web-archive-it.com » IT » N » NORDESTNEWS.IT

Total: 307

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Cultura
    il ricordo e il valore anche e soprattutto per le nuove generazioni E nostro dovere mantenere viva la memoria dell uomo Sgorlon e della sua opera spiegano i fondatori del Comitato in onore a Carlo Sgorlon nato nel 2012 e in queste ore impegnato nell avvio della II edizione del Premio Carlo Sgorlon promosso in collaborazione con la Fondazione CRUP la Fondazione Pordenonelegge it la Regione FVG la Provincia e il Comune di Udine con il patrocinio dell Università degli Studi di Udine e della Società Filologica Friulana Carlo Sgorlon è lo scrittore friulano del Novecento più conosciuto in Italia e nel mondo Il Premio osservano ancora i promotori è nato su impulso di Adriano Joan per offrire ulteriore stimolo alla conoscenza e all approfondimento dell opera di questo scrittore che ha raccontato la nostra terra e le sue tradizioni Un attenzione ai valori umani e letterari trasmessi dall opera di Sgorlon che intendiamo sostenere in particolare per le giovani generazioni Ecco dunque la 2 edizione del Premio Carlo Sgorlon articolato in due sezioni Saggistica e Narrativa rivolte a studenti e Istituti delle Scuole Superiori Deadline di consegna entro il 15 maggio 2016 con proclamazione di cinque finalisti per categoria

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/cultura13.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive


  • Cultura
    in programma infatti anche lo svolgimento di interventi e laboratori presso alcuni Istituti scolastici del territorio tenuti dall Associazione Porto dei Benandanti alla quale sono state delegate l organizzazione e la direzione artistica Il Premio Teglio Poesia valica quest anno i confini regionali grazie alla rete di poeti che il Porto dei Benandanti ha costruito con il festival di poesia notturni di versi e attraverso i quali corsi laboratori e il concorso stesso sarà esportato nelle scuole in tutta Italia Teglio Poesia è un premio organizzato dai giovani per i giovani con il contributo di nomi affermati del panorama poetico italiano la giuria è composta infatti da alcuni dei protagonisti della poesia italiana contemporanea a partire dal pluripremiato Fabio Franzin che presiederà la giuria e che è fiero e onorato di presiedere la giuria del premio Teglio Poesia soprattutto perché sarò affiancato da poeti e critici di valore che stimo sia per la loro competenza sia per la loro specchiata onestà e per l umiltà che li contraddistingue Sono certo che svolgeremo i lavori di giuria con la serietà e la passione che un premio ormai storico merita Gli altri componenti della giuria poeti del nord est riconosciuti a livello nazionale sono Francesco Tomada e Roberto Ferrari Piero Simon Ostan inoltre novità di quest anno donne in giuria ovvero Patrizia Dughero e Anna Toscano Tra i suoi vincitori annovera nomi importanti come Giulia Rusconi e Maddalena Lotter vincitrice della scorsa edizione e di recente pubblicata da Lietocolle nella collana di poesia La Gialla in collaborazione con Pordenonelegge La serata di premiazione conclusiva prevista per il mese di giugno 2016 sarà parte integrante del festival di poesia notturni di versi e vedrà la consegna del primo premio all opera che raccoglierà il parere unanime della giuria e che consiste in una

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/cultura5.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Cultura
    nostri passando per altre personalità più o meno note tra le quali ci piace ricordare l attore e autore teatrale Aleksander Moisiu Alessandro Moissi e ponendo in dubbio le origini di altri personaggi famosi tra i quali Domenico Rossetti Dal libro si evince quanto forte sia il legame che unisce l Albania alla nostra città che inizia dalla prima presenza testimoniata a Trieste di uno scutarino e cioè nei primi anni del 1400 Un libro indubbiamente importante per la comunità albanese in Italia e a Trieste in particolare ma anche per chi ha interesse di approfondire la storia della nostra città La presentazione è stata arricchita dalla presenza della Prof sa Bendis Kraja dell Università Luigi Gurakuqi di Scutari dalla Dr Albana Nexhipi dell Università Europea di Tirana che ha curato la traduzione in albanese del libro e dell Editore il sig Aurel Kaçulini di Durazzo Paolo MUNER Ufficiale della Marina Militare Italiana Guardia Costiera nella Riserva 71 anni triestino ha trascorso lunghi periodi in Albania nel 1992 è stato Comandante della Guardia Costiera Italiana in Albania Durazzo Valona e negli anni 2001 2003 è stato Capo Progetto per la Guardia Costiera Albanese Tirana Diplomato Capitano di Lungo Corso Laureato in Scienze Politiche indirizzo internazionale giornalista pubblicista lasciato il servizio attivo si dedica a ricerche storiche di soggetto albanese Ha pubblicato in Albania i seguenti libri di storia albanese in versione bilingue 1 NJE HISTORI SHKODRANE FLAMUJT E PARË TË ANIJEVE TREGTARE SHQIPTARE 1913 1914 Prej arkivave të Qeverisë Detare Austriake në Trieste UNA STORIA SCUTARINA LE PRIME BANDIERE MARITTIME MERCANTILI ALBANESI 1913 1914 2 Jo vetëm Hymni i Flamurit Disa kuriozitete mbi himnet e tjera kombëtare shqiptare në ag të Pavarësisë Non solo Inno della Bandiera 3 Shpnésa e Schypeniis Shqiptarë të Trieshtit La speranza dell Albania Albanesi di

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/cultura4.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Arte
    parola viene virgoletta poche righe essenziali a far da tracciato di un pensiero non possono ritenersi una vera chiave descrittiva mentre il colore ha il sopravvento sull intera estensione della tela striature e accostamenti di pigmento che rinviano a una poetica intimista e che trova le sue radici nella poetica di Goethe e Steiner In particolare nel ciclo della Tebah qui presentato l oro del rettangolo centrale diviene centro emanatore di una luce e di un energia che non è solo fisica ma in qualche modo soprannaturale Ecco la frase che riportiamo come architrave del pensiero dell autrice Occorre cercare un rapporto interiore fra tutto quello che viene creato nel nostro àmbito in quanto a forme e colori e le conoscenze spirituali che commuovono la nostra mente nella sua più profonda interiorità e vivono nella profondità del nostro essere perché si tratta di cose che non si percepiscono nell iterazione dei cinque sensi ma unicamente all interno della mente quando l uomo si impone il silenzio per accogliere visioni e riflessi interiori C è infine il desiderio di rappresentare lo spazio in maniera fluttuante al di fuori delle griglie consolidate con campiture fluenti e striate con un rimescolio del colore

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/arte27.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • CULTURA
    sulla libertà non solo gli ecclesiastici ma anche gli intellettuali L abolizionismo poggia saldamente nell illuminismo oltre che nella morale cristiana e la rivoluzione americana quella francese nonché naturalmente la guerra di secessione sono eventi in cui il tema della libertà degli uomini gioca un ruolo determinante Una riflessione di Adriano Ossola ideatore e direttore di èStoria Alcuni titoli delle edizioni di èStoria suscitano con naturalezza fascino e curiosità è stato il caso ad esempio di Eroi Orienti Profeti Banditi e Giovani Altri si impongono all attenzione per la grande rilevanza negli studi come accaduto con Imperi Rivoluzioni e Patrie Talvolta invece le scelte fatte hanno potuto chiamare in causa le coscienze del pubblico e per certi versi disturbare o almeno turbare chi di fronte alle pagine tormentate della storia dell uomo si chiede Come è stato possibile Queste sono state alcune delle sensazioni vissute con Guerre e con Trincee e accompagneranno sicuramente anche il titolo scelto per la dodicesima edizione del Festival internazionale della Storia Schiavi Trattare il tema della guerra ha significato del resto riflettere con profondità sulla pace così come l analisi della schiavitù interpella vigorosamente l essenza della libertà Altre sezioni del festival Sezione Giovani L impegno assunto nella passata edizione era quello di non perdere di vista il tema Giovani anche con l aiuto della vivace realtà giovanile di Gorizia èStoria darà spazio a interventi dedicati a questo argomento che si è innestato fecondamente tra i leitmotive della manifestazione Sezione Trincee Come annunciato già nel 2014 la sezione Trincee continuerà a seguire il centenario della Grande Guerra su tutti i fronti grazie alla collaborazione del Comitato Storico Internazionale presieduto da Paolo Mieli prestando particolare attenzione alla ricorrenza del 9 agosto 1916 data della presa di Gorizia Il Comitato storico internazionale è composto da undici specialisti di fama mondiale Gerhard Hirschfeld Germania Erwin Schmidl Austria Petra Svoljšak Slovenia Nicolas Offenstadt Francia Mile Bjelajac Serbia Mustafa Aksakal Turchia Graydon A Tunstall U S A Hew Strachan Gran Bretagna e Virgilio Ilari Italia Premio Il romanzo della storia Banca Popolare FriulAdria Crédit Agricole Nel corso del Festival verrà assegnato come nelle passate edizioni il Premio Il romanzo della storia che grazie a Banca Popolare FriulAdria Crédit Agricole unisce èStoria e pordenonelegge it Il premio rivolto a studiosi capaci di unire competenze scientifiche e divulgative è stato vinto nelle scorse edizioni da Roberto Saviano Max Hastings Ian Kershaw Corrado Augias Daniel Goldhagen Edward Luttwak e Luciano Canfora La Storia in Testa Come nelle passate edizioni la sezione La Storia in Testa ospiterà incontri dedicati agli anniversari storici di rilievo e alle maggiori novità editoriali Diversi eventi in programma esploreranno il legame tra storia e letteratura tra storia e cinema e teatro per finire con la musica e lo sport saranno organizzati spazi espositivi spettacoli proiezioni e reading laboratori per bambini e ragazzi oltre i consueti viaggi di carattere storico turistico attraverso gli èStoriabus un percorso guidato attraverso i luoghi simbolo della Grande Guerra corredato dai racconti degli storici che

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/cultura26.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • prova
    che ha vissuto proprio nella stamperia di Udine uno dei suoi momenti di maggior gloria e che al contempo ha visto il Friuli e più in generale l area del nord est d Italia recitare un ruolo da protagonista anche nel campo delle arti decorative con la presenza sul territorio di alcuni straordinari interpreti dell astrattismo concreto e dell informale italiano quali sono stati Emilio Vedova Giuseppe Santomaso Armando Pizzinato Carlo Ciussi e Aldo Colò a conferma del respiro internazionale di una cultura di frontiera in continuo divenire e in rapporto dialettico con le confinanti realtà artistiche specie quelle di area slava e germanica E proprio all arte di questi maestri dell incisione friulana la mostra riserva un attenzione particolare A iniziare dal caso emblematico di Emilio Vedova legato allo stampatore da un lungo sodalizio artistico e da un prolifico rapporto di collaborazione al punto da conferire a Corrado Albicocco il ruolo di stampatore fiduciario delle sue matrici Si respira nelle sue incisioni quasi esclusivamente in bianco e nero e che combinano procedimenti d incisione diretta puntasecca bulino morsura acida a pennello e indiretta acquaforte acquatinta maniera a zucchero una dimensione quasi sacrale dell agire creativo Anche Giuseppe Santomaso già appartenente al Gruppo degli Otto e veneziano come Vedova con il suo senso di astrazione lirica è ben rappresentato da un nucleo di opere particolarmente significative dove l eleganza del segno impagina architetture di forme primarie semplici e senza tempo Di Armando Pizzinato cui è dedicata la galleria pordenonese sono presenti due prove grafiche di grande spessore espressivo che mostrano l estrema versatilità del suo segno nella resa astratta del soggetto L astrazione condotta da Carlo Ciussi attraverso il linguaggio grafico è invece quasi estrema ricca di riferimenti culturali che spaziano dal suprematismo russo all avanguardia americana del secondo dopoguerra

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/arte21.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • ARTE
    Spazzapan di Gradisca d Isonzo prosegue il filone di attività dedicato all industrial design riferito soprattutto alle eccellenze regionali La storia della Gervasoni azienda di fama internazionale del Friuli Venezia Giulia nata nel 1882 diventa la protagonista di questa nuova esposizione dove i prodotti storici si affiancano alle ultime creazioni mettendo in risalto l eccellenza di una produzione in cui le conoscenze dei materiali dei processi lavorativi e dei meccanismi della comunicazione si uniscono alla cultura del progetto alla creatività e alla capacità di conquistare il mercato una visione a tutto campo che coniuga arte e vita contemporanea Il progetto espositivo ideato e curato da Maravee Project è una messa in scena dell intreccio fra storia d impresa e visionarietà sapere e saper fare entro l orizzonte della creatività Natura e design anela al senso dell abitare sollecita l idea di spazi da vivere all insegna di quel bellessere che sorge quando il quotidiano è animato dalla visionarietà Un quotidiano che abita le sale della Galleria Spazzapan trasformate in cinque diverse installazioni ambientali animate dall intreccio tra prodotti storici e contemporanei Puntuale la loro destinazione d uso che premia la funzionalità ma è l innovazione creativa del design di ieri

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/arte4a.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • CULTURA
    nato dodici anni fa nel nome di questi colleghi e di un altro coraggioso triestino il giornalista Miran Hrovatin ucciso con Ilaria Alpi a Mogadiscio riparte domani venerdì 20 novembre per la sua 13 edizione e celebra la Giornata internazionale dei diritti dell infanzia e dell adolescenza con la messa on line del nuovo bando 2016 Come sempre sono cinque le categorie dedicate a tv carta stampata e testate web e come sempre target del Premio è la sensibilizzazione sull infanzia violata nel mondo una mission purtroppo destinata ad alzare il livello di guardia perché oggi sono 230 milioni i bambini che vivono in zona di guerra uno su dieci dati Unicef Con le sue prime 12 edizioni il Premio Luchetta ha contribuito ad accendere in Italia l attenzione su emergenze testimoniate dai luoghi più impervi del pianeta nella consapevolezza che non esiste sopraffazione o trincea lontana che non riguardi tutti i cittadini della terra Il Premio Luchetta TV News è riservato al migliore servizio giornalistico della durata massima di 5 minuti La categoria Reportage dedicata ad Alessandro Ota premia giornalisti e tele cineoperatori per servizi televisivi fino a 60 minuti Il Premio Luchetta carta stampata è riservato a testate nazionali quotidiane e periodiche ed è integrato dal Premio per le pubblicazioni della stampa internazionale e per la migliore fotografia dedicati rispettivamente a Dario D Angelo e Miran Hrovatin Sono tre gli ulteriori riconoscimenti riservati a grandi testimonial del buon giornalismo dall incontro della Fondazione Luchetta con Unicef Italia ha preso il via l anno scorso il Premio I Nostri Angeli il riconoscimento va alla testata giornalistica che più si è distinta nei temi legati alla tutela dell infanzia nel mondo e si affianca al Premio Speciale Luchetta e al Premio FriulAdria Testimoni della Storia Al Premio Luchetta 2016 potranno

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/cultura25.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive



  •