web-archive-it.com » IT » N » NORDESTNEWS.IT

Total: 307

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • ATTUALITA'
    Attems di Lucinico e conclusione dell evento con il concerto per pianoforte tenuto dal maestro Daniel Rivera definito dalla critica l interprete liszeliano per eccellenza che si terrà sempre a Villa Attems di Lucinico alle ore 18 Appuntamento culturale il 16 aprile sul tema Il Tiepolo a Udine con la visita guidata al Museo Diocesano ed al Palazzo Valvason Morpurgo Istituito nel 1963 il Museo Diocesano dal 1995 ha sede nel Palazzo Patriarcale di Udine residenza un tempo del Patriarca di Aquileia ed oggi dell Arcivescovo ed il contesto architettonico e pittorico di straordinaria bellezza nel quale vennero allestite le collezioni suggerì di denominarlo Museo Diocesano e Gallerie del Tiepolo Il piano nobile del Palazzo consente di immergersi nello splendore dell arte degli affreschi di Giambattista Tiepolo nel cielo dello Scalone d 0nore nella Galleria degli ospiti e nella Sala Rossa passando per la Sala del Trono e la Cappella Palatina fino a giungere agli stucchi di Giovanni Maria Andreoli e le grottesche di Giovanni da Udine nella sala Azzurra Tenuto conto del notevole numero di opere raccolte nel Museo la visita riguarderà in modo particolare le opere del Tiepolo Il Palazzo Valvason Morpurgo che sarà visita nel pomeriggio ora sede delle Gallerie del Progetto ospita gli archivi di Architettura e Design della Galleria d Arte moderna di Udine Realizzato accorpando più abitazioni residenza fino al Settecento da proprietari della vecchia e nuova nobiltà da ultimo i Burali che vendettero la proprietà ai Sarmede dinastia di mercanti che nel 1705 rinnovarono completamente il complesso portandolo alle forme attuali Agli inizi dell 800 subentrarono i Conti di Valvason che fecero decorare gli interni in stile neoclassico da Giambattista C anale e Giuseppe Borsato mentre a cavallo fra Ottocento e Novecento i nuovi proprietari i Conti Morpurgo apportarono ulteriori modifiche ed è proprio questa serie di interventi che hanno reso il Palazzo uno degli edifici più ricchi di storia della città Ritrovo alle ore 10 in piazza 1 maggio di fronte al Palazzo sede del Museo Il 21 maggio visita al Castello di Dobrovo Slo e alle opere di Mušič Il castello è un palazzo di stile rinascimentale la cui costruzione iniziò attorno al 1600 fu eretto sopra le fondamenta del vecchio castello medievale Il muro di cinta fu costruito presumibilmente fra il 1615 e il 1617 durante la guerra di Gradisca e trasformato in seguito dopo la cessata minaccia veneziana in un portico una delle torri invece divenne una cappella dedicata a sant Antonio da Padova I primi proprietari del castello e dei poderi intorno furono i Coloredo Alla fine del XVIII secolo il castello passò alla famiglia de Catterini Erzberg di Gorizia Il suo ultimo e più noto proprietario fu il conte Silverio de Baguer un diplomatico spagnolo che nel 1872 si sposò con Cecilia de Caterini Erzberg l ultima discendente della famiglia de Catterini Al termine della II Guerra Mondiale il castello ospitò l amministrazione militare degli alleati successivamente al 1947 divenne parte della così detta proprietà generale del

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/att_FAI1.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Comune di Udine
    la cui frequenza inizia di regola il 1 settembre potranno essere consegnate a partire dal 1 febbraio e fino 30 marzo Per presentare la domanda è possibile optare o per la prenotazione internet disponibile da subito e fino al 31 marzo o scaricare la domanda sempre dal sito del Comune Nel primo caso è sufficiente collegarsi entro il 30 marzo al sito del Comune di Udine www comune udine it e fissare un appuntamento personalizzato che avrà luogo tra il 1 febbraio e il 31 marzo negli uffici del Servizio integrato gestione amministrativa dei nidi d infanzia in viale Ungheria 15 In alternativa è possibile scaricare la domanda dal sito web istituzionale dell amministrazione compilarla e rispedirla al Comune assieme alla copia fotostatica non autenticata del documento di riconoscimento di chi ha sottoscritto l istanza e agli eventuali allegati Per inviare la documentazione è possibile scegliere il fax spedendola al numero 0432 1270346 o la posta elettronica certificata Pec all indirizzo protocollo pec comune udine it inviando la domanda esclusivamente utilizzando una propria casella Pec e allegando la scansione in formato pdf dell originale della domanda debitamente compilata e sottoscritta dal richiedente con firma autografa unitamente alla scansione dell originale

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/att_udine10.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Comune di Udine
    è difficile come care givers capirla gestirla e trovare la strada per un accompagnamento dignitoso Per rispondere a questi e a molti altri quesiti la biblioteca civica V Joppi organizza in collaborazione con l associazione Demaison onlus un ciclo di tre incontri intitolato Paura di perdersi Il primo appuntamento è in programma giovedì 21 gennaio alle 18 nella biblioteca del quartiere Udine sud in via Pradamano 21 per parlare di come conoscere e riconoscere questa terribile malattia Nel corso degli incontri condotti da Laura Nave psicoterapeuta e presidente dell associazione Demaison con il contributo di Ferdinando Schiavo neurologo da tempo impegnato nella ricerca e nel trattamento dei malati affetti da demenza si cercherà di trattare in modo informale e interlocutorio i vari aspetti di questa patologia e delle sue ripercussioni a carico del malato e di chi lo assiste La lettura di pagine scelte da romanzi e saggi a cura dell attrice Nicoletta Oscuro offrirà ulteriori spunti di riflessione e dialogo Dopo il primo appuntamento gli incontri proseguiranno giovedì 25 febbraio alle 18 nella biblioteca di via Joppi 68 L Alzheimer nella vita quotidiana dalla parte del malato dalla parte del care giver e giovedì 24 marzo alle 18 nella

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/att_udine7.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • ATTUALITA' COMUNE DI TRIESTE
    balcone di Edouard Manet Il 24 gennaio sarà la volta di Maria Giuseppina Muzzarelli che parlerà di una delle prime rappresentazioni demoniache della donna in un dettaglio della Cappella Sistina di Michelangelo Buonarroti Il 7 febbraio Giulio Mellinato parlerà della rappresentazione della crescita e dello sviluppo della città di Trieste nel dipinto La prosperità commerciale di Trieste di Cesare Dell Acqua Il 14 febbraio Massimo Firpo parlerà dei ritratti falsi diffusi per diffamare i nemici partendo dall esempio di rappresentazioni famose di Machiavelli e Alessandro de Medici Anna Foa il 21 febbraio spiegherà la nascita di un pregiudizio alimentato dalla rappresentazione di una credenza come ne Il miracolo dell ostia profanata di Paolo Uccello Paolo Possamai il 6 marzo ci accompagnerà tra i fregi e i decori dei palazzi di Trieste alla ricerca dei simboli usati per rappresentare l identità della città Maurizio Viroli il 20 marzo parlerà delle conseguenze del Buon governo e della tirannia partendo proprio dalle scene di vita quotidiana illustrate nelle allegorie di Ambrogio Lorenzetti a Siena Andrea Giardina il 3 aprile parlerà del famoso quadro del giuramento degli Orazi e dei Curiazi di David la celebre leggenda narrata da Tito Livio che diventò emblema degli ideali repubblicani durante la rivoluzione francese Concluderà il ciclo Emilio Gentile parlando della rivalità di D Annunzio e Mussolini durante la rivendicazione della Vittoria mutilata partendo da una cartolina propagandistica di Ezio Anichini che ritrae D Annunzio tra Dante e l Italia turrita sullo sfondo dell Istria A introdurre gli storici Arianna Boria Pietro Spirito Alessandro Mezzena Lona Fabio Amodeo giornalisti de Il Piccolo La sfida di questo nuovo ciclo delle Lezioni di storia è quella di chiamare storici di grande qualità a cimentarsi con l arte fuori da ogni approccio specialistico inserendo l opera in diversi contesti da quello

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/att%20comune1.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Comune di Udine
    tratta spiega l assessore comunale alla Cultura Federico Pirone dell ultima grande mostra che inauguriamo quest anno Un esposizione che in maniera approfondita e proprio nell anno internazionale della luce promosso dall Assemblea generale delle Nazioni Unite indaga i principali aspetti della luce simbolo potente di tutte le nostre società e segno inequivocabile del progresso scientifico dell umanità Proprio in un periodo come questo conclude in cui si sta discutendo a Parigi dei grandi temi dell inquinamento e quindi anche di quello luminoso proporre una mostra come quella del Museo Etnografico significa riflettere sul significato profondo del suo utilizzo secondo una prospettiva che tiene insieme l attualità con la dimensione sociale e antropologica che proprio la luce ha avuto nel tempo Il Museo Etnografico già ospita al suo interno una sezione permanente dedicata all illuminazione con oggetti che illustrano l evoluzione dei corpi illuminanti Partendo dallo studio delle proprie collezioni e attivando una ampia rete di collaborazioni con enti pubblici e prestatori privati quindi palazzo Giacomelli ha deciso di progettare questo affascinante percorso di approfondimento proponendo stimoli e occasioni di approccio a un argomento quanto mai vasto che spazia dalla scienza alla storia dalla tecnica alla letteratura dall arte alla pubblicità L itinerario che trova il suo nucleo nell esposizione di una varietà di oggetti integrato da fotografie di Ulderica Da Pozzo e immagini d epoca si snoda per sezioni ed è accompagnato da apparati esplicativi multimediali e da un installazione che illustra il rapporto fra luce e colore nell opera d arte I più diversi mezzi illuminanti dall arcaica torcia alle lampade elettriche illustrano così le trasformazioni nel tempo Ma ci sono anche i lumi utilizzati nei contesti di lavoro del viaggio e del trasporto così come il significato che la luce ha sempre avuto nelle religioni Un tema

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/att_udine16.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Attualità
    del progetto e si sono affiancate al Comune afferma Nicoletta Oscuro L idea prosegue è quella di incentivare la fruizione presentando spettacoli per tutte le età a ore diverse con laboratori per bambini e incontri con l autore Tutto per un ingresso a soli 3 euro compreso un rinfresco a fine spettacolo Si comincia con Lenghe di glerie lavoro in lingua friulana realizzato con il contributo dell Arlef dal Teatro della Sete Serena Di Blasio Caterina Di Fant e Valentina Rivelli dove in scena prende vita chi in epoche e modi diversi ha toccato le acque del fiume Tagliamento appuntamento il 28 novembre nella ex caserma Osoppo alle ore 18 e dopo lo spettacolo merenda nel segno della convivialità che contraddistinguerà gli appuntamenti in cartellone Sabato 12 dicembre a essere animata sarà la sala parrocchiale di Godia via Genova 1 ore 20 30 con l ultima versione del pluripremiato lavoro Aisha dell attrice e regista friulana Aida Talliente frammento d Africa nato da una storia vera e dedicato a una ex ragazza soldato della Costa d Avorio Si continua domenica 27 dicembre al Teatro di Eligio via Marcotti 9 ore 20 30 con Me ne vado di e con Marcela Serli Massa Carrara Milano primo spettacolo che arriva da fuori Friuli Venezia Giulia la pièce racconta in chiave ironica le storie che hanno spinto quattro generazioni di uomini a partire andando alla ricerca di un luogo felice quantomeno vivibile A seguire il 16 gennaio alle ore 19 all ex caserma Osoppo il primo incontro con l autore di scena il friulano Carlo Tolazzi drammaturgo regista e scrittore con la sua ultima opera drammaturgica dedicata all archeologia industriale l ottocentesca amideria di Perteole Seconda ospitalità nazionale il 22 gennaio ore 20 30 al Palabocce di Cussignacco con la compagnia di Claudio Morganti Prato figura di spicco del teatro italiano di ricerca e premio UBU 2012 che presenterà il lavoro La vita ha un dente d oro In scena Francesco Pennacchia e Gianluca Stetur per uno spettacolo di archeologia teatrale alle origini del gioco con il gusto e il piacere della vera finzione Largo ai bambini il 2 febbraio alle ore 17 nella biblioteca di via Martignacco 146 con un incontro di narrazione con laboratorio Aspettando Bleons proposto dall associazione culturale 0432 Si porta il Friuli nel cuore della Sardegna il 14 febbraio quando alle ore 17 al Circolo dei Sardi Montanaru del quartiere dei Rizzi via delle Scuole 13 il Teatro al Quadrato presenterà l opera Bleons viaggio nella poetica delle lenzuola con Lucia Linda e Claudio Mariotti Chiuderà la stagione invernale il 27 febbraio alle 20 30 al Palabocce udinese Cussignacco la compagnia Carullo Minasi gruppo composto da artisti di Messina e Reggio Calabria con lo spettacolo Due passi sono vincitori del premio Scenario per Ustica nel 2011 Un uomo e una donna si ritrovano sul grande palco dell esistenza nascosti nel loro mistero che li riduce dentro uno spazio sempre più ristretto ne fuoriescono vivendo il sogno della vera

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/att_udine3.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • ATTUALITA'
    servizio scuola secondaria di primo e secondo grado Il Ministero dell Interno ha indetto per l anno scolastico 2015 2016 un concorso per titoli per l assegnazione di borse di studio per la scuola secondaria di primo grado e secondo grado riservate ai figli ed orfani di dipendenti e di ex dipendenti dell Amministrazione Civile dell interno nonché ai dipendenti in servizio Gli interessati potranno consultare il bando sul sito

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/att_prefettura3.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive

  • Attualità
    slovena per i richiedenti nati nei territori Italiani Riepiloghiamo di seguito i documenti necessari da allegare alle domande Per le persone in vita fotocopia della carta d identità fotocopia del codice fiscale estratto del certificato di nascita bilingue solo se la persona è nata fuori dall attuale territorio sloveno certificato delle vicende domiciliari o residenze storiche costo doc 16 52 dall anno in cui la persona è arrivata in Italia da richiedere in un Centro civico del Comune di residenza fotocopia in carta semplice della qualifica di profugo se smarrita da richiedere alla Prefettura per chi non possiede tale qualifica occorrono due testimoni con la fotocopia del loro documento d identità e del codice fiscale più la loro dichiarazione di essere a conoscenza dei fatti narrati dal richiedente fotocopia del libretto di lavoro Chi non fosse in possesso del libretto del lavoro deve richiedere all Inps la certificazione contributiva firmata e timbrata dal funzionario addetto Questi sono invece i documenti da richiedere per le persone decedute certificato dell estratto per riassunto di morte bilingue certificato delle vicende domiciliari dalla data di arrivo in Italia all ultima dimora della persona certificato di cittadinanza con la data di acquisizione della cittadinanza italiana

    Original URL path: http://www.nordestnews.it/att4.htm (2016-02-18)
    Open archived version from archive