web-archive-it.com » IT » Z » ZNS.IT

Total: 78

Choose link from "Titles, links and description words view":

Or switch to "Titles and links view".
  • Sala 4
    nel 1891 si è rinvenuto un ripostiglio di matrici costituite da blocchetti in pietra sia del tipo a una che a due valve combacianti in cui era incisa la forma dell oggetto da fondere Il ripostiglio di Ello Bacheca 2 Il termine ripostiglio indica un gruppo di oggetti di valore che erano stati nascosti nell antichità e mai più recuperati fino all arrivo degli archeologi Nell Età del Bronzo i ripostigli contengono spesso oggetti metallici che costituivano un bene prezioso Quando sono formati da lingotti o oggetti da rifondere possiamo interpretarli come tesoretti di proprietà di artigiani metallurghi Nel 1962 in una cava di pietra a 2 Km da Oggiono sulla strada per Ello LC in una frattura della roccia vennero alla luce oggetti di bronzo e ossa Nonostante la presenza delle ossa il modo in cui i reperti erano deposti fa escludere che si trattasse di una sepoltura poichè gli oggetti erano costituiti sopratutto da armi pregiate si ritiene che la cavità fosse un luogo di culto dove venivano fatte delle offerte Il ripostiglio conteneva due asce due spade due pugnali uno solo conservato tre punte di lancia un elmo a calotta in lamina di bronzo e frammenti di lamine e lastrine forse appartenenti ai paraguance dell elmo o ad uno scudo La necropoli di Appiano Gentile Bacheca 3 Nell Età del Bronzo in Itali settentrionale si distinguono due grandi aree culturali una orientale e una occidentale separate dalla zona di confine tra i fiumi Oglio e Serio La località di Canegrate in provincia di Milano dove si sono verificati i ritrovamenti più noti dà nome a una cultura comune ai territori della Lombardia occidentale del Piemonte orientale e del Canton Ticino Essa è nota sopratutto per i ritrovamenti funerari che testimoniano l usanza della cremazione Con l età

    Original URL path: http://www.zns.it/museo/Html/4.htm (2015-03-19)
    Open archived version from archive


  • Sala 3
    appartenenti a questa produzione sono stati raccolti anche nei dintorni di Como in particolare nello scavo di Montano Lucino Da qui proviene un pezzo molto interessante un frammento di parete di vaso a bocca quadrata probabilmente di forma piuttosto stretta e alta aveva applicata una presa di forma triangolare per facilitarne il trasporto modellata così da ricordare un volto umano con una larga bocca e gli occhi resi con due linee incise a spirale La cultura della lagozza Bacheca 2 Prende il nome da una località presso Besnate Varese e rappresenta la cultura diffusa nelle ultime fasi del Neolitico in Italia settentrionale prima metà del III millennio a C Il sito della Lagozza fu individuato nella seconda metà del 1800 a sud del lago di Varese L insediamento costituito da palafitte in legno era probabilmente posto sulla sponda di un laghetto prosciugatosi nel corso dei secoli e trasformatosi in una torbiera Elemento caratteristico della cultura della Lagozza è la ceramica a impasto fine di colore nerastro I vasi hanno forme tondeggianti e sono spesso chiusi da coperchi sono tipici i piatti con larghi bordi e tazze di varia forma In ceramica grossolana venivano realizzati recipienti troncoconici decorati con bugne elementi

    Original URL path: http://www.zns.it/museo/Html/3.htm (2015-03-19)
    Open archived version from archive

  • Il Paleolitico e il Mesolitico
    produrre una grande varietà di armi e strumenti adatti ad attività sempre più complesse A differenza dei loro predecessori Homo Abilis gli Homo Sapiens del Paleolitico potevano ottenere strumenti lavorati su entrambe le facce bifacciali di forma allungata dai quali ricavare lame o punte Durante il Paleolitico compare l uomo di Neandertal il quale si procurava da vivere prevalentemente con la caccia ai grandi mammiferi renne bisonti mammuth orsi effettuata con tecniche sempre più sofisticate battute di gruppo e trappole I Neandertaliani praticavano inoltre il culto dei morti e avevano l idea di una forma di sopravvivenza nell aldilà infatti accanto ai corpi sepolti rannicchiati venivano collocati utensili e resti di cibo ritenuti ancora necessari al defunto In Lombardia sono noti una trentina di ritrovamenti riferibili al periodo Paleolitico essi sono stati effettuati generalmente in grotte o ai piedi di pareti rocciose in località collinari che si innalzano sulla pianura Il Mesolitico Bacheca 2 In Italia settentrionale il Mesolitico l Età della pietra intermedia si sviluppa dopo la fine dell ultima glaciazione detta di Wurm tra 10 000 e 6 000 anni fa Di questo periodo sono le lame a forma geometrica e le dimensioni ridotte delle punte che portano

    Original URL path: http://www.zns.it/museo/Html/2.htm (2015-03-19)
    Open archived version from archive

  • Sala 1
    Sala 1 Sala del tempo Pagina Principale Sala successiva Aiuto

    Original URL path: http://www.zns.it/museo/Html/1.htm (2015-03-19)
    Open archived version from archive

  • hidden

    (No additional info available in detailed archive for this subpage)
    Original URL path: /museo/Bacheche/h_zoom18_1.htm (2015-03-19)


  • hidden

    (No additional info available in detailed archive for this subpage)
    Original URL path: /museo/Bacheche/h_zoom18_2.htm (2015-03-19)


  • hidden

    (No additional info available in detailed archive for this subpage)
    Original URL path: /museo/Bacheche/h_zoom18_3.htm (2015-03-19)


  • hidden

    (No additional info available in detailed archive for this subpage)
    Original URL path: /museo/Bacheche/h_zoom17_1.htm (2015-03-19)