web-archive-it.com » IT » R » REDATTORESOCIALE.IT

Total: 1870

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Se queste mura parlassero/1 - L’ingresso - Redattore Sociale
    Calendario Annunci Audio Multimedia Video Audio Photogallery Cerca Cerca in tutto il sito in Audio Agenzia giornalistica Bagnasco Migranti l Ue non si chiuda Sulla famiglia Tesoro inesauribile Unioni Civili Fish Considerare anche le questioni connesse alla disabilità Bagnasco 6 3 milioni di pasti dalle mense Caritas è disagio alimentare Protezione internazionale serve formazione ad hoc per i giudici Minori Save the Children appello all Onu per l emergenza siccità in Etiopia Cinema al Policlinico Gemelli raccolti 85 mila euro Multimedia Parco giochi accessibile come lo vorrebbero i bambini Photogallery Milano la casa rifugio dove mamme e bambini ricominciano a vivere Audio Ritratti di disabili nel mondo avanti nonostante le barriere Photogallery Indossare il niqab simbolo di religiosità o di oppressione Audio Multimedia Facebook Tweet Se queste mura parlassero 1 L ingresso Video Promo Durata 7 56 Il percorso della Casa Museo non può iniziare se non dall ingresso Zona di passaggio posta tra l entrare e l uscire tra il dentro e il fuori non per questo è da trascurare Anzi se ci mettiamo nei panni dei nostri ospiti è proprio questa la prima stanza che li accoglie e si sa è la prima impressione quella che conta E lo stesso discorso vale anche per quando stiamo uscendo per come siamo vestiti o come stiamo d umore ed è forse per questo che all ingresso un specchio ci sta sempre bene Un occhiata veloce o uno sguardo di conferma e via si è pronti per uscire L ingresso dunque può essere una buona metafora la prima in questo percorso per riflettere sull impressione che lo sguardo altrui ha di noi della nostra immagine e sulle sue conseguenze Non necessariamente da un punto di vista estetico ma anche relazionale professionale sociale Fino a ieri c era gente che non faceva

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Multimedia/Audio/Dettaglio/490980/Se-queste-mura-parlassero-1-L-ingresso (2016-01-26)
    Open archived version from archive


  • Se queste mura parlassero/2 - Il soggiorno - Redattore Sociale
    alla disabilità Bagnasco 6 3 milioni di pasti dalle mense Caritas è disagio alimentare Protezione internazionale serve formazione ad hoc per i giudici Minori Save the Children appello all Onu per l emergenza siccità in Etiopia Cinema al Policlinico Gemelli raccolti 85 mila euro Multimedia Parco giochi accessibile come lo vorrebbero i bambini Photogallery Milano la casa rifugio dove mamme e bambini ricominciano a vivere Audio Ritratti di disabili nel mondo avanti nonostante le barriere Photogallery Indossare il niqab simbolo di religiosità o di oppressione Audio Multimedia Facebook Tweet Se queste mura parlassero 2 Il soggiorno Video Promo Durata 9 40 La seconda stanza del percorso nel museo dello sguardo sulla disabilità allestito a Roma dall associazione Come un albero è il soggiorno la stanza del linguaggio delle parole Le cosiddette parole con l H stanno sempre sul filo di un paradosso Da una parte c è la necessità quasi impellente di avere la parola giusta che sappia dare un nome almeno un nome alla patologia appena riscontrata Dall altro c è lo scoprire che la parola non basta o anzi peggio è solo una comoda scorciatoia buona per assegnare un percorso già dato utile per indirizzare al meglio il

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Multimedia/Audio/Dettaglio/491159/Se-queste-mura-parlassero-2-Il-soggiorno (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Se queste mura parlassero/3 - La sala da pranzo - Redattore Sociale
    giornalistica Bagnasco Migranti l Ue non si chiuda Sulla famiglia Tesoro inesauribile Unioni Civili Fish Considerare anche le questioni connesse alla disabilità Bagnasco 6 3 milioni di pasti dalle mense Caritas è disagio alimentare Protezione internazionale serve formazione ad hoc per i giudici Minori Save the Children appello all Onu per l emergenza siccità in Etiopia Cinema al Policlinico Gemelli raccolti 85 mila euro Multimedia Parco giochi accessibile come lo vorrebbero i bambini Photogallery Milano la casa rifugio dove mamme e bambini ricominciano a vivere Audio Ritratti di disabili nel mondo avanti nonostante le barriere Photogallery Indossare il niqab simbolo di religiosità o di oppressione Audio Multimedia Facebook Tweet Se queste mura parlassero 3 La sala da pranzo Video Promo Durata 7 58 Entrando nella terza stanza del Museo della sguardo sulla disabilità allestito dall associazione Come un albero un lungo tavolo ci accoglie Siamo nella sala da pranzo la stanza per eccellenza dello stare assieme Al di là degli sguardi e delle parole che abbiamo visto fino a qui di base c è una percezione comune che ritiene che i processi di accoglienza e condivisione avvengano in nome del rispetto di diritti che oggi carte e normative alla mano mette al centro la persona con disabilità Ma spesso nonostante questa percezione la rete che dovrebbe sostenere le famiglie e gli utenti piano piano sembra sfilacciarsi incomincia a non tenere più o peggio incomincia ad irretire I numerosi livelli che agiscono si mischiano si confondono a volte si contraddicono tra loro Quando le cose non funzionano ognuno incomincia a dare la responsabilità di un servizio agli altri e non si sa perché la colpa ricade sempre sulle famiglie Un giro perverso ambiguo e pericoloso mentre si parla di inclusione agiscono pratiche che escludono Non ricordo negli ultimi quaranta anni della

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Multimedia/Audio/Dettaglio/491438/Se-queste-mura-parlassero-3-La-sala-da-pranzo (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Se queste mura parlassero/4 - La cucina - Redattore Sociale
    anche le questioni connesse alla disabilità Bagnasco 6 3 milioni di pasti dalle mense Caritas è disagio alimentare Protezione internazionale serve formazione ad hoc per i giudici Minori Save the Children appello all Onu per l emergenza siccità in Etiopia Cinema al Policlinico Gemelli raccolti 85 mila euro Multimedia Parco giochi accessibile come lo vorrebbero i bambini Photogallery Milano la casa rifugio dove mamme e bambini ricominciano a vivere Audio Ritratti di disabili nel mondo avanti nonostante le barriere Photogallery Indossare il niqab simbolo di religiosità o di oppressione Audio Multimedia Facebook Tweet Se queste mura parlassero 4 La cucina Video Promo Durata 9 02 Il latte come le uova e la farina per tanto tempo ad ogni girare di sguardo finiva nella tazza del gabinetto o sparso sul pavimento C è voluto il coraggio di affrontare il coltello e la fiamma per smettere finalmente di sprecarli benché anch io per tante e tante volte avessi trovato più semplice buttarli via senza l obbligo dell uso e dell invenzione C è voluta anche la disponibilità ad ammettere che i desideri e i gesti di Tommaso potessero avere un significato diverso da quello che io avrei avuto in mente e tanti la maggioranza come me e però preciso per lui e realizzabile utile per altri foriero di novità non spiacevoli Così poi è capitato che la minestra di latte creatura disperata di giornate senza luce fosse buona e allora ci si può limitare a dire che non tutto il male viene per nuocere Oppure con un soprassalto di ottimismo necessario e fertile riconoscere che si davvero la diversità anche quella irriducibile è o almeno può essere una risorsa Le parole di Clara Sereni tratte dal libro Passami il sale campeggiano sul frigorifero della cucina della Casa Museo dello sguardo sulla disabilità

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Multimedia/Audio/Dettaglio/491635/Se-queste-mura-parlassero-4-La-cucina (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Ornella e Silvano: il coraggio e la gioia di adottare un bambino disabile - Redattore Sociale
    di Milano che hanno deciso di diventare la sua nuova famiglia La scelta di dire sì per sempre a questo bimbo ci ha messo tanta paura La prima volta che lo abbiamo visto è stata una tragedia non abbiamo avuto il coraggio di prenderlo in braccio Ma nonostante tutte le difficoltà ora siamo felici abbiamo una gioia dentro che non avremmo sperimentato altrimenti raccontano Federico oggi è un ragazzo sorridente

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Multimedia/Video/Dettaglio/491281/Ornella-e-Silvano-il-coraggio-e-la-gioia-di-adottare-un-bambino-disabile?stampa=s (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Quei 300 minori italiani disabili che nessuno vuole adottare - Redattore Sociale
    che ha cambiato la vita della loro famiglia Nonostante tutte le difficoltà siamo felici abbiamo una gioia dentro che non avremmo sperimentato altrimenti Ornella e Silvano il coraggio e la gioia di adottare un bambino disabile GUARDA IL VIDEO Figli di un dio minore Federico oggi è un ragazzo sorridente che ama i videogiochi colleziona figurine e fa equitazione Ha trovato dei genitori che lo amano ma non tutti i bambini soli con handicap hanno questa fortuna Dai dati fornitici dal Dipartimento per la Giustizia Minorile risulta che nel febbraio 2014 trecento minori disabili attendevano ancora di essere adottati La quasi totalità ha gravi e gravissime condizioni psicofisiche con handicap e disabilità disturbi comportamentali e deficit cognitivi L età media è di dieci anni 62 sono più piccoli mentre 137 ne hanno più di 15 Il ministero ci fa sapere che tra questi 17 minori hanno rifiutano l adozione a causa di precedenti tentativi non andati a buon fine I bimbi disabili sono figli di un dio minore afferma Frida Tonizzo consigliera di Anfaa Associazione Nazionale Famiglie Adottive e Affidatarie Questi trecento bambini sono stati dichiarati adottabili da anni ma le istituzioni preposte non sono mai intervenute attivamente per garantire loro una famiglia Hanno poi scaricato sui minori che hanno rifiutato l adozione la colpevole responsabilità di chi doveva continuare a cercare dei genitori per loro Il diritto a vivere in una famiglia La legge 184 1983 stabilisce che tutti i minori anche quelli con disabilità hanno il diritto di crescere ed essere educati nell ambito di una famiglia Non ci sono dati recenti su quanti bambini disabili siano stati effettivamente adottati in Italia gli ultimi risalgono al 2011 quando il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali aveva calcolato che poco meno di un minore accolto su dieci presentava qualche forma di disabilità In particolare il 7 per cento aveva problemi psichici il 2 aveva una disabilità plurima l 1 difficoltà fisiche e lo 0 4 una disabilità sensoriale Una vita in istituto Dalle segnalazione arrivate alle associazioni che fanno parte del Tavolo nazionale affido risulta che molti neonati con problemi fisici o intellettivi rimangono in ospedale oltre il tempo strettamente necessario per le cure Nell attesa che il tribunale dei Minori trovi loro dei genitori la maggior parte finisce in istituti a valenza sanitaria da dove difficilmente esce per un successivo collocamento in famiglia Il ministero non ha ancora fornito indicazioni su dove vivono questi minori se in comunità o in strutture residenziali sanitarie La deprivazione di cure familiari peggiora la loro condizione di disabilità Ultimamente una famiglia dell Anfaa ha accolto un bambino che non sapeva parlare perché nessuno aveva capito che era sordo nessuno si era accorto di quanto soffriva racconta Tonizzo Una volta raggiunta la maggiore età i ragazzi non adottati dovrebbero essere collocati in strutture per adulti Hanno diritto all assistenza residenziale ma non sempre questo avviene se il tutore o l amministratore di sostegno non si è occupato di loro quando erano dei

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/491283/Quei-300-minori-italiani-disabili-che-nessuno-vuole-adottare (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Truccarsi senza vedere: così i ciechi imparano i segreti del make up - Redattore Sociale
    chiama semplicemente La cura di sé e a volerlo nel settembre del 2014 fu la vicepresidente della sezione sabauda dell Uici Titti Panzarea che pur essendo cieca dalla nascita riesce a truccarsi in totale autonomia da oltre quarant anni La maggior parte delle donne non vedenti spiega tende spesso a rinunciare alla cura del viso Ma seppur non facile imparare il make up non è impossibile io stessa lo feci nella maniera più naturale quando una collega iniziò a darmi delle piccole lezioni durante le pause pranzo tutto ciò che ho dovuto fare è stato lasciarmi truccare da lei memorizzandone i gesti e imparando a replicarli Qualche tempo dopo andai da un estetista chiedendo di potermi truccare di fronte a lei così che correggesse eventuali errori ma già allora trovò impeccabile il mio lavoro Esistono dei semplici accorgimenti continua come comprare pochi prodotti e ricordarsi sempre di etichettarli in braille che permettono di acquisire sempre più sicurezza imparando col tempo anche a sfumare il trucco Di questo e molto altro si parlerà nel corso delle dieci lezioni che a partire dal prossimo mercoledì avranno luogo nella sede Uici di corso Vittorio Emanuele II A tenerle ancora una volta sarà Vesselina Soldatova professionista nel campo della cosmesi e della cura della pelle la stessa estetista che qualche decennio fa assistette Nunziata Panzarea durante quella prima prova di trucco Ai partecipanti Soldatova svelerà i segreti non soltanto del make up ma della cura del corpo a tutto tondo Si parlerà ad esempio di automassaggio continua Panzarea di trattamenti anti età e perfino della creazione di prodotti fai da te con ingredienti naturali come l argilla o gli oli essenziali Per questa edizione inoltre le porte saranno parte a tutti anche le donne vedenti e perfino gli uomini potranno iscriversi Il primo incontro

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/498462/Truccarsi-senza-vedere-cosi-i-ciechi-imparano-i-segreti-del-make-up?stampa=s (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Cerca - Redattore Sociale
    pensione anziani azzardo patologico e voglia di riscatto Notiziario di Redattore sociale Sindrome da cover l illusione di risolvere problemi nuovi con ricette vecchie FILO SPINATO di Amedeo Piva Quei volontari della silver age orgogliosi ma sempre pronti a cambiare Gente di Lato il blog di Oliviero Motta Questo Giubileo polverizzato è la mossa più audace di papa Francesco Social Church Chiesa e periferie esistenziali di Laura Badaracchi I volontari dell ambulatorio light per i poveri la banalità del bene Gente di Lato il blog di Oliviero Motta Filtro tag Unione italiana ciechi e ipovedenti Trovati 8 risultati Truccarsi senza vedere così i ciechi imparano i segreti del make up Al via la seconda edizione dei corsi di trucco dell Uici Torino a volerli anche stavolta è stata Titti Panzarea vicepresidente dell ente non vedente dalla nascita Per quest anno si parlerà di cura a tutto tondo Porte aperte inoltre anche agli uomini e ai vedenti Notiziario Disabilità 21 gennaio 2016 Ecco i 20 euro nuovi di zecca e accessibili a chi non vede Immessa in circolazione il 25 novembre scorso la nuova banconota della terza serie Europa sarà presentata ufficialmente da Uici e Banca d Italia mercoledì 9 dicembre Trattini e scritte in rilievo perché anche ciechi e ipovedenti possano fare acquisti da soli Notiziario Disabilità 07 dicembre 2015 L arte si tocca il Guggenheim di Venezia diventa accessibile Grazie a dei percorsi tattili le opere d arte saranno accessibili al pubblico con disabilità visive l progetto è realizzato in collaborazione con l Istituto ciechi di Milano con la partecipazione dell Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti Notiziario Disabilità 18 ottobre 2015 Dark on the road il bar al buio per la prima volta a Fa la cosa giusta Novità di quest edizione la maxi roulotte allestita come

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Home/Cerca?tag=Unione%20italiana%20ciechi%20e%20ipovedenti (2016-01-26)
    Open archived version from archive



  •