web-archive-it.com » IT » R » REDATTORESOCIALE.IT

Total: 1870

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • “Restiamo umani”, per fare in modo che la paura del terrorismo non incida sui più deboli - Redattore Sociale
    le conseguenze del clima di paura dovuto agli attacchi di Parigi su senza dimora migranti e operatori sociali Se ne parla su Piazza Grande di dicembre gennaio già in strada In copertina Peace for Paris creato dall illustratore francese Jean Jullien e diventato un simbolo 09 dicembre 2015 BOLOGNA Il terrorismo da Parigi a Beirut è un atto di disumanità Non sono culture a muovere questa violenza è un distacco dall umano Lo dice Tahar Lamri scrittore e attore di origine algerina italiano dal 1986 sul numero di Piazza Grande di dicembre gennaio già in strada dedicata al dialogo interculturale e religioso e alle conseguenze del clima di paura dovuto agli attacchi di Parigi su senza dimora migranti e operatori sociali I musulmani che non hanno nulla a che fare con gruppi estremisti e fondamentalisti vengono colpiti con forza dal terrorismo là dove vivono vengono guardati con occhi di paura e diffidenza afferma Lamri In copertina c è Peace for Paris creato dall illustratore francese Jean Jullien subito dopo gli attentati terroristici di Parigi e condiviso da migliaia di persone nel mondo Il giornale ospita l intervista a don Giovanni Nicolini parroco della Chiesa di Sant Antonio da Padova alla Dozza e consulente del sindaco Virginio Merola per i profughi Sono convinto che serva dare spazio e accoglienza a tutti dunque anche alle persone di religione musulmana dice È importante che ciascuno possa praticare il suo credo religioso e che questo porti a una pacifica convivenza Nihed Guediri tunisina di 20 anni che da 15 abita in Italia afferma che i musulmani nel mondo sono un miliardo e mezzo se fossero tutti terroristi non ci sarebbe più nessuno in giro Nihed fa parte del direttivo della sezione bolognese dei Giovani musulmani d Italia associazione che raccoglie magrebini di seconda generazione

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/496461/Restiamo-umani-per-fare-in-modo-che-la-paura-del-terrorismo-non-incida-sui-piu-deboli (2016-01-26)
    Open archived version from archive


  • Toscana, banda larga estesa a tutta la Regione - Redattore Sociale
    Unioni Civili Fish Considerare anche le questioni connesse alla disabilità Bagnasco 6 3 milioni di pasti dalle mense Caritas è disagio alimentare Protezione internazionale serve formazione ad hoc per i giudici Minori Save the Children appello all Onu per l emergenza siccità in Etiopia Cinema al Policlinico Gemelli raccolti 85 mila euro Foto Audio Foto Parco giochi accessibile come lo vorrebbero i bambini tutte le photogallery Milano la casa rifugio dove mamme e bambini ricominciano a vivere tutti gli audio Ritratti di disabili nel mondo avanti nonostante le barriere tutte le photogallery Lette in questo momento Meglio il carcere che la strada I detenuti portoghesi rinunciano alla libertà La Rai Di Trapani Usigrai Di tutto ha bisogno tranne che di conservazione Azzardo i comuni arruolano cittadini contro le slot machine Notiziario Calendario In primo piano I diritti dei bambini fuori famiglia dalla teoria alla pratica Realizzare i diritti dei bambini 28 01 2016 Facebook Tweet Toscana banda larga estesa a tutta la Regione Entro marzo arriverà in tutti i Comuni Un piano da 33 8 milioni investiti da Regione Ministero e Telecom che ha vinto il bando 04 dicembre 2015 FIRENZE A marzo 2016 il piano per la banda larga sarà completato e le 1251 località toscane di 190 diversi comuni che lo scorso aprile non potevano ancora navigare su internet a 20 Mbit quelle dove la banda larga non sarebbe mai arrivata perché gli operatori non ritenevano vantaggioso investirci finalmente saranno connesse Un piano da 33 8 milioni concertato e cofinanziato dal Ministero per lo sviluppo economico la metà coperto da risorse pubbliche 17 3 milioni 7 4 della Regione e il resto 16 5 milioni finanziato da Telecom che ha vinto il bando Nonostante il metodo rivoluzionario che abbiamo messo un campo con un unica conferenza di servizi

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/496312/Toscana-banda-larga-estesa-a-tutta-la-Regione (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Italiani sempre più connessi: dalla banca all’informazione. In calo libri e quotidiani - Redattore Sociale
    la voce telefonia ha più che raddoppiato il suo peso nelle spese degli italiani 145 8 superando i 26 8 miliardi di euro nell ultimo anno mentre nello stesso arco di tempo i consumi complessivi flettevano del 7 5 la spesa per l acquisto dei libri crollava del 25 3 le vendite giornaliere di quotidiani passavano da 5 4 a 3 7 milioni di copie 31 È quanto emerge dal 49 rapporto del Censis sulla situazione sociale del Paese Secondo l indagine gli italiani hanno evitato di spendere su tutto ma non sui media connessi in rete perché grazie ad essi hanno aumentato il loro potere di disintermediazione che ha significato un risparmio netto finale nel loro bilancio personale e familiare Usare internet per informarsi per prenotare viaggi e vacanze per acquistare beni e servizi per guardare film o seguire partite di calcio per svolgere operazioni bancarie o entrare in contatto con le amministrazioni pubbliche ha significato spendere meno soldi o anche solo sprecare meno tempo in ogni caso guadagnare qualcosa La ricerca in rete di informazioni su aziende prodotti servizi coinvolge il 56 degli utenti del web Segue l home banking 46 2 e un attività ludica come l ascolto della musica 43 9 percentuale che sale al 69 9 nel caso dei piu giovani Fa acquisti su internet ormai il 43 5 degli utenti del web ovvero 15 milioni di italiani Guardare film 25 9 percentuale che sale al 46 tra i più giovani cercare lavoro 18 4 telefonare tramite Skype o altri servizi voip 16 2 sono altre attività diffuse tra gli utenti di internet Nel 2015 la televisione ha una quota di telespettatori vicina alla totalità della popolazione il 96 7 Ma aumenta l abitudine a guardare la tv attraverso i nuovi device 1 6 di utenza rispetto al 2013 per la web tv 4 8 per la mobile tv mentre le tv satellitari si attestano a una utenza complessiva del 42 4 e il 10 degli italiani usa la smart tv che si puo connettere alla rete Anche per la radio si conferma una larghissima diffusione di massa l utenza complessiva corrisponde all 83 9 degli italiani con l ascolto per mezzo dei telefoni cellulari 2 e via internet 2 ancora in ascesa In effetti gli utenti di internet continuano ad aumentare 7 4 raggiungendo una penetrazione del 70 9 della popolazione italiana Le connessioni mobili mostrano una grande vitalità con gli smartphone forti di una crescita a doppia cifra 12 9 che li porta oggi a essere impiegati regolarmente da oltre la meta degli italiani il 52 8 e i tablet praticamente raddoppiano la loro diffusione e diventano di uso comune per un italiano su quattro 26 6 Aumenta ancora la presenza degli italiani sui social network che vedono primeggiare Facebook frequentato dal 50 3 dell intera popolazione e addirittura dal 77 4 dei giovani under 30 mentre Youtube raggiunge il 42 di utenti il 72 5 tra i giovani e il 10 1

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/496263/Italiani-sempre-piu-connessi-dalla-banca-all-informazione-In-calo-libri-e-quotidiani (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Frontiere (e derive) del giornalismo: emozioni, ma con responsabilità - Redattore Sociale
    la Francia con un liveblog cronologico sul genere di quello del Guardian Il racconto di Contu E stata una serata difficile ero a casa con mio figlio piccolo e subito mi sono reso conto che stava accadendo l ennesima tragedia L abbiamo affrontata con notizie in tempo reale nel rumore delle decine di televisioni operative dei blog e sentendo la responsabilità di dire cose al cento per cento controllate provenienti da fonti verificate dove sai che ci sono porti sicuri in cui chi fa informazione è prima di tutto informato preparato e pagato Tutto questo nella fretta dei giornali che ti chiamano chiedendoti le informazioni perchè si fidano dell Ansa Insomma è stata una sfida professionale Inoltre ha aggiunto Contu dietro le grandi crisi si vede a che serve tutto questo l Ansa è nata come agenzia per i giornali con un impostazione di lavoro dentro le cose analisi oggettività un valore giustissimo che però nel tempo è diventato un totem per tenersi al riparo dai poteri forti Bassan ha proseguito poi nella spiegazione del metodo con cui lavora Vice news Facciamo video in prima persona cronaca degli eventi con un approccio pop il reporter si immerge nella storia e trascina dentro i lettori senza filtri dice le cose come stanno tenendo conto del rumore del sovraccarico di informazione che c è nei social network e senza abbonamenti ad agenzie Ad esempio negli Usa c è un redattore che analizza quello che c è sui social e lo verifica con l obiettivo di dare un servizio per il lettore e il cittadino che è sicuro al cento per cento con la promessa che se non è verificato non viene scritto affatto Io al cento per cento non mi fido di nessuno e noi di Vice non usciamo se non siamo sicuri non ci importa se non arriviamo per primi siamo attenti alle generalizzazioni perchè sappiamo quanto sono pericolose Vice news ha pubblicato nei giorni appena seguenti agli attentati di Parigi una video intervista agli Eagles of death metal la band che era sul palco del Bataclan I musicisti raccontano dal loro punto di vista quello che è successo quella notte dal palco del Bataclan quasi chiedendo scusa e l intervista funziona su più piani è un buon prodotto perchè c è connessione tra i valori nostri e gli argomenti che trattiamo oltre al coinvolgimento in prima persona degli intervistati nei fatti accaduti Critico il giudizio di Bassan su come si è comportata la stampa italiana sui fatti di Parigi Secondo me è stato un fallimento perchè l informazione ha fatto leva sull emotività rischiando di sfruttarla e fornendo prodotto eticamente discutibili Sul giornalismo in soggettiva Contu ha spiegato la sua prospettiva Va bene basta che si sappia che social app tecnologia interazione e emotività servono a rendere il tutto più accattivante a patto che dietro ci siano indipendenza responsabilità professionalità Attenzione perché la tecnica immagini musica e montaggio può essere un grande strumento di mistificazione Questo è un affascinante modo

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/495854/Frontiere-e-derive-del-giornalismo-emozioni-ma-con-responsabilita (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • "Fondi rubati all'agricoltura", Di Nunzio: agricoltori hanno trovato il coraggio di reagire - Redattore Sociale
    alla pratica Realizzare i diritti dei bambini 28 01 2016 Facebook Tweet Fondi rubati all agricoltura Di Nunzio agricoltori hanno trovato il coraggio di reagire Insieme a Diego Gandolfo ha vinto il Premio Morrione 2015 con la videoinchiesta Fondi rubati all agricoltura sui fondi europei destinati all agricoltura La Morgese Amici di Roberto Morrione continueremo a premiare le buone idee Riconoscimento ai webdoc 29 novembre 2015 Da sinistra Alessandro di Nunzio Stefano Trasatti e Stefano Lamorgese CAPODARCO Il Premio Morrione è una grandissima opportunità per noi aspiranti giornalisti appassionatissimi di inchiesta Lo dice Alessandro di Nunzio che insieme a Diego Gandolfo ha vinto il Premio Roberto Morrione 2015 con la videoinchiesta Fondi rubati all agricoltura che indaga il mondo dei fondi europei destinati a sostenere il settore agricolo Si sono mossi sulla traccia di 5 miliardi di Fondi Ue destinati alla Sicilia dove però l agricoltura è in ginocchio e gli agricoltori in difficoltà per scoprire che grazie a contratti falsi e minacce venivano sottratti terreni per ottenere i finanziamenti europei Siamo andati in Sicilia ad approfondire sottolinea Alessandro di Nunzio e abbiamo trovato una situazione scioccante Hanno sottratto gli agricoltori siciliani 1200 ettari di terreno con 6 contratti di acquisto falsi e hanno intascato milioni di euro La videoinchiesta è stata realizzata in parallelo all inchiesta della Questura di Siracusa e al lavoro delle forze dell ordine Il Premio Morione è proprio pensato per recuperare un ispirazione più sincera e più fruttuosa quella di puntare sui giovani spiega Stefano La Morgese vicepresidente dell associazione Amici di Roberto Morrione annunciando che da quest anno sarà assegnato un riconoscimento anche ai web documentari Premieremo due inchieste televisive e due webdoc E continueremo a premiare le buone idee In quattro anni di Premio sono arrivati 260 soggetti d inchiesta e ne abbiamo

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/495807/Fondi-rubati-all-agricoltura-Di-Nunzio-agricoltori-hanno-trovato-il-coraggio-di-reagire (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • La Rai? Di Trapani (Usigrai): "Di tutto ha bisogno tranne che di conservazione" - Redattore Sociale
    CAPODARCO DI FERMO L ultima giornata del seminario Frontiere si apre con l intervento di Vittorio Di Trapani dal 2012 segretario dell Usigrai della redazione internet di Rai News Un intervento il suo mirato ad illustrare la situazione della Rai alla vigilia dell auspicato Piano di ricostruzione del servizio pubblico La prima iniziativa pubblica a cui ho partecipato è stato il seminario di Redattore sociale l ultima iniziativa è proprio a Redattore sociale ha affermato Questo restituisce il senso dell impegno della Rai servizio pubblico e del sindacato rimettere al centro temi spesso dimenticati E ha continuato Nei nostri telegiornali si parla di esteri per circa il 29 dopo gli attentati di Parigi si è passati al 61 Questo è preoccupante è un fallimento dell informazione sapere che per parlare di esteri occorre aspettare degli attentati Occorre invece parlarne prima anticipare Questo è il senso che ha messo insieme alcune associazioni Articolo 21 Usigrai ecc per sviluppare un certo discorso Il compito del servizio pubblico Credo che se parliamo di servizio pubblico e di attualità non possiamo dimenticarci di quello che in queste ore sta avvenendo a pochi chilometri da qui Quello che sta avvenendo in Turchia deve preoccupare tutti noi E il Paese con il più alto numero di giornalisti incarcerati Ieri l assassinio di un avvocato curdo Non posiamo reagire parlandone e basta probabilmente deve partire un iniziativa dell intera Europa E da qui proviamo a dire mettiamo insieme i sindacati giornalisti di tutta Europa e le associazioni per una iniziativa magari davanti alla sede della Commissione Europea o dell ambasciata turca per dire che non possiamo far finta che non sta avvenendo nulla Basta con lo stop delle riduzioni dei diritti in Turchia Non si lotta contro il terrorismo comprimendo i diritti Premio Morrione La Rai ha aderito subito all associazione amici di Roberto Morrione Rilanciare il servizio pubblico significa ripartire da grandi figure come quella di Roberto Con l iniziativa si premiamo le idee si dà la possibilità ai giovani di avere un sostegno professionale per dire se hai un idea di inchiesta ti aiutiamo a realizzarla Il concorso Rai In Rai si entra attraverso procedure trasparenti e meritocratiche Di trapani ha tenuto a precisarlo con riferimento al recente concorso per giornalisti Si sono presentati in 3 mila 400 si sono presenti alla seconda fase in 100 hanno superato la selezione dove la Rai attingerà Finalmente si afferma che la Rai servizio pubblico sceglie i giornalisti attraverso una selezione pubblica E questo è uno dei cardini intorno a cui ricostruire il servizio pubblico ha aggiunto Abbiamo preteso la presenza di un osservatore per garantire i partecipanti per dire che quella era una selezione seria e rigorosa Riforma della Rai Quello che ha colpito è che a quanto pare per il momento ogni ipotesi di riforma è in totale stallo ha affermato il segretario dell Usigrai E stato positivo che il consiglio di amministrazione abbia ritenuto decaduto il Piano passato Ma dire no a quel piano non

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/495801/La-Rai-Di-Trapani-Usigrai-Di-tutto-ha-bisogno-tranne-che-di-conservazione (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Data journalism, Ottaviani: i dati sono utili alla storia, ma non sono la storia - Redattore Sociale
    alla pratica Realizzare i diritti dei bambini 28 01 2016 Facebook Tweet Data journalism Ottaviani i dati sono utili alla storia ma non sono la storia Verità completezza trasparenza accuratezza lucidità e umanità ecco i 6 principi per usare bene i numeri La combinazione di storie umane che sono nascoste dietro le tabelle e la visualizzazione dei dati per non perdere porta solidità scientifica e impatto emotivo 28 novembre 2015 CAPODARCO Verità completezza trasparenza accuratezza lucidità e umanità sono questi i principi per usare bene i numeri stilati da Jacopo Ottaviani informatico e giornalista specializzato in data journalism Intervenuto alla seconda giornata del Seminario di Redattore sociale Frontiere interamente dedicata all immigrazione ha sintetizzato in sei concetti le modalità per utilizzare dati e mappe che possono mentire sono manipolabili e soggetti a interpretazione Ma che cos è il data journalism Difficile racchiudere il termine in una definizione sottolinea Ottaviani E tutto un insieme di tecniche che portano dati all interno del giornalismo giornalismo a tutti gli effetti che trova forza nei dati e contestualizzarla meglio in un periodo storico Dunque il data journalism è un processo che rafforza il giornalismo Verità I dati posso essere utilizzare per smontare luoghi comuni e stereotipi Ci sono molto libri su come sia facile raccontare bugie usando statistiche numeri e mappe ricorda Ottaviani Serve umiltà Chi usa i dati deve partire dall idea che essi si interpretano e dall interpretazione emerge un approssimazione che abbiamo la speranza che si avvicini alla verità ma non è la verità I dati sono stati utilizzati anche per fare propaganda Completezza C è un fenomeno molto diffuso quando si usano i dati che in inglese si chiama cherry picking che raccolta di ciliegie dice Ottaviani quando uno ha di fronte un albero di ciliege sceglie quelle più belle quelle che non mostrano difetti Questo è un male del data journalism o dell uso dei dati per raccontare storie Il cherry picking è un atto disonesto ribadisce Quando racconto storie io cerco di liberarmi di tutti i pregiudizi così a volte mi ritrovo a raccontare un fenomeno contro una narrativa a cui siamo abituati Trasparenza Lo stesso numero o tabella può essere presentato in molti modi Perché il lettore possa esplorarli più in profondità e non sia schiavo delle nostre scelte è necessario spiegare la metodologica utilizzata menzionare le fonti chiarire dove vengono i dati se sono stati ripuliti o rielaborati Accuratezza Nel metodo e nel merito La visualizzazione dei dati può essere ingannevole Una cosa da tenere a mente le torte 3D e tutte le visualizzazioni che sembrano interessante esteticamente molto spesso sono ingannevoli Lucidità Quando si maneggiano dati e tabelle è importante sottoporle a chi non sa nulla della cosa che stiamo trattando perché è più lucida Entriamo a tal punto nella storia da non notare più le discrepanze sottolinea O ci dormiamo su lasciamo passare una notte oppure lo sottoponiamo a un collega per chiedergli cosa ne pensa Meglio prendersi un po di tempo per assicurarsi

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/495775/Data-journalism-Ottaviani-i-dati-sono-utili-alla-storia-ma-non-sono-la-storia (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • "Frontiere" del giornalismo, il grido di Iacopino (Odg): Io non mi rassegno! - Redattore Sociale
    riguardano la sostenibilità del nostro benessere frontiere di quella convivenza tra diverse fedi che appare in crescente pericolo Frontiere infine tra comportamenti consolidati e dalle precise conseguenze economiche e nuovi modi di vivere da assorbire al più presto E raccontare queste frontiere è il ruolo del giornalista sempre più alle prese con carenze di sistema e deontologiche che rischiano di minare irrimediabilmente la professione Di questo ha parlato Enzo Iacopino che in un rosario di esempi ricorda le carenze della professione Denunciando Siamo bravi quando parliamo di diritti diventiamo balbuzienti quando parliamo dei doveri che ci competono Io non mi rassegno dunque è l accusa al suo mondo Enzo Iacopino e Stefano Trasatti Non so rassegnarmi di fronte a questo modo di fare giornalismo ha affermato Continuerò a dire il buono che c è ma siamo in emergenza di dignità Non riesco a considerare informazioni titoli Bastardi islamici Quando usiamo le parole invece di dire se è sostantivo o aggettivo proverei a ragionare sull impatto che determinano Non riesco a rassegnarmi al fatto che c è stata una corsa a dire che l Isis si finanzia con 1 5 milioni al giorno con il petrolio continua Perché nessuno di noi ha posto un quesito se 1 solo euro dei riscatti che l Italia paga è finito nel calderone che ha procurato Parigi come ci comporteremmo Non riesco a rassegnarmi a considerare informazione le interviste e pagamento ai familiari di Loris gli show in diretta con chi concorda passaggi e interviste il fatto che si istigano persone a dire cose in nome dello show E ci sono giornalisti che si prestano a queste porcherie L elenco è lungo Non riesco a considerare informazione 24 foto con le parti del corpo di Sara Scazzi sono stati giornalisti e direttori di giornali i responsabili continua Iacopino Non riesco ad accettare le complicità dei giornalisti a corrente alternata con questa o quella parte politica Per esempio ho partecipato a adunate oceaniche contro il divieto di intercettazioni nel caso del decreto Alfano del governo Berlusconi Ora si fa una delega al Governo in tema di intercettazioni e non vedo una reazione da parte della categoria perché probabilmente abbiamo al coda di paglia L elenco è lunghissimo Afferma ancora il presidente dell Ordine dei giornalisti N on mi rassegno ad accettare l idea del caporalato tra di noi Lo troverò un magistrato che manderà sotto processo un direttore un editore un caporedattore Non mi rassegno all idea che sia satira la volgarità Non riesco a considerare satira l augurio di morte a un collega Non mi rassegno al fatto che la comunicazione sia contaminata da interessi terzi Quella che i cittadini subiscono non è un informazione libera perché gli editori hanno legittimi interessi terzi rispetto al mondo dell informazione e li coltivano usando gli stessi mezzi di informazione L obiettivo di un registro in cui l editore è costretto a inserire tutte le partecipazioni societarie è un idea che il ministro ha ritenuto convincente Aiutiamolo in

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/495706/Frontiere-del-giornalismo-il-grido-di-Iacopino-Odg-Io-non-mi-rassegno (2016-01-26)
    Open archived version from archive



  •