web-archive-it.com » IT » S » SEGNALO.IT

Total: 248

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Provincia di Milano
    che producono servizi Le trasformazioni determinate dall attuale configurazione normativa dei rapporti fra stato regioni ed enti locali comportano l assunzione di nuovi ruoli e competenze nell esercizio delle funzioni L attuale fase della storia delle politiche sociali nel nostro paese presenta una situazione potenzialmente densa di opportunità per lo sviluppo dei servizi sociali Questi processi sono individuabili su vari piani nella gestione si manifestano diverse strategie e tipologie amministrative legate alle realtà locali nella programmazione il pluralismo degli attori comporta l impegno ad agire in contesti in continuo cambiamento ed a connettere risorse caratterizzate da posizioni e punti di vista culturali talvolta molto lontani nelle funzioni di controllo occorre affiancare ai tradizionali strumenti burocratici altre capacità di osservazione e supporto operativo nelle funzioni di informazione diventa importante adeguare e finalizzare le proprie tecniche di documentazione alle esigenze comunicative che si strutturano nelle situazioni inter istituzionali La produzione dei servizi avviene in contesti inter organizzativi ed è fortemente controllata dal più ampio sistema sociale servizi erogati direttamente dal sistema pubblico servizi erogati indirettamente da soggetti privati o del privato sociale attività di sostegno promozione informazione autonomamente svolte dai volontariati e dalle loro organizzazioni produzione di servizi svolta con modalità imprenditoriali dalle cooperative sociali In tale contesto dinamico e in continuo mutamento la cultura della qualità dei servizi pubblici si va affermando in diretta relazione con la ricerca di nuovi modelli di funzionamento dei servizi Il concetto di qualità è comunemente utilizzato con riferimento ai fattori interni alla struttura che produce il bene o il servizio strutture organizzative modalità operative caratteristiche ambientali ecc e ad elementi esterni ad essa qualità dei prodotti tempi d erogazione ecc Tutto questo comporta per i pubblici servizi la necessaria misurazione dei risultati finali e la valutazione delle diverse fasi di produzione del servizio di cui i cittadini hanno diretta percezione Tali fasi riguardano in particolare i seguenti momenti informazione accesso alle unità di offerta progettazione delle azioni di aiuto governo della rete partecipazione dei cittadini e dei soggetti sociali definizione dei livelli delle modalità e dei tempi per l erogazione delle prestazioni e del servizio La valutazione mette in gioco l attenzione agli obiettivi e l osservazione delle azioni organizzative Essa può essere definita come un processo sistematico ed organizzato istituzionale ed inter istituzionale attraverso il quale sono messi a confronto gli obiettivi delle politiche sociali e delle amministrazioni le azioni ed i risultati realmente espressi dalle organizzazioni di servizio le nuove modalità d esercizio del lavoro sociale la crescita delle competenze sociali delle comunità locali Le professioni sociali sono coinvolte in questi processi istituzionali organizzativi e conoscitivi L esercizio di questi ruoli professionali comporta la raccolta e l elaborazione di informazioni che costituiscono la base indispensabile per costruire tecniche e metodologie orientate alla valutazione delle funzioni di servizio Per farlo è necessario che queste competenze siano riconosciute valorizzate e possano essere comunicate Metodologia Nel corso sarà utilizzata la metodologia del laboratorio di formazione che consiste nell alternanza di a brevi lezioni strutturate b lavoro

    Original URL path: http://www.segnalo.it/AULEVIRT/1998-2004/CARTE-VALQUAL/VALQUAL/provalqual2000.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive


  • scuola regionale operatori sociali del comune di milano
    80 e 90 sistema dei Comuni gli assetti istituzionali con riferimento al testo unico sulle autonomie locali la politica dei servizi sociali in rapporto ai mutati rapporti fra Stato e Regioni la nuova regolazione delle leggi Bassanini la riforma amministrativa delle Aziende sanitarie locali i cambiamenti strutturali degli anni 90 la legge quadro di riforma dei servizi sociali punti chiave significati strumenti amministrativi e programmatori effetti sui sistemi organizzativi l azione legislativa della Regione Lombardia sanità autonomie locali e servizi sociali connessioni fra sistema pubblico e sistema del privato sociale aspetti legislativi e strumenti amministrativi individuazioni di nodi critici nei sistemi istituzionali ed organizzativi ed effetti sui ruoli professionali eventuale spazio di approfondimento su richiesta dei partecipanti al corso METODOLOGIA DI LAVORO Il corso si sviluppa attraverso lezioni di inquadramento analisi di materiali normativi discussione sulle situazioni organizzative dei servizi portate dai partecipanti Il lavoro didattico è supportato dalla predisposizione di un dossier di documentazione tecnica sui contenuti elaborati durante gli incontri DURATA 6 incontri ORARIO 14 17 DATE 13 marzo 20 marzo 27 marzo 3 aprile 10 aprile 24 aprile SCUOLA REGIONALE OPERATORI SOCIALI DEL COMUNE DI MILANO Formazione Permanente Corso di aggiornamento professionale 2000 2001 POLITICHE SOCIALI INNOVAZIONI LEGISLATIVE Modulo di base rivolto agli operatori dell area handicap del Comune di Milano Settore Servizi sociali a cura di Paolo Ferrario OBIETTIVI DEL CORSO Durante gli anni 90 il sistema dei servizi socio sanitari è stato coinvolto in vari processi riorganizzativi determinati dalle innovazioni legislative Questo corso di aggiornamento è progettato per analizzare ed approfondire tali trasformazioni e si propone i seguenti obiettivi presentare i quadri di riferimento dei cambiamenti nelle politiche sociali e nelle organizzazioni di servizio analizzare in modo sistematico le leggi statali e della Regione Lombardia di significato strategico per il settore individuare argomenti di specifico

    Original URL path: http://www.segnalo.it/SCOS/progrscoss.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • Università Cattolica di Milano
    organizzativi in corso CONTENUTI lo schema bisogni domanda offerta per elaborare una analisi su articolazione dei circuiti di servizio pluralismo dei soggetti produttori problematiche connesse alla valutazione di qualità dei servizi gli orientamenti normativi carte dei servizi accreditamento la programmazione in contesti inter organizzativi i contesti della programmazione dei servizi la pianificazione una rassegna la progettazione dei servizi alcuni strumenti di analisi lettura dell organizzzazione lettura delle reti lettura dei processi i potenziali conoscitivi dei servizi per produrre e comunicare dati e informazioni le informazioni nelle organizzazioni dei servizi l uso della documentazione esistente alcune esperienze METODOLOGIA lezione strutturata supportata da grafici discussione ed elaborazione in aula MATERIALI SCRITTI schede grafiche riferimenti bibliografici Unità formativa LA PROGRAMMAZIONE SOCIO SANITARIA A LIVELLO LOCALE Schema della comunicazione OBIETTIVI proporre una ricostruzione del quadro istituzionale entro cui si collocano le funzioni programmatorie produrre una documentazione tecnica congruente ed i necessari rimandi alle normative introdurre il successivo modulo sulle Riforma delle autonomie locali CONTENUTI il sistema dei servizi sociosanitari soggetti pubblici soggetti del privato sociale le connessioni Stato Regioni autonomie locali il sistema dei servizi sanitari orientamenti alla normativa la programmazione in contesti inter organizzativi storia dei Piani sanitari nazionali Piani generali e Piani

    Original URL path: http://www.segnalo.it/prograpf/cattolica.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • Università degli studi di Milano
    90 ricognizione sulle politiche dei servizi caratteristiche per decennio i soggetti della rete locale dei servizi rappresentazione del sistema linee di tendenza in corso alla luce della trasformazione legislativa i soggetti istituzionali del sistema socio sanitario a livello locale il riordino della pubblica amministrazione e il nuovo ruolo delle regioni le Leggi Bassanini gli enti locali Comuni e Province nel quadro istituzionale le Aziende sanitarie locali trasformazioni di ruolo e funzione le connessioni inter istituzionali con particolare riferimento al terzo settore la legge di riforma dei servizi sociali struttura attori strumenti effetti organizzativi Politiche sociali per gli anziani fasi di sviluppo e tappe legislative il sistema delle Residenze sanitarie assistenziali il sistema dei servizi domiciliari i programmi dei comuni e i programmi delle Asl il Piano sanitario nazionale le programmazioni settoriali patologia di Alzheimer cure palliative Hospice Introduzione alla progettazione dei servizi a livello locale in preparazione ai moduli La valutazione del servizio e Il concetto di rete dei servizi dimensioni istituzionali dimensioni sociali e culturali dimensioni organizzative METODOLOGIA DI LAVORO lezioni strutturate analisi degli materiali grafici di supporto rielaborazione delle informazioni MATERIALI BIBLIOGRAFICI DI SUPPORTO schede grafiche a cura del docente Rassegna bibliografica sui temi trattati Scaletta orientativa per la giornata di formazione del 19 Ottobre 2001 OBIETTIVO del modulo riflettere sull utilità del concetto di rete per lo sviluppo delle politiche sociali e dell offerta di servizi per la popolazione anziana fornire un quadro informativo ed interpretativo sulle reti dei servizi per gli anziani elaborare e rendere disponibile una documentazione sull argomento SCALETTA Il concetto di rete per le politiche sociali e per lo sviluppo dei servizi per gli anziani soggetti pubblici e privati in rapporto alla progettazione dei servizi schemi di analisi delle reti inter organizzative reti delle responsabilità istituzionali e reti organizzative gli elementi cruciali per

    Original URL path: http://www.segnalo.it/AULEVIRT/1998-2004/2003-gero/gero-2001.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • Giornata di lavoro
    con la rete dei servizi sociosanitari Attori e ruoli istituzionali Comuni Province Regioni Stato soggetti del Terzo settore La problematica degli ambiti territoriali e connessioni con i distretti delle Asl La gestione dei servizi diverse tipologie Il processo programmatorio e il Piano di zona L accreditamento dei servizi sociali L integrazione sociosanitaria Connessioni con altri programmi legislativi Comuni le forme di gestione Le riforme amministrative Bassanini L assetto della Asl

    Original URL path: http://www.segnalo.it/prograpf/provbs-breno.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • Centro Studi e Formazione Sociale
    1 Belluno e 2 Feltre Sedico Villa Patt 16 marzo 2001 Prima sessione presiede Otto Pallabazzer direttore Servizi sociali Ulss 1 Belluno 9 00 9 30 Saluto delle Autorità Oscar De Bona Provincia di Belluno Marco Perale Conferenza dei Sindaci Ulss 1 Belluno Gianvittore Vaccari Conferenza dei Sindaci Ulss 2 Feltre 9 30 11 00 La riforma dei servizi sociali percorso parlamentare e contenuti fondamentali Tiziano Vecchiato direttore scientifico Fondazione E Zancan Discussione 11 15 13 00 La riforma dei servizi sociali questioni da approfondire e scelte strategiche Tiziano Vecchiato 13 00 14 00 Buffet Seconda sessione presiede Gianfranco Pozzobon direttore Servizi sociali Ulss 2 Feltre 14 00 15 30 Priorità attuative su scala locale Elaborazioni in piccolo gruppo 15 30 16 30 Presentazione degli elaborati dei gruppi Discussione Conclusioni Tiziano Vecchiato Fondazione E Zancan Seminari specifici Ulss 1 Belluno Sala Riunioni Ospedale San Martino Viale Europa Belluno Lunedì 2 aprile ore 9 30 17 00 La programmazione dopo la legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali Paolo Ferrario sociologo professore a contratto di politica sociale Università Ca Foscari di Venezia Lunedì 7 maggio ore 9 30 17 00 Modalità di accesso ai servizi

    Original URL path: http://www.segnalo.it/prograpf/belluno-feltre.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • vai a UNIVERSITA
    Setti Bassanini Tutela dei cittadini e qualità dei servizi Angeli 1996 La valutazione di qualità nei sistemi sanitari a cura di E Ranci Ortigosa Irs Milano in corso di pubblicazione PAOLO FERRARIO è nato nel 1948 ed è laureato in sociologia Dal 1972 lavora come formatore e consulente nel settore dei servizi sociosanitari A Milano è stato docente di Politica dei servizi sociali presso le Scuole Operatori Sociali docente di Politica sociale al Diploma Universitario in Servizio Sociale dell Università degli Studi e dirigente pubblico presso il Comune Settore Servizi sociali Collabora a varie riviste fra cui Prospettive sociali e sanitarie per la quale cura il monitoraggio della legislazione sociale Svolge seminari e laboratori didattici sul tema della valutazione dei servizi sociali per la Provincia di Milano Ha rielaborato le sue esperienze di lavoro attraverso varie pubblicazioni fra cui Politiche legislative e persone anziane lo sviluppo della legislazione in Fogli di informazione del Mo Vi n 1 1999 Rapporto sulle politiche editoriali in materia di servizi sociali per la Nuova Italia Scientifica 1998 Il sistema locale dei servizi nella attuale fase di transizione in Politiche sociali tra mutamenti normativi e scenari futuri Angeli Milano 1995 E autore del volume Politica dei servizi sociali manuale di formazione istituzioni ed aree di intervento La Nuova Italia Scientifica 1988 di cui è prevista una nuova edizione aggiornata presso l editore Carocci di Roma Modulo sociale economico politologico Corso monografico Origini fattori di crisi prospettive delle politiche sociali Obiettivi Il lavoro didattico si prefigge i seguenti obiettivi formativi definire i significati delle politiche sociali con riferimento alla situazione italiana e internazionale individuare ed analizzare in chiave comparativa le variabili interconnesse alla costruzione e sviluppo delle politiche sociali esplorare i fattori sociali ed economici che influenzano il modello di funzionamento del sistema italiano effettuare un analisi delle principali politiche che determinano gli assetti istituzionali ed organizzativi del sistema dei servizi socio sanitari dei problemi attualmente più rilevanti e delle prospettive di riforma Programma 1 Origini e caratteri dei sistemi di Welfare 2 Definizione e analisi della politica socio assistenziale La povertà in Italia Il sistema dei servizi sociali La spesa socio assistenziale La legge di riforma 3 Politiche e sistemi sanitari Mercati sanitari Sistemi sanitari a confronto L integrazione fra servizi sociali e sanitari Legge e decreti di riforma 4 Il settore non profit Origini e consistenza comparata del non profit Il volontariato I centri di servizio per il volontariato 5 Programmazione e valutazione Sistemi e metodologie di programmazione Valutazione di efficienza efficacia qualità erogata e percepita Metodologia didattica Il lavoro didattico si sviluppa attraverso lezioni esercitazioni d aula elaborazione dei problemi emersi con il supporto di specifici materiali Bibliografia Come testo di riferimento viene indicato F Girotti Welfare State Storia modelli e critica Carocci 1998 Il docente indica pubblicazioni o predispone e distribuisce materiali didattici ad hoc per i singoli temi trattati Modulo di Legislazione Socio sanitaria Corso monografico Le reti dei servizi socio sanitari a livello locale lo sviluppo della legislazione Obiettivi Questo

    Original URL path: http://www.segnalo.it/unive/CORSO%201999-2000/PR1999-00.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive

  • torna a Università di venezia
    sociale I fattori delle politiche Il circuito finanziario delle politiche sociali Le politiche pubbliche significati e definizione di Meny Thoenig Lo schema bisogni domanda offerta per l analisi delle politiche sociali Appunti delle lezioni del docente Dispense grafiche del docente 1999 2000 pagine 1 14 Strumenti professionali per l analisi delle leggi sociali Le tipologie delle leggi sociali Il sistema amministrativo italiano livelli territoriali I concetti di assistenza previdenza autonomie locali nella Costituzione della Repubblica Appunti delle lezioni del docente Dispense grafiche del docente 1999 2000 pagine 15 25 La politica sanitaria legge 833 1978 e riforme amministrative degli anni 90 Decreti Legislativi 502 1992 517 1993 229 1999 Ruoli legislativi delle regioni Ruoli amministrativi nella Asl L organizzazione dei servizi ed il ruolo dei distretti Il rapporto inter istituzionale ed inter organizzativo fra Asl e Comuni Appunti delle lezioni del docente Dispense grafiche del docente 1999 2000 pagine 26 46 La legislazione socio sanitaria nella Regione Veneto La distribuzione delle competenze fra Comuni e Asl I Piani di zona nella legislazione veneta significati procedure effetti Appunti delle lezioni del docente Dispense grafiche del docente 1999 2000 pagine 47 59 I Comuni e la legislazione sociale Assetti istituzionali dei comuni

    Original URL path: http://www.segnalo.it/unive/CORSO%201999-2000/realizza99-2000.htm (2016-04-30)
    Open archived version from archive