web-archive-it.com » IT » R » RECOVERYLABS.IT

Total: 138

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Più del 96% degli utenti che hanno perso i loro dati già utilizzava misure di sicurezza - Recovery Labs
    dei dati Una delle principali conclusioni dell indagine è che più del 95 degli utenti che hanno usufruito del servizio di recupero dati della azienda già utilizzava misure di sicurezza Sebbene di volta in volta esistano sempre più misure di sicurezza per proteggere le nostre informazioni secondo IDC il mercato dei dispositivi di sicurezza è cresciuto del 26 6 nel 2007 quotidianamente sono in aumento gli attacchi e le minacce che colpiscono i dispositivi informatici A tal proposito Giuseppe D Annunzio di Recovery Labs afferma che In alcune occasioni le misure di sicurezza che utilizzano gli utenti possono risultare insufficienti a causa della mancanza di investimenti o perchè non si realizzano i test necessari Per questo è necessario controllare periodicamente che le misure applicate funzionino correttamente In ogni modo bisogna tener presente che quando si producono questi incidenti incluso quando le misure di sicurezza falliscono non tutto è perduto visto che noi aziende di recupero dei dati siamo l ultimo anello della catena di salvaguardia delle informazioni Tra le misure di sicurezza più utilizzate dagli intervistati ci sono gli antivirus con un 84 50 seguiti dai backup dei dati con un 73 64 e dai Firewall con un 71 32 Per quanto riguarda altri mezzi le password per esempio sono utilizzate dal 57 36 mentre il 10 85 dei clienti intervistati non ha specificato alcuna misura in concreto Solo un 3 10 ha ammesso apertamente di non utilizzare alcuna misura di sicurezza Attraverso questo studio Recovery Labs mette in evidenzia che a prescindere dal fatto che più della metà degli utenti 54 26 crede che le misure di sicurezza utilizzate siano sufficienti quasi il 40 aveva già perso i suoi dati precedentemente Conscia di tale realtà Recovery Labs lavora in modo costante per sensibilizzare gli utenti dell importanza di salvaguardare

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/sala-stampa/Comunicati/2008/maggio/misure_di_sicurezza.htm (2016-01-26)
    Open archived version from archive


  • Per la prima volta i guasti elettronici degli Hard Disk superano i guasti di struttura - Recovery Labs
    recupero dei dati informatici nel mercato italiano è cresciuta del 3 9 rispetto all anno precedente occupando ormai il 12 della richiesta totale dell azienda Le regioni che più hanno richiesto i servizi di recupero dati sono state la Lombardia 36 80 che rimane al primo posto segue l Emilia Romagna con un 17 84 Il terzo posto lo occupa la Campania con un 17 47 che appare per la prima volta tra le prime tre regioni che più dispositivi mandano D altra parte l analisi del mercato italiano dimostra che la base fondamentale nel business del recupero dei dati in questo paese sono gli Hard Disk da 3 5 In concreto l 82 6 dei dispositivi che arrivano ai laboratori Recovery Labs in Italia corrispondono a questo tipo di dispositivi Il resto dei dispositivi come Hard Disk da 2 5 memorie flash o dischi USB rappresentano ancora una porzione piccola del volume di lavoro in Italia soprattutto se si compara quest ultimo con mercati come la Spagna o la Germania Questi dati dimostrano che nonostante la crescita ottenuta da Recovery Labs in Italia si possono prevedere possibilità di crescita Riguardo ai tipi di guasti diagnosticati in questi dispositivi i

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/sala-stampa/Comunicati/2008/gennaio/terzo_anniversario.htm (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Recovery Labs fa il bilancio del suo primo anno in italia - Recupero dati - Recovery Labs
    che si cercano soluzioni alle perdite di informazione quando queste avvengono Abbiamo notato che le società italiane non applicano una politica preventiva di protezione dei suoi dati sensibili da lì consideriamo che i nostri servizi aumenteranno considerabilmente a mano a mano che Recovery Labs si conosca sempre più nel paese mediterraneo Se analizziamo le richieste dei servizi di recupero dati per regioni si può notare Lombardia con un 52 48 seguita dall Emilia Romagna con un 10 64 e il Veneto con un 8 51 In Italia i dispositivi di immagazinamento informatico più colpiti da perdita di dati sono i dischi rigidi con un 86 52 anche se per la prima volta si osserva un inaspettato aumento delle memoria Flash durante il 2005 Secondo l esperienza di Recovery Labs normalmente i dischi rigidi da 3 5 sono seguiti da quelli da 2 5 in quanto a dispositivi soggetti a perdite nonostante ciò durante l anno appena trascorso si ha notato un grande aumento delle schede di memoria Questo è dovuto al più frequente uso delle macchine digitale e alla creazione del servizio di Recovery Labs del recupero di foto digitali CLASSIFICAZIONE HARD DISK Dati Recovery Labs Recovery Labs offre anche informazioni sulle schede di memoria Al primo posto abbiamo le Compact Flash 58 85 seguite dalle Picture Card e Secure Digital allo stesso posto con un 15 38 Il fatto che le Compact Flash occupino la prima posizione riguardo al recupero di dati non significa che sia il modello che più si guasta ma solamente può indicare che è una scheda resa standard dai produttori di macchine digitali e dai stessi utenti quindi più commercializzata CLASSIFICAZIONE SCHEDE DI MEMORIA Dati Recovery Labs In riferimento alla classifica dei guasti quelli di struttura sono stati i più comuni 26 24 seguiti da

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/sala-stampa/Comunicati/2006/Gennaio/italia.htm (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Recupero dati 2011 - Recupero dati - Recovery Labs
    nei loro hard disk pendrive computer etc sempre ce ne sono alcuni più importanti di altri più preziosi o al cui recupero si è più interessati Per conoscere quali sono le informazioni più preziose per i nostri clienti dopo aver subito una perdita di dati abbiamo elaborato un rapporto nel quale hanno partecipato gli oltre 1 400 clienti che si sono avvalsi dei nostri servizi di recupero dati durante l anno 2010 clienti residenti in Italia Spagna Francia Germania e Portogallo 1 1 Classificazione dei tipi di dati Per la realizzazione di questo rapporto è stata stabilita la seguente classificazione a seconda dei tipi di dati Fotografie appartengo a questo gruppo tutti i file di immagine con estensioni come jpg raw cr2 ecc Documenti di office fanno parte di questa categoria i file di testo fogli di calcolo presentazioni ecc Tali file hanno generalmente estensioni tipo doc xls ppt File di posta elettronica comprende le e mail di qualsiasi client di posta elettronica Alcune delle estensioni che utilizzano questi file sono pst dbx ecc File multimediali questa categoria comprende file di video ed audio con estensioni come mpg avi wmv ecc File di programmi di contabilità formano parte di questo

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/rapporti/analisi_2011.htm (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Recupero dati 2008 - Recupero dati - Recovery Labs
    08 Toscana 7 08 Emilia Romagna 6 15 Veneto 6 13 Piemonte 5 19 Sicilia 4 72 Campania 4 25 Puglia 4 25 Liguria 2 83 Marche 2 36 Umbria 1 89 Sardegna 1 42 Trentino Alto Adige 1 42 Abruzzo 0 94 Calabria 0 94 Friuli Venezia Giulia 0 94 Molise 0 47 Val d Aosta 0 47 2 Dispositivo da Recuperare I dispositivi con maggiore affluenza ai laboratori di Recovery Labs sono stati di nuovo gli Hard Disk rappresentando il 86 55 HD da 3 5 e da 2 5 TIPI DI DISPOSITIVI Dati Recovery Labs Gli Hard Disk da 3 5 sono i dispositivi che più si ricevono nel laboratorio 63 68 seguiti dai Hard Disk da 2 5 21 97 Completa la classifica le schede flash 6 73 USB 6 28 e i sistemi Raid 0 90 MEMORIE Dati Recovery Labs Secondo le diverse memorie troviamo in primo posto le Secure Digital 42 86 Seguono le Compact Flash 35 71 e le picture card 21 43 3 Guasti I guasti che più si sono verificati nei diversi supporti di immagazzinamento durante il quarto anno in Italia è stato il guasto alle testine e bobine 28 31

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/rapporti/Recupero_dati_08.htm (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Recupero dati 2006 - Recupero dati - Recovery Labs
    giorno d oggi la maggior parte dei dati che un utente utilizza è digitalizzata Tale formato offre molteplici vantaggi come il salvataggio di grandi quantità di informazioni in maniera comoda e semplice e allo stesso tempo una facilità di trasmissione dei dati tra vari utenti Oltre a questi vantaggi la gestione delle informazioni digitalizzate presenta alcune difficoltà per esempio si possono produrre perdite di dati imprescindibili per gli utenti causate da semplici errori umani o da guasti dei dispositivi informatici Per questo Recovery Labs azienda leader nel recupero dati cancellazione sicura e perizia informatica ha elaborato questo rapporto con lo scopo di informare sui tipi di dati che hanno più valore per i clienti nel momento in cui richiedono il servizio di recupero dati Per elaborare tale rapporto Recovery Labs ha contato con la partecipazione di più di 1 700 persone tra Italia Spagna Germania Francia e Portogallo con lo scopo di analizzare se gli utenti diano importanza ai dati in maniera distinta a seconda del loro paese d origine Classificazione dei tipi di dati Per facilitare l analisi delle informazioni i vari tipi di dati più importanti da recuperare per i clienti sono stati classiifcati nelle seguenti categorie Fotografie appartengo a questo gruppo tutti i file di immagine con estensioni come jpg raw cr2 ecc Documenti di office fanno parte di questa categoria i file di testo fogli di calcolo presentazioni ecc Tali file hanno generalmente estensioni tipo doc xls ppt File di posta elettronica comprende le e mail di qualsiasi client di posta elettronica Alcune delle estensioni che utilizzano questi file sono pst dbx ecc File multimediali questa categoria comprende file di video ed audio con estensioni come mpg avi wmv ecc File di programmi di contabilità formano parte di questo gruppo i file generati da software o

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/rapporti/analisi_10_08.htm (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Recupero dati 2006 - Recupero dati - Recovery Labs
    recupero dati sono state la Lombardia 58 95 che continua ad essere in prima posizione come l anno scorso il Veneto 8 73 che aumenta di un punto come il Piemonte 7 42 Lombardia 58 95 Veneto 8 73 Piemonte 7 42 Liguria 3 93 Toscana 3 49 Lazio 3 06 Campania 2 18 Puglia 2 18 Trentino 2 18 Umbria 1 75 Friuli Venezia Giulia 1 31 Abruzzo 0 87 Calabria 0 87 Marche 0 87 Basilicata 0 44 Emilia Romagna 0 44 Sardegna 0 44 Sicilia 0 44 Val d Aosta 0 44 Molise 0 00 2 Dispositivo da Recuperare I dispositivi con maggiore affluenza ai laboratori di Recovery Labs sono stati di nuovo gli Hard Disk rappresentando il 90 20 Dati Recovery Labs Nella classifica dei Dischi Duri e restanti dispositivi ci troviamo con i seguenti dati Dati Recovery Labs Le memorie Flash sono scese di posizione rispetto al 2005 Gli Hard Disk da 3 5 ritornano ad essere i dispositivi che più si ricevono nel laboratorio 79 18 seguiti dai Hard Disk da 2 5 10 20 Completa la classifica le schede flash 6 94 Zip LS 2 86 e i sistemi Raid 0 82 Dati

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/rapporti/Italia05-06.htm (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Speciale CES 2012: Novità in immagazzinamento dati - Recovery Labs
    al server 4G per caricare dati riprodurre file in streaming Questo dispositivo ha una capacità di 500GB permette un alta connettività con cellulari come con iPad o tablet con sistema operativo Android inoltre ha in dotazione una batteria che ha una durata massima di cinque ore Oggi giorno non c è una data prevista per la vendita di questo dispositivo Seagate e Verizon creano il primo hard disk senza fili 4G Rocstor presentò il nuovo hard disk esterno ROCSAFE MX con il quale l azienda vuole sottolineare la sicurezza e durabilità dei suoi dischi ROCSAFE MX è un disco molto sicuro visto che è doppiamente crittografato per accedere all informazione è necessario inserire una card di sicurezza e inoltre digitare un pin configurato dall utente Rocsafe Mx sicurezza estrema SSD Kingston ha mostrato la sua linea di nuovi SSD HyperX che migliora la velocità di trasferimento dati ottenendo velocità di lettura e scrittura di 525 MB e 480MB al secondo HyperX disponibile in capacità di 120 e 240GB Come curiosità una delle versioni include un case per poter continuare a usare il tuo anteriore SSD come unità esterna una volta istallato il nuovo SSD nel tuo PC Così avrai un SSD più rapido e potrai continuare ad usare il vecchio SSD Un altro modello il KC100 orientato a clienti business possiede le stesse specificazioni che il congenere HyperX avendo in più il firmware modificato per rafforzare la sicurezza con tecnologia come DuraClass DuraWrite y RAISE Questo modello è disponibile per capacità di 120 240 e 480 GB HyperX di Kingston velocità sino 525MB In fine il V200 un SSD basico e più economico orientato a utenti domestici che permette di accedere a buone tasse di trasferimento de è disponibile in capacità di 64 128 e 256 GB Plextor ha presentato la nuova unità di stato solido SSD M3 Pro con solo 7 mm di spessore e formato di 2 5 pollici disponibile con capacità di 128 256 y 512GB La sua velocità di lettura arriva a 540MB al secondo e in scrittura a 450MB per secondo Usa connessione SATA III a 6 GB per secondo ed è composto da memorie Flash Toshiba manufatte a 24nm Tutte queste prestazioni lo rendono il dispositivo ideale per ultrabook protagonisti senza dubbio del CES M3Pro Plextor ultrasottili e leggeri OCZ Lightfoot un SSD esterno con collegamento Thunderbolt nome con il quale Intel ha chiamato la nuova connettività ad alta velocità con tecnologia ottica che può offrire un ampia larghezza di banda rappresenta un alternativa a USB 3 0 OCZ Lightfoot si presenta con capacità che vanno da 128 GB a 1 TB e rendimento fino a 750 Mbyte al secondo Oggigiorno non si conosce ancora la data di uscita di queste unità Memorie USB FXI ha presentato un piccolo PC integrato in un pendrive USB Cotton Candy Questo dispositivo può portare preinstallato un sistema Ubuntu 11 04 così come Android 4 0 ICS Nel suo interno un piccolo processore dual core ARM Cortex A9

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/sala-stampa/speciali/ces2012-novita-in-immagazzinamento-dati.html (2016-01-26)
    Open archived version from archive



  •