web-archive-it.com » IT » Q » QIX.IT

Total: 671

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Un blog ogni duemila persone | Qix.it
    2005 aprile 2005 marzo 2005 febbraio 2005 gennaio 2005 dicembre 2004 novembre 2004 ottobre 2004 settembre 2004 agosto 2004 luglio 2004 giugno 2004 maggio 2004 gennaio 2004 dicembre 2003 novembre 2003 ottobre 2003 settembre 2003 agosto 2003 giugno 2003 powered by WPFrontman WP friends altroformato it arredarecasa blog it copyright 2004 2011 Ludovico Magnocavallo tutti i diritti riservati Un blog ogni duemila persone 6 aprile 2007 9 commenti tag blogbabel technorati categorie blogging Il post pubblicato da Paolo poco fa sull ultimo stato della blogosfera mi ha fatto venire la voglia di provare a capire quanti siano realmente i blog italiani Riporto quanto scritto nei commenti da Paolo prendendo per buono il campione di blog di Blogbabel possiamo fare un ipotesi su quanti blog attivi non veri con una persona che blogga dietro ma attivi ci siano sul totale di quelli censiti da Technorati Mettiamo una media di 0 75 post per blog in realtà è un po di più vedi sopra 1 5 milioni 0 75 2 milioni di blog il numero di blog italiani dovrebbe essere il 3 circa 60 000 Togliendo gli spam blog quelli che blog non sono ecc la cifra dovrebbe diminuire ulteriormente Diciamo che i blog veri sono la metà quindi 30 000 significherebbe un blog ogni 2 000 abitanti Pensateci quando siete allo stadio se è pieno insieme a voi dovrebbero esserci altri 40 blogger in coda in autostrada un paio in treno forse solo voi ecc E due Chi ha bisogno di SOAP 9 commenti Andrea Martines 6 aprile 2007 Beh non tutti gli stadi hanno capienza per ottantamila posti non tutte le code in autostrada sono di 5km Che poi a furia di rifletterci su si rischia di pensare a quei duemila blogger che hanno votato Mastella carlo 6 aprile 2007

    Original URL path: http://qix.it/2007/04/un-blog-ogni-duemila-persone/ (2015-06-20)
    Open archived version from archive


  • aprile | 2007 | Qix.it | Pagina 2
    Lo spunto per questa piccola tirata me l ha dato la pubblicazione dei downtime dei siti più popolari secondo Alexa effettuata in base alle misurazioni di Pingdom Trasformando i periodi di downtime nell anno solare in percentuale possiamo renderci conto che i quattro nove non sono una prerogativa del mainframe ma possono tranquillamente e in maniera molto più semplice ed economica essere raggiunti con architetture moderne e agili I patiti del mainframe a questo punto obietteranno che questi sono solo siti web non rendendosi conto che tra questi ci sono Ebay che l anno scorso con il sistema in questione ha fatto 6 miliardi di dollari di revenues o Amazon che l anno scorso dal suo sitarello ha venduto prodotti per quasi 11 miliardi di dollari Ecco la classifica rielaborata sito uptime 1 yahoo com 100 0 2 comcast net 99 9994292237 3 aol com 99 9994292237 4 ebay com 99 9988584475 5 google com 99 9986681887 6 go com 99 99847793 7 microsoft com 99 9975266362 8 amazon com 99 9960045662 9 cnn com 99 9958143075 10 facebook com 99 9952435312 11 imdb com 99 9944824962 12 flickr com 99 9942922374 13 myspace com 99 9885844749 14 craigslist org 99 9868721461 15 photobucket com 99 9842085236 16 live com 99 9794520548 17 wikipedia org 99 9727929985 18 msn com 99 9686073059 19 youtube com 99 9459665145 20 blogger com 99 9453957382 Aggiornamento La lista era ordinata in maniera sbagliata grazie a Carlo per aver beccato il bug Spigolature 22 1 aprile 2007 7 commenti La migliore sintesi di RItaliaCamp Dopo le tante troppe chiacchiere degli ultimi due giorni questa frase di Chris DiBona è una ventata di aria fresca e riassume perfettamente la mia posizione Don t Talk Do Don t yammer Launch Release Ship Sante parole peccato che in Italia di solito si lavora esattamente nel modo opposto Via JZ TheTyper Ieri sera chiacchierando in IM con Luca sul RItaliaCamp stavamo dicendo più o meno le stesse cose che ha scritto DiBona ed è saltato fuori un link a TheTyper un bel progetto Rails di Luca che non conoscevo Luca è uno dei dei pochi in Italia a rendersi conto che ormai tecnologia e infrastrutture costano due lire e sono alla portata di tutti e che la vera competitività sta nel produrre rapidamente qualcosa di innovativo e renderlo disponibile al pubblico Se funziona si va avanti altrimenti si fa tesoro dell esperienza e si passa ad altro Senza tante chiacchiere teorizzazioni riunioni e filosofismi La veloce chiacchierata con Luca mi fa pensare che BlogBabel con cui Luca Alberto e Gabriele hanno da poco iniziato a collaborare probabilmente non farà mai una lira ma almeno avrà avuto il merito di aver fatto da aggregatore sociale per chi sta cercando di ridurre il gap tecnologico del nostro paese Imparare a giocare Come si impara a giocare a calcio a pallavolo a basket ma anche a scopone scientifico o a poker Giocando non certo o sicuramente non solo andando a scuola

    Original URL path: http://qix.it/2007/4/page/2/ (2015-06-20)
    Open archived version from archive

  • Se volete smentirlo voi... | Qix.it
    dica cose sostanzialmente giuste il problema è semmai di noi codersmoschebianche che spesso non siamo buoni promotori delle nostre competenze non sappiamo vendere bene la nostra professionalità preferiamo un tranquillo posto da dipendenti ad una vita da freelance Con queste premesse è difficile incontrare la domanda degli imprenditori che giocoforza si rivolgono altrove Secondo me è un peccato perché se non c è un buon tecnico coinvolto in prima persona nel progetto le probabilità di successo diminuiscono considerevolmente design povero bassa qualità del codice allungamento del time to market etc ludo 21 marzo 2007 Quello che mi chiedo è se MCC ha provato prima a cercare developer in Italia magari con un post sul suo blog come si fa di solito o se è andato subit in India dove costano poco e in USA dove costano un po di più ma fa tanto figo dire i miei coder in Silicon Valley Lawrence Oluyede 21 marzo 2007 Dopo la serie di post citati del signor Camisani in giro per la rete mi sto facendo l idea che non ne capisca poi molto Probabilmente è bravo a far parlare di sé e basta Folletto Malefico 21 marzo 2007 E che devo dire Ludo Da un certo punto di vista ha anche ragione Siamo in pochi a conoscere certi linguaggi ancora meno a conoscerne tanti o ad impararne uno nuovo in un mese Dall altro la domanda è praticamente assente Di volta in volta sono io che cerco di creare la domanda perché so che per un progetto è meglio A piuttosto che B C è anche da dire che la formazione è pure quella che è Di tutta la facoltà di informatica da cui sono uscito quelli che conoscevano i linguaggi insegnati erano pochi e quelli che ne conoscevano altri erano mosche bianche Credo che sia un circolo vizioso per quanto una affermazione come quella di MCC mi renda vagamente basito so anche che c è un circolo Il punto è come romperlo Alla fine parte tutto da progetti personali credo che tu ne convenga o sbaglio ludo 21 marzo 2007 Beh Davide ma se per linguaggi intende PHP e Flash con cui mi sembra sia sviluppato TuoVideo in Italia gli sviluppatori non mancano di certo E poi ripeto la dmoanda ha provato a cercarli o si è diretto subito dove fa figo e magari poteva anche risparmiare qualche soldo Folletto Malefico 21 marzo 2007 Su questo sono perfettamente d accordo PHP e Flash sono molto diffusi anche in italia Volevo solamente allargare un attimo la considerazione sul tema specifico non ho niente da aggiungere rispetto a quanto detto da te e da Dadda rocker 21 marzo 2007 esistono anche programmatori abili che costano poco e che non se la menano E difficilmente sono italiani parlo per esperienza vissuta E giustissimo mettere sul piatto anche il costo ci mancherebbe Roberto Dadda 21 marzo 2007 E in realtà molto difficile capire qualcuno che spara certe che cose e che poi sistematicamente evita di

    Original URL path: http://qix.it/2007/03/se-volete-smentirlo-voi/ (2015-06-20)
    Open archived version from archive

  • Fino all'ultimo minuto | Qix.it
    agosto 2005 luglio 2005 giugno 2005 maggio 2005 aprile 2005 marzo 2005 febbraio 2005 gennaio 2005 dicembre 2004 novembre 2004 ottobre 2004 settembre 2004 agosto 2004 luglio 2004 giugno 2004 maggio 2004 gennaio 2004 dicembre 2003 novembre 2003 ottobre 2003 settembre 2003 agosto 2003 giugno 2003 powered by WPFrontman WP friends altroformato it arredarecasa blog it copyright 2004 2011 Ludovico Magnocavallo tutti i diritti riservati Fino all ultimo minuto 14 marzo 2007 4 commenti tag rugby sei nazioni categorie rugby Sabato si conclude una delle edizioni più combattute del 6 Nazioni degli ultimi anni la prima che all ultima giornata vede l Italia ancora in corsa anche se solo matematicamente per il titolo Peccato per Mauro Bergamasco squalificato per la prossima partita con l Irlanda per la botta rifilata al capitano gallese forse involontaria ma frutto di un intervento poco corretto con il braccio aperto Grazie ai soliti noti fatemi un fischio se non sapete di cosa parlo e vi interessa dall anno scorso riesco a recuperare agevolmente le partite che non sono riuscito a seguire in diretta per rivederle con calma durante la settimana Ieri sera è toccato a Inghilterra Francia domenica ero al derby che vi consiglio caldamente di vedere a dispetto di tutti i pronostici l Inghilterra sembra aver trovato la strada giusta e questa volta senza passare per i piedi di Wilkinson Per la prima volta in vita mia mi sono trovato a tifare per gli inglesi che specie nel secondo tempo mi hanno fatto divertire sfoderando un gioco vibrante e qualche volto nuovo che promette bene Mi sono piaciuti in particolare l incredibile Dave Strettle ala degli Harlequins con un passato internazionale nel rugby a 7 evidentissimo dai movimenti e dal tipo di gioco dove detiene il record per il maggior numero di mete cinque

    Original URL path: http://qix.it/2007/03/fino-allultimo-minuto/ (2015-06-20)
    Open archived version from archive

  • Naviga italiano! O indiano? | Qix.it
    le affermazioni del profeta sul supposto DoS di qualche tempo fa riportate da Roberto Dadda nei commenti Il mistero si infittisce Autarchismo de noantri Fino all ultimo minuto 20 commenti Neko 14 marzo 2007 Dal whois sembra che i server siano forniti da Aruba che voglio dire è ancora peggio che averli in Amerrega XD Roberto Dadda 14 marzo 2007 In realtà è Camisani che lo ha affermato nel suo blog in occasione dell attacco che ha subito Come anticipato nei commenti da domenica mattina il nostro hosting provider in USA ha subito un attacco DDoS sul server che ospitava TuoVideo Loro sono 9 ore indietro rispetto all Italia e durante la nostra domenica pomeriggio la loro notte hanno lavorato per cercare di fermare l attacco Erano in grande difficoltà e ricevevano tentativi da 12000 provenienze diverse Hanno installato un altro firewall sulla macchina e tra un aggiustamento e lpaltro è passata tutta la domenica notte nostra http blog camisani com 2007 02 attacco dos a tuovideo html dadda Roberto Dadda 14 marzo 2007 Dobbiamo credere dunque a quello che dice il profeta o ai traceroute Io una idea in proposito me la sto facendo dadda ludo 14 marzo 2007 Beh i traceroute non mentono ma un ideuzza ce l ho anch io che il DoS sia l ennesima montatura pubblicitaria In fin dei conti a chi frega di impiegare risorse produttive per bombardare un clone di YouTube italiano appena nato ludo 14 marzo 2007 Dimenticavo qual è l idea che ti stai facendo Sono curioso Roberto Dadda 14 marzo 2007 Nel pensiero mi leggesti Mettere in piedi in poche ore un attacco del genere per dare fastidio a un clone italiano di YouTube Ma chi puo essere tanto idiota dadda ludo 14 marzo 2007 Ahhhh ecco vedo che siamo sulla stessa lunghezza d onda michele 14 marzo 2007 Devo mettermi a seguire di più il panorama italiano ammetto che fino a ieri 1 non conoscevo questo fenomenale profeta in patria che tra l altro puo vantarsi di essere membro del Mensa 2 ma grazie a dio non tutto è perso e la sua visione 3 del web mi ha aperto gli occhi 4 riguardo ai suoi prodotti ovviamente 1 http blog html it archivi 2007 03 09 soloit php 2 http www camisani com ita index htm 3 http blog html it archivi 2007 03 09 soloit php c 15037 4 http blog html it archivi 2007 03 09 soloit php c 15046 carlo 14 marzo 2007 no anche il mensa 1 e troppo 1 http www mensa it Matteo 14 marzo 2007 Per amor di verità io confermo unicamente che Marco abbia fatto un intervento al Barcamp di Torino riguardante l affidabilità dei programmatori indiani Non ho idea invece di quale progetto si trattasse swarzy 14 marzo 2007 Anche io ricordo che l intervento parlava genericamente di programmatori indiani coinvolti in progetti web 2 0 il progetto tuovideo non e mai stato nominato Ma questo per come la

    Original URL path: http://qix.it/2007/03/naviga-italiano-o-indiano/ (2015-06-20)
    Open archived version from archive

  • marzo | 2007 | Qix.it | Pagina 2
    Autarchismo de noantri 12 marzo 2007 10 commenti Nessuno è profeta in patria e in Italia ancor meno Se TuoVideo fosse stato lanciato dagli americani sarebbe stato osannato TuoVideo è stato lanciato negli USA si chiama YouTube che strano hanno copiato il nome pari pari traducendolo dall italiano all inglese e ha incassato qualche fantastiliardo pochi mesi fa Ennesima riprova che Internet dà alla testa a molti marchettari Aggiornamento Roberto Dadda nei commenti mi fa notare di aver scritto la stessa cosa qualche ora prima e aggiungo io molto meglio argomentata E ora che mi decida ad aggiungere il suo blog nell aggregatore invece di farci un salto ogni tanto a mano OpenId su Nòva 7 marzo 2007 4 commenti Domani dovrebbe comparire su Nòva un mio breve articoletto su OpenId che come ben sa chi segue le notizie tecnologiche sta finalmente trovando supporto anche nei piani alti da Microsoft a AOL passando per WordPress com Era da qualche settimana che avevo in testa di scrivere qualcosa ma i tempi della carta stampata non sono quelli di un blog e preparare un articolo per quanto breve è ancora per me un esperienza un po più complessa che scrivere un post Ovviamente nell articolo non ci saranno link vedo quindi di rimediare in coda a questo post elencandovi le notizie che ho raccolto nei giorni scorsi Rimedio anche alla mancata citazione del nuovo blog di Claudio Cicali dedicato a OpenId cui collabora Michele Campeotto di cui fino a ieri sera ignoravo l esistenza Claudio è un ottimo divulgatore la sua presentazione di OpenId cui ho assistito al Barcamp torinese era ben fatta e molto chiara credo quindi che il suo nuovo blog sia una iniziativa importante nel panorama italiano specie se saprà offrire howto e contenuti originali comprensibili a utenti e

    Original URL path: http://qix.it/2007/3/page/2/ (2015-06-20)
    Open archived version from archive

  • Chi arriverà per primo? | Qix.it
    buco col Ai robot piacciono le Vans 20 commenti Luca Conti 27 febbraio 2007 Sono d accordo con te a sentire cosa si dice in giro che qualcuno capace di offrire una assistenza su larga scala per WP possa mettere su un business di tutto rispetto Non so con quali margini ma il mercato indubbiamente c è Vittorio Pasteris 27 febbraio 2007 non casualmente il sottoscritto apre un bando http www pasteris it blog 2007 02 27 cercasi azienda referenziata per wordpress multiuser Luca Mearelli 27 febbraio 2007 Sono d accordo con te Ludo eccetto che sull ultimo punto di aziende che si occupano di quello che dici almeno una ce n e Automattic http automattic com e pure importante per WP visto che e stata fondata da Matt Mullenweg stesso ludo 27 febbraio 2007 Luca certo c è Automattic il problema è che non hanno l immagine corporate e le finanze di Six Apart E ovviamente in Italia non ci sono ludo 27 febbraio 2007 Luca ps non mi sono dimenticato in settimana riprendiamo il discorso Dario Salvelli 28 febbraio 2007 E un peccato che WP non prenda la palla al balzo e sfrutti questi cedimenti di Six Apart è riuscito a conquistare tantissimi utenti se solo fossero organizzati meglio e avrebbero più fondi probabilmente migliorerebbero le prestazioni della piattaforma e tuffarsi nel mondo commerciale Chissà staremo a vedere fullo 1 marzo 2007 beh automattic non ha neanche una sede ma dipendenti sparsi per tutto il mondo Basta farsi assumere stanno tra l altro cercando per creare la sede italiana qualcuno ha provato habari Neko 2 marzo 2007 Avete dimenticato Textpattern che al di là di alcuni difetti nell interfaccia di amministrazione almeno dal punto di vista dell utente tipo se la gioca alla pari con MT e WP Anzi in quanto a prestazioni riesce a competere persino con Lightpress Senza contare il fatto che con TXP ci puoi fare qualsiasi tipo di sito non solo blog Per quanto riguarda lo sviluppo professionale il team di TXP offre consulenza a pagamento e soluzioni commerciali Li ho provati una volta per un piccolo progetto e devo dire che sono davvero in gamba L unica pecca per noi italiani è il prezzo americano ma d altra parte non c è nessuno che conosce il sistema quanto loro ludo 2 marzo 2007 Si Textpattern è vero Il problema è che è un po complesso metterci le mani e soprattutto non è multiuser genare 4 marzo 2007 dalla pessima qualità del codice all architettura alle scarse performance Ok per le scarse performance ma cosa intendi per pessima qualità del codice pessima qualità dell architettura Cosa c è esattamente di pessimo ludo 4 marzo 2007 Genare tutto Wp è il classico esempio di spaghetti code senza una minima architettura genare 5 marzo 2007 Ed a questo punto le tue considerazioni si cementificano ludo 5 marzo 2007 Ah si non è bello farsi penetrare su un server che distribuisce software a decine di migliaia di

    Original URL path: http://qix.it/2007/02/chi-arrivera-per-primo/ (2015-06-20)
    Open archived version from archive

  • Mo-nu-men-ta-li | Qix.it
    2008 giugno 2008 maggio 2008 aprile 2008 marzo 2008 febbraio 2008 gennaio 2008 dicembre 2007 novembre 2007 ottobre 2007 settembre 2007 agosto 2007 luglio 2007 giugno 2007 maggio 2007 aprile 2007 marzo 2007 febbraio 2007 gennaio 2007 dicembre 2006 novembre 2006 ottobre 2006 settembre 2006 agosto 2006 luglio 2006 giugno 2006 maggio 2006 aprile 2006 marzo 2006 febbraio 2006 dicembre 2005 novembre 2005 ottobre 2005 settembre 2005 agosto 2005 luglio 2005 giugno 2005 maggio 2005 aprile 2005 marzo 2005 febbraio 2005 gennaio 2005 dicembre 2004 novembre 2004 ottobre 2004 settembre 2004 agosto 2004 luglio 2004 giugno 2004 maggio 2004 gennaio 2004 dicembre 2003 novembre 2003 ottobre 2003 settembre 2003 agosto 2003 giugno 2003 powered by WPFrontman WP friends altroformato it arredarecasa blog it copyright 2004 2011 Ludovico Magnocavallo tutti i diritti riservati Mo nu men ta li 24 febbraio 2007 7 commenti tag italia sei nazioni categorie rugby Un Italia così chi se la sognava Capace di vincere 37 17 in Scozia segnando quattro mete e lottando con il coltello tra i denti gli ultimi minuti negando una meta d orgoglio ai padroni di casa Troncon per la seconda volta consecutiva miglior giocatore della partita Chissà se ha portato bene il post di Alberto di ieri nel dubbio speriamo che replichi per le prossimi partite e per quelle che verranno ai mondiali di settembre Un grazie di cuore a La 7 che ormai da anni ci sta regalando emozioni incredibili con le partite della nazionale un consiglio solo quest estate strappate il Tri Nations a Sky Chiudo questo post rugbystico con un immagine da Irlanda Inghilterra che si sta giocando mentre scrivo Il rugby è anche questo i giocatori che si commuovono all inno nazionale Cose impensabili nel pianeta calcio Spigolature 20 Italia it il buco col 7 commenti Merlinox

    Original URL path: http://qix.it/2007/02/scozia-italia-monumentali/ (2015-06-20)
    Open archived version from archive



  •