web-archive-it.com » IT » U » USIDELLACANAPA.IT

Total: 73

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • USI DELLA CANAPA - una risorsa di nome canapa
    successo nel curare assuefazione a narcotici e cloralio con la canapa 5 e Mattison nel 1891 ne consiglio l uso al giovane dottore comparandolo favorevolmente ai narcotici Citando il collega Suckling disse Con il desiderio di ottenere effetti veloci e cosi facile usufruire di quel moderno birbante la morfina ipodermica che tendono i giovani medici a dimenticare i vaghi risultati di un incauta somministrazione di narcotico Che la saggezza tramandata dai loro padri professionisti dovuta magari ad una esperienza sfortunata possa servire a loro per evitare le secche dei narcotici sulle quali piu di un paziente e naufragato La canapa indiana non e qui lodata come rimedio specifico A volte potra fallire Cosi come altre droghe Ma nei molti casi in cui agisce positivamente conferiamole una grande e duratura fiducia La mia esperienza garantisce questa affermazione la canapa indiana e spesso un antidolorifico ed un ipnotico sicuro ed efficace 23 I medici del XIX secolo incontrarono ripetutamente molte difficolta nei loro studi sulle applicazioni mediche della canapa Riconoscendo il potenziale terapeutico della droga molti sperimentatori cercarono in vari modi di superare questi inconvenienti per un suo uso in medicina in particolare i seguenti I prodotti della canapa sono insolubili in acqua L effetto di preparazioni di canapa impiega un ora circa a manifestarsi la sua azione e percio piu lenta rispetto a molte altre droghe Le diverse miscele di derivati della canapa variano enormemente in efficacia inoltre la procedura normale per la standardizzazione di campioni di canapa testata attraverso la somministrazione agli animali e soggetta ad errore dovuto alla variabilita di reazione degli animali stessi Esiste una grande variazione tra le persone nelle loro risposte individuali alla canapa Nonostante questi problemi riguardanti l incertezza di efficacia e dosaggio e le difficolta nel come somministrarla la canapa ha molti vantaggi importanti su altre sostanze usate come analgesici sedativi e ipnotici L uso prolungato della canapa non porta alla sviluppo di dipendenza fisica 11 13 14 24 39 44 Lo sviluppo di tolleranza ai prodotti della canapa e minimo Loewe nota una leggera abitudine del principiante nei cani durante i primi tentativi con la droga come unico effetto visibile di tolleranza 20 11 13 14 24 44 I prodotti della canapa hanno una bassissima tossicita 9 21 22 24 La dose orale richiesta per uccidere un topo pare essere 40 000 volte circa quella richiesta per produrre i tipici sintomi di intossicazione nell uomo 21 La canapa non provoca disturbi alle funzioni vegetative laddove le oppiacee inibiscono il tratto gastrointestinale il flusso biliare e il riflesso della tosse 1 2 24 44 46 Accanto alle investigazioni sugli effetti fisici dei prodotti di canapa i medici del XIX secolo osservarono gli effetti psichici della droga nelle sue applicazioni terapeutiche 4 27 33 Trovarono che la canapa all inizio stimolava leggermente e poi calmava i centri piu alti del cervello Hare suggeri nel 1887 un possibile meccanismo delle proprieta analgesiche della canapa Durante il lasso di tempo nel quale questa importante droga allevia il dolore si manifesta una curiosa situazione a livello fisico e cioe che la diminuzione del dolore sembra dovuta al suo allontanarsi nella distanza esattamente come se un tamburo battente venisse portato sempre piu lontano fino a non udirsi piu ed un orecchio sensibile avvertisse il suono gradualmente spegnersi Questa situazione è probabilmente associata ad un altro ben noto sintomo prodotto dalla droga il prolungamento del tempo 16 Reynolds nel 1890 33 fece un sunto dei trent anni della sua esperienza clinica adottando la canapa trovandola utile come sedativo notturno nell insonnia senile e molto valida nel curare dismenorrea nevralgie compreso il tic douloureux e sintomi tabetici emicrania e certi spasmi epilettoidi o coreoidi del muscolo Non era pero certo del beneficio in casi di asma delirium tremens e depressione Reynolds penso inoltre che la canapa non funzionasse per i dolori alle giunture aggravati dal movimento ed in casi di epilessia assolutamente cronica Reynold sottolineo la necessità di titolare la dose di ogni paziente aumentandola gradualmente ogni terzo o quarto giorno per evitare effetti tossici La dose va somministrata in quantita minima ripetuta in non meno di quattro o sei ore e gradatamente aumentata di una goccia ogni terzo o quarto giorno affinche si ottenga il sollievo oppure si stabilisca che la droga in questo caso sia inutile Con queste precauzioni non ho mai incontrato effetti tossici e raramente ho fallito nel trovare dopo tempi relativamente brevi la valenza o l inutilita della droga 33 Riguardo all emicrania Osler affermo nel suo testo che la canapa indiana e probabilmente il rimedio più soddisfacente 11 28 Walton nel suo compendio finale della letteratura medica e degli studi da lui stesso copiuti intitolato ingannevolmente Marijuana il nuovo problema di droga dell America sottolinea che la canapa era ampiamente usata durante la tarda meta dell 800 ed in particolar modo prima che nuove droghe venissero sviluppate Questa popolarita delle droghe di canapa puo essere parzialmente attribuita al fatto che erano state introdotte prima degli analgesici e degli ipnotici sintetici L idrato di cloro non venne introdotto che nel 1869 e fu seguito nei trent anni successivi da paraldeidi sulfamidici e barbiturici Antipiretici e acetammidi i primi del loro particolare gruppo di analgesici vennero introdotti nel 1884 circa Per generali propositi sedativi e analgesici le uniche droghe comunemente usate in questo periodo erano derivati della morfina ed i loro svantaggi ben noti Infatti l elemento più accattivante dei narcotici di canapa era il fatto che non mostravano i notori svantaggi delle oppiacee I narcotici di canapa non causano stitichezza molto spesso fanno aumentare l appetito invece di diminuirlo non debilitano particolarmente i centri respiratori anche se in grandi dosi molto raramente possono causare pruriti o eruzioni sottocutanee e ancora piu importante la probabilita di sviluppare assuefazione e estremamente piu bassa di quella dei sedativi 44 L uso di canapa nella medicina americana venne gravemente influenzato dall aumentato utilizzo di narcotici nella tarda meta dell 800 Nel 1856 con l introduzione dall Inghilterra compiuta da Barker e Ruppaner della siringa ipodermica nella medicina americana l uso di narcotici piu veloci ad agire e solubili in acqua aumento rapidamente La guerra civile negli Stati Uniti aiuto a diffondere l uso di sedativi le iniezioni di droghe venivano somministrate in grande misura e spesso indiscriminatamente per alleviare il dolore dei soldati mutilati al ritorno dai combattimenti La dipendenza da narcotici un tempo veniva chiamata la malattia dell esercito 41 Come l uso di sedativi iniettati aumento cosi la canapa perse in popolarita Negli anni trenta i preparati di canapa erano ancora ampiamente presenti sia in forma di storia popolare che di vendita al minuto Crump Presidente del comitato di investigazione dell Associazione Medica Americana notifico nel 1931 ai proprietari di Pisòs Cure One Day Cough Cure e Neurosine che questi erano farmaci contenenti canapa 44 Nel 1937 Sasman fece una lista di 28 farmaci contenenti canapa 36 In quell anno la canapa era ancora riconosciuta come agente medicinale quando il comitato delle attivita legislative dell Associazione Medica Americana concluse quanto segue non c e prova che indichi che l abuso di canapa come agente medicinale o il suo uso come medicina conduca allo sviluppo di assuefazione da canapa Essa e al momento blandamente usata a fini medicinali ma sembrerebbe meritevole di mantenere il suo status di agente medicinale per gli usi che ora possiede Esiste la possibilita che un nuovo studio della droga attraverso mezzi moderni possa mostrare altri vantaggi fatti derivare dal suo uso medicinale 32 Contemporaneamente in Messico le persone povere fumavano marijuana per rilassarsi e per resistere al caldo e alla fatica Originariamente la marijuana era una parola gergale messicana per indicare la preparazione di foglie secche e di germogli della Cannabis sativa la varieta indigena di pianta di canapa da fumare Il fumare ricreativo della marijuana potrebbe essere iniziato in America a New Orleans nel 1910 circa e li e continuato su piccola scala fino al 1926 circa quando un quotidiano pubblico un articolo in sei puntate sull uso della droga 44 Successivamente la moda si diffuse nel Mississippi e in tutti gli Stati Uniti piu veloce dell emissione di leggi locali e statali per scoraggiarne l uso La fruizione di te o muggles parola dialettale per indicare la marijuana sboccio in una piccola rivoluzione psichedelica negli anni venti Gli ufficiali della narcotici incoraggiarono l emissione di leggi locali proibitive e alla fine ebbero successo nel creare una legislazione federale restrittiva Nel 1937 il Congresso approvo la Legge dell Imposta sulla Marijuana l ultimo di una serie di atti proibitivi nei singoli stati Sotto le nuove leggi l uso della canapa come sostanza terapeutica in medicina che gia era in declino venne condotto ad un alt vero e proprio Nel 1941 la canapa fu eliminata dal Formulario Nazionale e Farmaceutico Piu o meno al tempo dell approvazione dell Atto della Tassa sulla Marijuana Walton postulo i luoghi d azione delle droghe di canapa Egli scopri che ad un basso dosaggio vengono influenzate le zone corticali mentre ad un alto dosaggio pare verificarsi un effetto depressivo sulle vie talamo corticali Un iperemia eccesso di sangue del cervello sembra essere un fenomeno locale a meno che i centri che controllano la vasodilatazione siano localizzati nella regione talamo corticale Meccanismi similmente possibili sono suggeriti in caso di fenomeni di ipoglicemia moderata fame e sete e occasionalmente lacrimazione e nausea 44 Nonostante la legislazione restrittiva alcuni ricercatori di medicina negli ultimi anni hanno avuto l opportunita di continuare l investigazione su applicazioni terapeutiche della canapa Il dottor Samuel Allentuck nei suoi studi sulle applicazioni della canapa per il Comitato del Sindaco La Guardia ha riportato tra altre scoperte favorevoli risultati nel curare il graduale abbandono di narcotici di persone assuefatte con tetraidrocannabinolo THC un potente prodotto purificato della pianta di canapa 1 24 Un articolo del 1949 seppellito in un periodico di articoli scientifici di chimica comunicava che una sostanza connessa al THC ha potuto controllare attacchi epilettici in un gruppo di bambini con piu efficacia che la difenildantoina Dilantin R un anticonvulsivo prescritto piu comunemente 9 Molti sperimentatori credendo che i prodotti della canapa potessero essere di valore nella psichiatria hanno indagato le applicazioni su diverse forme degli stessi nella cura di disordini mentali La canapa e stata usata nell 800 per curare malattie mentali 19 25 45 46 E comunque a parte alcuni studi clinici piuttosto equivoci principalmente nella cura della depressione 29 30 35 39 e un altro resoconto di successo nel curare l abbandono di assuefazione da alcolici e narcotici 42 finora non sono stati rapportati significativi studi psichiatrici contemporanei che coinvolgano terapie con la canapa Numerose autorevoli pubblicazioni correnti inequivocabilmente affermano che non esiste un uso medicinale legittimato della marijuana Questo secolo comparato all 800 ha visto pochissima ricerca medica sullo spiegamento di qualcosa come venti prodotti chimici trovati nella pianta di canapa 37 I lettori d oggi possono essere scettici riguardo ad un resoconto di cura contro la gonorrea pubblicato piu di un secolo fa 19 25 Queste scoperte dovrebbero comunque essere ri investigate sotto la luce di un rapporto del 1960 proveniente dalla Cecoslovacchia che l acido cannabiolidico un prodotto della pianta di canapa acerba possiede proprieta battericide 7 Alcune delle applicazioni terapeutiche riportate nei primi documenti medici sono state corroborate da indagatori successivi pero la gran parte degli aspetti terapeutici della canapa resta da esplorare sotto condizioni cliniche moderne Negli ultimi vent anni le ricerche cliniche e di base sulla canapa si sono ridotte praticamente a nulla Il documento dei bolli d imposta emessi dall Ufficio Federale Narcotici per la ricerca sulla canapa comparato a quelli per la ricerca su droghe narcotiche ci racconta la storia dei vent anni di siccita delle investigazioni sui prodotti della canapa 43 Utenti a fini di ricerca istruzione o analisi Anno Narcotici Marijuana 1938 5 1941 94 1943 43 1946 323 1948 87 1951 1078 1953 18 1956 284 1958 6 1961 344 1965 431 16 Il crescente uso non medicinale della marijuana galleggiava e veniva tenuto a galla dalla rivoluzione psichedelica della meta degli anni 60 La reazione di spavento incluse un rinnovato interesse scientifico per la droga Gli undici studi finanziati dall Istituto Nazionale della Salute Mentale nel 1967 concernenti la canapa erano specifici esperimenti su animali parte di uno studio d osservazione sociologica di un certo numero di droghe oppure esplorazioni di metodi di rivelazione chimica Nessun studio sugli umani venne incluso Dei cinquantasei progetti finanziati durante gli anni fiscali successivi 1968 69 solamente due riguardarono gli esseri umani 52 L anno dopo fu in qualche modo meno prudente con otto su trentacinque progetti dedicati a studi clinici 53 Ci sono giunti alcuni dei risultati preliminari di questi studi Molto non e ancora stato pubblicato Secondo Harris il fattore di tossicita dei derivati dalla marijuana e sopra a duecento e il fumare cronico della marijuana e meno nocivo ai polmoni che il tabacco di sigaretta 49 Domino descrive la tolleranza ibrida del THC e alcool nei piccioni 47 avvalorando cosi le osservazioni cliniche di Jones 50 51 Queste riscoperte necessitano di una prova terapeutica Nell agosto del 1971 alcuni documenti segreti del Dipartimento della Difesa vennero declassificati Mentre ero al NIMH in veste di psichiatra consulente della ricerca nel 1967 venni a sapere dell esistenza di una ricerca clandestina all Edgewood Arsenal nel Maryland Dal 1954 al 1959 il dott Van M Sim venne incaricato del progetto Egli fece un resoconto al Medical World News La marijuana e probabilmente il piu potente anti epilettico conosciuto in medicina oggi 49 Il dott Harold F Hardman con un gruppo della Difesa nel Dipartimento di Farmacologia dell Universita del Michigan riporto gli effetti di profonda ipotermia ed ebbe la sensazione che i derivati della marijuana potessero essere potenzialmente molto utili nella chirurgia del cervello e da trauma 48 L obiettivo principale era comunque il possibile uso di omologhi del THC come agenti inabilitanti Accanto alla sopra menzionata agenzia governativa e universita il settore privato era rappresentato dall Arthur D Little Company di Cambridge Massachussetts 55 Recentemente nel corso di uno studio riguardante gli effetti sulla guida venne accidentalmente scoperto che la canapa abbassa la pressione intraoculare cosicche essa puo essere eventualmente utile per la cura del glaucoma 56 Metodi tecnologicamente moderni confermano le osservazioni di O Shaughnessy di 130 anni fa Dopo l allontanamento dalla conoscenza delle proprieta della marijuana attraverso l adorazione di sintetici nuovi un aumento non correlato dell uso della marijuana nell ambito sociale illegalita e revoca di disponibilita per uso clinico la medicina riscopre la marijuana La fiaccola della conoscenza e molto debole tenuta in vita da scienziati isolati e clinici ora si sta riaccendendo grazie alle recenti rivelazioni circoscritte Se le vigenti leggi statali e federali restrittive che governano la marijuana non vengono cambiate non ci sara alcun futuro per investigazioni scientifiche moderne o per prove cliniche controllate da metodi attuali Qualcosa sta cambiando L Ufficio Federale delle Droghe Narcotiche e Pericolose l Istituto Nazionale della Salute Mentale ed il Comitato Unito Amministrazione Droga ha recentemente autorizzato prove terapeutiche di prodotti della canapa su esseri umani Possiamo quindi guardare avanti per una ri investigazione dei numerosi e possibili utilizzi medici della marijuana 54 Si consiglia uno sforzo organizzato per una investigazione a tutto tondo dove la conoscenza scarseggia Gli effetti acuti e cronici della canapa dovrebbero essere ristudiati con metodi moderni Le vie di azione metaboliche e la detossificazione necessitano un esplorazione attraverso i mezzi farmaceutici attuali Devono essere intrapresi studi sulla tossicita cronica al fine di esaminare gli effetti dell uso di canapa a lungo termine Cunningam nel 1893 non trovo grandi cambiamenti sul sistema nervoso centrale con la somministrazione cronica di droghe di canapa a primati per diversi mesi 8 La scienza della medicina deve nuovamente confrontare i problemi dell insolubilita della canapa in acqua e la sua concentrazione variabile Siccome le risposte umane e animali variano parecchio si devono titolare dosi individuali I popolari metodi di studio richiederanno una revisione I resoconti di esperienze personali con la droga un tempo venivano accettati dalla comunita scientifica 15 22 25 29 34 39 44 Le persone che sono sofisticate da droghe diventeranno di nuovo indispensabili alla ricerca di droghe psicoattive come i degustatori di vino stanno all industria vinicola cosi gli esseri umani sono gli unici che possono verbalmente farci un resoconto dei sottili e complessi effetti di queste sostanze Visto che le agenzie di governo hanno stimolato ben poco la ricerca clinica in questo campo dovrebbe essere l industria farmaceutica a prendere l iniziativa nel cominciare ricerche di base e studi clinici negli affini purificati di canapa per le loro proprieta chimiche qualita farmacologiche e applicazioni terapeutiche Possibili Applicazioni Terapeutiche di THC e Prodotti Simili Analgesico ipnotico 16 18 19 23 25 27 33 45 Stimolante dell appetito 18 25 27 Antiepilettico antispasmodico 9 18 27 33 40 45 49 Profilattico e curativo di nevralgie compreso emicrania e tic douloureux 3 16 17 18 19 23 25 28 31 33 38 40 45 Antidepressivo tranquillante 6 16 18 19 23 25 31 33 40 45 Antiasmatico 18 25 45 Ossitocico 25 45 Anti tosse 3 16 25 38 45 Anestetico topico 8 Agente di ritiro da assuefazione da narcotici e alcool 5 23 24 38 42 45 47 50 51 Analgesico da parto 12 Antibiotico 7 Ipotensivo intraoculare 56 Ipotermogenico 48 La medicina essendo un arte empirica non ha esitato in passato ad utilizzare sostanze inizialmente usate per scopi ricreativi Morton scopri l etere come anestetico dopo aver osservato studenti di medicina colpiti da allegria d etere nel 1846 Howard W Haggard Demoni droghe e dottori Harper and Row N Y 1929 p 99 alla ricerca dei propositi piu nobili di guarire alleviare il dolore ed insegnarci di piu sul lavorio del corpo e della mente umani I costituenti attivi della canapa sembrano avere straordinariamente fattori di tossicita acuti e cronici molto bassi e potrebbero essere utili nel trattamento di molti problemi connessi a malattie croniche Si

    Original URL path: http://www.usidellacanapa.it/medicina/doc-medici.php (2016-01-31)
    Open archived version from archive


  • USI DELLA CANAPA - una risorsa di nome canapa
    amministrazione all uso di droghe illegali Dopo che nessun altro Compassionate IND venne concesso e il programma interrotto nel marzo 1992 otto pazienti stanno ancora ricevendo marijuana secondo il programma originale per chiunque altro è ufficialmente una medicina proibita Medici e pazienti in numero sempre crescente seguitano a ri imparare attraverso la loro personale esperienza le lezioni del diciannovesimo secolo Molte persone sanno che la marijuana viene ora usata illegalmente contro nausea e vomito indotti dalla chemioterapia Altri sanno che abbassa la pressione intraoculare nel glaucoma Pazienti l hanno trovata utile come anticonvulsivo come rilassante muscolare in malattie spastiche e come stimolante dell appetito nella sindrome devastante dell Aids è usata inoltre per alleviare il dolore da arto fantasma crampi mestruali e altri tipi di dolori cronici includendo come Osler poteva aver predetto l emicrania 2 Votazioni e referendum hanno ripetutamente indicato che la grande maggioranza degli americani ritiene che la marijuana debba essere disponibile in medicina Uno dei più grandi pregi della marijuana come medicina sta nell essere notevolmente sicura Ha un effetto minimo sulle funzioni fisiologiche principali Non esistono casi di overdose letale sulla base di modelli animali il rapporto tra dose letale ed efficiente è stato stimato come 40 000 a 1 Al confronto la proporzione è tra 3 e 50 a 1 per il secobarbital e tra 4 e 10 a 1 per l etanolo La marijuana dà molta meno assuefazione ed è meno soggetta ad abuso rispetto a molte droghe usate oggi come rilassanti muscolari ipnotici e analgesici La preoccupazione legittima principale è l effetto del fumo nei polmoni Il fumo di canapa contiene più catrame e particelle di materia che il fumo di tabacco La quantità fumata però è molto inferiore specialmente in ambito medico e una volta che la marijuana diventa un farmaco apertamente riconosciuto si possono trovare adeguate soluzioni Pipe ad acqua possono essere una soluzione parziale più definitiva invece è una tecnologia per l inalazione dei vapori cannabinoidi che può essere sviluppata Nel caso in cui fosse necessario fumarla in modo continuativo la disponibilità legale renderebbe più agevole la presa di precauzioni contro aspergilli e altri patogeni Al momento il pericolo più grande nell utilizzo medico della marijuana è la sua illegalità che impone molta ansietà e notevoli spese a persone che soffrono e che sono forzate a trattare con spacciatori di droga e le espone al rischio di persecuzione penale La sostanza attiva principale nella canapa il tetraidrocannabinolo delta 9 THC è stata resa disponibile per finalità limitate come droga sintetica del Programma II dal 1985 Si dice che questa medicina il dronabinol Marinol presa per via orale in forma di capsule possa ovviare il bisogno di marijuana ad uso medicinale I pazienti e i medici che l hanno provata non concordano Il dosaggio e la durata di azione della marijuana sono più semplici da controllare e altri cannabinoidi in forma pura dovrebbero senza dubbio essere incoraggiati però il tempo e le risorse richieste sono notevoli e al momento non

    Original URL path: http://www.usidellacanapa.it/medicina/riconsiderazione.php (2016-01-31)
    Open archived version from archive

  • USI DELLA CANAPA - una risorsa di nome canapa
    FACENDO DA NOI Italian only USI MEDICI DELLA CANAPA PROGETTI INDUSTRIALI IN CORSO LA RICERCA SULLA CANAPA IN ITALIA Italian only IL CANAPAJO di Girolamo Baruffaldi Marijuana come Medicina antiemetica Un indagine sulle esperienze e sulle attitudini degli oncologi di Richard Doblin e Mark A R Kleiman Articolo scientifico Un indagine anonima a campione casuale dei membri dell American Society of Clinical Oncology ASCO è stata condotta nella primavera del 1990 per misurare le attitudini e le esperienze degli oncologi americani riguardo all uso antiemetico della marijuana in pazienti malati di cancro e curati con chemioterapia L indagine è stata indirizzata a circa un terzo 2430 di tutti i membri ASCO residenti negli Stati Uniti ed ha ottenuto una percentuale di risposta del 43 1035 Più del 44 dei rispondenti riferiscono di consigliare l uso illegale della marijuana per il controllo dell emesi ad almeno un paziente trattato con chemioterapia Almeno metà 48 prescriverebbe marijuana ad alcuni dei suoi pazienti se fosse legale Come gruppo coloro che hanno risposto considerano la marijuana fumata più efficace del THC sintetico somministrato oralmente legalmente disponibile ed ugualmente sicura Dei rispondenti che hanno espresso un opinione la maggioranza 54 ritiene che la marijuana debba

    Original URL path: http://www.usidellacanapa.it/medicina/antiemetica.php (2016-01-31)
    Open archived version from archive

  • USI DELLA CANAPA - una risorsa di nome canapa
    idrofobia convulsioni neonatali corea e avvelenamento da stricnina Nel caso di avvelenamento da stricnina almeno la sua valenza è inferiore L autore con l aiuto di Horace Dozier testò l influenza della cannabis per quanto avesse effetto su una minima dose convulsiva di stricnina somministrata ai cani anche grandi dosi di cannabis non alterarono l effetto della stricnina sufficientemente da indicarne un antagonismo significativo Nel tetano e nell idrofobia la spasticità in origine è più cerebrale perciò in tali casi l antagonismo della cannabis può essere stato efficace Usi analgesici E lecito aspettarsi che le preparazioni di cannabis siano ragionevolmente efficaci nel combattere dolore di varia natura Si afferma che allevia il dolore ed aumenta l appetito in tutti i casi a prescindere da quali siano le cause del dolore e della perdita di appetito Hare dice durante il lasso di tempo nel quale questa notevole droga allevia il dolore alle volte si manifesta una condizione psichica molto strana e cioè che la diminuzione del dolore sembra dovuta al suo svanire in lontananza così che il dolore diminuisce gradualmente Mercer afferma che non arresta il dolore ma che ha un potere speciale su dolori di tipo spasmodico Wood dice che come analgesico è molto inferiore all oppio ma si può provare quando quest ultimo viene per qualche ragione contro indicato Certamente spesso dà sollievo in dolori di tipo nevralgico se somministrato a dosi intere Aulde afferma che come rimedio per alleviare da nevralgie sopraorbitali nessun articolo ci concede migliori prospettive della cannabis Mal di testa ed emicranie Farlow ha considerato la cannabis utile per il mal di testa nervoso MacKenzie dice che se continuato per qualche tempo è il rimedio più valido che abbia mai incontrato per il trattamento di mal di testa persistente Marshall non ritiene la cannabis utile in generale ma afferma comunque che sembra essere efficace in casi di mal di testa non acuti ma persistenti Riguardo all emicrania Stevens afferma che la Cannabis indica sia a volte molto utile Due gocce di estratto fluido si possono somministrare ogni mezz ora fino a che il dolore diminuisce oppure finché non si manifesta una leggera vertigine o confusione mentale Se è necessario le dosi possono essere aumentate Osler e McCrea hanno constatato che la Cannabis indica è probabilmente il rimedio più soddisfacente contro l emicrania Comunque nell ultima edizione di questo testo viene solamente consigliato che si può provare un corso prolungato di Cannabis indica Solis Cohen e Githens considerano la cannabis come una grande prestazione in alcuni casi di emicrania che non dipendano o che siano aggravati da uno sforzo della vista Fantus ne ha di recente raccomandato l uso in casi di emicrania prescrivendo 1cc dell estratto fluido in elisir iso alcolico anche N F McConnell Bastedo Hare Lewis e Bragman hanno menzionato favorevolmente il suo utilizzo contro l emicrania D altro canto Beckmann afferma che mentre una volta la droga era considerata specificamente utile contro l emicrania di recente è caduta in un probabilmente meritato

    Original URL path: http://www.usidellacanapa.it/medicina/terapie.php (2016-01-31)
    Open archived version from archive

  • USI DELLA CANAPA - una risorsa di nome canapa
    la cannabis usata come medicina sia stata generalmente somministrata per via orale sono state riconosciute certe difficoltà già dalla sua introduzione nella medicina occidentale da O Shaughnessey nel 1839 La più comune registrazione nell Elenco Generale del Medico precursore del XIX secolo dell Indicus Medicus la descriveva come overdose sebbene non danneggiasse a livello fisico gli effetti sulla mente erano allarmanti Mentre la somministrazione orale di cannabis utilizzando una titolazione gradualmente crescente può impiegare dei giorni per avere effetto essendo la percentuale di assorbimento variabile a seconda della mobilità e capacità del tratto gastrointestinale quella inalata invece produce un inizio d effetto molto più rapido entro alcuni minuti comparandolo alle ore dell altro metodo un accurata autotitolazione ed un efficacia sicura L attuale uso di sigarette o pipette per l inalazione di cannabinoidi è riconosciuto come portatore nell albero trachebronchiale e nelle cavità orali di numerosi irritanti e possibili carcinogeni assieme ai desiderati principi attivi La vaporizzazione separa i componenti chimici più terapeutici dalla pianta grezza o dalle impurità della resina e dai prodotti di disgregazione della pirolisi L escursione termica di vaporizzazione è significativamente sotto al punto d infiammabilità ed alla temperatura pirolitica dei cannabinoidi e dei componenti non cannabinoidi di cannabis grezza Tabella 1 Alcuni costituenti chimici della cannabis e le loro temperature di vaporizzazione Punto d ebollizione composto Gradi centigradi Gradi Fahrenheit Tetraidrocannabinoli 155 157 311 314 6 Cannabinoli 185 365 Cannabidioli 187 190 368 6 374 0 Ci sono qualcosa come 421 composti identificati nella cannabis 61 dei quali sono cannabinoidi Tutti questi composti sono pirolizzati in numerosi prodotti di degradazione i quali vengono condotti lungo il tratto respiratorio attraverso il processo del fumare Una qualsiasi mitigazione d irritazione alla cavità orale ed all albero tracheobronchiale nella somministrazione di principi attivi della cannabis soprattutto nell utente

    Original URL path: http://www.usidellacanapa.it/medicina/vaporizzazione.php (2016-01-31)
    Open archived version from archive

  • USI DELLA CANAPA - una risorsa di nome canapa
    e delle contrazioni degli aduttori erano 3 il totale sarebbe stato 18 6 3 0 L esaminatore ha visualizzato l EMG dell interferenza ripetuta del quadricipite durante la flessione del ginocchio da 0 a 90 gradi a diverse velocità ha inoltre valutato l abilità a camminare si é informato sulla risposta soggettiva del paziente sugli effetti collaterali della droga ed ha infine misurato i segni vitali Risultati Dieci pazienti hanno riferito di sentirsi sciolti e capaci di camminare meglio dopo aver ricevuto 5 o 10mg di THC Le differenze tra i gruppi ad intervalli di 180 minuti sono eloquenti P 0 01 la somma del punteggio dei due gruppi trattati differisce significativamente da quella del gruppo placebo P 0 005 Il punteggio di spasticità di quattro pazienti è migliorato più delle due deviazioni standard dalla media dopo 5 o 10mg di THC un paziente é migliorato dopo la somministrazione di placebo Il beneficio di due pazienti su tre che l hanno provato é stato appurato attraverso criteri oggettivi Sulla base dei punteggi di spasticità l esaminatore cieco ha identificato correttamente i test con il placebo in sette dei nove pazienti L indice di spasticità dell EMG si é dimostrato impraticabile su cinque pazienti in tre perché la resistenza alla distensione era troppo severa ed in due perché l attività elettrica non era sufficiente da essere registrata Tra i rimanenti quattro pazienti il modello d interferenza con l ispezione visiva era diminuito dopo il trattamento rispetto al modello di pre trattamento ad una considerevole velocità di distensione Gli effetti collaterali di 5 o 10mg di dosaggio orale sono stati minimi Due pazienti hanno affermato di sentirsi euforici uno dopo 10mg di THC e l altro dopo il placebo nessun altro paziente ha riportato effetti collaterali alle dosi relativamente basse che abbiamo adottato Discussione I nostri risultati preliminari ci suggeriscono che il THC o uno dei suoi derivati sintetici giustifica ulteriori studi come potenziale trattamento della spasticità Nonostante altri ricercatori in precedenza abbiano studiato gli effetti della marijuana su lavori motori complessi non riusciamo a trovare nella letteratura medica studi sugli effetti della marijuana nella spasticità Studi sperimentali sugli animali ci dicono che il THC ha un effetto inibitorio sui riflessi polisinaptici mediati attraverso la colonna vertebrale I risultati dei sezionamenti della neuraxi nei gatti eseguiti da Dagrimangian e Boyd 1 suggeriscono che l abilità di diversi tetracannabinoli a diminuire i riflessi polisinaptici di flessione si collegano alla sua azione nella regione tra il mesencefalo ed il primo segmento cervicale Kayaalp ed altri 2 postulano che il THC abbia effetto sia sulla conduzione del nervo che sulla contrazione del muscolo scheletale Sullivan 3 e colleghi hanno riscontrato nei cani una perdita di riflessi dose dipendente e una debolezza muscolare Sebbene il THC abbia dimostrato di essere clinicamente utile nel trattamento della nausea indotta da chemioterapia e nella riduzione della pressione intraoculare nel glaucoma i risultati di questi test hanno dimostrato i diversi svantaggi della droga Il primo è dovuto ai suoi potenziali

    Original URL path: http://www.usidellacanapa.it/medicina/spasticita.php (2016-01-31)
    Open archived version from archive

  • USI DELLA CANAPA - una risorsa di nome canapa
    fumato marijuana il 78 dei pazienti risultò libero dai sintomi Grinspoon Bakalar Marijuana la Medicina Proibita Negli ultimi anni sia in America che in Europa migliaia di pazienti sottoposti a chemioterapia per la cura del cancro e dell AIDS si sono organizzati in gruppi e associazioni per un mutuo aiuto a procurarsi la marijuana correndo notevoli rischi legali In California una grande campagna informativa e propagandistica ha consentito a queste associazioni di vincere un referendum popolare nel novembre del 96 che consente ai medici di prescrivere la marijuana come farmaco Attualmente in otto Stati americani dopo altrettanti referendum popolari è consentita la prescrizione della marijuana Minimizzare gli effetti terapeutici ed esaltare la pericolosità degli effetti secondari non è servito a buttare nel dimenticatoio questa medicina proibita rivelatesi utile nell epilessia nella depressione nel glaucoma nel dolore nell infiammazione nella spasticità nella nausea nell ansia e non solo La maggior parte dei medici italiani conosce la canapa sotto il nome di marijuana o Cannabis indica pochi associano questa pianta alla canapa italiana ancora meno sono quelli che realizzano mentalmente che tra Cannabis indica e canapa sativa non c è nessuna differenza botanica e o morfologica Quasi nessuno dei numerosi colleghi da me interpellati era a conoscenza delle potenzialità farmacologiche di questa pianta e tanto meno dell affidabilità e sicurezza come farmaco sia quoad vitam che per la scarsa rilevanza degli effetti collaterali Non si tratta certo di impreparazione ma la mancanza di bagagli informativi e la quasi assenza dagli studi di farmacologia medica ha evidenziato di questa pianta solo la droga più o meno pericolosa ma sempre droga Gli studi di tossicologia medica mi hanno consentito di approfondire la conoscenza di questo famoso THC delta 9 tetraidrocannabinolo sotto l aspetto tossicologico passando sotto tono le potenzialità farmacologiche Apprendo che il THC sostanza psicoattiva è una molecola lipofila cioè si lega facilmente ai grassi Dopo l assorbimento circola nel sangue e in 14 minuti la concentrazione ematica si dimezza poi impiega fino a 136 min per dimezzarsi ancora questi tempi rappresentano la distribuzione ai tessuti e la formazione dei metaboliti prodotti delle iniziali trasformazioni biochimiche del THC Queste trasformazioni avvengono principalmente nei polmoni e nel fegato con produzione di metaboliti quali il 7 OH THC e 11 OH THC 7 e 11 idrossi THC ancora più attivi del THC L eliminazione del THC e dei suoi metaboliti è urinaria ed intestinale e una singola dose viene eliminata completamente in una settimana Tra le altre curiosità apprendo che sul Sistema Nervoso Centrale il cervello il THC ha azione ipotermizzante abbassa la temperatura analgesica ed anticonvulsivante Abbassa la pressione del sangue specie quella ortostatica quando ci si alza in piedi da una posizione sdraiata provoca dilatazione dei bronchi etc etc Questi effetti intesi solo come complicanze aggiuntive agli effetti psicoattivi sono in realtà squisitamente farmacologici Migliaia di anni fa lo sapevano tutti oggi non lo sa più nessuno La Storia della Medicina ci dice molto o meglio ci diceva molto della canapa come medicina

    Original URL path: http://www.usidellacanapa.it/medicina/canapamedica.php (2016-01-31)
    Open archived version from archive

  • USI DELLA CANAPA - una risorsa di nome canapa
    America erano molto meno potenti dei campioni di canapa indiana Eckler Miller 1912 Ad ogni modo le case farmaceutiche private avevano più successo la Eli Lilly e la Parke Davis gestirono assieme una impresa rischiosa a Parkdale una tenuta della Parke Davis vicino a Rochester Michigan dal 1913 fino al 1938 per lavorare gli estratti di canapa ad uso medico inizialmente dalla Cannabis indica successivamente standardizzata in Cannabis americana da loro sviluppata su un tipo di pianta molto potente Wheeler 1968 Le case farmaceutiche commercializzavano gli estratti di canapa uniformemente efficaci ai livelli di 10mg per dose Parke Davis Company 1930 82 undici anni prima che fossero rimossi ufficialmente dalle medicine disponibili Nel 1941 la cannabis venne rimossa dalla United States Pharmacopoeia USP su ordine del Federal Bureau of Narcotics che dichiarò improvvisamente che la marijuana non aveva usi in medicina Mikuriya 1973 xx La rimozione dall USP non mise fine alla ricerca scientifica e sociale sulle forme molto potenti di cannabis che spaziavano dalla marijuana red dirt del Midwest all olio rosso dei laboratori Adams Pease e Clark 1940 descrissero i miglioramenti nelle procedure per preparare l olio rosso purificato della canapa selvatica del Minnesota la comparazione delle potenze tra la marijuana del Minnesota e l olio rosso era per Loewe direttore farmacologico del LaGuardia Committee Mayor s Committee on Marijuana 1944 186ff il comitato del Sindaco per la marijuana di significativo interesse Concentrati di olio rosso vennero usati assieme alla marijuana negli esperimenti del LaGuardia Committee sui prigionieri sotto la direzione personale di Loewe Mayor s Committee on Marijuana 1944 32 per un racconto soggettivo vedi Mezzrow e Wolfe 1946 317ff Negli anni 40 Adams e Loewe negli Stati Uniti e Todd in Inghilterra isolarono altri cannabinoidi compreso il THC che fu postulato da Adams 1940 come il principio attivo Questi isolati furono i principali sostegni della ricerca sulla marijuana durante gli anni 40 e 50 Un potente olio di marijuana creato come siero della verità per gli interrogatori dall Ufficio dei Servizi Strategici Office of Strategic Services durante la Seconda Guerra Mondiale Lee Shlain 1985 3 5 fu il precursore di successivi esperimenti clandestini condotti dalla CIA e dal Dipartimento della Difesa a Edgewood Arsenal nel Maryland da gli anni 50 ai 70 Mikuriya 1973 xxii Esperimenti con la droga synhexyl un potente analogo del delta3 THC furono svolti dagli anni 40 Adams et al 1941 fino a metà degli anni 70 Lemberger 1976 Pars Razdan 1976 ma vennero abbandonati prima che le sue potenzialità fossero completamente esplorate Negli anni 60 l identificazione del puro delta9 THC come il principio attivo nella cannabis Gaoni Mechoulam 1964 rese possibile l analisi delle potenze relative dei cannabinoidi direttamente su soggetti umani Isbell et al 1967 Nonostante Weil Zinberg e Nelsen 1968 dimostrarono la sicurezza della ricerca della marijuana sugli umani molta della ricerca americana degli anni 70 venne svolta con marijuana a bassa potenza poiché il governo non l avrebbe approvata con varietà ad alta potenza Infatti in uno dei primi studi Jones Stone 1970 un concentrato di THC fu rimosso dalla marijuana messicana e poi ridistrbuito nella partita affinché la marijuana ritornasse alla sua potenza di 0 9 di THC Fuori dagli Stati Uniti non vennero applicate queste restrizioni il fatto che il cannabidiolo interferisce con gli effetti del delta9 THC fu scoperto in Brasile usando entrambi i cannabinoidi purificati su persone Karniol et al 1974 Gli anni 60 e 70 videro un fiorire a livello mondiale della ricerca sulla cannabis essa includeva gli aspetti sociali psicologici chimici botanici e legali e comprendeva l enorme ampiezza di potenze e dosaggi Il lavoro più grande in botanica coinvolgeva le questioni sulla potenza l osservazione di fenotipi all Università del Mississippi Fetterman et AL 1971 ed in Canada Small 1979 la determinazione di un lectotipo per la Cannabis sativa L Stearn 1974 la distinzione della Cannabis sativa dalla Cannabis indica e Cannabis ruderalis Schultes et al 1974 e le tecniche di coltivazione per la produzione del THC aumentato Clarke 1981 Frank Rosenthal 1978 Perciò l affermazione di Cohen 1986 che tutta la ricerca attuale sulla marijuana è stata eseguita su materiale con 1 o 2 di THC non è accurata per quanto riguarda gli anni 70 o per qualsiasi altra decade tornando indietro al 1839 Essa ignora gran parte della ricerca di laboratorio negli Stati Uniti che è stata sommarizzata da Cohen stesso Cohen Stillman 1976 da Hollister 1986 e l Accademia Nazionale delle Scienze 1982 e da tutta la ricerca sociale sulla marijuana ad alta potenza in Giamaica Rubin Comitas 1975 Bowman Pihl 1973 in Costa Rica Carter Doughty 1976 in Grecia Fink et al 1976 e in Africa DUToit 1980 E difficile pensare ad un paese in cui l affermazione possa essere vera RECENTI STIME DI POTENZA Dall avvento della tecnologia di analisi quantitative ci sono stati sporadici rapporti sulla percentuale di delta9 THC ed altri cannabinoidi nei prodotti di cannabis naturale o semi sintetica Non opponendoci agli effetti psicofisici di altri cannabinoidi si pensa che la quantità di THC presente nei campioni di marijuana ne determini la potenza National Commission on Marijuana and Drug Abuse 1972 50 e la potenza è generalmente espressa dalla percentuale di THC rispetto al peso I risultati di analisi quantitative svolte su campioni di strada di marijuana sono stati pubblicati fin dalla fine degli anni 60 Questi risultati sono usualmente più alti del presunto 0 5 di THC contenuto nella marijuana menzionato per i primi anni 70 Lerner e Zeffert 1968 hanno descritto l elaborazione di analisi quantitative per la determinazione del contenuto di THC ed osservato una grande variazione tra i campioni di marijuana hashish e olio rosso ancora in uso a livello sperimentale negli anni 60 Nel 1968 il contenuto di THC di marijuana messicana confiscata era tra lo 0 8 e l 1 4 quello di hashish era in media un 8 e dell olio rosso un 31 Analisi quantitative di campioni di strada di marijuana e hashish svolte

    Original URL path: http://www.usidellacanapa.it/medicina/cannabisvecchiadroga.php (2016-01-31)
    Open archived version from archive



  •