web-archive-it.com » IT » R » REMARK-RE.IT

Total: 398

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • L’antica arte di fare i salami in casa | RE-MARK
    è un modo per riavvicinarci in maniera diretta alla nostra tradizione di cui spesso ci dimentichiamo ma che rappresenta un patrimonio culturale da proteggere Una vecchia salumeria Foto Archivio La civiltà contadina ha molto da insegnarci soprattutto per quanto riguarda il rapporto col tempo le cose e la terra La lavorazione del maiale è un momento di incontro generazionale che permette di entrare in contatto con chi quegli stessi momenti li ha vissuti in un epoca in cui avevano un profondo significato sociale Foto Archivio E un po come tornare indietro nel tempo attorno al tavolo di lavoro si raccontano storie e aneddoti ci si confronta si imparano parole e gesti del mondo contadino E proprio in questi gesti che si conserva l arte della preparazione del salame dalla cucitura dei budelli lasciati a bagno nell aceto alla macinatura della carne che viene poi distesa sul tavolo per essere preparata Mentre la si lavora a mano per farle assorbire il sale il pepe e le spezie con cui è stata ricoperta non posso dirvi quali mio nonno ne custodisce gelosamente il segreto si respirano odori dimenticati profumi forti e pungenti a cui il nostro naso non è più abituato Foto di archivio Si procede poi al riempimento dei budelli con un apposita macchina e alla legatura dei salami che vengono bucati con un punteruolo prima di essere appesi in modo da favorirne l asciugatura Iniziano così lunghi mesi di attesa che finirà in primavera inoltrata quando sarà possibile assaggiare i primi frutti del lavoro invernale E dopo questo breve amarcord emiliano il tempo torna a scorrere in direzione del futuro Scriveva Tondelli il porco ormai è andato restano le risate e le chiacchiere di una grande famiglia i ricordi dell alluvione e dell antica fame le cicatrici della guerra le risate per un tempo ritrovato e di cui tutti già conoscono l immediato dissolvimento poiché tutto questo se ne andrà Anche questo rito scomparirà assorbito e distrutto dall inesorabile sviluppo dei tempi Mattia Davolio URL breve http www remark re it p 13939 Scritto da MATTIA close Author MATTIA Name Email mattia davolio virgilio it Site About Mattia ha una passione la birra E oltre al bicchiere riesce a riempirci anche queste pagine Ha iniziato a collaborare con Remark proponendo di occuparsi di pub birrifici ed eventi birrari ed ora eccolo qua Tra un bicchiere e l altro ha studiato un po di filosofia e si è occupato di intrattenimento ludico non tecnologico in varie associazioni e ludoteche reggiane e non Il suo libro preferito è American Gods di Neil Gaiman ed è anche una avido lettore di fumetti Tra le sue altre passioni non si possono non citare quella per la musica punk in particolare e l amore per la montagna e il trekking See Authors Posts 13 il feb 10 2013 Registrato sotto CIBO Tradizioni VIAGGI Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2 0 Puoi lasciare un commento o seguire la discussione 1 Commento per L antica arte

    Original URL path: http://www.remark-re.it/lantica-arte-di-fare-i-salami/ (2016-04-25)
    Open archived version from archive


  • Antica Bontà: dove trovare dolci per le feste e genuine golosità | RE-MARK
    Pasticceria Antica Bontà di Via dei 2 Gobbi Reggio Emilia Foto di Gloria Annovi In questo delizioso luogo avrete solo l imbarazzo della scelta si passa dal dolce al salato e ogni produzione stuzzica il palato L ambiente è caldo accogliente sempre addobbato a tema per ogni festa sotto Natale è un trionfo di panettoni fatti in casa biscotti di pasta frolla torroni e dolci di cioccolato squisiti Foto di Gloria Annovi Foto di Gloria Annovi Grandi e piccini saranno accontentati per loro in vetrina omini e renne di pasta frolla e cioccolato fondente biscotti dalla forma di fiocchi di neve al sapore di cioccolato bianco biscottini al kamut e dalle divertenti forme Cuoricini di zucchero colorato salame al cioccolato lecca lecca originali e composizioni di dolci a tema Foto di Gloria Annovi Nello spazio salato ci sono invece erbazzone reggiano e montanaro pizzette torte salate chizze E ancora pane genovese torinese Pan del Re baguette e plum cake salute Quest ultimo si trova in un piccolo spazio con altri prodotti tutti segnalati da un cartellino verde che ne indica prezzo nome e ingredienti E il reparto bio che comprende anche dolci biscotti o cuori di cereali per una colazione salutare Foto di Gloria Annovi Foto di Gloria Annovi Dura resistere alla golosità già il nome della panetteria parla chiaro Antica Bontà un mix che unisce la tradizione a prodotti genuini e fatti con passione I nostri assaggi Un assaggio di biscotti 1 50 l etto un cuore di cereali e una buonissima pizza fresca alle verdure ci è costata 5 59 euro Foto di Gloria Annovi Il forno è sempre molto frequentato vista la posizione strategica che lo vede situato tra Via Farini e Palazzo Casotti Molti universitari e studenti passano qui per la pausa pranzo Fuori ci sono anche postazioni per gustarsi queste bontà all aria aperta e per Fotografia Europea o eventi come la notte bianca il forno è aperto è organizza piccoli Renne di pasta frolla e cioccolato appese al soffitto foto di Gloria Annovi Munitevi del numero appena entrate i gestori sono molto gentili e vi consiglieranno al meglio Godetevi anche l atmosfera che si respira qui il profumo del cacao misto a quello del pane appena sfornato le lucine ad abbellire una grande vetrina e la vista dalle vetrate su una delle vie più caratteristiche di Reggio Via dei Due Gobbi Soprannominata Le Marais per i suoi negozi di artigianato atelier e shop di antichi mestieri merita una passeggiata ad ogni stagione Ci vuole un attimo poi con una baguette sotto braccio per sentirsi un pò come a Parigi Gloria Annovi Antica Bontà Via dei Due Gobbi n 2 RE Tel 0522 430780 URL breve http www remark re it p 13277 Scritto da Gloria close Author Gloria Name Gloria Annovi Email info remark re it Site http www remark re it About Se ami scrivere viaggiare fotografare Se ti piace questo progetto e vuoi farne parte scrivici a info remark re it Siamo

    Original URL path: http://www.remark-re.it/antica-bonta-dove-trovare-dolci-per-le-feste-e-genuine-golosita/ (2016-04-25)
    Open archived version from archive

  • Dove acquistare le caldarroste a Reggio Emilia? | RE-MARK
    siete di passeggio in città Sembra una vera e propria abitazione arredata con cura al suo interno con quadri bambole di porcellana e divanetto Foto di Gloria Annovi Foto di Gloria Annovi Ad accogliervi una simpatica signora e il marito alla parete anche articoli di giornale che li riguardano Le caldarroste sono buone e vi saranno servite calde dal marito intento a muoverle per non farle arrostire troppo sul fuoco In pieno inverno le castagne bollenti sono un tocca sana riscaldano dal pungente freddo che si fa sentire sempre di più nella cittadina emiliana Un luogo che sa di casa questo di tradizioni ormai perse e di un passato di cui proviamo nostalgia Consigliatissimo Foto di Gloria Annovi Foto di Gloria Annovi LA SECONDA BARACCHINA è leggermente fuori dal centro Raggiungibile in auto è situata sotto ad un cavalcavia in Via Emilia S stefano nei pressi dell Habanero Disco Bar Anche questo è un punto vendita storico che ha cambiato diverse collocazioni negli anni dal centro alla prima periferia Foto di Gloria Annovi Foto di Gloria Annovi A gestirlo una gentile signora che mantiene l apertura dai primi di ottobre a fine dicembre circa Chiude pochi giorni prima delle feste di Natale e in vendita oltre alle caldarroste ci sono anche bibite frutta secca miele e canditi Foto di Gloria Annovi Foto di Gloria Annovi Anche questa volta la qualità delle castagne ci soddisfa in pieno una cottura che lascia il sapore integro senza il retrogusto di bruciato Non è facile trovare castagne così buone promossi a pieni voti Prezzi dai 2 20 ai 2 50 euro all etto Gloria Annovi URL breve http www remark re it p 13145 Scritto da Gloria close Author Gloria Name Gloria Annovi Email info remark re it Site http www remark re it

    Original URL path: http://www.remark-re.it/caldarroste/ (2016-04-25)
    Open archived version from archive

  • Favette di Halloween | RE-MARK
    Defunti il 2 Novembre col nome rituale di fave dei morti Ogni regione ha la sua ricetta e quella di questa pasticceria è naturalmente segreta Favette foto di Remark Pare che fossero già preparate ai tempi degli antichi Romani diffuse in varie parti d Italia possono subire delle p iccole variazioni negli ingredienti o nelle fasi di preparazione in base alla regione in cui viene preparato L assortimento di questa pasticceria reggiana da provare anche per i suoi deliziosi pasticcini vede dolci di cioccolato mandorle e ossicina di zucchero colorate Sono davvero buonissime e costano 2 70 euro all etto ma sono in vendita anche sacchettini da 5 o 10 euro da distribuire ai bambini nella notte di Halloween o da regalare ad amici e parenti Si trovano sino alla metà del mese di novembre poi pare passino di moda Favette foto di Remark La pasticceria Boni è invece un luogo in cui vi consigliamo di passare un momento libero della vostra giornata avvolti in un atmosfera d altri tempi una location aperta dal 1890 e oggi restaurata con forniture in legno vetrinette vintage e un vasto assortimento di dolci torte e paste salate Foto di remark Divino il cestino alle mele e le paste alla crema freschissima e sublime Dolcezze invece non troppo caloriche ma da provare nel mese di novembre sono appunto le favette Non ve ne pentirete e testerete col palato la tradizione più antica della nostra città A darvi il buongiorno poi un incantevole e gentilissma padrona di casa Gloria Annovi PASTICCERIA BONI V ROMA 28 B REGGIO EMILIA RE URL breve http www remark re it p 12748 Scritto da Gloria close Author Gloria Name Gloria Annovi Email info remark re it Site http www remark re it About Se ami scrivere viaggiare fotografare Se

    Original URL path: http://www.remark-re.it/favette-di-halloween/ (2016-04-25)
    Open archived version from archive

  • Il liquore delle streghe | RE-MARK
    e leggende si sostiene che il giorno migliore per raccogliere le noci ancora verdi sia nella notte di San Giovanni il 24 giugno la notte più breve dell anno A prenderle dai rami dovrebbe essere colei o colui che preparerà il nocino E proprio a questo Santo predicatore e profeta del primo secolo a C più volte ricordato nei Vangeli per aver preannunziato la venuta del Messia e famoso per la vicenda che lo lega a Salomè è dedicata la giornata di fine giugno La famosa notte in cui Battista venne decapitato per volere della figlia di Erode era infatti proprio il 24 di giugno La testa di Giovanni fu portata a Salomè su di un vassoio d argento e si dice ancora che fosse ancora vivente Secondo le tradizioni popolari invece questa festa veniva solennizzata con fuochi falò ed altri riti un tempo collegati agli antichi culti solari La festa cade nel s olstizio d estate tempo di mietitura e ha un chiaro riferimento alla simbologia del fuoco e alle sue funzioni purificatrici e propiziatorie Sabba opera di Goya Il noce sempre secondo dicerie popolari è considerato l albero delle streghe che sotto a questo compivano i loro sabba Siete liberi o meno di credere e di approfondire queste credenze noi ci limitiamo a riportare dal libro della Ferrari la ricetta per ottenere un delizioso nocino INGREDIENTI 1 5 l di alcool 400 gr di acqua 700 gr zucchero 8 chiodi di garofano buccia di limone scartando il bianco 2 gr di cannella 30 noci tagliate in 4 spicchi ciascuna colte otto giorni prima di San Giovanni RICETTA Unite tutti gli ingredienti in un vaso e mescolate con un cucchiaio di legno mai usato prima per condimenti Togliete dal vaso la chiusura ermetica e incappucciatelo con un sacchetto per

    Original URL path: http://www.remark-re.it/ricetta-del-nocino-tra-miti-e-leggende/ (2016-04-25)
    Open archived version from archive

  • Thanks God for the Scarpasoun | RE-MARK
    stroppiano ed esiste solo una giusta ed ortodossa via di mezzo benvoluta e commercializzabile L erbazzone è rimasto rustico e saporito eccessivo ed indelicato invadente e stimolante LE ORIGINI Dopo l elogio i fatti riprendo dal portale della provincia L erbazzone sarebbe una creatura partorita dalla fantasia e dall abilità della rezdora figura mitico mitologica a metà tra la donna la dea e la lavatrice con l incredibile dono di trasformare le erbacce del giardino in succulenti manicaretti da servire ad orde affamante Per fare questo si avvale dell aiuto di un magico ingrediente il Parmigiano Reggiano a lunga stagionatura e di un servo rozzo e grossolano il lardo di maiale A confermare le origini mistico religiose l erbazzone fu originalmente creato con pasta azzima probabilmente sincreticamente assimilata dalla numerosa comunità ebraica presente un tempo a Reggio il suo luogo natale si troverebbe infatti in via dell Aquila proprio al centro dell antico ghetto L ERBAZZONE OGGI CONSORZIO E SAGRE Nel 2007 si è costituito il Consorzio dell Erbazzone Reggiano con l obiettivo principale di richiedere il riconoscimento Igp Indicazione geografica protetta Nel mese di giugno a Quattro Castella si tiene La Sagra del Scarpasoun mentre in luglio a Carpineti si celebra la versione montanara con la tre giorni de Lo Scarpazzone in Forma L ETIMOLOGIA Oggi l erbazzone appare su Wikipedia dove troviamo l etimologia del suo antico nome scarpazzone perché nella sua preparazione le umili famiglie contadine usavano anche il fusto bianco cioè la scarpa della bietola e naturalmente ha una Fan Page su Facebook che conta 11 640 fans CONSIGLI ACQUISTI Consigli per gli acquisti se vi trovate nella zona di Montecchio un erbazzone molto buono è quello del forno Spallanzani via Vittorio Veneto 41 Montecchio E se invece ne volete tenere uno nel surgelatore sempre pronto

    Original URL path: http://www.remark-re.it/thanks-god-for-the-scarpasoun/ (2016-04-25)
    Open archived version from archive

  • I Panètt scandianesi, dolce tipico della Fiera di S.Giuseppe e S.Caterina | RE-MARK
    verdura tutto il mese di novembre e dicembre circa e nei banchetti della Pro Loco o di altre associazioni di volontariato allestiti per le feste Non so dirvi se li cucinino le donne del posto la mattina presto come era usanza in passato ma posso consigliarvi uno storico ortofrutta che vende quelli DOC Si tratta del negozio di Giliana e Pietro Zavaroni frutta e verdura situato in Corso Vallisneri alle spalle delle fontana di Piazza I Maggio Foto di Gloria Annovi Noterete sicuramente i diversi cartelli appesi davanti al negozio che indicano l autenticità di questo prodotto Se così ironicamente la possiamo definire I panètt di Zavaroni sono buonissimi la pasta è morbida e costano 1 euro l uno Da provare se passate di qui Foto di Gloria Annovi Ripopsti in una vetrinetta in plastica very vintage i panetti hanno subito catturato la mia attenzione appena entrata nel negozio arredato in modo semplice ma ricco di diversi prodotti Il proprietario è un uomo simpatico che ci ha raccontato come la ricetta di questo dolce si tramandi nella sua famiglia da diverse generazioni Da quando la stessa Fiera anzi ancora prima era una piccola manifestazione di paese adibita alla vendita di gregge foto di Gloria Annovi foto di Gloria Annovi Vecchie fotografie alla parete una pesa in ghisa la merce esposta su di una scaffalatura a vista Una bottega come piace a noi di Remark che trasuda di memoria che ci ricorda da dove proveniamo Foto di Gloria Annovi Mentre una folata di vento entra dalla porta principale uno dei tanti cartelli si muove è tempo di andare La poesia non è fatta per essere mangiata solo assaporata Foto di Gloria Annovi Gloria Annovi URL breve http www remark re it p 6523 Scritto da Gloria close Author Gloria Name Gloria

    Original URL path: http://www.remark-re.it/i-panett-scandianesi-un-dolce-tipico-locale/ (2016-04-25)
    Open archived version from archive

  • Scandiano, le caldarroste di Giovanni | RE-MARK
    castagne e marroni ma anche frutti e verdure di stagione confetture e bottiglie di vino La merce esposta in bella vista non è però la prima cosa che ci colpisce Giovanni almeno così crediamo è seduto all interno del negozietto a pelare le castagne ed è sempre lui che le sforna con l aiuto della moglie L ambiente è rustico e semplice cartelli scritti a mano indicano il prezzo delle castagne e dei marroni all etto o al Kg e la baracchina è illuminata da una luce al neon L aria fredda della sera ci penetra nella schiena ma siamo presi a sentire il profumo delle castagne che si cuociono che quasi non avvertiamo l umidità e il clima pungente Foto di Gloria Annovi Una gentile signora le estrae da una cassetta in legno fumante e ci sbrighiamo subito a sbucciare la prima per assaporarla calda Leggiamo che con 1 Kg di caldarroste c è una bottiglia di vino in omaggio ma noi optiamo per il sacchettino da 5 euro che ne contiene circa 25 Sono calde ma piccole discretamente saporite da meritarsi un voto da 6 7 Foto di Gloria Annovi CASTAGNE O MARRONI Vi sarà chiesto prima di ogni acquisto e allora è bene sapere che le castagne non sono molto grosse schiacciate da un lato buccia resistente e colore bruno scuro con polpa saporita I marroni sono più grossi un riccio racchiude al massimo 2 o 3 frutti hanno forma a cuore con buccia striata di colore marrone chiaro e polpa dolce il frutto è privo della pellicina interna alla polpa La castagna è il frutto della pianta selvatica il marrone è quello della pianta coltivata e migliorata con successivi innesti Foto di Gloria Annovi E ricordatevi di esprimere un desiderio prima di assaggiare la prima caldarrosta

    Original URL path: http://www.remark-re.it/scandiano-le-caldarroste-di-giovanni/ (2016-04-25)
    Open archived version from archive