web-archive-it.com » IT » N » NAIOT.IT

Total: 396

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Tratto con permesso da «IL CRISTIANO» maggio 2003 www
    il cuore Piansi e capii di essere una peccatrice Avevo cercato il Signore e Lui mi aveva trovato Avevo trovato il mio Messia con il quale ora avevo un rapporto personale non lontano e distaccato Capivo anche di non aver perso la mia realtà di ebrea ma di averla trovata nel mio Messia In famiglia una dura reazione La stessa donna che mi aveva parlato di Gesù mi offrì di trascorrere insieme a lei un periodo in Italia e io accettai con molto entusiasmo mi fu di grande aiuto trascorrere del tempo approfondendo la mia conoscenza delle Scritture Presto scoprii di non essere l unica ebrea a credere in Gesù ed ero così felice che volevo raccontare quello che avevo capito alla mia famiglia che ancora non sapeva della mia conversione Avevo molta paura della loro reazione che infatti fu molto dura Pensavano che fossi finita in una sètta e che fossi impazzita Una volta mandarono persino la polizia Mi dissero che non mi consideravano più loro figlia Soffrivo nel vedere quel velo sui loro occhi che impediva loro di vedere la verità La tensione aumentò quando annunciai che stavo per partire per Israele per un breve periodo Sentivo il desiderio di visitare quella nazione che prima della conversione non mi aveva mai attratto La mia famiglia pur essendo ebrea non era e non è tuttora sionista cioè non credeva nell importanza del ritorno degli Ebrei in Israele e per questo fui molto contrastata anche in quella scelta Un viaggio avventuroso Il viaggio verso Israele prese presto tutte le caratteristiche di un avventura guidata dall Alto Durante lo scalo in Grecia persi la coincidenza per aver malinteso l orario di partenza e quindi tutti i documenti e i pochi soldi con cui ero partita che erano già sulla nave che ci avrebbe portato in Israele Chiesi disperata ad un pescatore a riva che mi portasse con la sua piccola barchetta in quella che pensavo essere la direzione che la nave aveva preso Quando all orizzonte apparì la nave ci avvicinammo velocemente e io incominciai ad urlare perché mi notassero Un gruppo di passeggeri alla mia vista incominciò ad applaudire Provai un gran senso di sollievo fino a quando mi resi conto che non avrebbero potuto aprirmi per farmi salire perché la nave era già al largo Alcune delle persone che avevano assistito al mio arrivo decisero di formare una scala umana mi ritrovai sulla nave ancora incredula di avercela fatta Decisi di andare a ringraziare il capitano che pensavo avesse fermato la nave per darmi la possibilità di salire La nave è ferma per un guasto improvviso sorrise il capitano La mano del Signore era su di me e nonostante le difficoltà sapevo che Lui stava dirigendo il mio cammino Da turista e cittadina israeliana Era una notte fredda quella del gennaio del 1989 quando per la prima volta misi piede in Israele Era un miracolo che fossi arrivata Nel mio cuore sentivo ancora il dolore delle parole della mia

    Original URL path: http://www.naiot.it/LaMiaEsperienza/storiadiValerie.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive


  • Tratto con permesso da «IL CRISTIANO» febbraio 2006 www
    studio E stato durante questo tempo che ho incominciato a sentire che qualcosa mancava nella mia vita e ho incominciato a cercarne il significato Ho cercato dappertutto e provato diverse filosofie culti e religioni e la New Age Sebbene inizialmente sembravo essere entusiasta alla fine non mi sentivo soddisfatto C erano delle novità in ognuna di queste nuove idee ma tutte arrivavano ad avere una fine morta Mentre studiavo medicina incominciai ad interessarmi la psichiatria in parte come risultato del mio desiderio di conoscere di più me stesso Sorprendentemente fu attraverso la psichiatria che trovai qualcosa o dovrei dire qualcuno di reale Uno psichiatra aveva scritto un libro circa Gesù Cristo e Lo presentava come una stupenda persona Questa presentazione mi sorprese perché non ero mai arrivato al punto di conoscere niente della vita di Gesù Cristo che avesse significato In questo libro c erano costantemente dei riferimenti ad altri libri che non avevo mai letto e dei quali avevo paura Erano chiamati libri del Nuovo Testamento Davanti al Nuovo Testamento Venni in possesso della prima copia alla età di ventitre anni Lo presi e lo aprii Vidi strani titoli di libri come Atti Romani Corinzi Non conoscevo il significato di quelle parole così sfogliai al contrario alla sezione con nomi di persona Matteo Marco Luca e Giovanni Presupposi correttamente che questi uomini avessero scritto cose sulla vita del Messia Incominciai a leggere Giovanni e la prima cosa importante che notai era che questo libro non era semplicemente una serie di storie circa un grande profeta ma c era anche una potenza dietro le parole le quali mi fecero sentire diverso Scoprii più tardi che gli scrittori del Nuovo Testamento erano tutti Ebrei e che Gesù era un Giudeo Il Nuovo Testamento meravigliosamente adempie le promesse del Vecchio Testamento ed è contemporaneamente la continuazione e la completezza Gesù non è solo una persona meravigliosa Dopo tre anni di letture occasionali in coincidenza con alcune importanti esperienze gradualmente mi appariva chiaro che Yeshua non era solo più che una persona meravigliosa Lui era il Messia ebreo l unico tiglio di Dio Lui morì come agnello pasquale per fare l espiazione per gli Ebrei come per i Gentili Il Giudaismo mi aveva insegnato che c erano tre livelli di sacrifici per i peccati in Israele sacrifici individuali come quelli offerti da Abramo sacrifici familiari come quelli offerti a Pasqua in Egitto più tardi sacrifici nazionali come quello offerto dal sommo sacerdote durante il giorno dell espiazione Yom Kippur Ma dov è il prossimo logico sacrificio quello universale Trovai la risposta a questa domanda nel Nuovo Patto nel sacrificio del Messia stesso il Signore Gesù Cristo Nel 1967 mi inginocchiai per pentirmi e accettarLo come mio personale Salvatore fu allora che esperimentai l amore e la presenza di Dio nella mia vita Continuai a studiare neurologia e psichiatria per cinque anni Nel 1972 lavorai per due anni come ufficiale medico nelle armi specializzandomi in psichiatria Incontro con altri Ebrei messianici La guerra del

    Original URL path: http://www.naiot.it/LaMiaEsperienza/lamiaricerca.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • Tratto con permesso da «IL CRISTIANO» luglio 2000 www
    tenebre feci una scoperta sconvolgente una sera dopo l ennesima delusione ed arrabbiatura mi stavo coricando sulla mia branda in caserma quando senza nessun motivo particolare mi alzai e aprii la cassa di equipaggiamento militare a me in dotazione Frugando fra le mostrine e altre cianfrusaglie mi ritrovai tra le mani un edizione del Nuovo Testamento Come semenza nelle dispensa era lì da due anni ad attendere Mi ricordai subito che mia madre l aveva nascosta nella valigia il giorno in cui ero partito per il servizio militare Ve l aveva nascosta dal momento che io non lo volevo perché ritenevo quel libro solo un peso di inutili fesserie Quella sera però lo misi sopra il comodino e solo per curiosità cominciai a leggerlo Come Saulo da Tarso fu folgorato sulla via di Damasco Atti 9 nello stesso modo lo fui io Il mio cuore ebbe un sussulto l Autore del Nuovo Testamento mi conosceva così bene da descrivermi Come potevano uomini senza cultura avere quelle conoscenze di me Inoltre si trattava di uomini vissuti duemila anni prima di me Vi era forse un Dio su di loro Fui preso da timore mi cadde il libro dalle mani ma il Signore aveva così potentemente bussato al mio cuore da formare una crepa nella pietra di cui era costituito La luce che vi penetrava mi stava accecando La Parola messa in pratica Rimasi alcuni giorni sconvolto e la mia intelligenza non capiva il perché Avevo ormai un pensiero fisso dovevo scoprire la verità Ripresi il Nuovo Testamento e aprendolo a caso vi lessi che se mi fossi trovato in una determinata situazione non avrei dovuto comportarmi come avrei fatto normalmente Vi lessi in pratica un consiglio apparentemente assurdo ma che dovevo ascoltare se volevo davvero ricevere una risposta da Dio L

    Original URL path: http://www.naiot.it/LaMiaEsperienza/unascopertasconvolgente.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • Da sacerdote cattolico romano a Cristo
    mente nei seguenti termini Il parlare di una persona ribattezzata suonava stranamente nei miei orecchi Esaminai con diligenza le Scritture ed in esse non riuscii a trovare un solo passo che autorizzasse il battesimo dei neonati Di questo fatto parlai col mio superiore ed egli dovette riconoscere che nelle Scritture tal battesimo non ha alcuna ragione d essere Eppure non mi fidavo nella mia propria intelligenza Consultai alcuni autori antichi i quali sostenevano che i neonati debbono essere lavati dal peccato di origine per mezzo del battesimo Confrontai questi insegnamenti colle Scritture e mi convinsi che essi distruggevano la efficacia del sangue di Cristo Allora mi rivolsi a Lutero desideroso di sapere la verità da lui ed egli mi disse che dobbiamo battezzare i neonati per la loro fede perché sono santi Capii che tale insegnamento era contrario alla Parola di Dio Quindi andai da Bucer il quale m insegnò che dobbiamo battezzare i neonati onde potere essere in grado di avere cura di loro più diligentemente e di educarli nelle vie del Signore Ma tale argomento non mi persuase Poi mi rivolsi a Bullinger che mi propose come paragone la circoncisione ma di nuovo fui convinto che tale asserzione non aveva fondamento nelle Scritture Tutte queste persone avevano idee differenti fra loro ciascuno seguendo la propria ragione e quindi dovetti persuadermi che noi ci trovavamo in inganno ammettendo il battesimo dei neonati Nell anno 1530 Menno ritornò nel suo villaggio nativo Wetmarsum ove per cinque anni svolse le funzioni da prete cattolico Ivi egli dice predicavo e discorrevo molto della Parola di Dio ma senza l influenza dello Spirito e senza vero amore per le anime e l influenza dei miei sermoni era di far sì che molti giovani divenissero simili a me stesso cioè vanitosi chiacchieroni senza amore

    Original URL path: http://www.naiot.it/LaMiaEsperienza/da_sacerdote...a_Cristo.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • Non possiamo scegliere le circostanze
    non è buono Le cose bisogna buttarle fuori anche se che comunque fanno soffrire ma di meno sicuramente Giustamente ognuno vive le cose in modo diverso ed ha delle proprie idee ed in base ad esse vive Nella mia vita ho sempre desiderato una cosa e cioè essere completamente diverso da nostro padre e totalmente uguale a nostra madre specialmente nel modo di comportarsi con gli altri Dare tutto per gli altri prima di pensare a se stessi e spero di esserci riuscito ma questo lo devono dire gli altri e non io Quando i mie fratelli minori sono partiti è stato un duro colpo perché mi mancava qualcosa la mia famiglia le persone che mi completavano E avevo paura di non rivederli più ma gloria a Dio non è stato cosi Dopo un po di tempo sono venuti a prendere anche me e Paolo e non sapevamo neanche dove andavamo cosa sarebbe successo ma avevo subito capito che avevo delle belle persone davanti a me Sia per quanto riguarda i genitori di Paolo che i miei Dopo circa un anno ci siamo ritrovati tutti ed ero felicissimo perché stavamo tutti in Italia a Napoli ma specialmente avevo ritrovato la mia famiglia La cosa che mi dispiace è che Marcello ha alzato una barriera con noi e soffro tanto per questo Ha tagliato col passato e con la sua famiglia Ho provato tante volte a fargli capire alcune cose ma invano non dà più importanza ai suo fratelli Ho smesso di cercarlo Viene il momento che pure ti stanchi di cercare una persona che non ne vuole sapere di te ma se un giorno avrà bisogno di me l accoglierò a braccia aperte perché rimane sempre mio fratello Marcello per il momento è come smarrito ma spero che ritrovi la sua strada e allora tornerà dalla sua famiglia Dio ha provveduto alla mia vita già nel momento in cui mi ha donato la seconda famiglia che per me è diventata la prima Quando cominciai a vivere con miei genitori non ero più un bambino dentro eppure cominciarono a considerarmi come tale Un po mi infastidivano gli atteggiamenti di mia madre a volte troppo premurosi ma quello era il suo modo di amarmi Ricordo che anche se bisognava andare a scuola si preoccupava di accompagnarmi nonostante si trovasse a pochi passi da casa mia Ho imparato pian piano a potermi fidare di loro lasciandomi alle spalle tutto ciò che prima avevo vissuto Mia madre ha saputo darmi tutto l amore di questo mondo I genitori che ho avuto sono quelli che Dio ha scelto per me sono stati progettati su misura secondo il piano di Dio per la mia vita In tutta l adolescenza ho trovato difficile relazionarmi con gli altri che sapevano farmi prendere coscienza della diversità della mia pelle nel modo del tutto sbagliato Arrivai alla convinzione di volermi sottoporre all operazione con cui Michael Jackson aveva cambiato il colore della sua pelle Ho imparato con il tempo a comprendere che Dio ha deciso ogni singolo dettaglio del mio corpo Ha scelto intenzionalmente il colore della mia pelle i miei capelli ed ogni mia caratteristica Mi ha creato in modo unico come voleva Lui Ha deciso quali talenti naturali avrei posseduto e l unicità della mia personalità poiché Dio mi ha creato per il Suo scopo Dio non fa niente di casuale e non compie errori Ha un motivo per tutto ciò che crea ed il motivo per cui Dio mi ha creato è il Suo Amore ed io mi sento la prova vivente che il Signore ascolta dal cielo Dio mi ha creato per potermi amare ed è una cosa su cui ho costruito la mia vita Tra i miei fratelli sono l unico dei quattro che sia stato adottato da una famiglia di modeste condizioni economiche l unico dei quattro che abbia desiderato mettere a servizio dei senza tetto la ricchezza dell esperienza della mia infanzia Se disprezzassi chi non ha niente disprezzerei anche me stesso perché una volta anch io non avevo niente Ho imparato a caricarmi anche del loro amore perché hanno tantissime cose da insegnarmi e riescono ad amare senza volere niente in cambio e questo è raro Ovviamente non parlo di tutti poiché c è sempre chi vuole approfittare della troppa bontà Ho imparato che i poveri non bussano alla nostra porta ma al nostro cuore e facendo entrare loro facciamo entrare anche Dio Sono orgoglioso della mia infanzia perché per me si è trasformata in stella durante tutti questi anni Diceva Gandhi non c è nessun cammino per la pace La pace è il cammino A quei tempi mi alimentavo di delicatezze tra le missionarie della carità Mi recavo ogni giorno alla mensa come volontario Ricordo che quando mia madre cominciò a manifestare i primi mali ricoverandosi in ospedale mi recavo alla mensa dopo aver vegliato accanto a lei tutta la notte Credevo nel cuore ai sentimenti che mi spingevano a credere in ciò che facevo Desideravo ardentemente servire Dio e mi convinsi che il Signore mi chiamava a consacrarmi al sacerdozio nella congregazione dei missionari della carità Ero come bendato dalla spiritualità che mi sembrava respirare in quei posti senza riuscire a accorgermi delle opere morte che compivo Fu lo stesso periodo in cui mia madre cominciò a manifestare i primi sintomi della sua grave malattia Suor Patrick a cui ero molto affezionato gia cominciava a chiamarmi padre ed insisteva affinché mi mettessi in contatto col sacerdote perché entrassi in seminario Nonostante le dicessi che mia madre si stesse aggravando sembrava come non capire Decisi però di rimandare la mia partenza Non avrei mai potuto abbandonare mia madre in un momento come quello e credo che Dio stesso non avrebbe voluto questo A mia madre non piaceva l idea che mi consacrassi sacerdote lei conosceva la verità e non poteva accettare una cosa del genere Quante volte cercava di farmi capire trovando in me un cuore duro Mia madre era una

    Original URL path: http://www.naiot.it/LaMiaEsperienza/NonPossiamoScegliereLeCircostanze.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • La mia famiglia ovvero, mia madre e mio padre già erano convertiti da 7 anni,
    marito suonando la chitarra mentre il responsabile suonava la tastiera Ebbene il Signore si servì di lui giusto un anno fa Il responsabile che si chiama Alberto mi parlava dei canti dei gruppi e dei testi tutti riguardanti il mondo evangelico pentecostale rimasi affascinata ma anche sorpresa nell apprendere che quasi tutti i canti del movimento carismatico cattolico appartenevano ai pentecostali In me cambiò tutto però solo dal punto di vista musicale la parte spirituale era ancora bloccata ma anche lì il Signore si stava manifestando perché sul mio cammino mise il pastore della mia attuale comunità sita ad Acerra NA è la chiesa cristiana evangelica pentecostale libera Eben Ezer il quale mi ascoltava mi apprezzava mi spiegava e mi dava risposte che nessun sacerdote mi aveva mai dato Nutrii subito fiducia nei confronti del pastore perché in precedenza avevo avuto anche altri contatti con alcuni fratelli ma mi puntavano sempre il dito in segno di giudizio dicendomi che ero cattolica e che non mi sarei salvata mentre il pastore non mi faceva sentire giudicata ma amata Così una sera durante un incontro con il mio gruppo cattolico il Signore mi parlò con un passo Cristo è il solo mediatore fra Dio e gli uomini 1 Timoteo 2 5 Piansi dicendo al Signore basta getto la spugna mi arrendo indicami Tu la via dove devo seguirti E il Signore mi ha indicato la Via della Verità cioè Lui Cristo Gesù il Signore dei signori il Re dei re Così lasciai tutto il gruppo carismatico l insegnamento come docente di religione nelle scuole elementari gli incontri catechistici ma acquistai la libertà quella di adorare Gesù Cristo in spirito e verità Per quanto riguarda mio marito già prima di me voleva partecipare ai culti evangelici ma io gli impedii di farlo dicendogli

    Original URL path: http://www.naiot.it/LaMiaEsperienza/lasciaitutto.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • Ho trovato Gesù
    le sedute spiritiche che praticavo La loro risposta fu di smettere di praticare quelle cose perché erano vietate da Dio nella Bibbia Con molto distacco li lasciai alle loro convinzioni e mi congedai da loro in maniera molto brusca ma nella mia mente le parole di quei giovani riecheggiavano Lessi nella Bibbia il passo in Deuteronomio 18 11 12 del divieto che Dio dava al Suo popolo per quelle pratiche e decisi di smettere con l occultismo ma tutto ciò non bastò a ridare equilibrio alla mia vita infatti quelle esperienze avevano scosso di più il mio stato nervoso Continuai a vivere nella paura nell angoscia e nella superstizione in cui mi ero addentrato tanto da non compiere nessuna mia azione senza aver prima consultato l oroscopo o il mio spirito guida Gli anni passarono ed continuai a vivere la mia vita distaccandomi anche da ogni pratica religiosa dibattendomi in condizioni di salute mentale molto precarie avevo perso concentrazione vivevo nell ansia e nello sconforto ed ogni cosa che intraprendevo mi era difficile ed impraticabile Per questo fui costretto a consultare dei medici specialisti in Psichiatria che mi diagnosticarono un forte esaurimento nervoso con turbe psichiche Cominciai ad assumere psicofarmaci ed ansiolitici per svolgere le mie attività quotidiane In quel periodo le cose sembravano andare meglio Conobbi un brava ragazza e mi convinsi che da allora in poi tutto sarebbe andato meglio ma non fu così infatti il mio miglioramento psichico era dovuto esclusivamente ai farmaci che assumevo in maniera massiccia e ogni volta che sembrava che tutto dovesse tornare alla normalità sprofondavo in una crisi depressiva Cercai allora di ristabilire il mio equilibrio psichico con i divertimenti ero certo che prendendo tutto ciò che la vita mi offriva sarei stato felice Cominciai ad uscire con gli amici passavo le serate nelle discoteche fumando bevendo e divertendomi Ma l allegria terminava la notte quando rientravo a casa e mi trovavo solo in una condizione d alienazione più totale chiedendomi chi fossi cosa vivevo a fare e perché provavo tanto dolore nel mio cuore Il giorno dopo tutto ricominciava e la mia vita continuava solo per inerzia Con il trascorrere del tempo le cose peggioravano sempre di più Rimasi senza lavoro senza stimoli poggiando la mia vita e sfogando le mie frustrazioni sulla mia fidanzata che amandomi sopportava tutto con estrema pazienza Un giorno però anche lei stanca d ogni sopruso e al massimo della sopportazione decise di lasciarmi e la mia condizione peggiorò perché la cosa più importante della mia vita era lei Per ben due volte decisi di farla finita ma tutti i miei tentativi di suicidio svanivano perché ero cosciente che non era la soluzione migliore La mia fidanzata comprese ancora una volta il mio tormento e tornammo insieme ad una condizione che veramente tutto sarebbe cambiato Ormai stanchi di quella vita decidemmo di lasciare gli amici i divertimenti che davano solo una momentanea soluzione al nostro problema e cercammo di rimanere soli per salvare il nostro rapporto

    Original URL path: http://www.naiot.it/LaMiaEsperienza/HotrovatoGes%C3%B9.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • MARTIRI
    prigionieri pregavano Alcuni camminavano per combattere il freddo altri coricati aspettavano la morte Una preghiera come un mormorio si alzava verso Dio Signore quaranta soldati lottano per Te Permetti che quaranta soldati ricevano la corona della vita A un certo punto uno di loro non riuscendo più a resistere si diresse verso la casa Il centurione che sorvegliava quegli uomini sconvolto dalla loro testimonianza credette al Signore Gesù che essi

    Original URL path: http://www.naiot.it/LaMiaEsperienza/martiri.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive