web-archive-it.com » IT » R » REDATTORESOCIALE.IT

Total: 1870

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Un fuoristrada carico di libri: la biblioteca itinerante della foresta amazzonica - Redattore Sociale
    e 30 in portoghese per la comunità di Sao Joao du Tupe Manaus Brasile destinati ai piccoli lettori della foresta Pubblicato l annuncio attraverso il sito e la pagina facebook di Giovanni Marrozzini il web si è scatenato e in meno di 5 ore i libri destinati all Amazzonia sono stati venduti La biblioteca itinerante interesserà il distretto di Pichari fornendo testi che saranno a disposizione di 2 844 bambini Lo Stato peruviano ha creato diverse scuole nella zona ma per molti studenti che vivono nei villaggi più isolati l accesso allo studio resta un miraggio Da qui l idea se i bambini non possono andare in biblioteca sarà la biblioteca ad andare da loro con i fuoristrada Giovanni Marrozzini ci spiega in che modo Foto Giovanni Marrozzini Come nasce Parolamia Ho sempre avuto il desiderio che i racconti nati dalle mie immagini potessero tradursi in parole Tra i tanti sogni il più bello è donare ai miei figli Leone 6 anni e Francesco 4 anni una Biblioteca Possiedo un grande archivio frutto di dieci anni di fotografia investiti in giro per il mondo e quello che sto facendo ora è barattarle barattare racconti con racconti In che modo Chi è interessato a una mia fotografia da me scelta può averla acquistando tre volumi da una lista di libri che pubblico mensilmente sul mio sito e sulla pagina FB del progetto Acquistandoli riceve in cambio una stampa fotografica fine art firmata e numerata a tiratura limitata insieme a una recensione scritta da una firma autorevole del mondo della fotografia o della letteratura Hanno firmato le prime uscite Cesare Colombo Giovanna Calvenzi Renata Ferri Gianni Farinetti Angelo Ferracuti Stefano Valenti e Massimo Raffaeli Quella di gennaio sarà l ottava uscita e abbiamo già barattato 7 fotografie con 870 volumi Foto Giovanni Marrozzini Senza alcun passaggio di denaro Sì è solo un baratto Ogni tre foto i libri associati alla quarta li destino a progetti benefici A luglio ho spedito i testi all Ugi Onlus di Torino l associazione genitori di bambini malati di tumore per la quale ho contribuito a creare una piccola biblioteca inviando 120 volumi Poi a settembre c è stato il viaggio in Perù e l idea di creare una biblioteca itinerante in Amazzonia Cosa è successo durante il viaggio Sono partito per navigare tutto il Rio delle Amazzoni dalla foce alla sorgente dal Brasile al Perù passando attraverso la Colombia 7 mila chilometri di avventure per raccontare i miti della creazione nelle popolazioni che vivono accanto al grande fiume Una tappa è stata Pichari dove ho visitato la comunità indigena Ashaninka Il contatto con le comunità indigene è stato intenso Vivono in tribù dopo essere sopravvissuti agli anni della gomma che hanno visto lo sterminio della loro gente Oggi coltivano mandioca cacao e vendono pesce I bambini del distretto di Shinungari nei pressi di Pichari vanno a scuola ma quelli dei villaggi limitrofi soffrono le conseguenze dell isolamento a cui spesso ti condanna la foresta Prima di

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/497377/Un-fuoristrada-carico-di-libri-la-biblioteca-itinerante-della-foresta-amazzonica (2016-01-26)
    Open archived version from archive


  • Clima, Rossi: “Accordo di Parigi debole e tardivo” - Redattore Sociale
    mense Caritas è disagio alimentare Protezione internazionale serve formazione ad hoc per i giudici Minori Save the Children appello all Onu per l emergenza siccità in Etiopia Cinema al Policlinico Gemelli raccolti 85 mila euro Foto Audio Foto Parco giochi accessibile come lo vorrebbero i bambini tutte le photogallery Milano la casa rifugio dove mamme e bambini ricominciano a vivere tutti gli audio Ritratti di disabili nel mondo avanti nonostante le barriere tutte le photogallery Lette in questo momento Meglio il carcere che la strada I detenuti portoghesi rinunciano alla libertà La Rai Di Trapani Usigrai Di tutto ha bisogno tranne che di conservazione Azzardo i comuni arruolano cittadini contro le slot machine Notiziario Calendario In primo piano I diritti dei bambini fuori famiglia dalla teoria alla pratica Realizzare i diritti dei bambini 28 01 2016 Facebook Tweet Clima Rossi Accordo di Parigi debole e tardivo Nei giorni dello smog in Italia il presidente della Regione Toscana afferma Occorrono azione concrete da parte della politica e delle istituzioni 29 dicembre 2015 FIRENZE L accordo di Parigi è debole e tardivo Lo ha detto il presidente della Regione Enrico Rossi nei giorni dello smog in Italia Su questo tema dice Rossi occorrono azioni concrete da parte della politica e delle istituzioni e da parte dei cittadini Il mio impegno è rivolto ad aumentare il più possibile la nostra capacità di assorbimento della Co2 La Toscana è la regione italiana più boscata 1 086 000 ettari di boschi il 47 del territorio regionale Grazie al suo polmone verde assorbe quasi un terzo 10 Milioni di tonnellate di CO2 delle emissioni di gas serra che produce 33 Milioni di tonnellate di CO2 Per aumentare la nostra capacità di assorbimento la scorsa settimana abbiamo deliberato nuove piantumazioni nell area metropolitana fra Firenze e Prato

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/497376/Clima-Rossi-Accordo-di-Parigi-debole-e-tardivo (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Cappotti, maglioni e giacche appese in strada per chi ne ha bisogno - Redattore Sociale
    audio Ritratti di disabili nel mondo avanti nonostante le barriere tutte le photogallery Lette in questo momento Meglio il carcere che la strada I detenuti portoghesi rinunciano alla libertà La Rai Di Trapani Usigrai Di tutto ha bisogno tranne che di conservazione Azzardo i comuni arruolano cittadini contro le slot machine Notiziario Calendario In primo piano I diritti dei bambini fuori famiglia dalla teoria alla pratica Realizzare i diritti dei bambini 28 01 2016 Facebook Tweet Cappotti maglioni e giacche appese in strada per chi ne ha bisogno Sono i Muri della gentilezza nati a Mashad nel nord dell Iran e poi diffusi in tutto il Paese L idea di un cittadino che ha voluto rimanere anonimo per aiutare i senzatetto Si stima che siano almeno 15 mila gli iraniani senza casa di cui un terzo donne 28 dicembre 2015 BOLOGNA Prendilo se ne hai bisogno appendilo se non ti serve È questa la scritta che campeggia sui Muri della gentilezza Wall of kindness dove sono appesi vestiti giacche cappotti maglioni a disposizione di poveri e senzatetto Il primo è stato realizzato a Mashad nel nord est dell Iran grazie all idea di una persona che ha preferito rimanere anonima Sono bastati un po di chiodi per appendere gli attaccapanni al muro e un po di vernice per realizzare la scritta e poi la generosità delle persone ha fatto il resto in poco tempo si sono accumulati indumenti dismessi di ogni tipo a disposizione di chi è povero o costretto a vivere per strada Si calcola infatti che nel Paese siano almeno 15 mila le persone senza dimora di cui circa un terzo sono donne Poi grazie a Twitter e Instagram si è attivata la Rete e l idea dei Muri della gentilezza si è diffusa in altre città del

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/497365/Cappotti-maglioni-e-giacche-appese-in-strada-per-chi-ne-ha-bisogno (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Smog, Salvaiciclisti: "Targhe alterne inutili". Tweetstorm a Renzi e ministri - Redattore Sociale
    piano I diritti dei bambini fuori famiglia dalla teoria alla pratica Realizzare i diritti dei bambini 28 01 2016 Facebook Tweet Smog Salvaiciclisti Targhe alterne inutili Tweetstorm a Renzi e ministri L associazione che rappresenta i ciclisti romani chiede all amministrazione di dimezzare il parco auto in 5 anni con incentivi per passare al trasporto pubblico locale o all uso della bici Vogliamo respirare 28 dicembre 2015 ROMA E allarme smog nella capitale con i livelli delle polveri sottili ormai oltre i limiti E mentre il commissario straordinario di Roma Francesco Paolo Tronca continua a porre rimedio alla situazione con la circolazione a targhe alterne scendono in campo i ciclisti L associazione Salvaiciclisti Roma ha infatti deciso di convocare per mercoledì 30 dicembre alle ore 12 una conferenza stampa in piazza del Campidoglio per chiedere provvedimenti seri immediati e necessari all amministrazione Tra questi un piano operativo per il dimezzamento delle vetture private entro 5 anni e la realizzazione di corsie ciclabili e corsie preferenziali per il trasporto pubblico Oltre a incentivi per passare dall auto alle due ruote come succede in altre capitali europee Domani alle 11 partirà anche un tweetstorm con gli hashtag Usalabici e Respiriamo indirizzato al presidente del Consiglio Matteo Renzi e ai ministri dell Ambiente e dei Trasporti Gian Luca Galletti e Graziano Del Rio A Roma ci sono 700 auto ogni 1000 abitanti un dato universalmente riconosciuto come ipnosi collettiva scrive l associazione in una nota Non piove da circa due mesi Dati alla mano l ultima vera a pioggia Roma si è vista il 10 ottobre mentre all ex Cartiera di Via Appia Antica costituivamo l Associazione Salvaiciclisti Roma L assenza di pioggia ha reso a tutti evidente un fatto ovvio il livello di traffico privato a Roma e nelle altre metropoli italiane è insostenibile I dati diramati in questi giorni ci dicono che nelle aree urbane più inquinate l aspettativa di vita si riduce di 24 mesi provocando più di ottomila decessi prematuri l anno Si arriva a circa 35mila vittime l anno in tutto il Paese a causa dell esposizione a concentrazioni elevate di PM2 5 dati ASL Per porre rimedio alla situazione secondo Salvaiciclisti sono inutili le targhe alterne perché sono solo un incentivo ad usare l auto con la targa giusta Da settimane tutte le centraline per rilevamento delle polveri sottili fanno registrare livelli record di concentrazione Un enorme camera a gas che nella centralina sulla Tuscolana oggi segna il valore di 63 microgrammi m3 ben oltre il valore limite giornaliero di 50 microgrammi m3 ritenuto accettabile per legge continua la nota Non è stato adottato negli ultimi 10 anni nessun provvedimento strutturale L associazione ricorda anche i progetti annunciati ma mai realizzati come quello della pista ciclabile sulla via Nomentana una delle principali arterie della Capitale Siamo affogati di traffico e si vietano i forni a legna per le pizze Gli autobus sono bloccati nel traffico ma non si tracciano le corsie preferenziali Il bikesharing è inesistente ed

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/497363/Smog-Salvaiciclisti-Targhe-alterne-inutili-Tweetstorm-a-Renzi-e-ministri (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Disabilità, la "lista dei desideri" delle famiglie per il 2016 - Redattore Sociale
    è il tuo più grande desiderio per il nuovo anno La ricerca scientifica Il mio desiderio più grande per il 2016 è legato alla malattia di mia figlia Claudia la sindrome di Rett risponde Marina Cometto mamma di una donna di 42 anni con una gravissima malattia rara Se i ricercatori che studiano la patologia riuscissero a trovare se non la cura definitiva almeno qualche farmaco che renda la vita di queste persone più serena renderebbero felici molte famiglie Il sostegno economico ai più deboli Accanto alla ricerca c è il desiderio di una politica più equa espresso da Maria Simona Bellini che ha il compagno e una figlia con disabilità e desidera che l Italia per propria iniziativa o attraverso una sberla da parte dell Onu alla quale le famiglie con disabilità stanno ricorrendo la smetta di fare cassa sulla disabilità e finalmente cominci a rispettare la propria Costituzione sostenendo i più fragili ed emarginati in modo degno per un paese civile La scuola davvero inclusiva Nella lista dei desideri delle famiglie con disabilità non può mancare la scuola Per Patrizia mamma di un bambino disabile il desiderio più grande per il 2016 è che diventi veramente inclusiva per i nostri figli disabili che la riforma faccia in modo che chi sceglie di fare l insegnante di sostegno lo faccia perché veramente motivato e non per un calcolo di punteggio E che debba studiare e specializzarsi per questo Rivedere l Isee E questa la risposta di Maria mamma un ragazzo di 21 anni con tetraparesi spastica Riposo riposo riposo ho la schiena distrutta E il nuovo Isee adesso minaccia di toglierci anche l assistenza Chiedo quindi a questo governo di rivedere l Isee di investire sui centri diurni perché le liste sono chiuse e i pochi centri che ci sono hanno poco personale e diventano parcheggi per i disabili Un Piano per la non autosufficienza Mariangela portavoce del comitato 16 novembre e sorella di una donna con la Sla rinnova le richiesta storiche di queste famiglie Mi auguro un piano per la non autosufficienza a mettere ordine nella giungla che c è adesso Mi auguro serietà impegni il monitoraggio promesso dal ministro Delrio Mi auguro che il Fondo per la non autosufficienza sia raddoppiato mi auguro meno burocrazia per i malati che non hanno tempo da perdere e non possono aspettare E poi mi auguro il tavolo interministeriale promesso da tre anni in cui i ministri della Finanza della Sanità e del Welfare si facciano finalmente vedere Assistenza indiretta Imma mamma di un ragazzo con autismo si rivolge invece al mondo delle associazioni il mio desiderio più grande è che le associazioni si battano per i diritti di tutti senza far primeggiare i propri bisogni Tutte le associazioni sono onlus spiega e tutte senza scopo di lucro Ma in realtà nel mondo associativo non c è più volontariato tutto l appoggio alle famiglie arriva oggi dai servizi a pagamento Per questo vorrei anche che i fondi arrivassero direttamente alle

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/497355/Disabilita-la-lista-dei-desideri-delle-famiglie-per-il-2016 (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • "Firenze sulle orme di Francesco", 260 scatti raccontano il papa in città - Redattore Sociale
    l emergenza siccità in Etiopia Cinema al Policlinico Gemelli raccolti 85 mila euro Foto Audio Foto Parco giochi accessibile come lo vorrebbero i bambini tutte le photogallery Milano la casa rifugio dove mamme e bambini ricominciano a vivere tutti gli audio Ritratti di disabili nel mondo avanti nonostante le barriere tutte le photogallery Lette in questo momento Meglio il carcere che la strada I detenuti portoghesi rinunciano alla libertà La Rai Di Trapani Usigrai Di tutto ha bisogno tranne che di conservazione Azzardo i comuni arruolano cittadini contro le slot machine Notiziario Calendario In primo piano I diritti dei bambini fuori famiglia dalla teoria alla pratica Realizzare i diritti dei bambini 28 01 2016 Facebook Tweet Firenze sulle orme di Francesco 260 scatti raccontano il papa in città Il libro fotografico voluto dall Arcidiocesi passa in rassegna le immagini più significative e suggestive del Pontefice durante la sua recente visita nel capoluogo toscano 28 dicembre 2015 FIRENZE Un libro fotografico che racconta la giornata di Papa Francesco a Firenze E Firenze sulle orme di Francesco ed è stato curato dai giornalisti Riccardo Galli e Domenico Mugnaini che hanno selezionato le 260 immagini più suggestive e significative della visita del Pontefice nel capoluogo toscano avvenuta lo scorso 10 novembre Il libro è stato fortemente voluto dall Aracidiocesi per ricordare un evento davvero straordinario che ha visto una intera città stringersi attorno al Papa e alla sua chiesa Il volume sarà presentato mercoledì 30 dicembre alle ore 16 in Battistero Interverranno il Card Giuseppe Betori Arcivescovo Metropolitano di Firenze Dario Nardella Sindaco di Firenze Franco Lucchesi Presidente dell Opera di Santa Maria del Fiore don Bledar Xhuli presbitero diocesano Maurizio Naldini giornalista Chiara Martini volontaria Firenze scrivono i curatori è entrata in totale sintonia con quest uomo con il suo sorriso con

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/497344/Firenze-sulle-orme-di-Francesco-260-scatti-raccontano-il-papa-in-citta (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Vicenza, al via in stazione un servizio notturno per i senza dimora - Redattore Sociale
    alimentare Protezione internazionale serve formazione ad hoc per i giudici Minori Save the Children appello all Onu per l emergenza siccità in Etiopia Cinema al Policlinico Gemelli raccolti 85 mila euro Foto Audio Foto Parco giochi accessibile come lo vorrebbero i bambini tutte le photogallery Milano la casa rifugio dove mamme e bambini ricominciano a vivere tutti gli audio Ritratti di disabili nel mondo avanti nonostante le barriere tutte le photogallery Lette in questo momento Meglio il carcere che la strada I detenuti portoghesi rinunciano alla libertà La Rai Di Trapani Usigrai Di tutto ha bisogno tranne che di conservazione Azzardo i comuni arruolano cittadini contro le slot machine Notiziario Calendario In primo piano I diritti dei bambini fuori famiglia dalla teoria alla pratica Realizzare i diritti dei bambini 28 01 2016 Facebook Tweet Vicenza al via in stazione un servizio notturno per i senza dimora Il ricovero notturno offrirà un riparo dal gelo fino a febbraio 2016 Il servizio è collegato all unità di strada Molti gli operatori e i volontari impegnati nell assistenza ai senza tetto 27 dicembre 2015 VICENZA Aprirà il 28 dicembre il ricovero notturno nella stazione ferroviaria di Vicenza che fino a febbraio 2016 offrirà un riparo dal gelo delle notti invernali alle persone senza fissa dimora che non accedono alle strutture di accoglienza della città Negli scorsi anni la stazione ha ospitato una ventina di persone con una presenza media di 5 6 ospiti a notte e punte maggiori nei periodi di grande freddo Il locale messo a disposizione è accessibile dal piazzale della stazione è attrezzato con 10 brandine e viene aperto alle 21 e chiuso alle 7 All esterno sono a disposizione due bagni chimici Il servizio è gestito da Cosep che si occupa per conto del Comune anche dei servizi di

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/497335/Vicenza-al-via-in-stazione-un-servizio-notturno-per-i-senza-dimora (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Servizio civile, nuovi progetti per 1.262 volontari - Redattore Sociale
    bambini 28 01 2016 Facebook Tweet Servizio civile nuovi progetti per 1 262 volontari Alcuni giovani saranno impiegati in progetti legati alla tutela del territorio altri saranno destinati ad accoglienza e integrazione Infine altri mille si occuperanno dei beni culturali e legalità 26 dicembre 2015 roma Alla vigilia di Natale il Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale ha emanato un avviso per la presentazione di nuovi progetti per un totale di 1 262 volontari finanziati attraverso il programma Garanzia giovani nell ambito degli accordi stipulati lo scorso anno con il Ministero dell Ambiente e della tutela del territorio e del mare il Ministero dell Interno il Ministero dei beni culturali e del turismo e l Autorità nazionale anti corruzione Di questi 106 saranno impegnati in progetti legati all accordo stipulato il 2 dicembre di un anno fa con il Ministero dell Ambiente e della tutela del territorio e del mare e che dovranno riguardare la difesa del suolo e dell ambiente ed in particolare la prevenzione del dissesto idrogeologico e o il ripristino dei territori colpiti da calamità naturali al fine di garantire una maggiore sicurezza del territorio e di orientare le giovani generazioni verso un più consapevole rispetto per l ambiente e l ecosistema in 8 distretti idrografici delle varie Regioni italiane Altri 150 posti sono destinati a progetti legati all accoglienza e all integrazione degli stranieri al fine di facilitare l inserimento degli stessi nella comunità nazionale nonché la realizzazione di indagini conoscitive del fenomeno immigrazione spiega la nota del Dipartimento e con il coinvolgimento di 46 Prefetture in tutta Italia nell ambito dell accordo di programma stipulato il 17 dicembre 2014 con il Ministero dell Interno Il numero più consistente di posti 1 000 giovani riguarda l accordo del novembre 2014 con il Ministero dei

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/497332/Servizio-civile-nuovi-progetti-per-1-262-volontari (2016-01-26)
    Open archived version from archive



  •