web-archive-it.com » IT » R » REDATTORESOCIALE.IT

Total: 1870

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Famiglia e disturbi alimentari, seminario internazionale - Redattore Sociale
    le photogallery Milano la casa rifugio dove mamme e bambini ricominciano a vivere tutti gli audio Ritratti di disabili nel mondo avanti nonostante le barriere tutte le photogallery Lette in questo momento La meraviglia del circo sociale clown e funamboli in viaggio verso l Etiopia I volontari dell ambulatorio light per i poveri la banalità del bene Questo Giubileo polverizzato è la mossa più audace di papa Francesco Notiziario Calendario In primo piano I diritti dei bambini fuori famiglia dalla teoria alla pratica Realizzare i diritti dei bambini 28 01 2016 Facebook Tweet Famiglia e disturbi alimentari seminario internazionale 04 ottobre 2012 ROMA La famiglia il suo ruolo nei disturbi del comportamento alimentare il suo ruolo nel supportare percorsi di cura e vie d uscita sono alcuni degli aspetti al centro del seminario internazionale che si svolge domani a Chiaromonte potenza dove ha luogo uno dei centri pubblici di riferimento per il trattamento di anoressia bulimia e patologie correlate Il titolo del seminario è Famiglie senza confini e si tiene presso l ostello della gioventù di Chiaromonte a partire dalle ore 8 30 Organizzato dalla Fondazione Stella Maris Mediterraneo onlus e dall azienda aanitaria di Potenza Regione Basilicata il seminario rientra in un progetto di studio multicentrico sui fattori predittivi e le caratteristiche psicopatologiche dei disturbi del comportamento alimentare in età adolescenziale e preadolescenziale progetto promosso dal ministero della Salute Mettere a confronto il punto di vista sia dei pazienti che dei loro genitori spiegano gli esperti permette di programmare strategie d intervento più efficaci attribuendo ad ogni membro della famiglia nuovi compiti e funzioni di supporto I risultati che emergeranno da questa ricerca la prima in Italia potranno essere utilizzati per aumentare le conoscenze sulla diagnosi precoce il trattamento e la prevenzione dei nuovi Dca in età adolescenziale e

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/409849/Famiglia-e-disturbi-alimentari-seminario-internazionale (2016-01-26)
    Open archived version from archive


  • Sicilia, apre il primo il centro residenziale per i disturbi alimentari - Redattore Sociale
    disturbi alimentari della Sicilia e del Sud in generale Il centro a due passi dal mare si trova in un edificio del presidio sanitario Enrico Albanese e va a completare i servizi sanitari già offerti nell isola da due ambulatori quello di Palermo e quello di Messina Il nuovo centro residenziale è dotato di 6 posti letto I pazienti verranno seguiti da cinque operatori due psichiatri un internista e due psicologi Le prestazioni erogate al Cedial Centro Disturbi Alimentari sono gratuite e l accesso è diretto cioè senza la prescrizione del medico di famiglia Il piano di intervento prevede un primo consulto psicologico poi la presa in carico presso la struttura nelle sue varie articolazioni Il Cedial di cui è responsabile la psichiatra Lia Iacoponelli ha finora curato a livello ambulatoriale negli ultimi cinque anni 2500 pazienti Adesso da struttura prettamente ambulatoriale esistente da 9 anni si completa con posti di residenzialità e presto anche di semi residenzialità L inaugurazione è avvenuta questa mattina all interno del Presidio Sanitario Enrico Albanese da parte dell assessore regionale alla Salute Massimo Russo e del direttore generale dell Asp di Palermo Salvatore Cirignotta La struttura è organizzata come una casa vera e propria dotata di tutti i confort per la permanenza dei pazienti fino a tre mesi giardino interno veranda abitabile salottino e stanze confortevoli arredate con colori pastello per favorire una degenza più serena possibile Dal giardino interno si può accedere inoltre a un altro piccolo spazio che verrà presto dedicato anche alle terapie di rilassamento psico fisico alternative come lo shiatsu massaggi bioenergetici Si tratta di un altro importante tassello che migliora il sistema sanitario dell Isola un fiore all occhiello della sanità ricco di professionalità e competenze per soluzioni terapeutiche adeguate nei confronti di questi disturbi di cui soffrono sempre

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/401598/Sicilia-apre-il-primo-il-centro-residenziale-per-i-disturbi-alimentari (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Alterazioni delle aree cerebrali possibile causa dell'anoressia nervosa - Redattore Sociale
    a vivere tutti gli audio Ritratti di disabili nel mondo avanti nonostante le barriere tutte le photogallery Lette in questo momento La meraviglia del circo sociale clown e funamboli in viaggio verso l Etiopia I volontari dell ambulatorio light per i poveri la banalità del bene Questo Giubileo polverizzato è la mossa più audace di papa Francesco Notiziario Calendario In primo piano I diritti dei bambini fuori famiglia dalla teoria alla pratica Realizzare i diritti dei bambini 28 01 2016 Facebook Tweet Alterazioni delle aree cerebrali possibile causa dell anoressia nervosa Le pazienti con anoressia nervosa perderebbero la consapevolezza del proprio corpo a causa dell alterazione delle aree cerebrali che integrano le percezioni e le sensazioni che partono dal corpo in questo modo si troverebbero ancorate alla m 04 giugno 2012 Roma Le pazienti con anoressia nervosa perderebbero la consapevolezza del proprio corpo a causa dell alterazione delle aree cerebrali che integrano le percezioni e le sensazioni che partono dal corpo in questo modo si troverebbero ancorate alla memoria virtuale che neanche drastici cambiamenti come quelli indotti per esempio da una dieta possono far mutare Il lavoro scientifico pubblicato sulla rivista internazionale Medical Hypotheses e stato scritto da due ricercatori Italiani Giuseppe Riva professore dell Istituto Auxologico di Milano e Santino Gaudio psichiatra dell Universita Campus Bio Medico di Roma I due ricercatori italiani con il loro lavoro forniscono le basi per una maggiore comprensione di questo grave disturbo alimentare Nel dettaglio una serie di recenti studi effettuati con tecniche di risonanza magnetica su campioni di soggetti anoressici ha confermato una nuova ipotesi sulle cause dell anoressia nervosa la teoria del blocco allocentrico allocentric lock E noto da tempo che la rappresentazione del nostro corpo prende forma da due diversi sistemi di riferimento spaziale il sistema di riferimento egocentrico che

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/396900/Alterazioni-delle-aree-cerebrali-possibile-causa-dell-anoressia-nervosa (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Anoressia e bulimia, nasce Fida. La presidente: “I primi sintomi già in età pediatrica” - Redattore Sociale
    il territorio nazionale Viene presentata oggi a Roma insieme all associazione Dai Disturbi alimentari in Istituzione Il fenomeno comincia a manifestarsi anche intorno ai 10 anni 19 aprile 2012 ROMA L età di chi soffre di disturbi alimentari si sta abbassando sempre di più c è allerta sull età pediatrica e la prima adolescenza Il fenomeno comincia a manifestarsi anche intorno ai 10 anni A sottolinearlo è Flaminia Cordeschi presidente di due nuove associazioni che si occupano di anoressia e bulimia presentate oggi a Roma la Fida Federazione italiana disturbi alimentari che riunisce 8 associazioni su tutto il territorio nazionale e l associazione Dai Disturbi alimentari in Istituzione di cui si inaugura anche la sede Secondo Cordeschi oltre all abbassamento dell età si verifica anche un fenomeno contrapposto quello dell esordio tardivo cioè l apparire dei disturbi in età adulta In questo caso si configura una sorta di crisi adolescenziale spostata e legata a eventi che possono risultare anche traumatici come per esempio la gravidanza o la convivenza Un ruolo importante lo ricoprono i modelli culturali di riferimento I modelli socioculturali sono uno degli aspetti del fenomeno non l elemento centrale continua anche se le persone che soffrono di questi disturbi hanno un identità fragile e l adesione a modelli di magrezza proposti come normali può avere un ruolo di supplenza I social network hanno invece secondo la presidente di Fida una doppia valenza da una parte possono contribuire a far uscire dall isolamento e dall alienazione chi soffre di anoressia e bulimia dall atro c è il rischio di un ruolo di supporto come nel caso dei blog pro ana I casi più gravi però neanche approdano a questo tipo di strumenti aggiunge Cordeschi le persone immerse nel sintomo che vomitano anche 8 al giorno non arrivano ai social

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/391908/Anoressia-e-bulimia-nasce-Fida-La-presidente-I-primi-sintomi-gia-in-eta-pediatrica (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Anoressia - Bulimia - pagina 2 - Redattore Sociale
    20 12 2015 Il sogno avverato di Eleonora Sarti dal para archery alla nazionale normo 10 12 2015 Non chiamateci attori disabili torna in scena la Compagnia delle frottole 09 12 2015 Guarda un po La storia Garrett e Joan matrimonio in ospedale e ballo in carrozzina dopo l incidente 22 01 2016 Carolina scrittrice con la sindrome Down Siate felici come lo sono io 21 01 2016 L omaggio di 2 genitori un parco accessibile per ricordare la figlia 12 01 2016 In fuga da Boko Haram richiedenti asilo sposi irregolari in Italia 07 01 2016 Regalano le ferie al collega che ha figli disabili Il più bel dono ricevuto 28 12 2015 La storia La recensione Un libro alla volta Dario Fo Il potere trova sempre la via di fuga creando il nemico 13 01 2016 Lo Sguardo e la Speranza Melazzini e la lotta contro la Sla 16 12 2015 La barca dei folli Stefano Dionisi e il racconto lucido del disagio mentale 20 11 2015 La recensione Disturbi alimentari a Perugia attivo un numero verde 27 dicembre 2011 Nel capoluogo umbro operatori specializzati sono a disposizione delle persone che soffrono di disturbi dell alimentazione Il numero è attivo 24 ore su 24 e si avvale di psicologi nutrizionisti dietisti e filosofi Condividi su Apre il reparto per pazienti anoressici e bulimici al Niguarda di Milano 14 dicembre 2011 Dodici i posti letto comfort di tipo alberghiero e la possibilità di avere accanto uno dei familiari Il servizio è stato inaugurato oggi e va a potenziare quelli offerti dal Centro per i disturbi alimentari dell ospedale milanese Condividi su Anoressia la psicologa Il rifiuto del cibo esprime la violenza familiare 17 novembre 2011 Difficili rapporti familiari desiderio di approvazione da parte degli altri e la rappresentazione del corpo fatto dai media sono tra le principali cause dei disturbi alimentari In aumento anche la vigoressia maschile Condividi su Disturbi alimentari le prime avvisaglie a 7 8 anni 17 novembre 2011 Giovanissime le pazienti con disturbi alimentari all ospedale S Orsola di Bologna che ha accolto 1 251 pazienti in 10 anni Soffrono di anoressia e bulimia Francesca Rossi psicologa Anche i genitori hanno un ruolo nel trattamento Condividi su Disturbi alimentari nasce il primo numero verde nazionale 14 novembre 2011 Affidato dal Ssn e ministero della Gioventù l 800 180 969 è gestito dall Usl 2 di Perugia tramite psicologi nutrizionisti dietisti filosofi del centro Francisci di Todi per il trattamento dei Dca Condividi su Il corpo odiato come uscire da anoressia e bulimia 29 settembre 2011 NAPOLI E dedicata all anoressia alla bulimia e ai disturbi alimentari in genere l inchiesta di Napoli città sociale In gergo medico si chiamano Dca e se non trattati in tempi e modalità giuste possono diventare permanenti e portare alla morte Condividi su Per anoressia e bulimia un centro diurno al S Angelo dei Rossi di Messina 17 giugno 2011 In provincia di Messina sono 2 mila le donne di età

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Salute/Anoressia%20-%20Bulimia?pagina=2 (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Droghe, in Toscana la conferenza regionale sulle dipendenze - Redattore Sociale
    pasti dalle mense Caritas è disagio alimentare Protezione internazionale serve formazione ad hoc per i giudici Minori Save the Children appello all Onu per l emergenza siccità in Etiopia Cinema al Policlinico Gemelli raccolti 85 mila euro Foto Audio Foto Parco giochi accessibile come lo vorrebbero i bambini tutte le photogallery Milano la casa rifugio dove mamme e bambini ricominciano a vivere tutti gli audio Ritratti di disabili nel mondo avanti nonostante le barriere tutte le photogallery Lette in questo momento La meraviglia del circo sociale clown e funamboli in viaggio verso l Etiopia I volontari dell ambulatorio light per i poveri la banalità del bene Questo Giubileo polverizzato è la mossa più audace di papa Francesco Notiziario Calendario In primo piano I diritti dei bambini fuori famiglia dalla teoria alla pratica Realizzare i diritti dei bambini 28 01 2016 Facebook Tweet Droghe in Toscana la conferenza regionale sulle dipendenze Appuntamento mercoledì 9 dicembre a Firenze Si parlerà di nuove forme di dipendenza domande e bisogni espressi dalla popolazione servizi buone prassi e criticità 07 dicembre 2015 FIRENZE Una giornata di lavori e di confronto sul tema delle dipendenze E quella che si terrà mercoledì 9 dicembre a Firenze per

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/496389/Droghe-in-Toscana-la-conferenza-regionale-sulle-dipendenze (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • Pet therapy e droga: i “Cani da Vita” della comunità di San Patrignano - Redattore Sociale
    teoria alla pratica Realizzare i diritti dei bambini 28 01 2016 Facebook Tweet Pet therapy e droga i Cani da Vita della comunità di San Patrignano Uscire dalla dipendenza da stupefacenti e allo stesso tempo imparare un mestiere Nel grande centro riminese i giovani sperimentano i benefici della cura degli e con gli animali e una volta terminato il percorso di recupero diventano operatori nel settore 14 settembre 2015 Marius è un ragazzo di origine romena che faceva uso di sostanze stupefacenti Quando ha deciso di smettere si è rivolto alla comunità di recupero San Patrignano Lì ha iniziato a seguire dei corsi di pet therapy a salvarlo dalla dipendenza è stata proprio la terapia con gli animali che lo ha spinto a prendersi di nuovo cura di sé Oggi Marius ha aperto un negozio di toelettatura e svolge la professione di coadiutore di cani nelle case di riposo e nei centri che ospitano pazienti con disabilità Come lui un centinaio di ragazzi ha cominciato una nuova vita grazie al progetto Cani da vita organizzato dalla comunità come racconta Aroldo Linari responsabile dell iniziativa Trent anni fa abbiamo capito che la cura degli animali può responsabilizzare le persone Il primo passo è stato aprire un canile all interno della nostra struttura poi nel 1995 sono partiti i corsi di formazione per chi voleva lavorare in questo settore Da allora nei due centri di Trento e Verona sono state svolte 40 mila ore di pet therapy con 23 cani 14 conduttori cinofili un pedagogista e due educatori I nostri ragazzi diventano operatori professionisti a tutti gli effetti afferma Linari Si apre in questo modo per loro un nuovo futuro lavorativo L ex tossicodipendente quando entra in comunità è sfiduciato diffidente porta con sé i segni di una vita ai margini Deve

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/490274/Pet-therapy-e-droga-i-Cani-da-Vita-della-comunita-di-San-Patrignano (2016-01-26)
    Open archived version from archive

  • “In aumento i consumi di cocaina ed eroina, anche per via iniettiva” - Redattore Sociale
    Tweet In aumento i consumi di cocaina ed eroina anche per via iniettiva Stefano Bertoletti conduce con la cooperativa Cat il progetto Outsider a Prato città sempre più nota nel panorama dello spaccio ed è operatore di Sostanze info Sempre più giovanissimi mixano droghe vecchie e nuove Numeri in crescita i servizi devono offrire risposte adeguate 22 agosto 2015 FIRENZE In due mesi da aprile a maggio gli operatori hanno censito 463 tossicodipendenti per il 64 per cento certi ovvero sorpresi a fare uso di stupefacenti 210 quelli tra i 18 e i 25 anni 8 i minorenni Sono questi i numeri dell avvio del progetto Outsider portato avanti a Prato città sempre più nota nel panorama di spaccio e consumo di sostanze psicotrope Da gennaio a giugno la città toscana ha contato 76 casi di overdose età media 40 anni Porta al Serraglio i giardini della Passerella l area verde di Ponzaglio la ciclabile lungo il Bisenzio sono queste le zone in cui si sono concentrati gli interventi degli operatori di strada di Outsider box Soprattutto nella zona della stazione Porta al Serraglio cocaina ed eroina hanno costi concorrenziali simili a quelli di Scampia spiega Stefano Bertoletti della cooperativa fiorentina Cat che collabora al progetto Arrivano persone con il treno che prendono una dose se la iniettano e poi tornano indietro lavoratori in pausa ragazzini studenti Tossici Tre le uscite settimanali gli operatori lavorano sempre in coppia si spostano su un furgone Lavorano alla riduzione del danno danno informazioni sono muniti di siringhe nuove per evitare gli scambi Cerchiamo di sensibilizzare la popolazione circostante esasperata da questa situazione Quella è una zona già svuotata dalla crisi che sta attraversando un momento molto complesso La nuova utenza spiega Bertoletti è composta anche da ragazzini molto giovani che fumano e si iniettano eroina Se negli anni Novanta chi assumeva droga per bocca rifiutava la siringa per non essere confuso con quelli che considerava tossici oggi quella distanza culturale è venuta meno Il consumo negli ultimi tempi è sempre policonsumo l alcol è la sostanza più abusata ma sempre abbinata a cannabis eccitanti ma anche oppioidi Vecchie e nuove droghe si intersecano vengono mescolate insieme Il panorama è altamente diversificato ed è vastissimo Droghe sintetiche nascono in continuazione e nessuno conosce i rischi D altronde sono anni che non si fa riduzione del danno la questione droga in Italia è sempre stato al settimo ottavo punto dell agenda politica Ma i numeri sono destinati a crescere stiamo assistendo a un ispessimento costante della popolazione dipendente da eroina Speriamo che i servizi abbiano i mezzi giusti per rispondere Bertoletti lavora anche con il sito Sostanze info un mix di informazioni esperienze e notizie sulle sostanze psicoattive Nato nel 2006 grazie all impegno economico della Regione Toscana e del comune di Firenze che annualmente vi investono circa 30 mila euro è diventato un punto di riferimento per utenti di tutta Italia Chiunque può porre una domanda le risposte arrivano dalla community e soprattutto dagli

    Original URL path: http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/489231/In-aumento-i-consumi-di-cocaina-ed-eroina-anche-per-via-iniettiva (2016-01-26)
    Open archived version from archive



  •