidente dal momento che a somiglianza di Melchìsedek sorge un altro sacerdote 16 che non è diventato tale per ragione di una prescrizione carnale ma per la potenza di una vita indefettibile 17 Gli è resa infatti questa testimonianza Tu sei sacerdote in eterno alla maniera di Melchìsedek 18 Si ha così l abrogazione di un ordinamento precedente a causa della sua debolezza e inutilità 19 la legge infatti non ha portato nulla alla perfezione e si ha invece l introduzione di una speranza migliore grazie alla quale ci avviciniamo a Dio Immutabilità del sacerdozio del Cristo 20 Inoltre ciò non avvenne senza giuramento Quelli infatti diventavano sacerdoti senza giuramento 21 costui al contrario con un giuramento di colui che gli ha detto Il Signore ha giurato e non si pentirà tu sei sacerdote per sempre 22 Per questo Gesù è diventato garante di un alleanza migliore 23 Inoltre quelli sono diventati sacerdoti in gran numero perché la morte impediva loro di durare a lungo 24 egli invece poiché resta per sempre possiede un sacerdozio che non tramonta 25 Perciò può salvare perfettamente quelli che per mezzo di lui si accostano a Dio essendo egli sempre vivo per intercedere a loro favore Perfezione del sommo sacerdote celeste 26 Tale era infatti il sommo sacerdote che ci occorreva santo innocente senza macchia separato dai peccatori ed elevato sopra i cieli 27 egli non ha bisogno ogni giorno come gli altri sommi sacerdoti di offrire sacrifici prima per i propri peccati e poi per quelli del popolo poiché egli ha fatto questo una volta per tutte offrendo se stesso 28 La legge infatti costituisce sommi sacerdoti uomini soggetti all umana debolezza ma la parola del giuramento posteriore alla legge costituisce il Figlio che è stato reso perfetto in eterno Ebrei Capitolo 8 2 LA SUPERIORITA DEL CULTO DEL SANTUARIO E DELLA MEDIAZIONE DEL CRISTO SACERDOTE Il nuovo sacerdozio e il nuovo santuario 1 Il punto capitale delle cose che stiamo dicendo è questo noi abbiamo un sommo sacerdote così grande che si è assiso alla destra del trono della maestà nei cieli 2 ministro del santuario e della vera tenda che il Signore e non un uomo ha costruito 3 Ogni sommo sacerdote infatti viene costituito per offrire doni e sacrifici di qui la necessità che anch egli abbia qualcosa da offrire 4 Se Gesù fosse sulla terra egli non sarebbe neppure sacerdote poiché vi sono quelli che offrono i doni secondo la legge 5 Questi però attendono a un servizio che è una copia e un ombra delle realtà celesti secondo quanto fu detto da Dio a Mosè quando stava per costruire la Tenda Guarda disse di fare ogni cosa secondo il modello che ti è stato mostrato sul monte Il Cristo mediatore di un alleanza migliore 6 Ora invece egli ha ottenuto un ministero tanto più eccellente quanto migliore è l alleanza di cui è mediatore essendo questa fondata su migliori promesse 7 Se la prima infatti fosse stata perfetta non sarebbe stato il caso di stabilirne un altra 8 Dio infatti biasimando il suo popolo dice Ecco vengono giorni dice il Signore quando io stipulerò con la casa d Israele e con la casa di Giuda un alleanza nuova 9 non come l alleanza che feci con i loro padri nel giorno in cui li presi per mano per farli uscire dalla terra d Egitto poiché essi non son rimasti fedeli alla mia alleanza anch io non ebbi più cura di loro dice il Signore 10 E questa è l alleanza che io stipulerò con la casa d Israele dopo quei giorni dice il Signore porrò le mie leggi nella loro mente e le imprimerò nei loro cuori sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo 11 Né alcuno avrà più da istruire il suo concittadino né alcuno il proprio fratello dicendo Conosci il Signore Tutti infatti mi conosceranno dal più piccolo al più grande di loro 12 Perché io perdonerò le loro iniquità e non mi ricorderò più dei loro peccati 13 Dicendo però alleanza nuova Dio ha dichiarato antiquata la prima ora ciò che diventa antico e invecchia è prossimo a sparire Ebrei Capitolo 9 Il Cristo penetra nel santuario celeste 1 Certo anche la prima alleanza aveva norme per il culto e un santuario terreno 2 Fu costruita infatti una Tenda la prima nella quale vi erano il candelabro la tavola e i pani dell offerta essa veniva chiamata il Santo 3 Dietro il secondo velo poi c era una Tenda detta Santo dei Santi con 4 l altare d oro per i profumi e l arca dell alleanza tutta ricoperta d oro nella quale si trovavano un urna d oro contenente la manna la verga di Aronne che aveva fiorito e le tavole dell alleanza 5 E sopra l arca stavano i cherubini della gloria che facevano ombra al luogo dell espiazione Di tutte queste cose non è necessario ora parlare nei particolari 6 Disposte in tal modo le cose nella prima Tenda entrano sempre i sacerdoti per celebrarvi il culto 7 nella seconda invece solamente il sommo sacerdote una volta all anno e non senza portarvi del sangue che egli offre per se stesso e per i peccati involontari del popolo 8 Lo Spirito Santo intendeva così mostrare che non era ancora aperta la via del santuario finché sussisteva la prima Tenda 9 Essa infatti è una figura per il tempo attuale offrendosi sotto di essa doni e sacrifici che non possono rendere perfetto nella sua coscienza l offerente 10 trattandosi solo di cibi di bevande e di varie abluzioni tutte prescrizioni umane valide fino al tempo in cui sarebbero state riformate 11 Cristo invece venuto come sommo sacerdote di beni futuri attraverso una Tenda più grande e più perfetta non costruita da mano di uomo cioè non appartenente a questa creazione 12 non con sangue di capri e di vitelli ma con il proprio sangue entrò una volta per sempre nel santuario procurandoci così una redenzione eterna 13 Infatti se il sangue dei capri e dei vitelli e la cenere di una giovenca sparsi su quelli che sono contaminati li santificano purificandoli nella carne 14 quanto più il sangue di Cristo che con uno Spirito eterno offrì se stesso senza macchia a Dio purificherà la nostra coscienza dalla opere morte per servire il Dio vivente Il Cristo sigilla la nuova alleanza con il suo sangue 15 Per questo egli è mediatore di una nuova alleanza perché essendo ormai intervenuta la sua morte per la rendenzione delle colpe commesse sotto la prima alleanza coloro che sono stati chiamati ricevano l eredità eterna che è stata promessa 16 Dove infatti c è un testamento è necessario che sia accertata la morte del testatore 17 perché un testamento ha valore solo dopo la morte e rimane senza effetto finché il testatore vive 18 Per questo neanche la prima alleanza fu inaugurata senza sangue 19 Infatti dopo che tutti i comandamenti furono promulgati a tutto il popolo da Mosè secondo la legge questi preso il sangue dei vitelli e dei capri con acqua lana scarlatta e issòpo ne asperse il libro stesso e tutto il popolo 20 dicendo Questo è il sangue dell alleanza che Dio ha stabilito per voi 21 Alla stessa maniera asperse con il sangue anche la Tenda e tutti gli arredi del culto 22 Secondo la legge infatti quasi tutte le cose vengono purificate con il sangue e senza spargimento di sangue non esiste perdono 23 Era dunque necessario che i simboli delle realtà celesti fossero purificati con tali mezzi le realtà celesti poi dovevano esserlo con sacrifici superiori a questi 24 Cristo infatti non è entrato in un santuario fatto da mani d uomo figura di quello vero ma nel cielo stesso per comparire ora al cospetto di Dio in nostro favore 25 e non per offrire se stesso più volte come il sommo sacerdote che entra nel santuario ogni anno con sangue altrui 26 In questo caso infatti avrebbe dovuto soffrire più volte dalla fondazione del mondo Ora invece una volta sola alla pienezza dei tempi è apparso per annullare il peccato mediante il sacrificio di se stesso 27 E come è stabilito per gli uomini che muoiano una sola volta dopo di che viene il giudizio 28 così Cristo dopo essersi offerto una volta per tutte allo scopo di togliere i peccati di molti apparirà una seconda volta senza alcuna relazione col peccato a coloro che l aspettano per la loro salvezza Ebrei Capitolo 10 RICAPITOLAZIONE IL SACRIFICIO DEL CRISTO SUPERIORE AI SACRIFICI MOSAICI Inefficacia dei sacrifici antichi 1 Avendo infatti la legge solo un ombra dei beni futuri e non la realtà stessa delle cose non ha il potere di condurre alla perfezione per mezzo di quei sacrifici che si offrono continuamente di anno in anno coloro che si accostano a Dio 2 Altrimenti non si sarebbe forse cessato di offrirli dal momento che i fedeli purificati una volta per tutte non avrebbero ormai più alcuna coscienza dei peccati 3 Invece per mezzo di quei sacrifici si rinnova di anno in anno il ricordo dei peccati 4 poiché è impossibile eliminare i peccati con il sangue di tori e di capri 5 Per questo entrando nel mondo Cristo dice Tu non hai voluto né sacrificio né offerta un corpo invece mi hai preparato 6 Non hai gradito né olocausti né sacrifici per il peccato 7 Allora ho detto Ecco io vengo poiché di me sta scritto nel rotolo del libro per fare o Dio la tua volontà 8 Dopo aver detto prima non hai voluto e non hai gradito né sacrifici né offerte né olocausti né sacrifici per il peccato cose tutte che vengono offerte secondo la legge 9 soggiunge Ecco io vengo a fare la tua volontà Con ciò stesso egli abolisce il primo sacrificio per stabilirne uno nuovo 10 Ed è appunto per quella volontà che noi siamo stati santificati per mezzo dell offerta del corpo di Gesù Cristo fatta una volta per sempre Efficacia del sacrificio del Cristo 11 Ogni sacerdote si presenta giorno per giorno a celebrare il culto e ad offrire molte volte gli stessi sacrifici che non possono mai eliminare i peccati 12 Egli al contrario avendo offerto un solo sacrificio per i peccati una volta per sempre si è assiso alla destra di Dio 13 aspettando ormai solo che i suoi nemici vengano posti sotto i suoi piedi 14 Poiché con un unica oblazione egli ha reso perfetti per sempre quelli che vengono santificati 15 Questo ce lo attesta anche lo Spirito Santo Infatti dopo aver detto 16 Questa è l alleanza che io stipulerò con loro dopo quei giorni dice il Signore io porrò le mie leggi nei loro cuori e le imprimerò nella loro mente 17 dice E non mi ricorderò più dei loro peccati e delle loro iniquità 18 Ora dove c è il perdono di queste cose non c è più bisogno di offerta per il peccato IV LA FEDE PERSEVERANTE Transizione 19 Avendo dunque fratelli piena libertà di entrare nel santuario per mezzo del sangue di Gesù 20 per questa via nuova e vivente che egli ha inaugurato per noi attraverso il velo cioè la sua carne 21 avendo noi un sacerdote grande sopra la casa di Dio 22 accostiamoci con cuore sincero nella pienezza della fede con i cuori purificati da ogni cattiva coscienza e il corpo lavato con acqua pura 23 Manteniamo senza vacillare la professione della nostra speranza perché è fedele colui che ha promesso 24 Cerchiamo anche di stimolarci a vicenda nella carità e nelle opere buone 25 senza disertare le nostre riunioni come alcuni hanno l abitudine di fare ma invece esortandoci a vicenda tanto più che potete vedere come il giorno si avvicina Pericolo dell apostasia 26 Infatti se pecchiamo volontariamente dopo aver ricevuto la conoscenza della verità non rimane più alcun sacrificio per i peccati 27 ma soltanto una terribile attesa del giudizio e la vampa di un fuoco che dovrà divorare i ribelli 28 Quando qualcuno ha violato la legge di Mosè viene messo a morte senza pietà sulla parola di due o tre testimoni 29 Di quanto maggior castigo allora pensate che sarà ritenuto degno chi avrà calpestato il Figlio di Dio e ritenuto profano quel sangue dell alleanza dal quale è stato un giorno santificato e avrà disprezzato lo Spirito della grazia 30 Conosciamo infatti colui che ha detto A me la vendetta Io darò la retribuzione E ancora Il Signore giudicherà il suo popolo 31 E terribile cadere nelle mani del Dio vivente Motivi per perseverare 32 Richiamate alla memoria quei primi giorni nei quali dopo essere stati illuminati avete dovuto sopportare una grande e penosa lotta 33 ora esposti pubblicamente a insulti e tribolazioni ora facendovi solidali con coloro che venivano trattati in questo modo 34 Infatti avete preso parte alle sofferenze dei carcerati e avete accettato con gioia di esser spogliati delle vostre sostanze sapendo di possedere beni migliori e più duraturi 35 Non abbandonate dunque la vostra franchezza alla quale è riservata una grande ricompensa 36 Avete solo bisogno di costanza perché dopo aver fatto la volontà di Dio possiate raggiungere la promessa 37 Ancora un poco infatti un poco appena e colui che deve venire verrà e non tarderà 38 Il mio giusto vivrà mediante la fede ma se indietreggia la mia anima non si compiace in lui 39 Noi però non siamo di quelli che indietreggiano a loro perdizione bensì uomini di fede per la salvezza della nostra anima Ebrei Capitolo 11 La fede esemplare degli antenati 1 La fede è fondamento delle cose che si sperano e prova di quelle che non si vedono 2 Per mezzo di questa fede gli antichi ricevettero buona testimonianza 3 Per fede noi sappiamo che i mondi furono formati dalla parola di Dio sì che da cose non visibili ha preso origine quello che si vede 4 Per fede Abele offrì a Dio un sacrificio migliore di quello di Caino e in base ad essa fu dichiarato giusto attestando Dio stesso di gradire i suoi doni per essa benché morto parla ancora 5 Per fede Enoch

    Original URL path: http://www.monasterovirtuale.it/la-sacra-bibbia/ebrei.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Giacomo - Monastero Virtuale: Un'oasi di spiritualità cattolica nell'immenso mare del web
    nostro padre non fu forse giustificato per le opere quando offrì Isacco suo figlio sull altare 22 Vedi che la fede cooperava con le opere di lui e che per le opere quella fede divenne perfetta 23 e si compì la Scrittura che dice E Abramo ebbe fede in Dio e gli fu accreditato a giustizia e fu chiamato amico di Dio 24 Vedete che l uomo viene giustificato in base alle opere e non soltanto in base alla fede 25 Così anche Raab la meretrice non venne forse giustificata in base alle opere per aver dato ospitalità agli esploratori e averli rimandati per altra via 26 Infatti come il corpo senza lo spirito è morto così anche la fede senza le opere è morta Giacomo Capitolo 3 Contro l intemperanza del linguaggio 1 Fratelli miei non vi fate maestri in molti sapendo che noi riceveremo un giudizio più severo 2 poiché tutti quanti manchiamo in molte cose Se uno non manca nel parlare è un uomo perfetto capace di tenere a freno anche tutto il corpo 3 Quando mettiamo il morso in bocca ai cavalli perché ci obbediscano possiamo dirigere anche tutto il loro corpo 4 Ecco anche le navi benché siano così grandi e vengano spinte da venti gagliardi sono guidate da un piccolissimo timone dovunque vuole chi le manovra 5 Così anche la lingua è un piccolo membro e può vantarsi di grandi cose Vedete un piccolo fuoco quale grande foresta può incendiare 6 Anche la lingua è un fuoco è il mondo dell iniquità vive inserita nelle nostre membra e contamina tutto il corpo e incendia il corso della vita traendo la sua fiamma dalla Geenna 7 Infatti ogni sorta di bestie e di uccelli di rettili e di esseri marini sono domati e sono stati domati dalla razza umana 8 ma la lingua nessun uomo la può domare è un male ribelle è piena di veleno mortale 9 Con essa benediciamo il Signore e Padre e con essa malediciamo gli uomini fatti a somiglianza di Dio 10 E dalla stessa bocca che esce benedizione e maledizione Non dev essere così fratelli miei 11 Forse la sorgente può far sgorgare dallo stesso getto acqua dolce e amara 12 Può forse miei fratelli un fico produrre olive o una vite produrre fichi Neppure una sorgente salata può produrre acqua dolce La vera e la falsa sapienza 13 Chi è saggio e accorto tra voi Mostri con la buona condotta le sue opere ispirate a saggia mitezza 14 Ma se avete nel vostro cuore gelosia amara e spirito di contesa non vantatevi e non mentite contro la verità 15 Non è questa la sapienza che viene dall alto è terrena carnale diabolica 16 poiché dove c è gelosia e spirito di contesa c è disordine e ogni sorta di cattive azioni 17 La sapienza che viene dall alto invece è anzitutto pura poi pacifica mite arrendevole piena di misericordia e di buoni frutti senza parzialità senza ipocrisia 18

    Original URL path: http://www.monasterovirtuale.it/la-sacra-bibbia/giacomo.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive

  • Pietro 1 - Monastero Virtuale: Un'oasi di spiritualità cattolica nell'immenso mare del web
    pazienza la sofferenza ciò sarà gradito davanti a Dio 21 A questo infatti siete stati chiamati poichè anche Cristo patì per voi lasciandovi un esempio perché ne seguiate le orme 22 egli non commise peccato e non si trovò inganno sulla sua bocca 23 oltraggiato non rispondeva con oltraggi e soffrendo non minacciava vendetta ma rimetteva la sua causa a colui che giudica con giustizia 24 Egli portò i nostri peccati nel suo corpo sul legno della croce perché non vivendo più per il peccato vivessimo per la giustizia 25 dalle sue piaghe siete stati guariti Eravate erranti come pecore ma ora siete tornati al pastore e guardiano delle vostre anime Pietro 1 Capitolo 3 Nel matrimonio 1 Ugualmente voi mogli state sottomesse ai vostri mariti perché anche se alcuni si rifiutano di credere alla parola vengano dalla condotta delle mogli senza bisogno di parole conquistati 2 considerando la vostra condotta casta e rispettosa 3 Il vostro ornamento non sia quello esteriore capelli intrecciati collane d oro sfoggio di vestiti 4 cercate piuttosto di adornare l interno del vostro cuore con un anima incorruttibile piena di mitezza e di pace ecco ciò che è prezioso davanti a Dio 5 Così una volta si ornavano le sante donne che speravano in Dio esse stavano sottomesse ai loro mariti 6 come Sara che obbediva ad Abramo chiamandolo signore Di essa siete diventate figlie se operate il bene e non vi lasciate sgomentare da alcuna minaccia 7 E ugualmente voi mariti trattate con riguardo le vostre mogli perché il loro corpo è più debole e rendete loro onore perché partecipano con voi della grazia della vita così non saranno impedite le vostre preghiere Tra fratelli 8 E finalmente siate tutti concordi partecipi delle gioie e dei dolori degli altri animati da affetto fraterno misericordiosi umili 9 non rendete male per male né ingiuria per ingiuria ma al contrario rispondete benedicendo poiché a questo siete stati chiamati per avere in eredità la benedizione 10 Infatti Chi vuole amare la vita e vedere giorni felici trattenga la sua lingua dal male e le sue labbra da parole d inganno 11 eviti il male e faccia il bene cerchi la pace e la segua 12 perché gli occhi del Signore sono sopra i giusti e le sue orecchie sono attente alle loro preghiere ma il volto del Signore è contro coloro che fanno il male Nella persecuzione 13 E chi vi potrà fare del male se sarete ferventi nel bene 14 E se anche doveste soffrire per la giustizia beati voi Non vi sgomentate per paura di loro né vi turbate 15 ma adorate il Signore Cristo nei vostri cuori pronti sempre a rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi Tuttavia questo sia fatto con dolcezza e rispetto 16 con una retta coscienza perché nel momento stesso in cui si parla male di voi rimangano svergognati quelli che malignano sulla vostra buona condotta in Cristo 17 E meglio infatti se così

    Original URL path: http://www.monasterovirtuale.it/la-sacra-bibbia/pietro-1.html (2016-04-29)
    Open archived version from archive



  •