web-archive-it.com » IT » R » RECOVERYLABS.IT

Total: 138

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Speciale Hard Disk: Come scegliere il miglior Hard Disk esterno - Recovery Labs
    molto spazio nel disco a salvare tutto senza selezionare i contenuti realmente utili La nostra ossessione per salvare tutto che talvolta si chiama Sindrome di Diogene digitale potrebbe essere dannoso Avere un HDD con molta informazione non necessaria rallenta la procedura di backup rende difficile la ricerca di informazione utile e inoltre caso di soffrire perdita di dati potrebbe rendere più complesso e costoso il procedimento di recupero dell informazione Il consiglio dei tecnici scegli la capacità adeguata alle tue necessità reali potrai così acquisire dispositivi a un miglior prezzo e ti obbligherà a organizzare meglio l informazione realmente importante 3 Mobilità Vs Sicurezza Se ciò che cerchiamo è un Hard disk che ci permetta muoverlo facilmente da un posto all altro dentro alla borsa del portatile o del netbook la migliore scelta sarà un HDD di 2 5 come quelli che includono normalmente i PC portatili Questi dispositivi si connettono e alimentano tramite USB sono compatti e leggeri e le loro misure ridotte fanno che siano i dispositivi perfetti per viaggiare insieme ai nostri dati Considerando il fatto che muovere o trasportare il disco lo rende più incline a subire urti o cadute molti fabbricanti hanno creato modelli di hard disk con case di materiale antiscivolo o capaci di assorbire le vibrazioni generate da un urto È importante tenere presente che tanto questo tipo di case come quelle standard non permettono il corretto raffreddamento togliendo affidabilità al dispositivo Per questi motivi i tecnici consigliano acquisire un HDD di 2 5 per agevolare la mobilità ma avvertono che non si consigliano questo tipo di dispositivi per backup así como tampoco es conveniente tenerlos conectados così come non conviene mantenerli collegati molto tempo al PC Tuttavia se ciò di qui abbiamo bisogno è un hard disk che rimarrà fermo e nel quale salveremo la nostra informazione più cara potremmo scegliere un disco di 3 5 come quelli istallati internamente nei PC fissi Questo tipo di dispositivi possono avere diversi tipi di connessione USB Rete Firewire e possiedono un cavo di alimentazione con trasformatore ovvero non si alimentano tramite USB Inoltre la maggior parete dei case che usano questi dischi permettono una miglior ventilazione garantendo il corretto raffreddamento del HDD Se la nostra principale preoccupazione risiede nell ottenere la massima sicurezza per i nostri dati i tecnici consigliano un dispositivo con vari dischi di 3 5 che permettono duplicare l informazione salvata offrendo più garanzie per ricuperare i dati nel caso che uno dei dischi fallisse L unico inconveniente che presentano questi dispositivi è che sono necessarie competenze informatiche un poco più avanzate RJ 45 per Hard disk Fireware per Hard disk Con indipendenza se muoviamo o no il dispositivo se ciò che ci preoccupa è la riservatezza della nostra informazione i tecnici suggeriscono di acquisire un dispositivo con sistema di crittografia di dati Attualmente esistono nel mercato molti dispositivi che presentano questa funzionalità e addirittura alcuni oltre a cifrare l informazione in modo logico richiedono un autentificazione fisica per accedere ai

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/sala-stampa/speciali/scegliere_Hard_disk_esterno.html (2016-01-26)
    Open archived version from archive


  • I documenti sono i dati più preziosi per gli italiani - Recovery Labs
    le fotografie piuttosto che i documenti di office Così scrive Giuseppe D Annunzio di Recovery Labs azienda che si occupa di recupero dati cancellazione sicura e perizia informatica che ha elaborato uno studio che ha visto coinvolte più di 1 700 persone tra Italia Spagna Portogallo Francia e Germania per stabilire quali fossero le informazioni più preziose per i suoi clienti Nella ricerca un dato curioso riguarda la posta elettronica

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/sala-stampa/2008/12_08_inquirer.html (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Perdita dei dati, poche le precauzioni - Recovery Labs
    parte degli utenti A dimostrarlo un interessante report pubblicato da Recovery Labs società specializzata proprio nel recupero dati Sorprende ad esempio che solo l 84 5 degli utenti reputi necessario l uso di un antivirus percentuale che scende al 73 64 per i sistemi di backup e al 71 32 per il firewall Poco più di metà degli utenti 57 36 protegge i propri dati critici e i profili di

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/sala-stampa/2008/06_08_azpoint.html (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Recovery Labs analizza la richiesta di recupero dati in Italia - Recovery Labs
    Giuseppe D Annunzio di Recovery Labs afferma che In alcune occasioni le misure di sicurezza che utilizzano gli utenti possono risultare insufficienti a causa della mancanza di investimenti o perchè non si realizzano i test necessari Per questo è necessario controllare periodicamente che le misure applicate funzionino correttamente In ogni modo bisogna tener presente che quando si producono questi incidenti incluso quando le misure di sicurezza falliscono non tutto è perduto visto che noi aziende di recupero dei dati siamo l ultimo anello della catena di salvaguardia delle informazioni Tra le misure di sicurezza più utilizzate dagli intervistati ci sono gli antivirus con un 84 50 seguiti dai backup dei dati con un 73 64 e dai Firewall con un 71 32 Per quanto riguarda altri mezzi le password per esempio sono utilizzate dal 57 36 mentre il 10 85 dei clienti intervistati non ha specificato alcuna misura in concreto Solo un 3 10 ha ammesso apertamente di non utilizzare alcuna misura di sicurezza Attraverso questo studio Recovery Labs mette in evidenzia che a prescindere dal fatto che più della metà degli utenti 54 26 crede che le misure di sicurezza utilizzate siano sufficienti quasi il 40 aveva già perso

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/sala-stampa/2008/05_08_a-zeta.htm (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Recovery Labs analizza la richiesta di recupero dati in Italia - Recovery Labs
    azienda Le regioni che più hanno richiesto i servizi di recupero dati sono state la Lombardia 36 80 che rimane al primo posto segue l Emilia Romagna con un 17 84 Il terzo posto lo occupa la Campania con un 17 47 che appare per la prima volta tra le prime tre regioni che più dispositivi mandano D altra parte l analisi del mercato italiano dimostra che la base fondamentale nel business del recupero dei dati in questo paese sono gli Hard Disk da 3 5 In concreto l 82 6 dei dispositivi che arrivano ai laboratori Recovery Labs in Italia corrispondono a questo tipo di dispositivi Il resto dei dispositivi come Hard Disk da 2 5 memorie flash o dischi USB rappresentano ancora una porzione piccola del volume di lavoro in Italia soprattutto se si compara quest ultimo con mercati come la Spagna o la Germania Questi dati dimostrano che nonostante la crescita ottenuta da Recovery Labs in Italia si possono prevedere possibilità di crescita Riguardo ai tipi di guasti diagnosticati in questi dispositivi i dati ottenuti in quest ultima analisi dimostrano una certa inversione di tendenza durante l ultimo anno Si può osservare ad esempio un incremento nei

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/sala-stampa/2008/01_08_infocity.htm (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Perizia Informatica: soluzione anti-fuga intenzionale di dati aziendali - Recovery Labs
    la paura di sabotaggi informatici Questa tendenza sembra contrastare con la crescente preoccupazione delle organizzazioni di proteggere le proprie preziose informazioni aziendali dotandosi di sofisticate misure di sicurezza Secondo IDC infatti il mercato dei dispositivi di protezione sarebbe cresciuto nel 2007 del 26 6 Così le aziende mentre mettono a punto misure di sicurezza sempre più efficaci si rendono conto o perlomeno si mostrano molto preoccupate che la reale vulnerabilità risiede nell affidabilità lealtà e discrezione dei propri dipendenti Un esempio di sabotaggio è quello del dipendente che al momento di lasciare l azienda distrugge tutti i dati presenti sul pc creando un danno irreparabile Mentre il classico caso di spionaggio industriale si verifica quando un impiegato rivela informazioni confidenziali ad una società concorrente Oltre a segnalare il problema e la sua portata Recovery Labs suggerisce alcuni accorgimenti per l adozione di politiche aziendali di sicurezza e l utilizzo di soluzioni tecnologiche che ne favoriscano l applicazione con l obiettivo di evitare la fuga di informazioni confidenziali Primo fra tutti è necessario bloccare le porte USB dei computer degli impiegati accedendo come amministratore nel BIOS o nel sistema In alternativa si possono utilizzare programmi che controllino l utilizzo delle porte

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/sala-stampa/2008/07_08_blog_pmi.html (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Le perizie informatiche più richieste - Recovery Labs
    dato più appariscente se si paragonano i motivi di richiesta di perizia informatica rispetto all anno passato infatti lospionaggio industriale aumenta del 17 diventando il secondo motivo più comune con un 20 preceduto solo dal sabotaggio informatico che scende dal 60 al 48 75 Secondo Giuseppe D Annunzio di Recovery Labs Il fatto che le perizie informatiche più richieste siano direttamente collegate alla perdita di dati critici per le aziende contrasta con la cresciente preoccupazione delle grandi società per proteggere le loro informazioni Infatti nonostante misure di sicurezza e di protezione via via più efficaci i dipendenti sleali costituiscono uno dei principali rischi per le informazioni dell azienda Casi di sabotaggio come quello di un impiegato che per causare il maggior danno possibile elimina tutti i dati dal computer prima di abbandonare l azienda oppure casi di spionaggio industriale come quello di un lavoratore che invia informazioni confidenziali ad una società concorrente rappresentano chiaramente una minaccia per la continuità dell azienda Per aiutare quest ultime a proteggere le loro informazioni Recovery Labs raccomanda di adottare politiche di sicurezza e utilizzare soluzioni tecnologiche che favoriscano l applicazione di tali politiche in modo da arginare nella misura possibile la fuga di informazioni

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/sala-stampa/2008/04_07_idome.html (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Recovery Labs
    Mittente

    Original URL path: http://www.recoverylabs.it/invio/passo2.htm (2016-01-26)
    Open archived version from archive



  •