web-archive-it.com » IT » M » MONTALBERA.IT

Total: 119

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Giovedì 3 marzo Montalbera incontra Soul Kitchen - Montalbera
    dallo chef Luca Andrè di Soul Kitchen Vegan e Raw Restaurant di Torino Giovedì 3 marzo a partire dalle ore 20 00 anche voi potrete prendere parte a questa winemaker dinner d eccezione In sala sarà presente oltre a Franco Morando proprietario e amministratore dell azienda Montalbera giornalisti e digital influencer opinion leader food wine appassionati e curiosi anche Luca Martini miglior sommelier al mondo pronto a guidarvi nella degustazione e ad esaudire ogni richiesta tecnica sul vino Partendo da Un benvenuto speciale e croccante dalla cucina con Welcome water aromatizzata allo zenzero passando per Parmentier di verza e pere servita con cremoso affumicato e crumble al pepe fino a Fregola sarda mantecata in scrigno di cipolla e sale su mollica fritta alle erbe selvatiche spuma di mandorla alla grappa di Ruchè e cialdina di pane carasau continuando con Spiedini di seitan patata novella e scalogno caramellato su crema di zucca e crostone di pane integrale per terminare con Oops Dolce Piemonte fra nocciole e cioccolato e Questo non è un addio ma un arrivederci con Caffè Terre Alte un viaggio nella bontà durante il quale sarete accompagnati dai vini Montalbera azienda piemontese a cavallo fra Langa e Monferrato da

    Original URL path: http://www.montalbera.it/news-ed-eventi/giovedi-3-marzo-montalbera-incontra-soul-kitchen/ (2016-04-28)
    Open archived version from archive

  • Montalbera al ProWein 2016 - Montalbera
    cinquanta Paesi con centinaia di giornalisti accreditati Montalbera sarà presente con tutti i suoi vini di punta in particolare potrete degustare il RUCHE DI CASTAGNOLE MONFERRATO DOCG 2104 recentemente premiato da Luca Maroni con il punteggio di 98 99 Ci trovate a HALLE 12 STAND D18 Prev Menù a Dieci Mani Torino incontra le stelle Next Giovedì 3 marzo Montalbera incontra Soul Kitchen Visita alle Cantine Scopri di più La

    Original URL path: http://www.montalbera.it/news-ed-eventi/montalbera-al-prowein-2016/ (2016-04-28)
    Open archived version from archive

  • At Vinitaly, Montalbera updates its look - Montalbera
    memorable moments of Vinitaly with you On Sunday April 10 we began our adventure at Vinitaly Here we are ready to welcome our wine lovers to our place in Hall 10 stand D2 Luca Martini Best Sommelier in the World AIS was a valuable guest at our stand which had numerous events and professional tastings With Luca we talked at one of the professional tastings of the uniqueness of the native Ruchè variety During the tasting we also had the chance to officially present our vegan Ruchè to the world Ruchè DOCG VEGAN 2014 At Vinitaly we also unveiled the new packaging of our Montalbera The Classics line and previews of the vintage and new label of Ruchè DOCG VEGAN 2014 as well as our Barbaresco DOCG LINTUITO 2013 And that s not all our Barbera d Asti Superiore NUDA Cuvèe Blanche Extra Dry and Cuvèe Rosè were present for tasting during all of Vinitaly Prev Where to shop vegan in Italy online and offline Next Why write a blog Winery visits Find out more The winery and the Montalbera wine shop both located in Castagnole Monferrato are open to the public every day of the week upon reservation for

    Original URL path: http://www.montalbera.it/en/blog-en/vinitaly-montalbera-looks/ (2016-04-28)
    Open archived version from archive

  • Leemann: "being vegetarian means being free" - Montalbera
    time Joia located in Milan Now that the restaurant has received one Michelin star however Leemann is considered a maestro of the kitchen and a visionary guru We met up with Pietro Leemann at the beginning of February during the Montalbera Media Event that was held in his restaurant It was a unique occasion that brought the press s attention of the food and beverage industry to focus on Ruchè di Castagnole Monferrato DOCG La Tradizione the first vegan Ruchè in the world It was the perfect pairing with the vegetarian cuisine of Joia and the spiritual philosophy of Pietro Leemann Mr Leemann why would one choose to become a vegetarian For an act of freedom Humans are not just physical bodies they re also spiritual People often become vegetarian in order to eat healthier but through food a new relationship with the world is formed Non di solo pane a creation by chef Pietro Leemann What kind of relationship One that steps outside of habits We re in the habit of eating poorly bombarded by messages that invite us to follow a certain lifestyle based on exploitation We re conditioned and we don t even know it So we can t choose And even if we do choose sometimes we don t know what to choose What happens once this awareness is awakened We realize we need to reorganize our values Give ourselves new rules that free us from being conditioned For example One of the first values is that of non violence We have to practice non violence in our lives beginning with food and how we procure it If we act with violence in our lives we can t be happy which is the true objective of everyone How does choosing to be vegan or vegetarian change

    Original URL path: http://www.montalbera.it/en/blog-en/pietro-leemann-being-vegetarian-means-being-free/ (2016-04-28)
    Open archived version from archive

  • Wannabe #Vegan, cinque consigli più uno
    tipo di carne o di prodotto di origine animale Nemmeno la salsiccia No niente salsiccia Come ha scritto Julieanna Hever conosciuta in Usa come la Dietista delle piante Quando comunicate di essere vegani cominciate spiegando che è una vostra scelta personale che riguarda prima di tutto il vostro modo di vivere Questo aiuterà a non generare conflitti spingendo le persone a difendere le proprie ragioni 2 GO FRESH Frutta e verdure saranno le vostre migliore amiche sceglietele bene Perché non riscoprire i mercati locali e rionali ancor meglio quelli dove sono gli stessi produttori a presentarvi le fatiche del loro lavoro senza intermediazioni Slow Food da parecchi anni ha creato i Mercati della Terra luoghi dove poter acquistare prodotti agroalimentari del territorio ottenuti secondo precise norme etiche e qualitative 3 TOCCATE FERRO E NON DIMENTICATE IL CALCIO Se non volete che la vostra dieta vegana sia spezzata sul nascere da una cronica mancanza di energia e vitalità non dimenticate il ferro elemento principale fornito dalle carni rosse In natura esistono fonti vegetali ricchissime di questo elemento Il sito Greenme it ne consiglia dodici di facile reperimento fra cui lenticchie succo di prugne fagioli bianchi verdure a foglie verde cioccolato Una dieta equilibrata infine non taglia le proprie risorse di calcio La dose consigliata per un adulto è di 1 000 mg al giorno che possono essere assimilati attraverso alimenti come cavoli mandorle semi di soia fichi e arance nonché alimenti arricchiti di calcio quali cereali latti di origine vegetale e tofu realizzati con solfato di calcio Bonus soia verdure a foglia verde e gli alimenti fortificati sono anche ricchi di vitamina D che aiuta il corpo ad assorbire il calcio e a mantenerci in forma 4 SOIA TAKE IT EASY La tentazione di acquistare preparati di soia in tutte le sue scintillanti fogge è una tendenza che colpisce molti vegani Sebbene il dibattito su benefici e controindicazioni di una dieta ricca di soia sia ancora aperto per approfondire si legga l articolo dell esperto nutrizionista Joseph Mercola come scrive Ryan Andrews sul sito Precision Nutrition Qualsiasi prodotto industriale a base di soia è comunque peggiore di un alimento fresco e non processato Quanta soia o derivati si possono mangiare ogni giorno Per semplificare e aiutare anche chi non è pratico di calcoli io consiglio porzioni non più grandi del contenuto capace di stare in due palmi di mano 5 SO QUELLO CHE MANGIO e BEVO Diventare vegani comporta un attenzione maggiore ai prodotti che si mettono sulla tavola Controllate dunque le etichette solo perché un prodotto alimentare non è palesemente animale non significa che è adatto per una dieta vegana Caseina e siero di latte ad esempio sono presenti in molte barrette di cereali pane muesli mentre la gelatina e lo strutto derivati della carne sono utilizzati in moltissimi impasti Anche alcune bevande possono non essere affatto vegane Il vino ad esempio durante i processi di cantina può venire a contatto con elementi di origine animale quali l albumina d

    Original URL path: http://www.montalbera.it/blog/wannabe-vegan-cinque-consigli-piu-uno-per-cominciare-la-transizione/ (2016-04-28)
    Open archived version from archive

  • Five chefs you should know - Montalbera
    portrait of each of them aware that in the years to come they will continue to represent the best of our territory Marcello Trentini Thick black glasses with his hair tied back in a bun some dreadlocks sticking out in the back Trentini is the Magorabin the word in Turin dialect for a boogeyman who ate children that didn t finish their meals Magorabin is also incidentally the name of his restaurant with one Michelin star located in Turin Fantasy risk courage Trentini class of 1973 began cooking with a dream to bring back haute cuisine to Turin starting with a diploma in fine arts and university studies in cinema Ambitious As he himself admits he is completely free of restrictions And yes ambitious His creativity knows no bounds In 2016 customers will be able to select a menu and have a gourmet box delivered directly to their home thanks to a Turin startup Fanceat that home delivers high class starred cuisine You can taste our Ruchè di Castagnole Monferrato La Tradizione paired with this outgoing chef s dishes at the dinner The first vegan Ruchè in the world our wine is also made of courage risk and imagination Igor Macchia A chef at La Credenza restaurant located in San Maurizio Canavese Macchia is out to conquer the world In his kitchen World Music would be playing all day long He opens his doors to new ideas and experiments substances colors pairings edible architecture are all on his dishes eclectically harmonious and harmoniously eclectic Even his motto is an international catchphrase Fusion but not confusion Keep an eye on Igor Macchia because as Dario Ujetto wrote on Dissapore he and his business partner Giovanni Grasso in spring they re opening a new place with the chefs of Quanto Basta Maurilio Garola Garola is practically a cult name in the Langhe He s one of those people that s part of the landscape itself like the vineyards of nebbiolo or the towers of Alba seen from the hills if you haven t already it s time to plan a trip in the Langhe In the kitchen he s an artist who has always got his eye on Piedmont s healthy traditions and how he can transform them His wine cellar on the other is as traditional as it gets with 60 thousand bottles from 334 producers and 13 nations When standing in front of it his wine collection inspires a mix of awe and reverence Claudio Vicina Casa Vicina is the jewel of Eataly in Turin and Claudio is its most precious diamond The heir to a long line of restaurateurs we re talking since 1902 Vicina is the flavor of Piedmont Tradition plays a fundamental role in his dishes but he s never heavy handed with it In fact he uses tradition as an excellent base for surprising new dishes As Italian writer Cesare Pavese wrote We all should belong someplace Claudio s place is with the ancient flavors of

    Original URL path: http://www.montalbera.it/en/blog-en/five-chefs-you-should-know/ (2016-04-28)
    Open archived version from archive

  • Il Ruchè: la parola all'enologo - Montalbera
    con caratteristiche compositive dell uva assolutamente uniche ed affascinanti Con il Ruchè è essenziale individuare il momento migliore per la vendemmia quando zuccheri acidità e contenuto in polifenoli colore e tannini sono idealmente equilibrati In particolare il tenore di zuccheri tende nei primi giorni di settembre a salire molto velocemente come anche la concentrazione di materia colorante A tutto ciò si accompagna un altrettanto veloce discesa dei valori di acidità Ergo ancor di più che per altre varietà con il Ruchè è fondamentale cogliere l attimo Il Ruchè in vigna andreapagliettienologo Come nasce il Ruchè Laccento il fiore all occhiello di Montalbera Laccento viene assemblato con una parte di uve raccolte in sovramaturazione e una parte sottoposte ad appassimento Quest ultimo passaggio avviene in maniera assolutamente naturale in cassette di plastica forate per favorire una buona aerazione dei grappoli Durante il processo si ha una forte concentrazione degli zuccheri una diminuzione dell acidità e una peculiare trasformazione dei profumi verso toni di frutta matura e frutta candita Il Ruchè e il passaggio in legno Quali legni usate e perchè Si è sempre pensato che al Ruchè non giovasse il passaggio in legno Noi per sfatare quella che ci sembrava una diceria abbiamo puntato sul vigneto con l esposizione migliore capace di regalarci un uva con una maggiore acidità questo presupposto è risultato essenziale per produrre un vino da affinare in legni di rovere francese di Allier Il legno viene stagionato almeno 36 mesi all aperto per perdere i tannini amari e astringenti Va precisato inoltre che per i nostri legni usiamo solo tostature leggerissime o piegature a vapore questo per conservare la freschezza e l integrità del frutto del Ruchè Il risultato lo si può apprezzare degustando Limpronta Come si presenta il Ruchè dell annata 2015 Il 2015 è a

    Original URL path: http://www.montalbera.it/blog/il-ruche-la-parola-allenologo/ (2016-04-28)
    Open archived version from archive

  • Ruchè di Castagnole Monferrato D.o.c.g. LA TRADIZIONE
    scientific centre BIOESIS and its organoleptic characteristics it seems plausible that it has its origins in the ancient vines of Haute Savoie From time immemorial it has been unique to the Asti district and is to all effects given its centuries old tradition an Asti district variety DOCG status was bestowed on the wine with its 2010 vintage this a further recognition of the great qualities of this rare local varietaL Area of production Castagnole Monferrato Piedmont Vine training system low trained Guyot system with 8 9 buds on the fruiting cane Grape variety 100 Ruchè di Castagnole Monferrato in pureness Vinification traditional red method with pomace soaking 10 12 days in the must Ageing maturation in stainless steel tanks and subsequently in the bottle positioned horizontally for at least 3 months Longevity of 3 to 5 years Colour medium intensity gaudy red with slight violet reflections when young tending to garnet after fining Nose intense persistent half aromatic fruity with hints of rose petals and violets in the first years developing spicy notes over time Palate warm on the palate harmonious good body and balance slightly tannic Bottle noble Bordeaux 500 g Uvag green color Closure cork 26 45 single piece Sizes available Matusalem bottle 5 L Magnum bottle 1 50 L bottle 0 75 L bottle 0 375 L ABV from 13 to 14 degrees according to year Total acidity 4 6 5 5 g L Residual sugar 3 4 g L Dry extract 28 30 g L download the tech sheet of the brochure as pdf Classic wines La Tradizione Ruchè di Castagnole Monferrato D o c g Vegan Ruchè di Castagnole Monferrato D o c g Solo Acciaio Barbera d Asti D o c g La Briosa Barbera del Monferrato D o c Grignè Grignolino d

    Original URL path: http://www.montalbera.it/en/wines/la-tradizione-ruche-di-castagnole-monferrato-docg/ (2016-04-28)
    Open archived version from archive



  •